Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Giochi riservati agli iscritti al forum.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart

Avatar utente
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8952
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da Hairless Heart »

HARVEST - voto 6,5 . Come avevo più o meno già accennato. Preferisco la Harvest col Moon attaccato.

LIKE A HURRICANE - voto 7 . Qui secondo me i lunghi assoli sono meno pesanti che altrove, dove però preferivo il "nocciolo" della canzone.

POCAHONTAS - voto 6 . Giusto per il testo, alla fin fine l'unica che mi piace veramente di Rust Never Sleeps, è MMHH.
-Non ci sono più le mezze stagioni.
-Si stava meglio quando si stava peggio.
-Band on the Run è troppo bassa.
Avatar utente
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8952
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da Hairless Heart »

E intanto....

https://www.rockol.it/news-742474/neil- ... rd-america

Neil Young e i Crazy Horse tornano in tour e annunciano un album
Il cantautore canadese e la sua band svelano i dettagli del nuovo album live "Fu##in' up"........
-Non ci sono più le mezze stagioni.
-Si stava meglio quando si stava peggio.
-Band on the Run è troppo bassa.
Avatar utente
rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2898
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da rim67 »

34) HARVEST: 7,5
Un buoun country stile Young che non può far altro che piacere.

35) LIKE A HURRICANE: 8.5
Ha ha ha, stassa identica cosa Aor, con la differenza che continua a piacermi come allora.

35) POCAHONTAS: 9
Non sapevo dell’aneddoto dell’Oscar. Brano ottimo e dunque anche impegnato.
"Ho lavorato nel settore musicale per un po'. Sì, in tournée con i Metallica. Facevo il tecnico del suono. Una manica di stronzi!" Drugo
Avatar utente
twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2567
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da twoofus »

@rim, se digiti su youtube Oscar, Marlon Brando, Little Feather ti esce tutto il filmato originale
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.
Avatar utente
rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2898
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da rim67 »

Grazie
"Ho lavorato nel settore musicale per un po'. Sì, in tournée con i Metallica. Facevo il tecnico del suono. Una manica di stronzi!" Drugo
Avatar utente
aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3166
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da aorlansky60 »

Hairless Heart ha scritto: 16/02/2024, 19:31
LIKE A HURRICANE - Qui secondo me i lunghi assoli sono meno pesanti che altrove, dove però preferivo il "nocciolo" della canzone.
Concordo su questa tua osservazione. Sono in qualche modo "più fluidi" rispetto a quelli "più liberi e selvaggi" di altri brani del suo passato (come "Cowgirl in the sand" e/o "Down by the river"), sarà anche per questo dettaglio che preferisco queste ultime due a quella in oggetto, anche se la tecnica esecutiva non è certo esemplare -come ha gia fatto notare Watcher- però "il mood" e relativo feeling trasmesso è decisamente incisivo ed efficace per chi ascolta (sempre per chi non sia edotto in fatto di tecnica alla chitarra, infatti proprio e soprattutto da chi sa suonarla e possiede una certa padronanza allo strumento, nella mia esperienza, sono pervenute le critiche più severe verso Neil Young e il suo modo di suonare l'elettrica...)
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.
Avatar utente
twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2567
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da twoofus »

Serata degli Oscar 1973, presentano Liv Ullman e Roger Moore: "Miglior attore protagonista: il premio va a Marlon Brando per il Padrino".
Si alza una splendida ragazza indiana, scalza sale sul palco: "Buona sera a tutti, mi chiamo Sacheen Littlefeather (Piccola Piuma), appartengo alla tribù degli Apaches e sono la Presidentessa del Comitato Nazionale per la difesa dell'immagine dei Natiivi americani". Poi legge: "Il signor Marlon Brando mi ha incaricata di leggere un lungo discorso, che per motivi di tempo devo sintetizzare. Il signor Marlon Brando comunica che è costretto a rifiutare il Premio Oscar come protesta per il trattamento che l'industria cinematografica e televisiva riserva da anni agli indiani, che per anni sono stati danneggiati...".
Il pubblico è sbigottito.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.
Avatar utente
twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2567
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da twoofus »

"...e forse Marlon Brando resterà con noi accanto al fuoco, e ci parlerà delle belle cose che ci sono a Hollywood... io, Marlon Brando e Pocahontas.".
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.
Avatar utente
twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2567
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da twoofus »

Io mi concentro sulle canzoni da postare, poi mi concentro sui testi da inserire e poi... mi dimentico di votare.
Queste tre sono nella mia top ten di Neil Young.

34) HARVEST: voto 10
Non posso farne a meno.

35) LIKE A HURRICANE: 9.5

35) POCAHONTAS: 9
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.
Avatar utente
aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3166
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da aorlansky60 »

...per il turno in corso siamo quasi al completo...
manca solo il voto di "ghigliottina" Watcher per ricondurci alla realtà... [smile]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.
Avatar utente
aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3166
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da aorlansky60 »

OT ma forse nemmeno poi tanto visto che rimango in argomento:

ieri mattina ho avuto una discussione amichevole [smile] con un mio amico proprietario di un negozio di dischi (e grande appassionato di Rock Americano), il quale sostiene che "RAGGED GLORY" è l'album migliore di N.Young(and Crazy Horse) degli ultimi 30anni... vorrei chiedere in particolare a Mick e Rim (che sembrano quelli che conoscono al meglio tutto il periodo del canadese) e a Twoofus cosa ne pensano... ieri ne ho ascoltato qualche pezzo in negozio (premetto che non lo conoscevo per niente) ma io non sono mica rimasto tanto convinto... [chin] a me è sembrato una sorta di ZUMA con molta meno ispirazione ed immaginazione, semplicemente con molti più watts erogati dagli amplificatori verso le chitarre...
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.
Avatar utente
twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2567
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da twoofus »

Ragged Glory, e prima di lui Freedom, uscirono nell'anno di grazia 1989 e 1990. Anno di grazia per i cosiddetti dinosauri: si risvegliarono gli Stones con Steel Wheels dopo alcuni album molto deboli (Dirty Work etc); si risvegliò Paul McCartney con Flowers in the dirt dopo gli orrori degli anni 80 (Pipes of peace, Press to play e i tremendi duetti con Michael Jackson), si risvegliò Dylan con Oh Mercy dopo anni di buio, e potrei continuare. Neil Young tornò alla luce dopo alcuni album insulsi (è un eufemismo), tra country puro, elettronica, rockabilly e così via. Il successo di Rockin in the free world e la collaborazione con i Pearl Jam gli ridiedero credibilità. Ma da qui a paragonarlo con i classici dei 70 ce ne vuole. E' anche vero che negli ultimi 30 anni non è che abbia fatto granchè.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.
Avatar utente
aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3166
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da aorlansky60 »

E' curioso che 30anni prima (con "Thrasher") Young descriva gli amici colleghi più o meno come dei fossili viventi (dal punto di vista artistico), ma poi che nel tempo egli stesso sia rimasto cristallizzato più o meno sullo stesso modello di Rock senza offrire molte alternative... dico questo a supporto di alcune opere degli ultimi anni di David Crosby ("Lighhouse" e "Skytrails"), e soprattutto i due meravigliosi [per me] albums realizzati a nome "CPR" a fine anni 90 (il primo omonimo e "Just like gravity"), che conosco [ed apprezzo] molto bene... in particolare gli ultimi due quasi più "jazz-rock" che "rock" (con arrangiamenti davvero raffinati e progressioni tali che a me ricordano gli STEELY DAN dei tempi migliori) e considerando anche gli ultimi albums fatti poco prima della sua scomparsa, ancora con una voce sorprendente, nonostante l'età...
Ultima modifica di aorlansky60 il 18/02/2024, 10:25, modificato 1 volta in totale.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.
Avatar utente
Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2236
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da Mick Channon »

Il periodo che va da "Freedom" (1989) a "Mirror Ball" (1995) , compreso la colonna sonora del film "Dead Man", è validissimo.Il sound decisamente energico e ispirato.In pieno periodo Grunge raccolse favori anche dal pubblico più giovane.Io rimango dell'idea che il meglio l'abbia dato negli anni 70.
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.
Avatar utente
aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3166
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da aorlansky60 »

"compreso la colonna sonora del film "Dead Man"...

[chin] ho commesso l'errore di prenderlo, diverso tempo fa, quest'album...
diciamo che unito alle immagini di quel film (dalla sceneggiatura assai particolare) ha un senso e "funziona" (per chi ascolta), ma ascoltato tal quale privato delle scene del film, beh, personalmente non posso dire la stessa cosa... [spock] ...direi indicato solo per fans zelanti del canadese... [spock]

"Io rimango dell'idea che il meglio l'abbia dato negli anni 70."

beh, osservazione fin troppo ovvia... sfido chiunque a sostenere il contrario...
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.
Avatar utente
twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2567
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da twoofus »

Sicuramente. Con gli exploit di Philadelphia e Harvest moon.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.
Avatar utente
Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4475
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da Watcher »

HARVEST Voto 7
Brano che si assimila dopo il primo ascolto ma comunque non stanca nel tempo.

LIKE A HURRICANE Voto 6,5
Senza nello “strafare” con quei lunghi e interminabili assoli (ma era un po’ il modus di quell’epoca), mi sarebbe piaciuta di più. Riascoltando gli assoli ci trovo qualche bello spunto ma anche tante banalità.

POCAHONTAS Voto 6
Scorre via liscia senza troppi sussulti. Piacevole, ma niente di più.
Sii te stesso; tutti gli altri sono già occupati. (Oscar Wilde)
Avatar utente
aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3166
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da aorlansky60 »

E allora, abbiamo il responso finale del 17mo turno :

34) HARVEST : media voto 7,83
35) LIKE A HURRICANE : media voto 8,00
36) POCAHONTAS : media voto 7,42


...turno nomine passa ora a Mick

[happy]


"en passant" [smile] questa è la "top ten" attuale :

01  OLD MAN
02  AFTER THE GOLD RUSH
03  HELPLESS
04  CORTEZ THE KILLER
05  SOUTHERN MAN
06  COWGIRL IN THE SAND
07  PHILADELPHIA
08  OHIO
09  LIKE A HURRICANE
10  MY MY, HEY HEY (Out of the Blue)


per la cronaca (anche se non si tratta di una competizione tra i partecipanti) Mick è in testa sia per la nomina del brano attualmente al vertice, sia per "l'accoppiata" di nomine che ha raccolto più consensi in media...
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.
Avatar utente
Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2236
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da Mick Channon »

Chiudo il mio lavoro con tre brani da "On the Beach",quello che ritengo il migior album di Neil Young insieme a "Everybody Knows This is Nowhere".
Li accomuna la parola Blues nel titolo,anche se di Blues vero e proprio c'è poco.

37) Revolution Blues
https://www.youtube.com/watch?v=2yK504X_wvs
Brano che vede il supporto della parte ritmica della Band cioè Rick Danko al basso e Levon Helm alla batteria,senza dimenticare David Crosby alla chitarra ritmica.Siamo sempre alle prese con le cavalcate elettriche anche se più contenuta nella durata.

38) Vampire Blues
https://www.youtube.com/watch?v=fn27aTInqBM
Del terzetto questo brano è quello che si avvicina maggiormente al Blues.C'e un bellissimo organo ad impreziosire il tutto con una "singhiozzante" chitarra che mi fa impazzire [exc]

39) Ambulance Blues
https://www.youtube.com/watch?v=EA2BNB_4m3g
Qui siamo alle prese con una ballata country piuttosto che un Blues vero e proprio.Il valore aggiunto per me è il violino.

Spazio ai testi,qui c'è un bel po di materiale [bop]
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.
Avatar utente
twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2567
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Diamo un voto alle canzoni: NEIL YOUNG

Messaggio da twoofus »

Prima di postare i testi, qualche piccola nota.
On the Beach venne subito dopo le pessime recensioni ricevute da Neil Young con il disco Time Fades Away. Ambulance Blues infatti si riferisce ai giornalisti specializzati che avevano demolito l'album e, nell'ultima strofa, probabilmente anche a Nixon, che era stato da poco rieletto.
Revolution Blues invece è chiaramente riferita alle vicende di Charles Manson e della sua Family, i quali commisero i noti omicidi a Los Angeles, nell’area di Laurel Canyon, scrivendo sui muri con il sangue delle vittime i titoli di alcune canzoni del White Album dei Beatles che, a suo dire, gli avevano "ispirato" i crimini: Helter Skelter, Piggies (i porci bianchi da uccidere per far cadere i sospetti sui neri) e appunto REVOLUTION. Per questo l'ho tradotta come Il Blues di Revolution.
Ultima modifica di twoofus il 22/02/2024, 23:15, modificato 1 volta in totale.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.
Rispondi