Addio al maestro Franco Battiato

Spazio riservato a tutti i cantautori italiani.

Moderatori: Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8141
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Addio al maestro Franco Battiato

Messaggio da Hairless Heart » 18/05/2021, 16:04

Lutto nel mondo della musica. Si è spento a 75 anni, dopo una lunga malattia, il cantautore Franco Battiato. L'artista, morto oggi nella sua residenza di Milo, era nato a Jonia (in provincia di Catania) il 23 marzo del 1945. Ha spaziato tra una grande quantità di generi, dalla musica pop a quella colta, toccando momenti di avanguardia e raggiungendo una grande popolarità. Era malato da tempo. La notizia del decesso è stata resa nota dalla famiglia. I funerali avverranno in forma privata.

https://www.ilgiorno.it/spettacoli/fran ... -1.6376954

https://www.corriere.it/spettacoli/21_m ... 89e2.shtml
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8141
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Addio al maestro Franco Battiato

Messaggio da Hairless Heart » 18/05/2021, 16:07

Una cellula

Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2255
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: Addio al maestro Franco Battiato

Messaggio da theNemesis » 19/05/2021, 9:12

Grande e controverso artista, quasi sempre "fuori dal coro".
R.I.P.
Dancing on time way...

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2502
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Addio al maestro Franco Battiato

Messaggio da Lamia » 19/05/2021, 10:42

Sinceramente conosco solo i pezzi piu’ famosi, riconosco finezza e genio , ma , ripeto, bisognerebbe conoscerlo a fondo .

R,I.P. [hearts]

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Addio al maestro Franco Battiato

Messaggio da aorlansky60 » 19/05/2021, 11:27

Conoscevo Franco BATTIATO e la sua musica prima che diventasse "famoso" anche al grosso pubblico, grazie al disco "Sulle corde di Aries" pubblicato nel 1974; inutile dire che questo Lp mi è piuttosto caro in quanto propone un tipo di musica di certo di non facile assimilazione (mi ricorda assai, specie nel suo pezzo più lungo, un altro disco sul genere pubblicato nel 1968, "RAINBOW IN CURVED AIR" di Terry Riley, che credo Battiato abbia studiato ed appronfondito...) ma comunque assolutamente affascinante nelle sonorità e nei minimalismi che propone. Credo che Franco Battiato attraverso la sua carriera e la sua continua "esplorazione" musicale [di vari generi] costituisca un caso unico a se stante nell'intero panorama musicale italiano del 900, è stato davvero un GRANDE e come tale merita di essere ricordato e continuamente riscoperto anche in futuro.

Possedeva la capacità e l'intelligenza di scrivere testi dissacratori verso il conformismo e lo "statu quo" nel quale si riparano la maggioranza delle persone di una comunità; uno di questi che ricorderò con più affetto proviene da un brano cantato -dal suo periodo in cui aveva "aperto" verso la forma canzone- quale "Up Patriots to arms!" :

"...e non è colpa mia se esiste l'imbecillità, se le pedane sono piene di scemi che si muovono..."
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2502
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Addio al maestro Franco Battiato

Messaggio da Lamia » 20/05/2021, 8:22

Mi sono piaciute le dichiarazioni di Roberto Vecchioni :

“Il primo incontro a un concerto di piazza all'inizio degli anni Settanta. Il genio, le sperimentazioni, la coerenza: "Era invulnerabile, non gliene fregava niente che una sua cosa non venisse capita.”

Ho riportato questo frammento perché avevo letto che nei primi anni 70 veniva fischiato ai concerti ( da qualcuno , non da tutti ovviamente) , contestato , evidentemente non capito , eppure lui continuava nella sua strada di ricerca .
Un grande !

Rispondi