L'album che poteva essere

Moderatori: MrMuschiato, Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 30/05/2018, 11:48

Giochino scemo, notando per l'ennesima volta come (prescindendo dalle raccolte posteriori) gli album dei Jethro Tull, almeno quelli del periodo d'oro (diciamo fino alla seconda metà degli anni Ottanta) siano caratterizzati, tra le altre cose, da esclusioni che farebbero la felicità di molti gruppi odierni.
Ho provato a stilare un'ipotetica lista di canzoni, cercando di stare nel formato vinile e di dare all'album una struttura verosimile. Ne esce, credo, una sorta di piccolo capolavoro.
(Ho incluso anche un paio di canzoni la cui collocazione in un album che io reputo in quanto tale - e non come raccolta -, ossia Living in the past, è quantomeno travagliata.)

L'album potrebbe intitolarsi, che so, come uno dei pezzi rimasti fuori anche da questo album, A stitch in time.

Ordunque.

Lato A, traccia 1 - Teacher
Brano con un riff immenso che risale agli anni di Benefit e poi è comparso in alcune versioni del citato Living in the past: forse non è del tutto uno "scarto"; ma secondo me ha i requisiti per stare qua. Credo sia un inizio col botto.

https://www.youtube.com/watch?v=CoI8meVAySE
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1409
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda theNemesis » 30/05/2018, 11:59

Conosco poco i Jethro Tull che non mi hanno mai entusiasmato (colpa mia... ) A parte qualche classico, non ho mai approfondito.
Grazie Mago per il thread che mi permetterà di ascoltare qualcosa di più di loro.
[nc]
Dancing on time way...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6291
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Hairless Heart » 30/05/2018, 15:56

Altro che giochino scemo: iniziativa lodevole!
....Mi pare di capire che tu consideri Teacher uno, seppur di lusso, scarto: non lo è! Come quasi tutte le canzoni di Living in the Past (che anch'io equiparo in tutto agli album ufficiali, potrebbe essere tranquillamente un best of), era già uscita in precedenza su 45 giri (o su extended play). Teacher usci nel gennaio del '70 in coppia con The Witch's Promise, raggiungendo il 4° posto nelle charts UK. E anzi, era compresa anche nell'edizione americana di Benefit (con un diverso missaggio, se non erro), inserita al posto di Alive and Well and Living in.
La canzone, in verità non amata da tutti i fans, è un gioiellino! [hearts] In quattro minuti scarti, c'è un bello sfoggio di estro.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 30/05/2018, 16:14

Hairless Heart ha scritto:Mi pare di capire che tu consideri Teacher uno, seppur di lusso, scarto: non lo è! Come quasi tutte le canzoni di Living in the Past (che anch'io equiparo in tutto agli album ufficiali, potrebbe essere tranquillamente un best of), era già uscita in precedenza su 45 giri

Ma infatti, per Teacher - e, parzialmente, per un'altra canzone che posterò - ho fatto uno strappo alla regola, perché è ottima e perché, comunque, non compare in nessuna versione "originale" degli album di inediti: mettiamola così.
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1728
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda rim67 » 30/05/2018, 20:19

Teacher è un gran pezzo e come avete detto non può essere considerato un brano minore, infatti poi inserito, appunto, in Living in the Past.
Insomma concordo con voi [smile]
La vita dentro agli occhi dei bambini denutriti, allegramente malvestiti, che nessun detersivo potente può aver veramente sbiaditi.

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 31/05/2018, 11:07

Lato A, traccia 2 - Jack Frost and the hooded crow

Si tira un attimo il fiato con questo bel brano, dalla sonorità tipicamente tulliana, risalente - se non erro - alle sessioni dell'ottimo Broadsword and the beast, album del 1982. La canzone è stata pubblicata nel 1986 come lato B del singolo Coronach e, due anni dopo, inserita nella celebre raccolta 20 years of Jethro Tull.

https://www.youtube.com/watch?v=R0d5oXghbeg
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6291
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Hairless Heart » 31/05/2018, 17:23

Brano che, personalmente, non arriva ad entusiasmarmi. Uno dei tanti a tema natalizio, e poi ripresi per il Xmas Album del 2003.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 01/06/2018, 11:05

Lato A, traccia 3 - Part of the machine

Il centro nevralgico del primo lato pesca tra gli scarti di Crest of a knave, uscito nel 1987 e forse l'ultimo grande classico dei Jethro Tull prima dell'onestissima terza parte di carriera, caratterizzato dall'alternanza di toni morbidi e duri che, in alcuni passaggi, ricordano (ma non scopiazzano) i Dire Straits, che in quegli anni erano al culmine del loro successo.
L'anno successivo il brano è anch'esso ripreso per 20 years of Jethro Tull e, peraltro, gli è dedicato un maxi singolo.

https://www.youtube.com/watch?v=Rwlrx2rLFsE
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 04/06/2018, 9:24

Lato A, traccia 4 - Kelpie

Altro momento di quiete, nell'alternanza tra elettrico e acustico che, tra le altre cose, ha resto grande questo gruppo, è questa Kelpie. Rimasta fuori dall'ottimo Stormwatch - album che, nel 1979, chiude la cosiddetta trilogia folk dei Jethro Tull -, il brano è dedicato a una figura mitologica celtica, un demone in grado di assumere la forma di un cavallo nero (almeno secondo wikipedia). Anche questo brano troverà poi posto nel più volte citato 20 years of Jethro Tull.

https://www.youtube.com/watch?v=tOy9MOW5NB4
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 05/06/2018, 11:58

Lato A, traccia 5 - 17

Seconda parziale eccezione per questo brano pazzesco, che - pur non comparendo su Stand up, nello stesso anno (il 1969) è uscito come lato B di Sweet Dream. Troppo poco per non mettercelo - e in versione estesa.

https://www.youtube.com/watch?v=Dso9s98k_AE
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6291
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Hairless Heart » 05/06/2018, 12:16

Part of the machine: buon pezzo, simile per struttura ad altri dello stesso periodo. Secondo me negli anni '90 hanno fatto di meglio.
Kelpie: Brano costruito, credo in un secondo momento, attorno alla sezione strumentale che è stata proposta, essa sola, per molti anni nei concerti.
17: non condivido il "pazzesco": un tantino ripetitiva, no? La versione corta, apparsa in 20 years... è già sin troppo lunga, a mio parere.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 07/06/2018, 13:58

Hairless Heart ha scritto:17: non condivido il "pazzesco": un tantino ripetitiva, no? La versione corta, apparsa in 20 years... è già sin troppo lunga, a mio parere.

Mah... a me piace molto, è di quei brani che fanno muovere il piede; e poi ho un debole per il suono pieno e corposo.

Lato A, traccia 6 - Summerday sands

Chiude il primo - lungo, circa ventotto minuti, forse troppi - lato questo delicato scarto dell'ottimo Minstrel in the gallery (1975), uscito comunque come lato B proprio del singolo col brano che dà il titolo all'album (quante cose che si scoprono) e - anche lui - ripreso nel solito 20 years of Jethro Tull (strano che ci sia stato tutto in tre sole cassette).

https://www.youtube.com/watch?v=uBM-1dAibRk
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6291
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Hairless Heart » 08/06/2018, 23:30

Pezzo assolutamente delizioso, qualitativamente in linea con l'album di riferimento. [hearts]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1409
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda theNemesis » 08/06/2018, 23:52

Minstrel in the gallery splendido album!!!!
Questo pezzo lo trovo un tantino noioso e ripetitivo...
Dancing on time way...

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 11/06/2018, 10:10

Ringraziando per la partecipazione - A stitch in time è già disco di biada - passo con allegria al secondo lato.

Lato B, traccia 1 - Lick your fingers clean

Secondo lato che si apre cogli sbuffi di flauto di quella che è passata alla storia come la dodicesima canzone del celeberrimo Aqualung (1971). Lick your fingers clean, ripescata per il solito 20 years of Jethro Tull (e contestualmente per il maxi singolo Part of the machine di accompagnamento), nella sua esplosiva brevità contiene forse - dal cinquantaseiesimo secondo - il più bell'assolo breve di flauto dell'intera discografia dei Jethro Tull

https://www.youtube.com/watch?v=z0MSpYSpcPI
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 12/06/2018, 9:20

Lato B, traccia 2 - Beltane

Bel brano dalle sonorità folk, inserito tra gli inediti di Songs from the wood anche se - leggo da wikipedia - risalente in realtà alle sessioni del successivo Heavy horses. Sapete già dove altro trovarla. Nella stessa pagina si legge anche che a Beltane si tiene un celebre festival celtico.

https://www.youtube.com/watch?v=L8_mYhYLTLk
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6291
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Hairless Heart » 12/06/2018, 15:07

Lick your fingers clean . E qui scatta il domandone: meglio questa, o la versione definitiva uscita in War Child col titolo Two Fingers? Io sono tra i pochi che preferiscono quest'ultima.

Beltane . Finale un tantino allungato. :?
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 12/06/2018, 17:07

Hairless Heart ha scritto:Lick your fingers clean . E qui scatta il domandone: meglio questa, o la versione definitiva uscita in War Child col titolo Two Fingers? Io sono tra i pochi che preferiscono quest'ultima.


Quella di War Child (album molto bello, per quanto mi riguarda) è una signora canzone, ma secondo me non ha la "ruspantezza" di Lick your fingers clean - e comunque se ne discosta parecchio, è più un'evoluzione che una versione definitiva.

E poi manca l'assolino di flauto.
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 14/06/2018, 9:40

Lato B, traccia 3 - Glory row

Un brano più leggero e dalle pretese minori, che però presenta le sonorità che distinguono l'album dalle cui sessioni proviene - quelle di War Child; belli i fraseggi tra il sassofono (i nostri arrivavamo da A passion play) e gli strumenti acustici.

https://www.youtube.com/watch?v=kEE2w2PeDqM
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Autore del Topic
Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1062
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: L'album che poteva essere

Messaggioda Il mago di Floz » 18/06/2018, 12:32

Lato B, traccia 4 - Jack-A-Lynn

Uno dei pezzi forti dell'album, Jack-A-Lynn (Jacqueline?) è un pezzone che arriva dalle sessioni di Broadsword and the beast (1982) - o almeno credo, visto che è inclusa nella rimasterizzazione dello stesso - ed è stato poi incluso nell'immancabile 20 years of Jethro Tull e nell'EP Rocks on the road (1992), che ha seguito di un anno l'uscita di Catfish rising. Il brano si contraddistingue per la divisione in due distinte parti - la prima acustica, la seconda elettrica - alla base di molti ottimi pezzi del gruppo.

https://www.youtube.com/watch?v=EY29jOGjoW8
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.


Torna a “Jethro Tull”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite