Concerto Grosso per i New Trolls

Sezione dedicata a tutti gli artisti che hanno contribuito alla scena progressive italiana.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da Harold Barrel » 01/11/2011, 19:49

Vi confesso che ho letto e sentito (su internet e non solo) opinioni a volte molto discordanti riguardo quest'album che, secondo me, è un capolavoro, e che ha determinato definivamente il mio avvicinamento al Rock Progressivo (italiano e non). Riascoltandolo a distanza di qualche anno mi accorgo che non è certamente un'opera perfetta, però credo che gli arrangiamenti siano molto calzanti, che le parte dell'orchestra non siano affatto forzate e che si integrino bene sia con il sound (decisamente Rock) del gruppo sia col genere musicale; cosa che non si può certo dire, per fare un esempio, sull'ultimo tour dei Deep Purple o su quello di Sting, dove credo che l'orchestra sia solo un riempitivo dettato da una questione di moda.

Siete d'accordo? 8-)
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da TRE » 01/11/2011, 22:08

ti confesso che è un disco che non ho mai ascoltato.

il problema è che quando ero ragazzo i new trolls erano già diventati una pop band imbarazzante con canzoni mielose degne di san remo e con un impasto vocale alla bee gees da far vomitare.

onestamente non ho mai avuto la voglia di ascoltarlo quindi non saprei cosa dirti.

sarei letteralmente sorpreso se fossero riusciti a raggiungere le vette della sacra triade del prog italiano ed anche della triade di riserva ( locanda delle fate, pierrot lunarie e acqua fragile)

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da Harold Barrel » 02/11/2011, 13:32

Allora prova ad ascoltarlo, TRE, credo che ti piacerà, o almeno credo che ci troverai qualcosa di interessante.
E' un disco Progressive a tutti gli effetti, fidati.
TRE ha scritto:il problema è che quando ero ragazzo i new trolls erano già diventati una pop band imbarazzante con canzoni mielose degne di san remo e con un impasto vocale alla bee gees da far vomitare.
Beh, non hai tutti i torti... Però San Remo in quegli anni era ad un livello decisamente più altro di oggi. Pop, ma con stile. O almeno io la penso così ;)
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4195
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da Watcher » 02/11/2011, 15:37

Ma cosa ne vuoi sapere tu di San Remo (o Sanremo?) che non eri manco nato!!
Ma va là, scherso! :lol: :lol:
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

prog91
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/07/2011, 21:55

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da prog91 » 03/11/2011, 17:04

Il Concerto Grosso è sempre stato uno dei miei alcun Prog preferiti. Forse l'unico difetto che ha è che non riesco ad ascoltarlo molte volte di seguito, mentre ad esempio i Genesis o gli ELP non mi stufano mai.
È sicuramente un ottimo disco, forse rimasto un poco incompreso... :?

Avatar utente

Sr.HammilGabriel
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 58
Iscritto il: 10/11/2011, 15:00

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da Sr.HammilGabriel » 10/11/2011, 17:32

Nella Sala Vuota.... 20 minuti di pura goduria, strumentale..... all'inizio all'hammond sembra John Lord

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da Harold Barrel » 11/11/2011, 19:10

Sr.HammilGabriel ha scritto:Nella Sala Vuota.... 20 minuti di pura goduria, strumentale..... all'inizio all'hammond sembra John Lord
Concordo, assolutamene [approve]
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

mozo
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 246
Iscritto il: 26/12/2011, 17:03

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da mozo » 04/01/2012, 13:48

Un capolavoro del progressive italiano. Nelle parti di flauto sembra quasi di sentire Ian Anderson al top della forma. Anch'io non riesco ad ascoltarlo molte volte di seguito, ma quando lo faccio, lo ascolto con il massimo della volgia e il massimo dell'ammirazione per questa band, o almeno per la band di quel periodo (1972 se non mi sbaglio). Si sta parlando del primo e originale Concerto Grosso si?

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da Harold Barrel » 05/01/2012, 13:22

mozo ha scritto:Si sta parlando del primo e originale Concerto Grosso si?
Sì, credo proprio così. Arrangiato dal direttore d'orchestra Maurizio Salvi, se non sbaglio.
Da Wikipedia.
Wikipedia ha scritto:Negli anni '70 inizia a collaborare con il noto gruppo New Trolls, con i quali incide il noto album Concerto grosso nelle vesti di tastierista.
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da SH61 » 11/01/2012, 12:59

TRE ha scritto: sarei letteralmente sorpreso se fossero riusciti a raggiungere le vette della sacra triade del prog italiano...
Infatti non ci sono riusciti. Soprattutto a causa di una qualità troppo altalenante della loro produzione e che tale sarebbe rimasta anche nel periodo pop (Quella carezza della sera... Aldebaran (?)... ma poi ?

Anche il loro album "Senza orario e senza bandiera" spesso citato, in certi punti lo trovo soporifero.... Peccato però, avrebbero potuto tirare fuori di meglio, i numeri li avevano.

P.S. Sanremo è stato SEMPRE di basso livello, anche se ricordo alcuni anni in cui riuscivo a salvare 4/5 brani di tutta la kermesse.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Concerto Grosso per i New Trolls

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 24/11/2019, 15:59

Davvero incredibile l'involuzione di questa band, partita con una sorta di Rock psichedelico italiano (penso furono i primi nella penisola a proporre quel sound), affermatasi nella stagione d'oro del Progressive tricolore e poi deragliata al giro di boa dei '70 verso il pop più mieloso e incosistente. Ricordano da lontano il percorso dei Genesis, solo che loro qualche cosa nel periodo pop di salvabile lo hanno anche fatto.
"Mother, didn't need to be so high."

Rispondi