...e non abbiam bisogno di parole

Spazio di riflessione dedicato a discussioni meta-musicali o che toccano diversi generi musicali contemporaneamente.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2089
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Mick Channon » 24/04/2013, 14:58

In questi giorni sto ascoltando gli Hot Tuna ,band nata alla fine dei 60 grazie a Jorma Kaukonen e Jack Casady dei Jefferson Airplane,tra gli altri c'è questo bellissimo brano strumentale (Water Song)

Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3845
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da reallytongues » 24/04/2013, 16:26

Bellissimo Mick, mi ero dimenticato di sto disco che ho pure in vinile
Ho solo questo dei Tuna, gli altri come sono?
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2089
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Mick Channon » 24/04/2013, 17:49

Io oltre a "Burgers" conosco solo "First pull up,then pull down" un live del 71 e poi "The phosphorescent rat" del 73.
"Burgers" e sicuramente il mio preferito ,anche il live non è male,in ambedue i dischi trovo eccezionale l'uso del violino ad opera di Papa John Creach. Nel disco del 73 il violino e assente e la chitarra di Kaukonen la fa da padrone
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da rim67 » 24/04/2013, 18:38

Mick Channon ha scritto:la chitarra di Kaukonen la fa da padrone
io ho "Quah" di Kaukonen, molto bello, per chi ama la chitarra acustica lo consiglio vivamente.....confesso che è parecchio tempo che non ascolto "Burgers", dovrò fare un ripasso [smile]
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7790
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Hairless Heart » 18/10/2013, 0:23

Dal miglior album solista di Ian Anderson, uno dei due strumentali: Boris Dancing

Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

2Old2Rock2Young2Die
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1392
Iscritto il: 20/09/2013, 16:15

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da 2Old2Rock2Young2Die » 18/10/2013, 17:40



Darryl Way's Wolf - Mc Donald's Lament
strumentale poco noto ma secondo me bellissimo. Al violino Darryl Way (Curved Air, Jethro Tull)
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
"But don't you think that I know that walking on the water, Won't make me a miracle man?"

Avatar utente

Hogweed
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 15
Iscritto il: 22/10/2013, 14:38

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Hogweed » 23/10/2013, 9:04

Io metterei tutti i "Larks' Tongues in Aspic" (part I, II, III, IV) dei KC.
heracleum mantegazzianum

Avatar utente

Antonio Banche
Novellino
Novellino
Messaggi: 45
Iscritto il: 12/01/2013, 14:27
Località: Trento

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Antonio Banche » 23/10/2013, 14:19

Indimenticabile lo strumentale per eccellenza dei Genesis del periodo Post-Gabriel, che riassume "l'essenza dell'album A Trick of the Tail".

Los Endos - Genesis


Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da rim67 » 08/11/2013, 16:42

Bellissimo strumentale genesiano Antonio.....anche se io, in realtà, avevo votato AFTER THE ORDEAL [smile] http://vintagerockforum.altervista.org/ ... f=42&t=761

Proprio ora ho finito di sentire "She Said" dei "Barclay James Harvest" [hearts] [hearts] [hearts]

Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7790
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Hairless Heart » 30/01/2014, 17:06

La tipica canzone che si conosce , ma non si sa di chi sia. Io l'ho scoperto oggi. :oops:

Barry White - Love's theme

Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da SH61 » 31/01/2014, 11:17

Hairless Heart ha scritto: ma non si sa di chi sia.

Anche perchè, spesso, come esecutore veniva citata la "Love unlimited orchestra" (e, dato che questo brano è strumentale, a maggior ragione) di cui White era il boss.
Aggiungi poi che Barry viene ricordato soprattutto per il vocione e capisci il perchè molti sono nella tua stessa situazione...

Avatar utente

Topic author
mimmo il meccanico
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 371
Iscritto il: 18/12/2011, 9:54

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da mimmo il meccanico » 01/02/2015, 10:25

Quel mattacchione di Dick Dale con Nitro

ok e adesso?

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4142
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Watcher » 01/02/2015, 15:18

Ma che caspita di chitarra ha? :lol: :lol:
Una stratocaster per mancini (lui è mancino come si può vedere) ma con le corde a rovescio! :shock:
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1068
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Il mago di Floz » 02/02/2015, 5:03

Bella discussione! Dei Jethro Tull ha giàd detto il buon Hairless - tra le altre, io aggiungerei la bellissima Elegy e il delizioso Nice little tune, cuore della suite Baker street muse.

Molte strumentali caratterizzano peraltro i lavori del mio adorato progetto di Alan Parsons: si va dalle relativamente note Sirius, Mammagamma e The gold bug a perle molto meno conosciute, come la straordinaria suite The fall of the house of Usher (che poco tempo fa ho recensito qui), l'inesorabile Genesis ch. 1 v. 32 e l'oscura Lucifer.

Altre tre strumentali - sì, lo so, mi dilungo sempre - che mi sono sempre piaciute sono Fanfare for the common man, stupendo rifacimento di Emerson, Lake & Palmer di un brano del compositore statunitense Aaron Copland, To the unknown man di Vangelis e, visto che siamo in tema spaziale, il capolavoro Prophecy dei Rockets.
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

zeppelin
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 62
Iscritto il: 18/04/2013, 18:39

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da zeppelin » 13/02/2015, 18:47

Metallica - Orion



roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da roberto63 » 21/02/2015, 10:52

Dal 1° album dei Journey, un piccolo gioiello del periodo hard rock con implicazioni fusion e accenni di prog:
Topaz

Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7790
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Hairless Heart » 29/11/2015, 16:54

Rispolvero il topic per condividere questa gioiellino di Steve Hackett, datato 1979: Spectral Mornings.

Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7790
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Hairless Heart » 21/02/2017, 1:04

Vagando nel cyberspazio, mi sono imbattuto in questo articoletto che tratta il tema di questo topic, citando alcune canzoni da noi postate.

http://www.spettakolo.it/2017/02/04/lin ... rumentali/

E, di seguito, ho scoperto questo album (compilation?) di questo artista, che non sapevo fosse italiano: The Duke of Burlington, al secolo Mario Battaini.
Celebre il primo pezzo, Flash, ma ce ne sono altri meritevoli, compresa una riproposizione della Bourée versione Jethro Tull (ma solo da metà in poi ?!?).

Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Narcissus
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 91
Iscritto il: 20/01/2017, 20:32

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da Narcissus » 12/03/2017, 17:30

Giocando un po' sporco potrei schiaffare qua tutto The Six Wifes of Henry VIII o gran parte dei brani firmati Brand X, ma faccio una selezione e ve ne segnalo solo due:
- Catherine of Aragon, di Wakeman



- Macrocosm, dei Brand X



Buon ascolto!
Prima o poi tutti ascoltano i Genesis, anche voi dovrete ascoltarli. E quando questo avverrà, desidererete averlo fatto dall'inizio.
- Keith Emerson

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2036
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: ...e non abbiam bisogno di parole

Messaggio da theNemesis » 13/03/2017, 9:22

Brand X.... l'altro pianeta di Collins (finchè c'è stato) [smile]

Grande musica, la loro, con strumentisti di assoluto valore.
Dancing on time way...

Rispondi