The Christmas Album

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: The Christmas Album

Messaggio da Hairless Heart » 27/12/2014, 17:30

Dove eravamo rimasugli? Ah si, a Ring Out Solstice Bells, vera e propria hit-single ai tempi di Songs from the Wood, qui decisamente in una versione peggiorativa.



Disse in proposito il Vate:
"E' una canzone di Natale con due peculiarità: intanto una ritmica non comune, come molti nostri pezzi, per cui ci vogliono tre gambe e mezza per ballarla. E poi parla non proprio del Natale ma del Solstizio d'Inverno, che veniva festeggiato dagli antichi Druidi prima che il Cristianesimo imponesse il cambio di data. Comunque, resta un'ottima ragione per festeggiare!". Una semplice canzoncina di Natale, non sia mai.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: The Christmas Album

Messaggio da Hairless Heart » 27/12/2014, 18:12

All'epoca ne fu fatto anche un videoclip:

https://www.youtube.com/watch?v=6qcPS-J0HTg
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: The Christmas Album

Messaggio da Hairless Heart » 30/12/2014, 19:21

La penultima canzone del lotto non è altro che la solita, inutile, superflua, scontata e fuori tema versione di Bourée. Mi rifiuto di postarla.
Hairless Heart ha scritto:..... e tre, più una, canzoni nuove.
E siamo al "più una". A winter snowscape è infatti firmata Martin Barre, e costituisce una novità assoluta in casa Tull (live esclusi, vedi Bursting Out). Doveva essere una bonus track, com'era solito fare Anderson in quel periodo tra i suoi dischi e quelli della band, ma poi questo strumentale, dall'album solista di Barre "Stage Left", è diventato a tutti gli effetti parte dell'album. Ed è un pezzo davvero sciccoso, vagamente hackettiano. Si sente che la mano è diversa, e forse proprio per questo, paradossalmente, è il pezzo che preferisco dell'album.



Buon anno a tutti! [bye]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: The Christmas Album

Messaggio da rim67 » 31/12/2014, 12:32

Hairless Heart ha scritto:A winter snowscape è infatti firmata Martin Barre
Ah.... mi era sfuggita la firma, una canzone molto bella [approve]
Hairless Heart ha scritto: Buon anno a tutti! [bye]
Buon anno!
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Rispondi