Italian Prog

Sezione dedicata a tutti gli artisti che hanno contribuito alla scena progressive italiana.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Topic author
Fine Line
Novellino
Novellino
Messaggi: 41
Iscritto il: 24/03/2011, 18:10
Località: Pisa, Italia

Italian Prog

Messaggio da Fine Line » 24/03/2011, 20:24

Il dibattito è aperto (da un sacco di tempo), ma a noi interessa il gusto personale, no?
Qual è, secondo voi, il miglior album di Prog Italiano? Storia di un minuto, Terra in bocca, Ys, Palepoli, Arbeit Macht Frei, Io sono nato libero, o qualcun altro... magari il live delle Orme?
Il mio? Zarathustra, del Museo Rosenbach.
Quando la Musica è finita, alza il Volume

Avatar utente

Ago
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 125
Iscritto il: 24/02/2011, 14:32
Località: Imperia

Re: Italian Prog

Messaggio da Ago » 24/03/2011, 22:11

Il mio personale parere:
Di sicuro PFM, sono indeciso tra "Storia di un minuto" e "Per un amico"... [chin]

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8113
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Italian Prog

Messaggio da Hairless Heart » 24/03/2011, 22:18

Me ne vengono in mente due:
-Live in USA della PFM e
-Fetus di Franco Battiato.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Fine Line
Novellino
Novellino
Messaggi: 41
Iscritto il: 24/03/2011, 18:10
Località: Pisa, Italia

Re: Italian Prog

Messaggio da Fine Line » 24/03/2011, 22:22

Della PFM io personalmente preferisco Storia di un minuto. Più immediato, meno 'consapevole'. Anche il live è grandioso.
Fetus , mitico.
E Aria di Alan Sorrenti?
Quando la Musica è finita, alza il Volume

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8113
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Italian Prog

Messaggio da Hairless Heart » 24/03/2011, 22:25

Vorrei incontrarti è da BRIVIDI, una delle più belle canzoni d'amore di sempre, per il resto un buon disco ma un tantino pesantuccio in alcune parti "vocalizzate".
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Fine Line
Novellino
Novellino
Messaggi: 41
Iscritto il: 24/03/2011, 18:10
Località: Pisa, Italia

Re: Italian Prog

Messaggio da Fine Line » 24/03/2011, 22:28

E' la mia preferita, Vorrei incontrarti, d'accordo con te che sia una delle love song più belle mai scritte. Si, Aria in certe parti è un tantino pretenzioso e pesante, ma penso, la Finestra di Camisasca a parte, sia un caso unico nel prog italiano. Se poi andiamo fuori, ok, Tim Buckley e Peter Hammill...
Quando la Musica è finita, alza il Volume

Avatar utente

Ocrame
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 233
Iscritto il: 28/03/2011, 19:54
Località: Pordenone

Re: Italian Prog

Messaggio da Ocrame » 28/03/2011, 20:19

Conerto grosso dei new trolls che ne pensate? Comunque storie di un minuto spacca di brutto!! sono indeciso tra Dove...Quando... parte II e la carrozza di Hans, anche se la carrozza di Hans mi piace di più nella versione di Story!
Ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. Raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser E tutti que momenti andranno perduti nel tempo…

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Italian Prog

Messaggio da Harold Barrel » 03/04/2011, 20:21

Ammetto che per quanto riguarda il rock progressive italiano ho ancora molto da ascoltare e imparare. Conosco qualcosa di tutti i gruppi di cui si è parlato qui ma non in modo abbastanza approfondito. Se devo esprimere un preferenza, va a 1. Concerto Grosso per i New Trolls. Ci sono molto affezionato perché il primo album prog italiano che ho ascoltato come si deve.
2. Storia di un minuto. Fino a poco tempo fa ne conoscevo solo due canzoni, per l'esattezza È festa e Impressioni di Settembre, entrambe sicuramente bellissime, però nel contesto dell'intero album rendono sicuramente di più. [approve]
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Ocrame
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 233
Iscritto il: 28/03/2011, 19:54
Località: Pordenone

Re: Italian Prog

Messaggio da Ocrame » 03/04/2011, 20:49

Harold Barrel ha scritto:Ammetto che per quanto riguarda il rock progressive italiano ho ancora molto da ascoltare e imparare. Conosco qualcosa di tutti i gruppi di cui si è parlato qui ma non in modo abbastanza approfondito. Se devo esprimere un preferenza, va a 1. Concerto Grosso per i New Trolls. Ci sono molto affezionato perché il primo album prog italiano che ho ascoltato come si deve.
2. Storia di un minuto. Fino a poco tempo fa ne conoscevo solo due canzoni, per l'esattezza È festa e Impressioni di Settembre, entrambe sicuramente bellissime, però nel contesto dell'intero album rendono sicuramente di più. [approve]
Concerto grosso con dietro l'orchestra è una cosa magnifica! (peccato che dopo i new trolls abbiano iniziato a fare musica del kaiser!) Con il flauto che sembra quello di Ion Anderson dei Jethro Tull [slurp] Ho avuto l'onore di andare a vedere le Orme in concerto, mi ricordo che era una cosa magnifica! Peccato che era tanto tempo fa e non mi ricordo bene :( Poi ho sentito che è uscito un loro disco nuovo, qualcuno sa niente?
Ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. Raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser E tutti que momenti andranno perduti nel tempo…


mauro
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 10
Iscritto il: 10/02/2011, 21:39

Re: Italian Prog

Messaggio da mauro » 06/04/2011, 21:10

Felona e Sorona delle Orme per me è stato il primo album prog che ho conosciuto e ricordo che per molto tempo per me è stato uno dei più grandi album mai fatti. Ancora adesso lo ascolto molto volentieri e lo trovo una magnifica idea sopratutto per come è stato concepito a livello diconcept album. Dopo parecchi anni verso la fine degli anni 90 le Orme sono rinate con una formazione senza l'originario Tagliapietra e hanno pubblicato una trilogia che li ha riportati ai fasti delle origine: davvero buona! Nei giorni nostri nuovo rimescolamento: esce il batterista Miki Dei Rossi, rientrano Tagliapietra e pure Tolo Marton. Pare che oltre ai concerti che stanno facendo in giro per l'Italia stiano preparando un nuovo album. Sono convinto che non ci deluderanno!

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8113
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Italian Prog

Messaggio da Hairless Heart » 06/04/2011, 23:52

Perdonami Mauro ;) , ma ci sono alcune inesattezze in quello che scrivi. Della formazione storica il primo a fuoriuscire è stato il tastierista Tony Pagliuca, nel '92, sostituito dall'ottimo Michele Bon. Tagliapietra se n'è andato solo un paio di anni fa, pare per qualcosa successa col batterista Michi DeiRossi. Il quale ha riformato la band con un nuovo cantante (ignoro chi sia) e qualche altro elemento. Li ho intravisti su RaiUno un paio di mesi fa da Carlo Conti.
Nel frattempo Aldo Tagliapietra ha riallacciato i rapporti con Pagliuca e proprio in questo momento suonano dal vivo con un altro ex-Orme di passaggio, Tolo Marton. Non possono usare il nome storico, appannaggio di DeiRossi. Pare sia in cantiere anche un disco di inediti.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4197
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Italian Prog

Messaggio da Watcher » 07/04/2011, 8:04

Il cantante attuale è quella biondona di Jimmy Spitaleri ex Metamorfosi.

Le Orme le ho sentite la primavera scorsa a Mogliano V.to e non mi hanno fatto questa grande impressione.
C’era troppo un’aria di “siamo belli, siamo bravi ….”
E poi il Michi Dei Rossi dovrebbe essere un po’ più modesto, non è che sia proprio questo gran mostro di bravura. (almeno per quello che mi ha fatto sentire)

In quei giorni ho sentito due altri batteristi: Clive Bunker (ex Jethro) e Pat Mastelotto con Tony Levin (ex KC). Il buon Michi avrebbe molte cose da imparare, in tutti i sensi.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.


mauro
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 10
Iscritto il: 10/02/2011, 21:39

Re: Italian Prog

Messaggio da mauro » 07/04/2011, 23:39

Hairless Heart, hai perfettamente ragione, i cognomi non sono mai stati il mio forte. Comunque leggo ora su Wikipedia che le Orme di Michi dei Rossi hanno presentato il 21 marzo un nuovo album intitolato "La via della seta". Io non l'ho sentito ma non credo sia all'altezza di quello che possano ancora esprimere il terzetto Pagliuca Tagliapietra Marton. Rizzeremo le orecchie.

Avatar utente

Itsacon
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 82
Iscritto il: 29/03/2011, 1:03
Località: Bergamo

Re: Italian Prog

Messaggio da Itsacon » 09/04/2011, 14:20

sono d'accordo... grandi i museo rosenbach. magnifico album. a me piace molto anche la locanda delle fate... forse le lucciole non si amano più è veramente un gran bel trip. :mrgreen:
The frog was a prince, the prince was a brick, the brick was an egg, the egg was a bird... (Fly away you sweet little thing, they're hard on your tail) :)

Avatar utente

Itsacon
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 82
Iscritto il: 29/03/2011, 1:03
Località: Bergamo

Re: Italian Prog

Messaggio da Itsacon » 09/04/2011, 14:27

e collage delle orme, e i biglietto per l'inferno, e il buon vecchio charlie, ecc, ecc,

inoltre segnalo il gruppo prog bergamasco LaTORRE DELL'ALCHIMISTA che nel 2007 hanno pubblicato il loro 2' album

magnifici, raccomando l'ascolto di NEO. gran disco.
The frog was a prince, the prince was a brick, the brick was an egg, the egg was a bird... (Fly away you sweet little thing, they're hard on your tail) :)

Avatar utente

Itsacon
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 82
Iscritto il: 29/03/2011, 1:03
Località: Bergamo

Re: Italian Prog

Messaggio da Itsacon » 09/04/2011, 14:32

Watcher ha scritto:Il cantante attuale è quella biondona di Jimmy Spitaleri ex Metamorfosi.

Le Orme le ho sentite la primavera scorsa a Mogliano V.to e non mi hanno fatto questa grande impressione.
C’era troppo un’aria di “siamo belli, siamo bravi ….”
E poi il Michi Dei Rossi dovrebbe essere un po’ più modesto, non è che sia proprio questo gran mostro di bravura. (almeno per quello che mi ha fatto sentire)

In quei giorni ho sentito due altri batteristi: Clive Bunker (ex Jethro) e Pat Mastelotto con Tony Levin (ex KC). Il buon Michi avrebbe molte cose da imparare, in tutti i sensi.

sono d'accordo con te... io ho sentito lo spettacolo basato su improvvisazione pura fatto dal quartetto LEVIN BOZZIO MASTELLOTTO HOLDSWORTH... che spettacolo

michi dei rossi in effetti è un po' troppo gonfio... vedi il fatto che detiene il marchio orme mentre pagliuca è tagliato fuori...con quello che ha fatto per le orme... insomma.. lo trovo un po' ingiusto.
The frog was a prince, the prince was a brick, the brick was an egg, the egg was a bird... (Fly away you sweet little thing, they're hard on your tail) :)

Avatar utente

Itsacon
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 82
Iscritto il: 29/03/2011, 1:03
Località: Bergamo

Re: Italian Prog

Messaggio da Itsacon » 09/04/2011, 14:43

Hairless Heart ha scritto:Perdonami Mauro ;) , ma ci sono alcune inesattezze in quello che scrivi. Della formazione storica il primo a fuoriuscire è stato il tastierista Tony Pagliuca, nel '92, sostituito dall'ottimo Michele Bon. Tagliapietra se n'è andato solo un paio di anni fa, pare per qualcosa successa col batterista Michi DeiRossi. Il quale ha riformato la band con un nuovo cantante (ignoro chi sia) e qualche altro elemento. Li ho intravisti su RaiUno un paio di mesi fa da Carlo Conti.
Nel frattempo Aldo Tagliapietra ha riallacciato i rapporti con Pagliuca e proprio in questo momento suonano dal vivo con un altro ex-Orme di passaggio, Tolo Marton. Non possono usare il nome storico, appannaggio di DeiRossi. Pare sia in cantiere anche un disco di inediti.
e questo è uno scandalo. è come se lennon e Mcca suonassero insieme e non possono usare il nome beatles (tagliap. e pagliuca SONO le orme) perché lo detiene ringo starr che suona con altri... ma ragioniamo???

=)
The frog was a prince, the prince was a brick, the brick was an egg, the egg was a bird... (Fly away you sweet little thing, they're hard on your tail) :)

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8113
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Italian Prog

Messaggio da Hairless Heart » 09/04/2011, 15:25

E' un po' quello che è successo negli Yes, con Anderson Wakeman Bruford Howe.
A ben vedere, prima Pagliuca poi Tagliapietra, per quel che ne sappiamo, sono fuoriusciti di loro sponte, rinunciando di fatto al "marchio" Orme. Se poi si ritrovano tra "fuoriusciti" questo non da loro il diritto di usare quel nome.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Italian Prog

Messaggio da Progknight94 » 12/06/2011, 21:43

Però se posso dire, il cuore degli Yes è sempre stato Squire, non ci piove...
non è un granchè di paragone [smile]

Avatar utente

Progressive-Sax
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 413
Iscritto il: 04/05/2011, 12:36
Località: San Pietro Valdastico (vi)

Re: Italian Prog

Messaggio da Progressive-Sax » 14/06/2011, 14:49

CONCERTO GROSSO PER I NEW TROLLS (non è scritto in maiuscolo a caso! [hearts])

Rispondi