Dischi Prog preferiti

Sezione dedicata a tutti i gruppi Progressive Rock.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Sr.HammilGabriel
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 58
Iscritto il: 10/11/2011, 15:00

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da Sr.HammilGabriel » 10/11/2011, 16:20

secondo me
- Nursery Cryme dei Genesis
- Ys del Balletto Di Bronzo
- Gentle Giant dei Gentle Giant

a malincuore lascio fuori Fragile degli Yes, Concerto delle Menti dei Pholas Dactylus, Waterloo Lily dei Caravan, Black Widow (omonimo) e Pawn Hearts dei Van Der Graaf Generator
se fosse top ten sarebbe mooolto più facile ;)

Avatar utente

Old King Cole
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 284
Iscritto il: 08/11/2011, 6:35

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da Old King Cole » 22/12/2011, 23:26

1. Selling England by the Pound - Genesis
2. The Wall - Pink Floyd
3. Zarathustra - Museo Rosembach

e tanti altri [bop]

Avatar utente

Musical Box_93
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 328
Iscritto il: 07/02/2011, 21:10
Località: Teramo

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da Musical Box_93 » 23/12/2011, 15:10

1)The Lamb Lies Down On Broadway - Genesis
2) The Wall - Pink Floyd
3) Animals - Pink Floyd

Nulla mi ha fatto suscitare più emozioni di queste 3 meraviglie della musica.
You've got to be crazy

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da rim67 » 30/04/2013, 1:04

1. Ticks as a brick
2. Fragile
3. Aqualung

e non ditemi che il primo e il terzo non sono prog [smile] [smile]
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da Hairless Heart » 30/04/2013, 11:13

Il terzo direi di no, il prog si intravede solo di striscio, è un grandissimo album di riff chitarristici tipici del rock. A mio modesto parere non bastano un paio di brani un po' più lunghi per inglobarlo nel genere: è comunque una discussione aperta da sempre.
Thick as a Brick..... lo consideriamo tutti un disco prog (uno dei migliori, per giunta) se non fosse che.....a detta del suo autore, voleva essere una sorta di parodia del genere, in quest'ottica va letta anche la scelta del "finto" poema di un "finto" fantomatico Gerald Bostock. Anche recentemente Anderson, presentando il pezzo nei concerti (quando ne eseguivano solo uno spezzone) ci scherzava sopra: "Quando facevamo progressive rock....". Quindi anche in questo caso non saprei cosa pensare.
[bye]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

STH
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 136
Iscritto il: 26/03/2013, 12:40

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da STH » 30/04/2013, 14:59

Per me:

-Pawn Hearts - Van Der Graaf Generator
-Red - King Crimson
-Foxtrot - Genesis

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da reallytongues » 30/04/2013, 14:59

2013
1. Genesis - Wind and Wuthering
2. King Crimson - Starless And Bible Black
3. Emerson Lake and Palmer
Non includendo il Canterbury e il Kraut Rock.

Wind and Wuthering perché è, per quanto mi riguarda, in assoluto il disco più suggestivo e autunnale che abbia ascoltato. La copertina, la sua musica, i testi tutto concorre a creare una magica atmosfera, malinconica, nebbiosa, ma capace di sferzare con improvvise cavalcate. Per me è superiore al precedente A Trick, perché appunto lascia alcune tendenze virtuosistiche per la suggestione (anche se Mad Man Moon, Ripples, Entangled sono dei capolavori assoluti)

Starless and Bible Black perché è l'album prog più sperimentale e oscuro, l'esatto contrario del soprascritto dei Genesis. I suoi episodi brevi del primo lato colpiscono per l'assoluta particolarità:
c'è il rock'n'roll supersonico, l'improvvisazione sulfurea e 2 tenerissimi episodi tra i più memorabili del gruppo (The Night Watch e Trio). Il secondo lato ha quella Fracture che è uno dei capolavori compositivi del genio Fripp.

Emerson lake and Palmer perché secondo me è il disco più elegante del prog ed è la quintessenza stessa del primo rock romantico miscelato al jazz, come se dai primi 2 dei King Crimson avessero estrapolato l'essenza magica del suono pop, dai Nice avessero mantenuto l'obliquità jazz e classica per farne un disco bellissimo quanto facile all'ascolto (rispetto alla difficoltà dei KC)
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da reallytongues » 30/04/2013, 15:31

[stop] HO ARGOMENTATO LE SCELTE COME AUSPICAVA HAIRLESS. EFFETTIVAMENTE è INTERESSANTE PER TUTTI LEGGERE LE VARIE MOTIVAZIONI CREDO. [bye]
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da Hairless Heart » 30/04/2013, 15:40

Vediamo di vedere quante citazioni hanno avuto i vari album:
Con 6 voti regna incontrastato Selling England by the pound (Genesis)
Poi, via via,
4 In the court of the Crimson King (King Crimson)
3 The Lamb Lies Down On Broadway (Genesis)
3 Fragile (Yes)
2 Foxtrot (Genesis)
2 Red (King Crimson)
2 The Wall (Pink Floyd)
2 Atom Heart Mother (Pink Floyd)
1 voto ciascuno per
Music Inspired By the Snow Goose (Camel)
In the land of Grey and Pink (Caravan)
Emerson Lake and Palmer (ELP)
Tarkus (ELP)
Nursery Cryme (Genesis)
Wind and Wuthering (Genesis)
Gentle Giant (Gentle Giant)
Acquiring the Taste (Gentle Giant)
So far (Faust)
Starless And Bible Black (King Crimson)
Thick as a brick (Jethro Tull)
Aqualung (Jethro Tull)
The dark side of the moon ( Pink Floyd)
Animals (Pink Floyd)
Pawn Hearts (Van Der Graaf Generator)
Still life (Van Der Graaf Generator)
The Yes album (Yes)
Close to the edge ( Yes)
Ys (Balletto Di Bronzo)
Zarathustra (Museo Rosenbach)
Storia di un minuto (PFM)
In tre abbiamo votato l'accoppiata Selling/In the court, aggiungendo un terzo album diverso.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Aylene
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 151
Iscritto il: 02/03/2013, 7:44

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da Aylene » 01/05/2013, 18:44

1) Selling England by the pound - Genesis

2) Atom heart mother - Pink Floyd

3) Gone to earth - Barclay James Harvest

Argomentare le motivazioni per me è difficile, la musica io non la ragiono ma la sento, la vivo, mi emoziona. Non è facile esprimere le proprie sensazioni e i brividi che si provano all'ascolto.
Per cui sarò sintetica al massimo, perdonatemi.

1) E' il disco più maturo dei Genesis, non è il mio preferito però contiene la gemma più fulgida della loro produzione musicale ossia Firth of fifth, la cui introduzione da sola rende per me il disco il più importante del progressive in assoluto.

2) Basterebbero da soli in 3 minuti introduttivi per dare un senso a tutta la produzione dei Pink Floyd. In realtà al di là della suite di inimmaginabile bellezza è tutto il disco che è un capolavoro assoluto e a mio avviso non ha perso nulla del suo valore con il passare del tempo.

3) Non ci sono spiegazioni per cui io amo questo disco, la loro musica mi coinvolge emotivamente da sempre, ci sono pezzi che mi fanno venire i brividi ogni volta che li ascolto ( e posso assicurare che li ho ascoltati parecchie volte) come ad esempio Hymn, che considero tra le 10 canzoni più belle del prog in assoluto. Hard hearted woman, Sea of tranquillity, Poor man's moody blues e tutte le altre compongono uno dei migliori album del prog dagli inizi a tutt'oggi.


massy64
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 182
Iscritto il: 18/03/2013, 15:01

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da massy64 » 02/05/2013, 16:30

Certo tre sono proprio pochi eh! [tears]

1) Nursery Cryme - Genesis

Di loro li metterei più o meno tutti almeno fino a Wind And Wuthering però Nursery Cryme è uno di quelli che ascolto più spesso e a mio modestissimo e sindacabilissimo parere The Musical Box è il loro brano storico invecchiato meglio...e peraltro basterebbe sentire una qualsiasi delle prog band attuali per rendersi conto di quanto sia ancora stramaledettamente influente

2) Red - King Crimson

Vale per certi versi il discorso fatto in precedenza, Starless è un pezzo assolutamente influente e attualissimo (diciamo che all'epoca era pure troppo avanti) ma tutto il disco si ascolta splendidamente con melodia e sperimentazione che vanno a braccetto, si fanno l'occhiolino e si sposano che è una meraviglia

3) The Least We Can Do Is Wave To Each Other - Van Der Graaf Generator

Avrei potuto inserire tranquillamente Fragile degli Yes o Moonmadness dei Camel o i Renaissance di Ashes Are Burning ma poi ho pensato che solo in questo capolavoro è contenuta Refugees ovvero il pezzo prog più commovente della storia e personalmente non riesco mai a dimenticarmene

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da rim67 » 03/05/2013, 6:24

rim67 ha scritto:1. Ticks as a brick
2. Fragile
3. Aqualung

e non ditemi che il primo e il terzo non sono prog [smile] [smile]
Hairless Heart ha scritto:Il terzo direi di no, il prog si intravede solo di striscio, è un grandissimo album di riff chitarristici tipici del rock. A mio modesto parere non bastano un paio di brani un po' più lunghi per inglobarlo nel genere: è comunque una discussione aperta da sempre.
reallytongues ha scritto:HO ARGOMENTATO LE SCELTE COME AUSPICAVA HAIRLESS. EFFETTIVAMENTE è INTERESSANTE PER TUTTI LEGGERE LE VARIE MOTIVAZIONI CREDO. [bye]

1. Perché quando l'ho sentito la prima volta mi fatto venire la pelle d'oca, secondo me il miglior album dei JT.
2. Di questo album mi piace tutto (anche la copertina [smile] ), dal basso di Squire alla chitarra si Howe, le tastiere di Wakeman: ogni componente ha dato il meglio di se amalgamando insieme i vari strumenti in maniera impeccabile.
3. Al terzo posto allora metto Genesis - Nursery Cryme, secondo me l'album più maturo della loro produzione (pur essendo Trespass e Foxtrot molto molto vicini, infatti spesso preferisco l'uno rispetto all'altro....va a periodi [smile] )
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.


onward
Novellino
Novellino
Messaggi: 24
Iscritto il: 03/05/2013, 16:52

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da onward » 03/05/2013, 16:59

close to the edge
foxtrot
red
(oggi.......)

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da SH61 » 22/05/2013, 11:25

SH61 ha scritto:Secco....
1)Selling
2)In the court
3)Fragile
Mi autoquoto per aggiungere, come suggerito, le motivazioni di queste scelte.

Selling : E' per me l'apice della produzione del gruppo che preferisco. Lo trovo inarrivabile sia prendendolo come Lp (ed è la cosa più importante) che come singoli brani; non a caso infatti è "Dancing" il pezzo che, sia pure a fatica, sceglierei come vincente di una mia fantomatica "Top ten". Aggiungi pure "Firth of fifth" e una spruzzata di "Cinema show" e non è difficile capire la mia scelta.

In the Court : Oltre che un disco di altissimo livello è stato l'inizio di tutto (si, qualcuno potrebbe non essere d'accordo, ma io la vedo così). Chissà se non ci fosse stato questa opera cosa ne sarebbe stato dei Genesis, dei Gentle Giant, PFM, Banco, ecc. ecc..?

Fragile : Altro disco di altissimo livello. Lo prenderei ad esempio dovessi spiegare ad un profano cosa era il Prog, nei suoi pregi e nei suoi (?) difetti (si, gli Yes sono, a volte, un po' ridondanti, ma è una caratteristica del genere).

Avatar utente

brick
Novellino
Novellino
Messaggi: 39
Iscritto il: 29/10/2013, 11:16

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da brick » 01/11/2013, 14:30

1- Pawn Hearts - Van Der Graaf Generator, un disco immenso che mi esalta ora come la prima volta che l'ascoltai.
2- Selling England by the pound - Genesis, la maturita dei genesis in questo album è completa: perfetto in ogni sua parte.
3- Yes - Close To The Edge, tecnica sopraffina per un album comunque fluido e molto coinvolgente (a volte la tecnica è solo fine a se stessa (vedi Tales from Topographic Oceans, albun piuttosto ostico), qui invece no).


conte_mascetti
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 61
Iscritto il: 01/02/2017, 1:31
Località: firenze

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da conte_mascetti » 14/02/2017, 0:35

In The Court dei King Crimson, l'esplosione definitiva e matura in un album solo di un genere come il progressive che per sua natura guarda più o meno romanticamente al passato e che qui sa guardare anche ad un futuro neurotico, che a distanza di quasi 50 anni da questo disco la saga dell'uomo schizoide pare ancora fantascienza.
album perfetto, senza cedimenti.

Selling England dei Genesis l'anima piu' romantica, gentile e poetica di questo genere, ed un Peter Gabriel in uno stato di grazia che lo eleva con la sua intensa profondità ad un qualcosa di più elevato di "semplice" leader, front-man, icona di un gruppo, genere, periodo storico.

Hatfield & the North e il loro album omonimo, che ci porta a virare verso colori autunnali, suoni introspettivi che forse prima emozionano la mente e immediatamente dopo il cuore, prima la razionalità poi l'istinto. Musica che ascoltandola suggerisce dei quadretti fortemente british di un periodo ormai ingiallito e nostalgico come i colori della cover.

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da Lamia » 14/02/2017, 12:53

conte_mascetti ha scritto:
Hatfield & the North e il loro album omonimo, che ci porta a virare verso colori autunnali, suoni introspettivi che forse prima emozionano la mente e immediatamente dopo il cuore, prima la razionalità poi l'istinto. Musica che ascoltandola suggerisce dei quadretti fortemente british di un periodo ormai ingiallito e nostalgico come i colori della cover.
. . [approve]

Molto bello anche il secondo "The Rotters' Club" 8-)

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2155
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da theNemesis » 14/02/2017, 17:20

Non conosco Hatfield & North ma da come ne parlate mi avete fatto voglia di approfondire...
Grazie! :)
Dancing on time way...

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da Hairless Heart » 14/02/2017, 17:39

@Conte Mascetti: due su tre coincidono con quelli che avevo messi io.
Certo, qualcuno avrebbe da ridire sulla leadership di Gabriel........
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow


conte_mascetti
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 61
Iscritto il: 01/02/2017, 1:31
Località: firenze

Re: Dischi Prog preferiti

Messaggio da conte_mascetti » 15/02/2017, 0:50

Hairless Heart ha scritto: Certo, qualcuno avrebbe da ridire sulla leadership di Gabriel........

è probabile questo argomento in passato abbia qui suscitato discussioni, non posso dire altro non sapendo di cosa trattasi, posso solo confermare che Peter Gabriel sia stato l'orgasmo definitivo della musica del suo ex gruppo.

Rispondi