Dagli anni 80 in poi...

Moderatori: Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Dagli anni 80 in poi...

Messaggio da reallytongues » 20/06/2012, 21:50

non che voglia essere provocatorio, ma siccome sto riascoltando i vecchi vinili dei Genesis anni 80 vorrei da voi un parere su ogni disco e magari una classifichina...
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da Henry Hamilton » 21/06/2012, 1:27

non mi riesce di farla. considero un disco vero e proprio solo "Duke" di quella produzione. il resto, è un coacervo di cose orrende, con in mezzo qualcosa di godibile (sì, anche nel tanto bistrattato "Calling all stations").Abacab nella versione completa, doppia, senza quell'orrore di "Who Dunnit", avrebbe potuto essere un discreto prodotto.ma così com' è, è un mezzo aborto all'insegna del vorrei, ma non posso....
Genesis, l'album senza nome, a pare "Mama" e il finale avvolgente della "second Home by The sea" già è sul facilotto-banalotto.ma ascoltabile. poi, come detto, episodi, e null'altro.

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2338
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da Harold Barrel » 21/06/2012, 12:18

Ci provo io.

1) Duke
Segna l'inesorabile ingresso dei Genesis nelle sonorità degli anno '80: il risultato è un prodotto decisamente piacevole all'ascolto e non troppo noioso anche dopo diversi ascolti. Pessime Man of our times; Turn it on again invece va ascoltata poco perchè stufa presto.

2) Genesis
Siamo nel 1983, e si sente. Carine: Mama, Home by the sea e Second home by the sea. Il resto è pessimo... Illegal alien e That's all sono banalissime e ripetitive, mi fanno venire il mal di testa.

3) Abacab
Un grande calo di qualità rispetto al precendente Duke. L'unico brano che si salva in mare di insulsità e Dodo/Lurker, un pezzo davvero simpatico e piacevole; anche la title-track è tutto sommato ascoltabile. Se chiudo gli occhi ascoltando Like it or not vedo Phil Collins che canta davanti ad un pubblico che tiene il ritmo ondeggiando con le braccia alzate.

4) Invisible Touch
Disastro. Disco indigesto come pochi. Molti tendono a salvarne Domino... io non la sopporto.

5) We Can't Dance
"L'orrore" (cit. Apolypse Now). Album completamente vuoto e inutile. Carina la title-track, da ascoltare non più di una volta ogni sei mesi.

6) Calling all Stations
Ma siamo sicuri che sia un album dei Genesis? Tutte la canzoni in fade-out, cantante con una voce new-age pessima, composizioni che non possono essere di Banks. Disco invecchiato malissimo.


Spero di non essere stato troppo duro [smile]
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da SH61 » 21/06/2012, 18:28

Harold Barrel ha scritto:Ci provo io.

Spero di non essere stato troppo duro [smile]

Non lo sei stato affatto....... :evil:

Prova coraggiosa la tua, io non ne avrei avuto il coraggio, non ho più l'età per questi sforzi.... [stop]

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da reallytongues » 22/06/2012, 11:11

io sono pittosto titubante
sicuramente Duke al primo posto, ma tra Abacab e Mama è una bella lotta per la seconda piazza. Devo dire però che Abacab, oltre i pezzi forti già citati, ha anche brani pop molto delicati e ben fatti tipo "Me and Sarah Jane".
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da SH61 » 22/06/2012, 11:56

reallytongues ha scritto:... ha anche brani pop molto delicati ....
E con questo hai già detto tutto.
Ma che stiamo parlando dei Bee Gees ? [wall] :twisted:

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da Henry Hamilton » 22/06/2012, 12:09

...me and Sarah Jane la salvo anch'io, per l'intro al piano di Banks. Ma Abacab resta una cosa pessima (No reply at all, non stile, ma semplicemente brano degli Earth Wind & Fire con una voce solista diversa...Another record che fa accapponare la pelle.) è un albun che ha sofferto forse più degli altri, però, perché i precedenti immediati (And then there where three e Duke) erano ancora "potabili".ed il seguente, ha complessivamente più momenti decenti...
In questo periodo, come pezzo peggiore dei Genesis penso che il primo posto non sia più solo appannaggio di Who dunnit, ma che sia un ex-aequo con Invisible touch.

Avatar utente

squonk4561
Novellino
Novellino
Messaggi: 25
Iscritto il: 23/05/2012, 15:47
Località: Cagliari

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da squonk4561 » 22/06/2012, 12:15

SH61 ha scritto:
reallytongues ha scritto:... ha anche brani pop molto delicati ....
E con questo hai già detto tutto.
Ma che stiamo parlando dei Bee Gees ? [wall] :twisted:
[smile] Concordo al 100% con te.....è come se i reduci dei genesis avessero deciso di diventare un altro gruppo....che tristezza.... [what]

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da reallytongues » 22/06/2012, 12:22

SH61 ha scritto:
reallytongues ha scritto:... ha anche brani pop molto delicati ....
E con questo hai già detto tutto.
Ma che stiamo parlando dei Bee Gees ? [wall] :twisted:
E vabbeh ma se alcuni brani sono belli !! Cosa debbo farci, far finta che siano brutti?
La svolta pop dei Genesis è stata una scelta contestabile certo, ma i musicisti sono loro e sono liberissimi di fare quello che vogliono. Restando obbiettivi e senza fare processi alle intenzioni ascoltando i loro album degli 80 non posso far meno di notare come il loro pop è molto piacevole e ben fatto in molti casi, in altri meno.
Anche nei dischi senza Gabriel dei 70 (ma anche con, in alcuni brani) si notava questa propensione alla semplificazione verso il pop e i risultati sono stati ottimi:
pop song sofisticate, alcune volte sbilenche e surreali, memorie del passato e poi un grande propensione a brani strappalacrime (a chi piace sono un must).
In alcuni casi trovo addirittura analogie con il pop-new wave inglese stile XTC nel combinare (senti nell'album Abacab) pop, rock, ritmi in levare e stranezze varie. Insomma dopo l'avvento del punk il gruppo dei Genesis ha trovato come gli Yes una via diversa per fare musica, disimpegnata, ma divertente.
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

squonk4561
Novellino
Novellino
Messaggi: 25
Iscritto il: 23/05/2012, 15:47
Località: Cagliari

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da squonk4561 » 22/06/2012, 12:30

Hai fatto l'esempio giusto.....gli Yes....anche loro son diventati ...disimpegnati e....divertenti.....ma siamo sicuri che questo sia un passo avanti per un gruppo di musicisti con la M maiuscola?

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da reallytongues » 22/06/2012, 12:48

squonk4561 ha scritto:Hai fatto l'esempio giusto.....gli Yes....anche loro son diventati ...disimpegnati e....divertenti.....ma siamo sicuri che questo sia un passo avanti per un gruppo di musicisti con la M maiuscola?
beh passo avanti....cosa avrebbero potuto fare ancora? aggiornare il prog?
Se vogliamo entrare nel merito solo il Maestro Fripp è riuscito nell'impresa anche perchè è stato lui il fondatore del progressive, il vero genio creatore.
Se ci fai caso tutti gli altri gruppi prog, che in fin dei conti si sono fatti ispirare dai King Crimson nella definizione del loro stile, non sono riusciti a riaggiornarsi dopo l'apice creativo intorno a metà settanta.
Questo dimostra che essere ottimi musicisti e compositori non basta a definire o ridefinire un genere, solo i più grandi sono stati capaci ( e Fripp è uno di questi), ma sto parlando proprio dell'olimpo...
Con ciò voglio dire che i Genesis potevano si fare album prog anche negli 80, ma comunque non sarebbero stati all'altezza del passato comunque.
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da Progknight94 » 22/06/2012, 14:25

Bè non è che il neo prog fosse l'unica strada.. Basta guardare lo scenario RIO in quel periodo. Ma bisogna avere le palle e sapere di diventare reietti (fripp, hammill ed intransigente compagnia bella). Perchè voler aggiornare il prog quando esso non è assolutamente in voga significa rimettersi a livello emergente. Genesis, Yes eccetera non potevano farlo, perchè si sono affacciati alla scena nella speranza di far soldi, e al mutamento del mercato sono mutati anche loro, semplicemente.

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da SH61 » 22/06/2012, 15:37

reallytongues ha scritto:. Restando obbiettivi e senza fare processi alle intenzioni ascoltando i loro album degli 80 non posso far meno di notare come il loro pop è molto piacevole e ben fatto in molti casi, in altri meno.
Anche nei dischi senza Gabriel dei 70 (ma anche con, in alcuni brani) si notava questa propensione alla semplificazione verso il pop e i risultati sono stati ottimi:
Guarda, in un'altra discussione avevo già affermato che se i nostri 3, invece che Genesis, si fossero chiamati "Phil e i Traditori" o qualsiasi altro nome, li avrei anche, ina alcuni casi, trovati ascoltabili. Certo non peggio dei Duran Duran. Ma è proprio quell'eredità che si portavano dietro con il nome e che hanno pesantemente insultato che me li fa rinnegare.

Loro hanno fatto la loro scelta, cercare di andare ben oltre quei (relativamente) pochi appassionati che li osannavano, con il chiaro intento di aumentare i loro profitti; io la mia, ritenere che i Genesis sono defunti dopo "Seconds out".

Ma avete idea di come, io e vari miei amici, siamo rimasti di sale, dopo i canonici mesi di attesa che contraddistinguevano l'uscita di un nuovo LP, l'ascoltare "And then there were three"?
Già la tensione dopo la notizia della fuoriuscita di Gabriel, ben assorbita però con la pubblicazione di "Trick", poi la notizia della partenza di Hackett e la speranza che nuovamente poco fosse cambiato.
Ed invece la botta in faccia di "Follow you" e delle altre canzoncine così diverse da tutto ciò che ci aveva fatto innamorare della loro musica.

No grazie, preferisco pensare che siano periti in un incidente aereo e che 3 sosia abbiano preso il loro posto....

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da reallytongues » 22/06/2012, 16:11

SH61 ha scritto:
reallytongues ha scritto:. Restando obbiettivi e senza fare processi alle intenzioni ascoltando i loro album degli 80 non posso far meno di notare come il loro pop è molto piacevole e ben fatto in molti casi, in altri meno.
Anche nei dischi senza Gabriel dei 70 (ma anche con, in alcuni brani) si notava questa propensione alla semplificazione verso il pop e i risultati sono stati ottimi:

Ma avete idea di come, io e vari miei amici, siamo rimasti di sale, dopo i canonici mesi di attesa che contraddistinguevano l'uscita di un nuovo LP, l'ascoltare "And then there were three"?
Già la tensione dopo la notizia della fuoriuscita di Gabriel, ben assorbita però con la pubblicazione di "Trick", poi la notizia della partenza di Hackett e la speranza che nuovamente poco fosse cambiato.
Ed invece la botta in faccia di "Follow you" e delle altre canzoncine così diverse da tutto ciò che ci aveva fatto innamorare della loro musica.
Beh certo per chi ha vissuto in diretta quei cambiamenti deve essere stato brutto...
ok
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da Henry Hamilton » 23/06/2012, 0:10

inizialmente ci si accontentava, purhé facessero ancora qualcosa.poi, non è stato più possibile accettare quel che propinavano...

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da Henry Hamilton » 25/06/2012, 0:26

il colpo di grazia, è stato negli anni '80, quando dal vivo gli era venuta la mania di fare quella vomitevole medley di canzoni altrui.
Collins che cantava "Karma chameleon" dei Culture Club, di fronte al principe di Galles e alla defunta consorte, è stata una mazzata dalla quale non mi sono più ripreso...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: GENESIS: la classifica degli album!

Messaggio da Hairless Heart » 25/06/2012, 0:55

Kalma Cammello è molto meglio di (quasi tutta) quella roba che hanno fatto i genesis negli '80.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Ago
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 125
Iscritto il: 24/02/2011, 14:32
Località: Imperia

Re: Dagli anni 80 in poi...

Messaggio da Ago » 16/07/2012, 11:03

Personalmente non mi sento di sminuire quello che hanno fatto dopo la partenza di Gabriel e Hackett. Se ci mettiamo in testa che i membri dei Genesis sono le stesse persone dal '68 ad oggi, basta leggersi un po' di interviste per capire in un attimo la situazione.
Giusto l'altro giorno leggevo una vecchia intervista a Phil, mi pare di fine anni '90, dove dichiarava che lui ci metteva più passione e personalità nel suonare in quegli album qua tanto disprezzati che in The Lamb - e chi è batterista può constatare che tecnicamente Abacab non è più semplice di The Cinema Show. Come lui Tony e Mike, che non hanno mai stravisto per i loro vecchi dischi.
Io non sono bravo a motivare le mie tesi, perciò vi consiglio di leggere dei libri di Mario Giammetti - il maggiore esperto in Italia sui Genesis - come "Genesis - il fiume del costante cambiamento", di cui vi cito l'incipit dell'introduzione:
"I Genesis sono finiti quando è andato via Peter Gabriel.
Phil Collins imita la voce di Peter Gabriel.
Phil Collins ha rovinato i Genesis.
Mike Rutherford non sa suonare la chitarra.
Ray Wilson non era degno di cantare nei Genesis.
Se vi riconoscete in una qualunque delle frasi riportate sopra, le opzioni sono due: o questo libro è capitato nelle vostre mani per caso, oppure avete un'idea dei Genesis alquanto superficiale.
Così fosse, ci auguriamo che la lettura delle prossime pagine possa contribuire a fare acquisire una più ampia consapevolezza dell'arte di questa band. Perchè, per essere un gruppo che ha venduto oltre cento milioni di dischi, i Genesis sono flagellati da un aberrante pressapochismo critico."

Ve lo consiglio di cuore, non ho nulla contro le vostre idee, ci mancherebbe, ma spesso basterebbe conoscere le cose un po' più a fondo per trovarsi d'accordo ;)

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Dagli anni 80 in poi...

Messaggio da Watcher » 16/07/2012, 12:34

Mario Giammetti potrà anche essere il più grande esperto in Italia sui Genesis ma credo che la lettura del suo libro (che non ho letto) non mi farebbe cambiare idea sull’opinione che mi sono fatto, e che ormai ho consacrato, riguardo ai Genesis post Hackett.

I Genesis sono finiti quando è andato via Peter Gabriel.
No, sono “finiti” due album dopo.

Phil Collins imita la voce di Peter Gabriel.
Nemmeno. Collins aveva una bella voce, ma quella di Gabriel era più affascinante.
.
Phil Collins ha rovinato i Genesis.
Non solo lui, anche gli altri due compari.

Mike Rutherford non sa suonare la chitarra.

Il suo strumento era il basso che suonava meravigliosamente bene.

Ray Wilson non era degno di cantare nei Genesis.
Invece lo era. Degno di cantare in quei Genesis.

Se vi riconoscete in una qualunque delle frasi riportate sopra, le opzioni sono due: o questo libro è capitato nelle vostre mani per caso, oppure avete un'idea dei Genesis alquanto superficiale.
Dal momento che il libro non mi è ancora capitato tra le mani per caso, e difficilmente a questo punto mi capiterà, significa che ho un’idea superficiale dei Genesis e di questa idea ne sono orgoglioso.

Ma il Giammetti con il suo libro di cosa vuole convincermi? Che Invisible Touch ('tacci tua ...) è un buon disco? O forse Genesis lo è?
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Ago
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 125
Iscritto il: 24/02/2011, 14:32
Località: Imperia

Re: Dagli anni 80 in poi...

Messaggio da Ago » 16/07/2012, 14:43

Watcher ha scritto:credo che la lettura del suo libro (che non ho letto) non mi farebbe cambiare idea sull’opinione che mi sono fatto, e che ormai ho consacrato, riguardo ai Genesis post Hackett.
A mio parere (e non solo mio) se apprezzi veramente i Genesis del "periodo Gabriel" puoi facilmente apprezzare altrettanto quelli dell' "periodo Collins", basta mettere da parte pregiudizi e chiusure mentali a priori, e ascoltare quei brani con lo stesso interesse con cui ti metti ad ascoltare un brano che non hai mai sentito di un gruppo progressive.
Se inizi ad ascoltare un disco pensando "non mi piace, è scadente e fatto per vendere" ovvio che non lo apprezzi.

E' ancora più affascinante un altro libro recente, chiamato "The Musical Box", dove ogni brano (anche quelli suonati solo nel loro primissimo concerto a una festa in casa dei vicini) è analizzato in ogni minimo particolare da Giammetti, ma sono soprattutto riportati tutti i commenti che ogni membro ha espresso riguardo quel brano. Perfetto da accompagnare all'ascolto del brano che stai leggendo, che ti sembrerà di aver ascoltato per la prima volta.
Quello sì che potrebbe aiutarti a conoscere meglio il gruppo di cui stiamo parlando ;)

Rispondi