Ayreon - The Human Equation (2004)

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 04/09/2015, 21:20

Lieto ti sia piaciuta! ;)
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 05/09/2015, 13:30

Day Sixteen - Loser



[Father] Look at you, lying there, defenceless and alone
See I am no fool, I always knew you wouldn't make it on your own

Cos you're just like your mother, well, where is she now?
You'll end up like her soon, 6 feet under ground, loser!

I came here to watch you bleed, oh how I love to gloat
If you had any balls at all, you'd grab me by the throat
You don't even look like me, ha! Not even close!
You're an aberration, some freak...I suppose, loser!

I had my fun, I'm going back to the place I don't call home
There's no one there who waits for me, but you won't hear me moan
My ex-wives all sue me, and with half my kids in jail
I'll still come out laughing, cause me? I never fail, loser!

[Rage] NEVER! NEVER! NEVER! NEVER! NEVER! NEVER! NEVER! NEVER!
You're killing it from afar, go tell it in a bar
You're killing it from afar my father!


Il sedicesimo Me riceve l'inaspettata visita di Father, che non manca anche questa volta di prenderlo in giro e schernirlo, anche se in coma. Father dice a Me che è un perdente, che è andato li solo per vederlo soffrire e che sapeva che avrebbe fatto quella fine li. Dalle parole di Father però si capisce che il vero perdente è lui, visto che è in causa con tutte le sue ex mogli, metà dei suoi figli sono in prigione e a casa non c'è nessuno ad aspettarlo. Le parole di Father risvegliano prepotentemente Rage, che rifiuta le parole del padre, riflettendo invece sull'odio che Me prova per lui.

Day Sixteen è sicuramente la traccia più atipica dell'intera opera, trattandosi di un brano Folk-celtico con forti sfumature Metal. Le parti tranquille sono pervase da strumenti come il didgeridoo e il mandolino, mentre nel ritornello e nella parte di Rage esplodono batteria e chitarre elettriche. Il funambolico solo di Hammond è opera di Ken Hensley, storico tastierista degli Uriah Heep. La voce di Father è del compinato Mike Baker, scomparso prematuramente nel 2008.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 06/09/2015, 16:42

Day Seventeen - Accident?



[Reason] You're driving home, It's one PM
You cannot function, you're a broken man
Your past is catching up with you
Only her tenderness can help you through

you see her smile, at another man

[Wife] Did you see me smile at another man?
It was only us, please understand...

[Reason]
You see him hold her, in his arms

[Wife] Did you see him hold me in his arms?
We needed warmth, we meant no harm...

[Agony] Love left you, without me you're all alone!

[Reason] Tears of sorrow fill your eyes
Your cold and wretched life flashes by
Is that your father standing there?
You turn the wheel, you no longer care...

You saw her smile at another man

[Wife] Did you see me smile at another man?
It was only us, please understand...

[Reason] You saw him hold her, in his arms

[Wife] Did you see him hold me in his arms?
We needed warmth, we meant no harm...

[Agony] Love left you, without me you're all alone!
Love wrecked you!

[Passion] You saw her smile at another man
Now you finally understand
He held her in his arms
You've nothing left, it's gone too far...

[Agony] Your memory begins to clear
Now you see what brought you here
You try to open up your eyes
But the doubts leave you paralyzed

[Wife] I smiled at another man
Please understand...
He held me in his arms
We meant no harm...

[Agony] Love left you, without me you're all alone!
Love wrecked you, I am the oldest friend you known!


Il diciasettesimo giorno le emozioni riportano Me al giorno dell'incidente: è l'una del pomeriggio e questi stava tornando a casa; afflitto per il tradimento perpetrato verso il suo più caro amico Me voleva solo vedere Wife per calmarsi, ma arrivando a casa vede la sua amata sorridere verso un altro uomo, che la abbraccia. Me si sente perduto, lacrime amare scendono dai suoi occhi: distrutto e ormai incurante per la sua vita sterza bruscamente e si schianta contro un albero. Arriva Agony, che gli dice che l'unica cosa che gli rimane è proprio lui, il suo più caro e vecchio amico, l'emozione che l'ha accompagnato per tutta la sua vita, mentre Wife cerca di discolparsi, dicendo che è stata una fatalità, che non voleva far male a Me e che aveva bisogno di un contatto umano. Spinto da questa rivelazione Me cerca di svegliarsi, ma i dubbi che lo attanagliano lo bloccano a tal punto da non riuscire a reagire.

Brano dalle sonorità squisitamente settantiane, Day Seventeen presenta una strofa di grande atmosfera a là Riders of the Storm, con un super carismatico Erica Clayton, mentre il ritornello pesca prepotentemente dall'Hard Rock classico, con l'Hammond ad accompagnare la chitarra elettrica. Il solo di Synth è opera di Oliver Wakeman, figlio del più famoso Rick, che parteciperà ad un altro disco di Lucassen, The Theory of Everything.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 07/09/2015, 15:32

Day Eighteen - Realization



[Reason] Now you know the truth, what will you do?
[Me] I still can't believe it's true...
[Passion] You better believe it, and make them pay!
[Me] There has to be another way...

[Pride] You cannot take this lying down!
[Me] I gotta stand up, can you show me how?
[Love] You must forgive them and open your heart
[Me] It's all my fault, it tears me apart!

[Agony] It would have been better if you would have just died!
[Me] No, I've got to win this fight!
[Fear] But can you face them after all you did?
[Me] I gotta reveal the feelings I hid

[Best Friend] See him fight, he's all on his own...
[Me] I need your help, can't do it alone!
[Wife] Listen to me, can you hear me shout?
[Me] Let me out!


Il diciottesimo giorno le emozioni si riuniscono per confrontarsi con me riguardo alla scoperta del giorno prima: Reason gli chiede cosa farà ora che sa la verità, mentre Passion gli consiglia di vendicarsi; Pride dice che non può fargliela passare liscia, mentre Agony sostiene che sarebbe stato meglio se fosse morto; Love dice che deve perdonare e passare oltre, mentre Fear si chiede se riuscirà ad affrontarli ora che sa cos'ha fatto; Me stenta a credere a tutto ciò però vuole far qualcosa, e pentito dal suo comportamento rinnega la vendetta e capisce che deve scusarsi e ricominciare da capo. Nel mondo reale Best Fiend e Wife vedono il loro caro che cerca di svegliarsi e lo chiamano a gran voce; Me, sentendoli, urla alle emozioni di lasciarlo andare e di farlo svegliare.

Day Eighteen è un brano che presenta una lunga parte strumentale e una parte cantata molto corta nel finale. Il brano è formato da parti Hard con chitarre elettriche e Hammond, parti più dolci con chitarre acustiche e flauti e parti più operistiche con gli archi. Da citare un riff suonato con praticamente tutti gli strumenti usati nell'opera: chitarra elettrica, Hammond, flauto, violino, violoncello, synth.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 08/09/2015, 14:13

Day Nineteen - Disclosure



[Best Friend] My good friend, I hope you hear my voice
I must alleviate this ache
I've thought about this and found I have no choice
I have to tell you this for conscience sake

I felt alone, forsaken and afraid
Out of work and out of love
I needed someone to ease some of the pain
And she was there for me when times were rough

[Wife] My sweet love, my heart belongs to you
But I was lonely and the need for passion grew
You were never here, and even when you were
Most of my words would go unheard
[Best Friend] I'd be there to comfort her
[Wife] We'd share our distress
[Best Friend] But we were never in love
[Wife] Can you forgive us?

[Best Friend] My good friend, well maybe I am wrong
I think you saw us on that day
I want you to know, she loved you all along
I hope that this will help you in some way

[Wife] My sweet love, my heart belongs to you
But I was lonely and the need for passion grew
You were never here, and even when you were
Most of my words would go unheard
[Best Friend] I'd be there to comfort her
[Wife] We'd share our distress
[Best Friend] But we were never in love
[Wife] Can you forgive us?

[Love] Don't be afraid, her heart belongs to you
[Passion] Don't be afraid, don't keep her waiting
[Love] It's time to rise, and tell them what you feel
[Passion] You have to let them know
[Love] Here the dream ends, this is real

[Me] I'll be there to comfort her
[Passion] I know you will be!
[Me] I'll come back to life
[Love] I know that you can!



Il diciannovesimo giorno avviene la rivelazione finale: l'uomo che Me aveva visto abbracciare sua moglie il giorno dell'' incidente'era proprio Best Friend; questi, rimasto senza lavoro (a causa di Me) e senza nessuno al suo fianco andò a casa di una Wife lasciata colpevolmente sola da Me, troppo preso dal suo lavoro. Best Friend precisa che i due si trovarono solo quella volta, e che non ci fu amore tra i due; Wife chiede perdono per entrambi, dicendo che aveva bisogno di attenzioni e che il suo cuore appartiene solo ed esclusivamente a lui. Love e Passion in coro spronano Me a non avere paura, gli dicono di svegliarsi e riconciliarsi con la sua amata e il suo caro amico. Me, dopo un lungo e travagliato viaggio, è pronto a tornare alla realtà.

Il brano è una ballata malinconica che si apre verso la fine, con l'assolo di Hammond e le chitarre elettriche ad accompagnare Love e Passion. Le parti di Best Friend sono più gravi e sono accompagnati dal violoncello, mentre Wife è accompagnata dai violini.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 09/09/2015, 14:34

Day Twenty - Confrontation




[Best Friend] See his mouth, he tries to speak
He cannot move, his voice is weak...
[Me] My dear friend can you hear me now?
I'll try to tell you how I feel
[Best Friend] I feel the pain inside of you
Tell me please, what can I do?
[Me] Listen well to what I have to say
I have to tell you...of my betrayal

[Me] I revealed the facts, it was clear
It spelled the end of your career
[Best Friend] Yes, I always felt that it was you
I repressed the thought although I knew the truth
[Me] The truth is out, I feel relieved
You hate me now, you've been deceived?
[Best Friend] Oh no, in a way we are even now
Come back to us...somehow

[Wife and Love] Cross that bridge to the other side
Follow your heart, you can't go wrong
Come with me, I will be your guide
And lead you back where you belong

[Agony] Welcome to reality, be ready for the pain
Welcome to reality, will it be in vain
Welcome to reality,
Nothing much has changed since you were gone

[Passion] Rise up and show the world you can be a better man
Rise up and show the world you care, yes you can
Rise up and show the world you're taking your chance
Rise up and show the world!
[Agony] Welcome back!

[Reason] Welcome to reality, wake up and rejoice
Welcome to reality, you've made the right choice
Welcome to reality, and let them hear your voice, shout it out!

[Pride] Rise up and show the world your battle is won
Rise up and show the world the old you is gone
Rise up and show the world your new life has begun
Rise up and show the world!
[Reason and Agony] Welcome back!

[Fear] Here inside the question burns
Are you sure of your return?
[Me] I am sure I deserve this chance
Now I understand it all
[Fear] It all seems so unreal to you
Can you decide what to do?
[Me] Yes I can, oh I will survive
Look at me...I'm alive

[Wife and Love] Cross that bridge to the other side
Follow your heart, you can't go wrong
Come with me, I will be your guide
And lead you back where you belong

[Best Friend] There is so much to see, there is so much to live for
[Wife] Come with me, my love
[Reason] You feel her warmth, glowing on your skin
[Love] You're never alone, I knew we could make it
[Fear] Aaaaaaaaarrrrgh!
[Passion] Can't you feel that fire, can't you feel it burn?
[Agony] Be ready for the pain, ready for the pain!
[Pride] Well rise up, your battle has been won, your new life has begun
[Me] I'm alive, I won't look back, aaaaah!


Il ventesimo giorno un debole ma ormai sveglio Me decide di ammettere il tradimento ai danni di Best Friend; questi dice di averlo sempre sospettato, ma che non vuole soffermarsi sul fatto, per lui ormai è passato, e dice all'amico di tornare alla vita. Love e Wife in coro dicono a Me di seguire il suo cuore. Me è tornato, è un uomo nuovo e le emozioni gli danno il benvenuto, introducendolo alla sua nuova e rinnovata vita: Agony gli dice di prepararsi al dolore che proverà, mentre Passion sprona Me ad essere una persona migliore, a fare vedere agli altri che è cambiato. Reason è felice che Me sia riuscito a cambiare e a tornare alla vita, mentre Pride è fiero di Me, che ha vinto la sua battaglia. Questi ha un ultimo confronto con Fear, che gli chiede se è sicuro della sua decisione. Me, pentito dai comportamenti avuti in passato e tornato come una nuova persona, dice a Fear che è pronto, che è vivo.

Probabilmente il pezzo più intricato nella forma, con vari cambi e passaggi, il brano comincia con un'atmosfera pesante, che si apre nella parte di Love e Wife; un break col rullante e una breve marcetta da il via ad una lenta escalation in crescere, con la prima parte che ricorda i Pink Floyd, fino a farsi sempre più potente e lanciata, con l'ausilio di chitarre elettriche e il doppio pedale nell'ultima parte. Nella canzone le emozioni citano altri brani, con frasi ripetute: Best Friend riprende Day Seven (''There is some much to see''), Reason Day Ten (''You feel her warmth''), Love e Passion Day Two, dove praticamente tutto era iniziato (''You'll never alone'', ''Can you feel the fire''; questo chiude il cerchio, con un Me nuovo e rinnovato che può guardare avanti.




The Human Equation program aborted.
Have a nice day.
Dream Sequencer system offline.

Emotions
I remember...



Il viaggio introspettivo di Me altro non è che una simulazione del Dream Sequencer (introdotto in Universal Migrator part 1, 2000) chiamata The Human Equation. Forever of the Stars, il misterioso essere dietro i fatti di Into the Electric Castle (1998) ha preparato questa simulazione per ricordare le emozioni.

A quanto pare l'esperimento ha avuto successo.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 11/09/2015, 14:35

Il tema principale dell'opera è quello del viaggio, un viaggio però introspettivo, personale, diverso dai viaggi spazio-temporali degli altri lavori di Lucassen. Altro tema importante è quello del cambiamento e dell'evoluzione del personaggio di Me e delle varie emozioni. Me, segnato da un'infanzia difficile e travagliata, nel corso degli anni è diventato un uomo freddo e cinico, la cui vita è focalizzata sulla carriera lavorativa e sul guadagno. L'epopea all'interno della sua mente e la riscoperta di ricordi ormai dimenticati (o volutamente celati) regala al mondo un Me nuovo, conscio dei suoi errori e voglioso di riscatto. Le emozioni stesse si evolvono nel corso dell'avventura: emozioni come Agony e Passion sono all'inizio contro Me, lo spaventano, gli dicono che è meglio morire piuttosto che combattere. Nel corso della storia però queste si schierano più volte con Me, fino ad appoggiarlo in pieno e festeggiando con lui il suo ritorno alla vita. Altre emozioni, come Reason e Love appoggiano invece Me fin dall'inizio credendo in lui.

Il tono romanzesco ed epico dell'avventura viene tagliato di netto dal colpo di scena finale, dal sapore prettamente sci-fi che ricollega l'opera agli altri lavori dell'olandese. Lucassen non è nuovo a questo genere di trovate, visto che anche gli album precedenti (Into the Electric Castle e Universal Migrator part 2 su tutti) e i successivi (The Theory of Everything, con la rivelazione nel brano finale) erano contraddistinti da un finale a sorpresa.

Riguardo la parte musicale, le emozioni e i personaggi sono contraddistinti il più delle volte da stili musicali ricorrenti: Love e Wife, per esempio, hanno spesso temi soavi, allegri e delicati, grazie all'ausilio di archi e chitarre acustiche; Fear ed Agony sono invece accompagnati da musiche cupe, angoscianti e misteriose, mentre Passion e Pride hanno come sottofondo musicale pezzi Hard sorretti da chitarre elettriche molto marcate.

Lucassen fa largo uso di una grande quantità di strumenti: si va dalle classiche chitarra elettrica/Hammond/tastiere varie ai violini, violoncelli, vari tipi di flauti, Synth, didgeridoo, pifferi e fagotti, mandolino, steel guitar e molto altro.

Gli stili e i temi musicali trattati, grazie a questa grande varietà di strumenti variano da dolci ballate a pezzi Hard Rock, parti prettamente Prog e pezzi Heavy, per finire con pezzi Folk e dal sapore celtico.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7895
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da Hairless Heart » 13/09/2015, 1:04

Me, segnato da un'infanzia difficile e travagliata, nel corso degli anni è diventato un uomo freddo e cinico
E che è, 50 sfumature di Muschio???

Ho ascoltato l'opera, e mi ha sorpreso. Mi aspettavo del prog-metal, invece è un lavoro molto variegato, che può soddisfare più palati. Comunque presenta aspetti positivi ad altri meno, per i miei gusti intendo.
E' una vera e propria opera rock, e come spesso succede le parti cantate eccedono in solennità, è tutto molto portato all'eccesso, molto teatrale; se fosse per due brani in tutto il disco sarebbe anche una cosa digeribile, ma essendo così tutto il lavoro, l'ascolto diventa piuttosto pesante. Più in generale le parti cantate non mi convincono molto.
Ma ci sono delle sezioni strumentali davvero sopraffine, un neo-prog di prim'ordine. Ci sono anche un paio di parti con le fucilate di chitarra hard alla Dream Theater, ma nell'insieme ci possono stare. E l'alternanza tra parti più tirate ed altre acustiche rende il tutto più fluido. certo, è un doppio album e quindi un mattonazzo da affrontare, ma almeno mi ha lasciato la curiosità di riascoltarlo, cosa che farò probabilmente a breve, al contrario dei Dream Theater, giusto per restare tra le cose Muschiate.
Decisamente in gamba, 'sto Lucassen.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 13/09/2015, 2:01

Son contento che in definitiva ti sia piaciuto il mattone, si, le parti musicali sono parecchio variegate, e le parti più spinte sono spesso abbastanza fugaci e accompagnate da altre più tranquille. C'è grande enfasi sul cantato, ho sempre pensato che la trama, la storia e quindi le liriche siano al centro di album come questi, non per niente parliamo di concept album, poi ovviamente lo stile molto teatrale può piacere o meno, a me piace come ogni personaggio sia molto caratterizzato e riesca a far capire appieno il proprio ruolo e le proprie sensazioni.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 25/09/2015, 18:33

The Theater Equation

Non apro un altro thread, lo farò per un'eventuale recensione, ma scrivo qui per riportare il fatto che l'opera è stata portata a teatro per quattro date-evento nei Paesi Bassi. Sul palco la maggior parte del cast originale, una band di svariate persone e un coro, con i protagonisti intenti non solo a cantare, ma anche a portare sul palco la storia di Me.
È quasi sicuro che uscirà un dvd dell'evento, e scriverò probabilmente una recensione a tempo debito, nel mentre ecco alcune foto:
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
Magnus Ekwall (Pride), James LaBrie (Me) e Eric Clayton (Reason)
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
James LaBrie in primo piano e sullo sfondo Wudstik (che interpreta Best Friend al posto del creatore dell'opera, Arjen Anthony Lucassen) e Marcela Bovio (Wife)
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
Michael Mills (nel doppio ruolo di Rage, originariamente Devin Townsend, e Father al posto del compianto Mike Baker) e LaBrie.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7895
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da Hairless Heart » 18/10/2015, 18:25

Il riascolto ha confermato tutte le impressioni iniziali, positive e negative.
Muschiato, a 'sto punto mi chiedo se non ti possano piacere alcune cose che in qualche modo somigliano come impostazione a questo lavoro: innanzitutto, Brave dei Marillion, il terzo dell'infausta era-Hogarth, concept naturalmente molto più melodico; poi Dracula della P.F.M., relativamente recente, un'opera Rock (tra i vocalist c'è pure Dolcenera, non so se questo ti farà desistere....); infine, ma sono decenni che non lo ascolto, Return to the centre of the Earth di Rick Wakeman, con un'ospitata di Ozzy Osbourne.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 18/10/2015, 18:44

Proverò ad ascoltarli, magari quello con Dolcenera lo tengo per ultimo!! [smile]

P.s.: per la tua gioia tra un po' arriva una nuova recensione-mattone! [fisc]
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation (2004)

Messaggio da MrMuschiato » 30/10/2015, 17:39

Per chi avesse problemi con l'inglese e fosse curioso di leggere il testo tradotto in italiano ecco un buon sito dove poterlo fare:

http://www.lyra.net/canzoni-e-accordi/a ... n-equation
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Rispondi