Ayreon - The Human Equation (2004)

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Ayreon - The Human Equation (2004)

Messaggio da MrMuschiato » 20/08/2015, 18:11

Ayreon è uno dei progetti del polistrumentista, compositore e cantautore olandese Arjen Anthony Lucassen.

Con questo nome Lucassen ha pubblicato fin'ora 8 album, dal 1995 (The Final Experiment) al 2013 (The Theory of Everything, che potete ascoltare qui).


Tranne l'ultimo e il secondo album (Actual Fantasy, 1996) i lavori del progetto Ayreon sono tutti legati tra loro da una storia fantasy e sci-fi sulla fine della civiltà umana. Ogni album è un concept che aggiunge una parte di storia a questo universo creato dall'olandese.

Nei suoi lavori Lucassen scrive le musiche e i testi, oltre a suonare gran parte degli strumenti. Per le batterie si affida da qualche album a questa parte a Ed Warby, mentre per percussioni, violini, flauti e quant'altro chiama dei musicisti esterni.
Per quanto riguarda le voci, Lucassen usa un taglio teatrale per le sue opere, e ogni cantante equivale ad un determinato personaggio della storia. Per ogni album quindi Lucassen chiama cantanti più o meno affermati, e nel corso degli anni agli album di Ayreon hanno partecipato artisti di primo rango quali James La Brie (Dream Theater), Bruce Dickinson (Iron Maiden), Russel Allen (Symphony X), Mikael Åkerfeldt (Opeth), Tommy Kaverik (Seventh Wonder e Kamelot) e molti altri. Non mancano musicisti guest star, come Keith Emerson, Ken Henseley, Steve Hackett e Jordan Rudess.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 20/08/2015, 18:13

L'album che sto per recensire è The Human Equation, del 2004, considerato dai più il migliore del gruppo, e sicuramente il più famoso.
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire


La storia narra di un uomo che cade in un profondo coma a seguito di un incidente non meglio definito. Qui l'uomo si troverà faccia a faccia con le sue emozioni, e sarà costretto ad intraprendere un viaggio nei suoi più reconditi e dimenticati ricordi per capire cos'è successo e per tornare alla vita.

Vi riporto qui il roster di cantanti e i loro rispettivi personaggi della storia:

- James LaBrie – voce di Me
- Arjen Anthony Lucassen - voce di Best Friend
- Mikael Åkerfeldt – voce di Fear
- Eric Clayton – voce di Reason
- Heather Findlay – voce di Love
- Irene Jansen – voce di Passion
- Magnus Ekwall – voce di Pride
- Devon Graves – voce di Agony
- Marcela Bovio – voce di Wife
- Mike Baker – voce di Father
- Devin Townsend – voce di Rage

Per quanto riguarda la parte musicale, Lucassen suona la chitarra elettrica ed acustica, il basso, le tastiere, il mandolino, i Synth e l'Hammond, oltre alla lap steel guitar. La batteria è affidata ad Ed Warby, mentre gli altri strumenti sono affidati a:
- Joost van den Broek – sintetizzatore (traccia 2), clavicembalo (traccia 13)
- Robert Baba – violino
- Marieke van den Broek – violoncello
- John McManus – flauto basso (tracce 13, 16 e 18), piffero (traccia 18)
- Jeroen Goossens – flauto contralto (traccia 2), flauto (tracce 3, 5, 9, 14 e 18), flauto basso (tracce 5 e 14), Flauto di Pan (traccia 6), flauto dolce (traccia 13), didgeridoo (traccia 16), fagotto (tracce 18)

Da citare le partecipazioni di Ken Hensley (ex Uriah Heep) all'Hammond nella traccia 16, Oliver Wakeman al sintetizzatore nella traccia 17 e Martin Orford al sintetizzatore nella traccia 15.

I testi e le musiche sono opera di Lucassen, tranne per le tracce vocali e musicali di Rage, scritte ed interpretate da Devin Townsend, che ha scritto le proprie parti.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 21/08/2015, 15:45

Day One - Vigil



[Best Friend] Did he open up his eyes?
Did he try to touch my hand
Or is my mind playing tricks on me...

Do you think he hears us cry?
Does he understand
We are here by his side

[Wife] Why are you so concerned?
Do you really care
Or do you feel responsible?

Now the tide has turned
Won't you try to clear the air?
Let your conscience be your guide...



In un letto d'ospedale giace un uomo (Me) in coma, mentre al suo capezzale il suo migliore amico (Best Fiend) e sua moglie (Wife) vegliano su di lui. Best friend sembra preoccuparsi molto delle condizioni dell'amico, tanto che si chiede se lo senta, se si sia mosso e se sa che loro due sono li per lui. Wife gli chiede se è veramente interessato o se si sente responsabile per quello che è successo, facendo capire che i due nascondono qualcosa. Ad un certo punto si sentono il rumore di una macchina che parte e di una brusca frenata....che sia un indizio su quello che è successo a Me?

Brano d'apertura dell'opera, funge da intro per le successive tracce e presenta un semplice tappeto sonoro per le voci dei due personaggi, Best Friend e Wife, primi due protagonisti che incontriamo in questa storia. Fra i vari rumori ospedalieri di sottofondo il rumore della macchina per l'elettrocardiogramma funge da metronomo e accompagna preciso tutto il brano.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 22/08/2015, 13:39

Day Two - Isolation




[Me] I can't move, I can't feel my body
I don't remember anything
What place is this...how did I get here?
I don't understand, what's happening...

Am I alone?

[Fear] You've been deserted, everyone has left you
You know it's always been that way
Those frantic years, the people you've neglected
Now the time has come to pay

You're alone
No one here is dancing to your tune

[Me] Is this a dream or is it real?
[Reason] Sometimes the dream becomes reality
[Me] But I don't know what to feel
[Reason] Then I will guide you through this haze
[Me] But who are you, why are you here?
[Reason] I am you and you are all of us
[Me] I can't think, my mind ain't clear
[Reason] Then I will free you from this maze

[Passion] Can't you feel it burn
Deep down inside?
Won't you ever learn
Don't try to hide

Can't you feel that fire?
Scorching your soul?
A wounded man's desire
Out of control

[Pride] I can't believe you're giving up
That's not your way
I can't believe you'd pass the chance to make them pay

You've always had complete control
Never thinking twice
You always called the shots, a heart as cold as ice

[Me] You're delusions of my mind
[Reason] And so we are, we're all a part of you
[Me] Am I a part of some design?
[Reason] The one design is in your head
[Me] How can it be you look so real...
[Reason] We are as real as you imagine us
[Me] I can touch you, I can feel...
[Reason] Then take my hand and follow me

[Passion] Can't you feel it burn
Deep down inside?
Won't you ever learn
Don't try to hide

Can't you feel that fire?
Scorching your soul?
A wounded man's desire
Out of control

[Pride] I can't believe you're giving up
That's not your way
I can't believe you'd pass the chance to make them pay

You've always had complete control
Never thinking twice
You always called the shots, a heart as cold as ice

[Love] Close your eyes, listen to your heart beat
Surrender to its soothing pulse
Silence the cries, gentle and carefree
Good or bad, true or false...

You're not alone

You'll find me here whenever they oppose you
I am the strongest of them all
No need to fear these feelings that enclose you
I'm here to catch you when you fall

You're not alone
I am here dancing to your tune

[Passion] Can't you feel it burn
Deep down inside?
Won't you ever learn
Don't try to hide

Can't you feel that fire?
Scorching your soul?
A wounded man's desire
Out of control

[Pride] I can't believe you're giving up
That's not your way
I can't believe you'd pass the chance to make them pay

You've always had complete control
Never thinking twice
You always called the shots, a heart as cold as ice


Il secondo giorno Me capisce di essere solo ed isolato dal mondo, ma non ricorda cos'è successo e non sa dove si trova. La paura di essere solo, perso ed abbandonato provoca la comparsa di Fear, che conferma la situazione a Me. Successivamente uno spaesato Me incontra Reason e qui avviene il primo dialogo fra Me e una delle sue emozioni; in un primo momento Me non riconosce Reason, non sa chi è, la sua mente non è lucida e non capisce cosa stia succedendo; in un secondo momento però capisce chi ha di fronte, vede che è reale, lo può toccare: Reason, come un moderno Virgilio gli da la mano e si offre di aiutarlo in questo suo viaggio interiore. Me deve affrontare anche Passion, mentre in suo aiuto arrivano Pride, che gli dice che è sempre stato forte e che non deve mollare, e Love, che gli dice che non è e non sarà mai solo.

Day Two è caratterizzato da parti più dure e parti più delicate a seconda del contesto e di chi sta parlando, come da consuetudine per Lucassen; le parti di Passion sono le più spinte, mentre la parte di Love è la più delicata. Nel dialogo fra Me e Reason si sente uno dei tratti tipici delle opere di Ayreon, il botta e risposta tra due personaggi. Il brano è alquanto omogeneo e vede la predominanza di tastiere e chitarre elettriche, anche se nella parte di Love fanno capolino le prime parti di chitarra classica e il flauto.

Arrivano le prime ripetizioni di testo da parte di vari personaggi: i dialoghi

'You're alone
No one here is dancing to your tune'


tornano ripetuti da Love in questo modo:

'You're not alone
I am here dancing to your tune'
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 23/08/2015, 16:30

Day Three - Pain



[Agony] I am pain
I am real. I'm not a dream
I'm the chain around your neck as you scream

Surrender now
You can't beat death at his ruthless game
Make your bow
Hang your head in shame

[Me] I can't believe there is no way out...
[Agony] You'll find you are wrong
[Me] You fill me with doubt...
[Agony] You were never that strong

[Agony] I am pain
I am the wound that never heals
It's all in vain
No compromise, no deals...

[Me] I can't believe this is the end
[Agony] It's written in stone
[Me] Where are my friends?
[Agony] You have always been alone!

[Rage] (Pain!) We lead
We hide as the pain leaves the rage inside
(Motion personified alpha)
Being here, welcomed by...a sane mind
A travelled lie

[Agony] I am pain
I am the end, I am your wraith
Nothing remains
I'm the loss of hope and faith

[Me] I can't believe there is no way out...
[Agony] You'll I find you are wrong
[Me] You fill me with doubt...
[Agony] You were never that strong

[Rage] We lead, we hide as the pain leaves the rage inside
(Motion personified alpha)
Being here, welcomed by...a sane mind
A travelled lie
All the time, I had waited with rage
All the time, I was promised my salvation

[Love] I can't accept this, we will find a way
Out of this cesspool of doom and dismay
Beyond this dejection there's beauty and grace
A glorious future we long to embrace

[Rage] (Pain!) All the time, I have waited with rage
(Motion personified alpha)
All the time, I was promised my salvation


Il terzo giorno Me incontra Sofferenza (Agony); questi dice ad un incredulo Me che non c'è via d'uscita, che è sempre stato solo e che è meglio che si arrenda subito. Queste parole risvegliano per la prima volta la Rabbia (Rage), che si ribella a quelle parole, che considera bugie. In aiuto di Me arriva ancora una volta Love, che non crede alle parole di Agony e che dice a Me che assieme troveranno una via d'uscita.

Day Three è un brano cupo, dai tratti tragici e sofferenti e che presenta due nuovi personaggi. Agony è il protagonista del brano ed è il motivo della cupezza del brano, mentre Rage da una spinta notevole al ritornello e offre le prime parti in growl/scream, poco presenti nell'opera ma comunque importanti per la trama.
Nel break di Love fanno capolino chitarre classiche, violoncelli, flauti e violini, strumenti che avremo modo di riascoltare presto.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 24/08/2015, 14:19

Day Four - Mystery



[Best Friend] No, I can't seem to figure out what happened
On the brightest hour of day, no car in sight
No, I can't seem to accept these strange conditions
No matter what they say, it doesn't feel right

[Wife] Do you think he's seen it?
[Best Friend] I don't think he did
[Wife] Do you think he knows it?
[Best Friend] I don't think he knows
[Wife] Do you think he's been there?
[Best Friend] I don't think he was
[Wife] Do you think he'll die?
[Best Friend] I don't think he will

[Wife] No, could it have been a moment of distraction?
A creature on the road, a plane in the air...

[Best Friend] Do you think he's seen it?
[Wife] I don't think he did
[Best Friend] Do you think he knows it?
[Wife] I don't think he knows
[Best Friend] Do you think he's been there?
[Wife] I don't think he was
[Best Friend] Do you think he'll die?
[Wife] I don't think he will

[Wife and Best Friend] No, will we ever understand what happened
Will the mystery be unveiled, or die with him?

[Best Friend] Do you think he's seen it?
[Wife] I don't think he did
[Best Friend] Do you think he knows it?
[Wife] I don't think he knows
[Best Friend] Do you think he's been there?
[Wife] I don't think he was
[Best Friend] Do you think he'll die?
[Wife] I don't think he will

[Passion] Do you think you've seen it?
[Me] I don't think I did
[Pride] Do you think you know it?
[Me] I don't think I know
[Love] Do you think you've been there?
[Me] I don't think I was
[Agony] Do you think you'll die?
[Me] I don't know!


Il quarto giorno vede Best Friend e Wife interrogarsi riguardo lo strano incidente che è capitato a Me: a quanto pare questi si è schiantato contro un albero in pieno giorno, quando nessun'altra macchina era presente sulla carreggiata. Nel frattempo i due si chiedono se Me abbia visto, se Me sappia, se Me era li in quel momento, se Me riuscirà a svegliarsi oppure morirà. Spinto dalle parole dei due Me si confronta con le sue emozioni, che gli pongono le stesse domande che si stanno ponendo i suoi cari; Me, ancora confuso e frastornato, non sa cosa rispondere.

Il brano presente in modo prepotente le ripetizioni accennate in Day Two: le domande vengono prima poste da Wife a Best Friend, poi è il caro amico di Me a porle a Wife; alla fine sono le emozioni stesse che interrogano Me. Il brano è caratterizzato all'inizio da una chitarra classica e dalla steel guitar; si apre nel ritornello e nel ponte, con l'utilizzo più marcato di chitarre elettriche e tastiere. Onnipresente l'Hammond, molto caro a Lucassen, che qui viene usato in uno dei soli e nella chiusura.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 25/08/2015, 15:19

Day Five - Voices



[Pride] I hear voices, they are talking about you
Can you hear them, do you know what they mean?
Try to remember, what have you been through?
What do you know and what have you seen?

I can read the thoughts they're conveying
So intense, can you feel them too?
I can't believe it's true what they're saying
You're far too strong, it couldn't happen to you

[Me] But what if there's truth in the words that they speak?
What do they signify?
[Pride] You worry too much
[Me] And what are the questions to answers I seek
What will they clarify?
[Pride] Yeah, you're losing your touch
[Me] Help me out, this means nothing to me...

[Reason] Who are these voices, where do they come from?
Should we try to understand?
Mere illusions, hallucinations?
They might be vital, to our plan

[Love] They sound familiar, they must be here to help you
All this confusion's tearing you apart
You must be patient, time is the healer
Open up and let them in your heart

[Fear] Their guilty sighs
I think you understand it all
You were afraid to live, now you're afraid to die...

You fool yourself
You rose so high, you were bound to fall
Longing for the truth, you lived a lie...

[Reason] I am convinced now, they are essential
They must be our way out of here

[Love] Listen and learn, let your heart lead you
And you will find the solution's near

[Fear] Their guilty signs
I think you understand it all
Longing for the truth, you lived a lie...

[Pride] If they are right, we'll fight for survival
Look to the future, but learn from the past
Confront the danger; face up to your rival
Take a deep breath, we have to move fast

[Me] I think there is truth in the words that they speak
What do they signify?
[Pride] You worry way too much
[Me] I will find the answers to questions I seek
What will they clarify?
[Pride] You're losing your touch
[Me] Help me out, this means nothing to me...


Nel quinto giorno le emozioni discutono con Me riguardo alle voci sentite il giorno prima. Pride chiede a Me se sa di cosa stanno parlando,e non crede a quello che dicono. Me è ancora scosso e turbato da quello che sta accadendo, e non capisce a cosa si riferiscono i due. Reason si chiede di chi siano le voci e se debbano essere ascoltate o no, mentre Love crede che siano voci amiche che vanno ascoltate. Arriva Fear, che percepisce i sensi di colpa i Wife e Best Firend, e dice a Me che crede che lui possa capire di cosa parlano; Fear dice anche che Me ha paura di morire, come aveva paura di vivere prima del coma. Reason si convince che le voci siano di vitale importanza per la sopravvivenza di Me, mentre Love dice a Me di seguire il suo cuore. Pride da peso alle voci dei due e capisce che per sopravvivere ed uscire dal coma devono pensare al futuro ma guardare al passato, e prepara Me al viaggio nei suoi ricordi del passato che lo aiuterà a superare il coma.

Brano che propone temi musicali contrapposti. La parte di Pride è di stampo classico, con chitarre acustiche e violini, e in generale più allegra, con l'aggiunta di flauti e violoncelli. La parte di Reason e Love è invece più cupa, più pesante, mentre quella di Fear è più introspettiva. Il ritornello è molto aperto, con l'ausilio delle chitarre elettriche. Il tutto per far risaltare il ruolo e il comportamento delle emozioni: Pride è sicuro di se, non crede a quello che sente e prende tutto alla leggera, mentre Reason e Love discutono per capire di chi sono quelle voci, se possono servire o no per la sopravvivenza di Me. Come tutta l'opera, la musica è al servizio della trama, del testo, dei personaggi.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 26/08/2015, 13:27

Day Six - Childhood




[Agony] You're alone in your bedroom
Hiding from the world, staring at the ceiling

[Me] Mother said 'he'll be home soon'
But he never was, and I knew how she was feeling

[Fear] You always let him down; 'you'd never be like him'
He'd always break you, never let you win
No matter what you said, he'd always disagree
You swore that one day you would be
better than him...one day you'd win

[Agony] You're hiding out in the cellar
Aching and ashamed, covering up the bruises

[Me] And then he would tell her
How I tripped and hurt my head, how I'd always be a loser

[Fear] You always let him down; 'you'd never be like him'
He'd always break you, never let you win
No matter what you said, he'd always disagree
You swore that one day you would be
better than him...one day you'd win

[Agony] You're all alone in your bedroom
How could you learn to care, when nobody cares for you

[Me] Mother said he'd be home soon
But he never came, as for me...he didn't have to...


Il sesto giorno comincia il viaggio a ritroso nel passato di Me, nei momenti che hanno segnato la sua esistenza, e Agony riporta il protagonista alla sua infanzia, precisamente al giorno in cui suo padre se ne andò via di casa abbandonando lui e sua madre. Si scopre che il padre di me era un tipo violento che maltrattava e abusava fisicamente di Me, e che gli poneva obiettivi irraggiungibili, schernendolo di continuo. Si scopre anche che l'abbandono del padre fu un duro colpo per sua madre.

Day Six è probabilmente il pezzo più malinconico dell'intero album, visto che tratta un argomento delicato come l'abbandono di un padre; le tastiere sono le grandi protagoniste del brano: fungono da tappeto sonoro per le parti di Agony, mentre l'Hammond accompagna Fear; il ritornello strumentale è sempre caratterizzato dalle tastiere, anche se i primi giri sono suonati con flauto e chitarra acustica; solo una piccola parte per la chitarra elettrica.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 27/08/2015, 16:45

Day Seven - Hope



[Best Friend] Let me take you back
To the time when we were chasing all the girls
Two maniacs
Indulging in the pleasures of this world

So much to see, so much to live for
Questions to answer, places to go
So much to be, so much to care for
Deep down inside I think you know
You are free...come back to me!

Look ahead and see
There are still so many borders we could cross
Just you and me
Making up for all the time that we have lost

[Best Friend] So much to see
[Me] He may be right
[Best Friend] so much to live for
[Me] I've got to fight
[Best Friend] Questions to answer
[Me] I will pull through
[Best Friend] places to go
[Me] take me with you
[Best Friend] So much to be
[Me] I will not break
[Best Friend] so much to care for
[Me] I must awake
[Best Friend] Deep down inside I think you know
[Me] I think I know
[Best Friend] You are free
[Me] I am free
[Best Friend] Come back to me!

[Best Friend] Aaaah, aaaah come back to me
[Me] There's no way out, my whole world is black!
[Best Friend] Aaaah, aaaah come back to me
[Me] I try to shout, something's holding me back!


Il settimo giorno Best Friend cerca di svegliare Me ricordandogli i bei tempi in cui giovani ed indomiti si godevano i piaceri della giovinezza, senza preoccupazioni. Best Friend dice all'amico che è libero e gli urla di svegliarsi; Me percepisce il richiamo di Best Friend e cerca di svegliarsi, di tornare alla vita, ma qualcosa lo trattiene.

Pezzo allegro dominato da un giro di tastiera, l'unica parte più dura è la parte finale; brano abbastanza semplice nella struttura e nell'arrangiamento, è anche uno dei pezzi più corti dell'intero album.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 28/08/2015, 16:12

Day Eight - School



[Fear] It's time to leave your sheltered cage
Face you deepest fears
The world is against you
You're fighting back the tears

[Me] All the kids were watching me
I felt very small
I could hear the laughter
As I stumbled down the hall

[Rage] (human) Seeking to find
deep in the trauma as it leaves you behind
(human) Bleeding it gone
into the profit of the competition
(human) Loving today,
all of the feelings are they going away
(human) Ending it now,
I'd rather hear about the where and the how

[Agony] The bigger boys they beat you up
Out here you cannot hide
No friends to help you
No father at your side

[Me] I swore that I'd get back at them
But I was just a kid
One day I'd show them
I wouldn't rest until I did

[Rage] (human) Seeking to find
deep in the trauma as it leaves you behind
(human) Bleeding it gone
into the profit of the competition
(human) Loving today,
all of the feelings are they going away
(human) Ending it now,
I'd rather hear about the where and the how

[Pride] You've got to prove you are not like the rest
[Reason] There's no need if you know you're the best
[Pride] That's not enough, let the other kids know
[Reason] What's the use, go with the flow

[Pride] Be a man, give into hate
[Reason] You better learn to communicate
[Pride] Better to learn to protect yourself
[Reason] That's not the way to get out of this hell

[Pride] See that kid, wipe the smile off his face
[Reason] He's just like you, feeling out of place
[Pride] Well I don't care, let's show him who's boss
[Reason] That's not the way to get your message across

[Pride] Be a man, give into hate
[Reason] You better learn to communicate
[Pride] Better to learn to protect yourself
[Reason] That's not the way to get out of this hell

[Passion] Don't rack your brain, let it all go
Savour the moment and feel your blood flow

[Me] Then I got back at them
Still acting like a kid
Then I showed them
But when I had I could not quit...

[Rage] (human) Seeking to find
deep in the trauma as it leaves you behind
(human) Bleeding it gone into the
profit of the competition
(human) Loving today,
all of the feelings are they going away
(human) Ending it now,
I'd rather hear about the where and the how


L'ottavo giorno vede il ritorno di Fear, che decide di far affrontare a Me le sue paure peggiori; per fare ciò lo riporta al suo primo giorno di scuola, dove tutti lo prendevano in giro; Me si sentiva solo e abbandonato, non avendo ne amici ne un padre su cui fare affidamento. Agony gli ricorda di essere stato vittima di bullismo, cosa che portò Me a giurare vendetta a coloro che gli avevano fatto del male. I brutti ricordi risvegliano Rage, che rivela che queste esperienze hanno segnato Me, l'hanno portato a pensar solo al profitto e gli hanno fatto reprimere le emozioni. Intervengono Pride e Reason che cominciano a discutere sul comportamento da tenere: mentre Pride dice che Me deve affrontare gli altri e deve mostrare che lui è diverso, facendosi trasportare dall'odio, Reason sostiene che deve farsi conoscere per com'è veramente, senza ricorrere alla violenza, e deve farsi forza e rialzarsi, invece che demoralizzarsi. Passion si schiera dalla parte di Pride, dicendo a Me di farsi trasportare e di assaporare il momento; Me li ascolta e reagisce violentemente contro coloro che gli fecero del male, senza però riuscire più a fermarsi.

Nonostante la sua durata contenuta Day Eight presenta due parti distinte: la prima è contraddistinta da una strofa malinconica supportata dalla sola chitarra acustica, con il ritornello più Heavy e aperto che invece vede l'entrata in scena degli altri strumenti e della voce Scream di Devin Townsend; la seconda parte, quella del confronto fra Pride e Reason è più omogenea ed è più sostenuta, con l'ampio uso di chitarre elettriche. Lo stacco fra le due parti, di stampo classico è a completo appannaggio dei violini.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 29/08/2015, 13:42

Day Nine - Playground



-Strumentale-

Dal titolo, dalle voci di bimbi e dalla dolcezza del pezzo Day Nine può far intendere che nell'infanzia di Me ci siano stati momenti felici, di gioco e di svago. È ovviamente una supposizione, visto la natura strumentale del pezzo e la quindi totale mancanza (eccetto gli elementi citati in precedenza) di indicazioni da parte dell'autore.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 30/08/2015, 12:56

Day Ten - Memories



[Best Friend] It's been 10 days
It shouldn't last this long
The doctor's mystified
Nothing's physically wrong...

[Wife] But maybe in his head
He's struggling to survive
Would it help if we talk to him?
Bring him back to life...

[Best Friend and Pride] Do you remember that time
We were showing off our brand new flashy bikes
[Wife and Love] You looked so fine
Until you both fell over and then started to cry!
[Best Friend and Pride] Do you recall that day
Fearlessly we climbed the highest tower
[Wife and Love] Then you became afraid
Too scared to climb down you stayed up there for hours!
[Best Friend and Pride] Do you remember that time?
[Wife and Love] Do you recall that day?

[Wife and Love] Do remember that time
Alone at last, naked by the fire
[Best Friend and Pride] Then all your friends came by,
They rushed in the room and you had no time to hide
[Wife and Love] Do you recall that day,
You proposed to me, and fell down to your knee
[Best Friend and Pride] You didn't know what to say,
So she knelt down to for she thought you'd lost your keys!
[Wife and Love] Do you remember that time?
[Best Friend and Pride] Do you recall that day?

[Passion] Can you see her light
Shining through the black
She's reaching out to you
What's holding you back?

[Reason] Can you feel her warmth
Glowing on your skin
Don't repress the memories
Let them all in...


Durante il decimo giorno di coma di Me Best Friend e Wife si stupiscono del fatto che il loro caro non si sia ancora svegliato, visto che questi non presenta nessun malessere fisico. Nel tentativo di svegliarlo i due decidono di parlargli di ricordi passati, di bei momenti passati insieme. Mentre Best Friend gli ricorda momenti della loro amicizia, è affiancato da Pride; Wife ha fiducia nel loro legame sentimentale, ed è per questo accompagnata da Love. Passion stavolta si schiera dalla sua parte, gli dice che Wife lo aspetta, e si chiede cosa lo trattenga; Reason. invece lo sprona a continuare a ricordare, a continuare questo suo viaggio.

Brano allegro che vede una gran quantità di strumenti: la prima parte è caratterizzata da un tappeto di tastiere, una nota molto bassa e un riff ricamato sopra; la strofa è sorretta dalle tastiere e dalla chitarra acustica, mentre il ritornello è affidato alla chitarra elettrica. Ancora tastiera e chitarra acustica per la parte di Passion, mentre il brano si fa cupo e minaccioso per la parte finale di Reason, con la sola nota bassa e grave sentita ad inizio brano.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 673
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da Carlo Maria » 30/08/2015, 15:36

Da giorni vedevo attività in questo topic, ma non ci avevo ancora fatto un salto. Non mi è chiaro se il soliloquio sia casuale oppure no e il mio post sia di troppo.
Sto ascoltando i primi brani: questo gruppo non lo conoscevo. Il primo impatto è ambivalente: da un lato, le sonorità dei primi 4 brani (quelli che ho ascoltato) non mi catturano appieno e trovo che alcuni dei sentimenti siano resi meglio di altri. Dall'altro, però, sono interessato al progetto, che mi appare articolato e per nulla banale, anzi: a tratti suggestivo. Il rischio retorica è sempre dietro l'angolo, mi sembra, ma è davvero troppo presto per giudicare quest'aspetto. Di certo, hai catturato la mia attenzione e il disco me lo ascolterò un paio di volte perché m'incuriosisce. [happy]

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 31/08/2015, 1:27

Bè il Prog Metal non riscuote molti consensi nel Vintage Rock Forum, anche se di qualità e con grandi dosi di classicità al suo interno! Vedo comunque che le visite non sono poche, quindi il thread è comunque seguito, anche se nessuno (a parte tu) ha commentato.
Ayreon è lo stesso progetto dietro a The Theory of Everything, il disco del 2013 che ti ho consigliato (trovi il link al purtroppo risicato thread nel primo messaggio di questa pagina).
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 31/08/2015, 15:45

Day Eleven - Love




[Me] Friday night, I had a few
There she was, out of the blue
Thunderstruck, nailed to the floor
I couldn't move, couldn't talk...anymore

[Love] Of all these guys it's you she desires
Secretly her heart is on fire
Waiting for you to ask her to dance
Go ahead, make your move...now's your chance

[Passion] Do it right, do it right, we ain't got all night
Do it now, do it now, I think you know how
[Pride] Let it out, let it out, now don't mess about
Let her in, let her in, let the party begin!

[Me] There I was, nervous and shy
Struck with awe as I caught her eye
I mustered up courage and walked her way
Figuring out what to do...what to say

[Love] Her heart sings as she sees you come near
The music fades, the crowd disappears
She weeps in silence as you pass her by
And she's wondering why...oh why

[Passion] Do it right, do it right, we ain't got all night
Do it now, do it now, I think you know how
[Pride] Let it out, let it out, now don't mess about
Let her in, let her in, let the party begin!

[Agony] Remember your father, well you're just like him
Nothing but violence and fury within
Remember your mother, so lonely and sad
This will be her fate if you treat her as bad

[Fear] You're afraid she might turn you down
All your hopes dashed to the ground
Nobody loved you, nobody will
Why should you even try...but still...

[Me] Friday night, I had a few
[Wife] There was no need to talk
[Me] There she was, out of the blue
[Wife] We just started to walk
[Me] Hand in hand, we took the floor
[Wife] And we danced, and we danced, and we danced
[Me] I could move, I could talk...even more...

[Passion] Do it right, do it right, we ain't got all night
Do it now, do it now, I think you know how
[Pride] Let it out, let it out, now don't mess about
Let her in, let her in, let the party begin!

[Agony] Remember your father, well you're just like him
Nothing but violence and fury within
Remember your mother, so lonely and sad
This will be her fate if you treat her as bad

[Passion] Do it right, do it right, we ain't got all night
Do it now, do it now, I think you know how
[Pride] Let it out, let it out, now don't mess about
Let her in, let her in, let the party begin!

[Agony] Remember your father, well you're just like him
Nothing but violence and fury within
Remember your mother, so lonely and sad
This will be her fate if you treat her as bad

[Passion] Do it right, do it right, we ain't got all night
Do it now, do it now, I think you know how
[Pride] Let it out, let it out, now don't mess about
Let her in, let her in, let the party begin!


L'undicesimo giorno, seguendo il consiglio di Reason Me torna al giorno in cui incontrò Wife; era un venerdì sera e i due erano ad una festa; Me era nervoso e agitato, vedendola non riusciva a parlare e a muoversi; Love ricorda come il cuore di Wife era in fiamme vedendolo; il sentimento era reciproco e i due finirono col ballare tutta la notte. Passion e Pride appoggiano a loro modo Me, mentre Fear dice che Me aveva paura di provarci con Wife, per timore che lei non lo volesse, e che quindi continuasse ad essere solo, com'era sempre stato. Si intromette Agony, che gli fa notare che il suo comportamento odierno con Wife è simile a quello che suo padre aveva come sua madre, che rischia di rovinare tutto e che Wife rischia di fare la fine proprio di sua madre, vedendola sempre triste e sola.

Brano dai due volti: il ricordo dell'incontro tra Me e Wife è doce e allegro; pur supportata da una batteria molto presente è la chitarra classica il perno di questo parte di brano, con i violini ad accompagnare il pezzo in cui compare Wife; molto più Heavy ed elettriche sono le parti di Passion, Pride e Agony, mentre è come sempre molto oscura la parte di Fear.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 01/09/2015, 13:07

Day Twelve - Trauma



[Reason]
Think hard, you are lying here in a hospital bed
Disregard the emotions inside your head
Concentrate on the real world beyond your mind
It's not to late to leave your burdens behind

[Fear]
We won't let you go
Take you down below
Dark crypts of your soul
Locked inside your head...
You're better off dead

[Agony]
Locked away, she lives in isolation
It's been that way, since he has gone
She been through life of deprivation
She depends on you, her only son

[Passion]
She won't let you go
Keep you down below
Dark crypts of your soul
Locked inside your head
You're better off dead

[Agony]
Where are you, can't you hear her calling?
Nothing you can do, you have no time
There is no one there, to catch her now she's falling
Why should you care, you are doing fine

[Passion]
She won't let you go
Keep you down below
Dark crypts of your soul
Locked inside your head
You're better off dead

[Reason]
Now she's at rest, she finally found her peace
There's no need to blame yourself
You must let go, or the pain will never cease
It's time to crawl out of your shell

Your mother died, the day your father left
A part of you died as well
Feelings of guilt will haunt you 'til the end
You must fight hard to break this spell

But it hurts...

[Fear]
You hear her voice, from beyond her grave
"Where were you son, when I needed you
Is this your thanks for all the warmth I gave
Did you forget what I been through?"

Then you hear his voice, cold and merciless
"You're worthless fool, you let her die!"
And deep within yourself, you must confess
Your ways cannot be justified

[Pride]
By now you realize, you have to be
Relentless to survive
Repress your memories,
Bury all emotions and thrive!
It's your life!

[Reason]
Now she's at rest, she found her peace
[Fear]
You hear her voice, from the grave
[Reason]
You must let go or the pain won't cease
[Fear]
"Is this your thanks for all I gave"
[Reason]
A part of you died as well
[Fear]
"You worthless fool, you let her die"
[Reason]
It's time to crawl out of your shell
[Fear]
Your ways cannot be justified

[Pride]
By now you realized, you have to be
Relentless to survive
Repress your memories,
Bury all emotions and thrive!
It's your life!


Durante il dodicesimo giorno di coma Reason dice a Me che se vuole può svegliarsi e tornare alla vita, ma Fear si oppone e trascina Me giù nei ricordi più oscuri e profondi della sua vita, fino al trauma che più l'ha segnato: la morte della madre. Agony rivela come la madre sprofondò in una profonda depressione dopo l'abbandono di Father, e citando il suo suicidio dice a Me che non era presente e che neanche ha provato a far si che ciò non accadesse, perchè troppo preso dalla sua vita. Passion fa notare come sua madre potesse essere un peso per la sua carriera lavorativa e la sua vita in generale; in difesa di Me arriva Reason, che dice a Me che non deve sentirsi in colpa per la morte di sua madre, che egli non è responsabile come invece lo è suo padre; sa che è dura e che fa male, ma sa anche che Me deve farsi forte e non colpevolizzarsi, sennò questa cosa lo traumatizzerà per tutta la vita. Fear parla degli incubi di Me, con la madre che lo chiama dall'oltretomba, e rivela che Me sa che il suo comportamento non è giustificabile. Pride, infine rivela come Me abbia represso le emozioni dopo la morte di sua madre e come abbia concentrato la sua vita sulla ricerca del successo.

Day Twelve è il brano più lungo dell'intera opera, e di sicuro il più intricato , oltre che uno dei più importanti sotto il profilo della trama. La prima parte è contraddistinta da una strofa sostenuta ma non molto Heavy, con il ritornello più aperto e un solo di tastiera molto Prog Metal, alla Jordan Rudess, mentre la seconda parte, quella contraddistinta dai pensieri di Reason e Fear è il punto più cupo e angosciante dell'intero disco. Ampio uso viene fatto di molti strumenti quali chitarre elettriche, tastiere, synth e violini, per un brano eterogeneo nelle voci, nelle situazioni e nella musica. L'uso della voce grohl di Åkerfeldt (Fear) da un tocco più oscuro e maligno al tutto.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 02/09/2015, 16:06

Day Thirteen - Sign



[Love] Fate has come to warn
That you far to long forsaken her heart

Move to the truth
Breath the sunlight burning in her open arms

Break the chains that
Bind you to a past that feeds this bitter days

Seize your only chance
Follow the stars that beckon you through blackened skies

[Wife] Can you feel me touch your aching heart
I can sense how much you're missing me...

Give me a sign, show me you're there
I am sure you'll find a way back to me

[Me] I can't believe I turned so vile
How could I've ignored her smile?
She was always there to easy my pain
I'm so ashamed

I wonder why she stayed with me
How she endured my vanity
I wish I could go back and mend my ways
Is it too late?

[Wife] Can you see, I swear it's true, a teardrop trickling down his cheek?
[Best Friend] Yes, indeed, I see it too, could it be he's hurting inside?
[Wife] Don't you think we should be glad he feels anything at all?
[Best Friend] It could well be he cries because of us
[Wife] Does it matter why he cries?
[Best Friend] What's going on in his mind?
[Wife] Has he's given us a sign?

[Wife] Can you see, I swear it's true, him clenching his right hand into a fist?
[Best Friend] Yes, indeed, I see it too, could it be he's raging inside?
[Wife] Don't you think we should be glad he has any thoughts at all?
[Best Friend] It could well be he angry 'cause of us
[Wife] Does it matter if he is?
[Best Friend] What's going on in his mind?
[Wife] Has he's given us a sign?


Il tredicesimo giorno Love ammonisce Me disapprovando il trattamento che questi ha riservato a Wife; Me da ragione a Love, si pente del suo comportamento irrispettoso e menefreghista e si chiede se mai potrà riparare a ciò. Wife intanto lo chiama a sè, sentendo che il suo cuore è ammalato e sentendo quanto gli manca la sua amata. Nel mondo reale Me versa una singola lacrima e stringe la mano destra a pugno; i due vedendolo rimangono stupiti: Wife sostiene che debbano essere contenti, che il loro caro sta dando loro un segno, mentre Best Friend si chiede se sono loro la causa di quel pugno chiuso, di quella rabbia.

Dolce ballata con la totale mancanza della batteria e una sola comparsata della chitarra elettrica; infatti i veri protagonisti del brano sono chitarra acustica e flauto nella prima parte, e gli archi nelle parti parti di Wife e Best Friend. Da citare l'effetto da vecchia audiocassetta e l'accompagnamento degli archi quando Best Friend e Wife vedono la lacrima e la mano di Me stringersi a pugno.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 03/09/2015, 12:44

Day Fourteen - Pride



[Me] I have always been creative, I don't understand
Aspired to be an artist, not a business man
[Pride] You need to show your old man you're in control
To be successful, you'd sell your own soul!
(you'd sell your own soul!)

[Me] I've always been respectable, I don't understand
I tried to be compassionate, I'm not a ruthless man!
[Pride] You need to show them you're superior, you lead the field
No one opposes you, all man must yield!
(all man must yield!)

[Me] I've always been affectionate, I don't understand
I really love her, I'm not a heartless man!
[Pride] You have no time for commitments, they get in the way
Get down to business, there's no time to play!

[Reason] You can still change, and right what is wrong
[Pride] But can you swallow me, or am I too strong?
[Reason] You have to get back now, it's not too late
[Pride] It's not like you two resign to your fate
[Reason] Your loved ones are waiting, break out of you cage
[Pride] You have the power, give in to your rage
[Reason] Listen to Pride now, for once he is right
[Pride] Listen to Reason, let us be your guide


Il quattordicesimo giorno Pride affronta Me in maniera decisa: Me sostiene di essere stato un uomo creativo, rispettabile e compassionevole, mentre Pride gli fa notare come invece pensi solo al profitto, se ne freghi degli altri che ritiene inferiori e come addirittura abbia messo in secondo piano il suo rapporto con Wife per concentrarsi sulla sua carriera lavorativa. Per la prima volta da quando è in coma Pride si schiera con Reason e insieme i due incitano Me a cambiare, sostenendo che non è ancora tutto perduto, che può ancora diventare un uomo migliore; infine i due dicono a Me che per uscire dal coma deve fidarsi e continuare a farsi guidare dalle emozioni.

Togliendo il breve break di flauto e forse la parte finale Day Fourteen sembra essere uscita da un album dei Dream Theater della metà degli anni 2000; la voce di LaBrie non fa altro che cementificare questa sensazione; il brano è potente, tenuto su da un drumming deciso e dall'Hammond e le tastiere rispettivamente durante la strofa e il ritornello. Il break dopo l'assolo di chitarra con i samples in cui si sentono voci da ancora di più la sensazione che il brano si sia ispirato ai Dream Theater. L'accorato e disperato finale (grazie alla fantastica voce di Eric Clayton/Reason) ci riporta invece prepotentemente nel mondo Ayreon.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da MrMuschiato » 04/09/2015, 13:24

Day Fifteen - Betrayal



[Fear] This is what you dreamt about
Director of the firm
Will it be you, or your best friend?
He's always been the better man and
He fits all their terms
What will you do to gain your end...

[Agony] You remember he once told you
He tampered with the books
When he lost out on the deal
You're digging up the evidence
...no one looks
You leave it there for all to see

[Reason] This memory burns inside
You can't forget, you cannot fight or erase it
[Passion] Let it go, try to unwind
[Reason] You'll have to tell and set it right
You cannot run, you cannot hide, so face it!
[Passion] Wake up, free your mind

[Fear] You'll never talk, he'll never know
What you have done
But can you live with this betrayal?

[Agony] They found him out and let him go
I guess you've won
But one day, the truth might be unveiled

[Reason] This memory burns inside
You can't forget, you cannot fight or erase it
[Passion] Let it go, try to unwind
[Reason] You'll have to tell and set it right
You cannot run, you cannot hide, so face it!
[Passion] Wake up, free your mind

[Reason] This memory burns inside
You can't forget, you cannot fight or erase it
[Passion] Let it go, try to unwind
[Reason] You'll have to tell and set it right
You cannot run, you cannot hide, so face it!
[Passion] Wake up, free your mind

[Me] I have to talk and let him know
What I have done
I cannot live with this betrayal
He's always been the better man
I never won
Now the truth must be unveiled


Nel quindicesimo giorno avviene una rivelazione importante: Me e Best Friend lavoravano nella stessa ditta, il cui posto di direttore era vacante. Best Friend aveva manomesso dei libri per avere il posto, e l'aveva detto a Me. Me usò quest'informazione per estromettere il suo amico dalla competizione e vincere il posto di lavoro; Best Friend venne quindi scoperto e licenziato. Mentre Fear parla di un conflitto interno a Me per quello che ha fatto, Agony condanna il gesto, non importandosene del fine. Reason e Passion incoraggiano Me a confessare, visto che non può dimenticare o far finta di nulla; Me, pentito e affranto, riconosce la superiorità dell'amico e la malvagità del gesto, e decide di dirgli tutto, una volta sveglio.

Pezzo che si contende il titolo di brano più angosciante con Day Twelve, Day Fifteen è un brano atipico, con la prima parte sorretta solo da effetti di synth, con il ritornello contrassegnato da un crescendo di archi dal sapore classico; il break e il solo sono opera dei synth di Martin Orford, guest star del brano, con un'intro d'archi mentre la batteria e la chitarra elettrica entrano solo nell'ultimo ritornello.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Ayreon - The Human Equation

Messaggio da rim67 » 04/09/2015, 20:18

MrMuschiato ha scritto:Day Four - Mystery
Wow questo si che mi è piaciuto parecchio [slurp]
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Rispondi