L'armonica nel Blues...

Moderatori: Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2338
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

L'armonica nel Blues...

Messaggio da Harold Barrel » 24/01/2011, 18:17

...Secondo me non può assolutamente mancare!! È uno strumento che potrebbe sembrare ad alcuni un giocattolo (è piccolina e basta soffiarci?? :lol:), ma non è così. Ha una grandissima espressività e le tecniche per suonarla sono davvero moltissime! Ieri me ne sono comprata una e sto imparando a suonarla e non è facile, se si vuole fare sul serio. Il mio sogno è quello di riuscire a suonare qualcosa del mitico Bennato, John Mayall o Eric Clapton. Voi che ne pensate? :)
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Arya
Moderatore onorario
Moderatore onorario
Messaggi: 299
Iscritto il: 05/12/2010, 19:42
Località: Torino

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Arya » 24/01/2011, 18:41

Buona fortuna [smile] ;) :lol: [nc]

Io ne ho una giocatto con gli orsetti sopra. Una volta sapevo suonare jingle bells...[bop]
Secondo di New York: lasso di tempo che intercorre tra quando scatta il verde e il tassista dietro di voi comincia a suonarvi il clacson

La vita è uno stato mentale

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Watcher » 24/01/2011, 19:15

Mi hai fatto voglia di comprarmene una!
Hai preso una cromatica o una diatonica?
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2338
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Harold Barrel » 24/01/2011, 19:41

Diatonica, ovviamente! Il 99% del Blues si suona con quella. (E soprattutto... Roadhouse Blues dei Doors è suonata con la diatonica. Non so se mi spiego :lol: :lol: [smile] [smile] )
Per imparare a suonarla come si deve c'è un bellissimo sito, www.doctorharp.it . A sinistra in alto sotto la colonna "metodo" trovi tutto. Io mi sono comprato (mi hanno comprato) una Hohnes Blues Harp. Ha un suono bellissimo, caldo, avvolgente, ma soprattutto molto Blues!!! È incredibile come uno strumentino così piccolo sia così ricco in termini di musica (se ci si sa fare un pò!!). Lo consiglio vivamente non solo a te ma a tutti gli altri del forum appassionati del Blues...
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Arya
Moderatore onorario
Moderatore onorario
Messaggi: 299
Iscritto il: 05/12/2010, 19:42
Località: Torino

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Arya » 24/01/2011, 20:20

Eh, anche a me piacerebbe imparare a suonarla seriamente. Insegnassero a suonare quella a scuola, invece di quel cavolo di flauto dolce, che di dolce ha solo la pace che provi quando il suono cessa (non sopporto proprio il suo suono: dovreste sentire poi quando provano le prime, ultime grida dalla savana).
Voglil dire, se è solo per la comodità di uno strumento piccolo anche l'armonica è piccola no?

Certe volte proprio non capisco...
Secondo di New York: lasso di tempo che intercorre tra quando scatta il verde e il tassista dietro di voi comincia a suonarvi il clacson

La vita è uno stato mentale

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2338
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Harold Barrel » 26/01/2011, 18:32

Si ma l'armonica è molto più difficile da suonare del flauto dolce! Quello basta che soffi ed è fatta!
A me piacerebbe avere il sostegno per l'armonica in modo da non doverla tenere in mano e suonarla come Bennato... Modesto eh? [smile]
Ma non c'è nemmeno un armonicista sul forum?
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Watcher » 27/01/2011, 10:18

Harold Barrel ha scritto: A me piacerebbe avere il sostegno per l'armonica in modo da non doverla tenere in mano e suonarla come Bennato... Modesto eh? [smile]
mmmm...dubito che tu possa suonare Blues col trespolo. [chin]
Lo vedo più adatto per brani folk alla Dylan o napoletanpop alla Bennato. :)
Quando mi contraddico ho ragione due volte.


lane67
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: 14/02/2011, 23:32

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da lane67 » 18/02/2011, 9:16

Ciao ragazzi, come già detto nella presentazione, io suono (anche) l'armonica. Sono sempre stato autodidatta, è molto difficile trovare chi dà lezioni, e se c'è, si fa pagare uno sproposito. Dalle mie parti c'è un armonicista blues molto bravo e pure famosetto ma quando io diciassettenne gli chiesi se potesse farmi qualche lezione, mi rispose: "Grande ragazzino! Sei appassionato di armonica a bocca, è una bellissima cosa, sono stupito, estasiato....ect ect....però mi dispiace ma non ho tempo".
Vedo con piacere che una cosa l'avete già capita, ossia che non è uno strumento facile da suonare e non è un giocattolino. Cos'ho fatto io? Un manuale da autodidatta, Metodo per armonica Blues vol.1, del veneziano Paolo Ganz. Vi assicuro che non l'ho mai finito, ma dopo aver fatto già la prima decina di esercizi, si prende parecchia confidenza con lo strumento. Poi io non suono propriamente blues ma pezzi in straight harp, per cui mi è bastato capire che tonalità di armonica usare per un determinato pezzo e poi serve tanto ma tanto cuore, non serve proprio sapere che un determinato foro suona una determinata nota, ma dopo aver provato un paio di armoniche di tonalità diverse (C è essenziale ma a me piace moltissimo il G), si capisce un pò come funziona e come muoversi tra le varie note. Honer blues harp hanno un bel suono ma ultimamente si rompono facilmente, Honer pro harp hanno un suono più caldo, Lee Oskar sono più durature e suonano comunque bene, ma guardate che non è lo strumento in sè che ha un suono più o meno bello, ma molto dipende dal microfono che usate e dall'amplificazione.

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2338
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Harold Barrel » 19/02/2011, 15:14

Ciao lane, grazie mille per averci illuminato un pò! Ci voleva qualcuno che ne capisce qualcosa! [smile]
Proverò a dare un occhiata se trovo quel libro (sai se si trova ancora in giro?). Così finalmente comincerò ad imparare. Mi solleva il fatto che non bisogna necessiaramente essere precisi nel soffiare nei singoli fori... Devo ammettere che non ci riesco granché. :(
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini


lane67
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: 14/02/2011, 23:32

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da lane67 » 20/02/2011, 22:33

Quel manuale si trova ancora facilmente anche perchè molti hanno cominciato con quello a suonare l'armonica. La settimana scorsa, in un negozio di strumenti musicali, sbirciando tra i libri ho visto che c'era. Per quanto riguarda la precisione nel soffiare nei singoli fori, ti dirò, se esegui un solo di un pezzo famoso, è consigliabile starci ben attenti e non sgarrare troppo, però considerate che se beccate anche un pò dei due fori vicini a quello da suonare, si va a creare una triade, ossia un vero e proprio accordo, cioè suonate sì quella nota però in accordo, non singola, e questo significa che comunque non suona affatto male. Comunque seguendo quel manuale si riesce a suonare, dopo un pò di tempo, piuttosto bene le note singole, basta applicarsi un pochettino.

Avatar utente

Progressive-Sax
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 413
Iscritto il: 04/05/2011, 12:36
Località: San Pietro Valdastico (vi)

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Progressive-Sax » 19/07/2011, 20:37

Io andavo dietro ad Harvest Moon di Neil Young con la mia armonica a bocca! Insomma ci provavo :roll: ...è il mio strumento da viaggio! Il sax e la chitarra sono ingombranti, mentre l'armonica è facile da portare in vacanza e in giro. Io ho una Honer da principianti, non so di che modello si tratti ma è molto simpatica, e quella volta gli ho dato venti euro [smile] ! Ma non è uno strumento poco costoso! Io sono arrivato a vederne anche dai 200 in su :o !

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Progknight94 » 20/07/2011, 18:04

si è una roba strana.. io na ho una da 8 euro.. cioè capite è lo strumento da suonare cogli amici davanti al fuoco parlando di musica :'''D

Avatar utente

prog91
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/07/2011, 21:55

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da prog91 » 21/07/2011, 20:59

Anch'io mi ci arrabatto coll'armonica... E anch'io ho una Blues Harp come il capo [smile]
Non ci ho mai provato, ma secondo me se ci sai fare con l'armonica in spiaggia tiri su tante f*ghe!!! :lol:
(Ovviamente scherzo)

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Hairless Heart » 21/07/2011, 21:27

Fughe, in massa.
Si sa, attorno al fuoco il chitarrista suona, gli altri tr****no.


Si può dire chitarrista? [chin]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Progressive-Sax
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 413
Iscritto il: 04/05/2011, 12:36
Località: San Pietro Valdastico (vi)

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Progressive-Sax » 22/07/2011, 0:20

Immagino di no :lol:

Avatar utente

rockaroundblog
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 9
Iscritto il: 25/09/2011, 8:32
Contatta:

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da rockaroundblog » 25/09/2011, 9:36

Non è propriamente blues, ma è un musicista immenso... e suona mille strumenti (oltre alla sua voce), tra cui l'armonica.
Parlo di Stevie Wonder... attenzione... non lo Stevie Wonder degli anni '80, ma quello dei seventies... imperdibili alcuni suoi album:
- Talking Book
- Innervisions
- Songs in the key of life

... c'è molta armonica suonata in modo magico... ma moltissima altra grande musica. Buon Ascolto!
Ho sempre diviso la musica in due categorie: quella che mi piace e quella che non mi piace.
rock around the blog


Numb
Novellino
Novellino
Messaggi: 45
Iscritto il: 16/12/2011, 14:45

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Numb » 17/12/2011, 20:03


Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da reallytongues » 18/12/2011, 18:20

Il più grande di tutti è il bluesman Little Walter che ha suonato per tutti i più grandi del blues (Muddy Waters in primis). Grande innovatore, ha dato un suono unico , quasi orchestrale, allo strumento raggiungendo abissi espressivi inusitati, di una potenza espressiva che non ha pari.
Cercatelo in assolo
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da Progknight94 » 18/12/2011, 20:41

Voglio imparare!! [hearts]

Avatar utente

mimmo il meccanico
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 371
Iscritto il: 18/12/2011, 9:54

Re: L'armonica nel Blues...

Messaggio da mimmo il meccanico » 31/01/2012, 22:05

L'armonica è uno strumento splendido, piccolo, te lo porti dove vuoi e ha una straordinaria espressività se la si sa suonare. Nel blues ovviamente ci sta benissimo. Un disco blues nel quale ci sono ottime parti d'armonica è ad esempio il classico di Muddy Waters Hard again, album del '77 con Johnny Winter alla chitarra e con un ottimo James Cotton all'armonica.
ok e adesso?

Rispondi