Albert King

Moderatori: Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Rispondi

Topic author
elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Albert King

Messaggio da elio77 » 11/10/2014, 19:41

La settimana scorsa grazie ai vostri consigli sono andato nel negozio di dischi a prendere un paio di dischi di buddy guy che puntualmente non c'erano ed ho dovuto ordinare,ovviamente non sono uscito a mani vuote e mi sono preso un paio di dischi in offerta,uno di gillespie [hearts] ed uno di albert king a bel 4,99 euro [smile] ,trattasi di Born under the bad sign del 1967. L'artista lo conoscevo poco,ho infatti qualche brano su alcune raccolte e basta ma non mi ha mai colpito tantissimo. Per farla breve ho messo il cd in auto ed l'ho ascoltatto qualche volta in maniera poco attenta e mi ha colpito veramente tantissimo,tocco stupendo e tecnicamente ottimo,un chitarrista veramente bravissimo e con tantissimo buon gusto,i pezzi poi mi sembravano dei bei blusettini classici,riascoltandolo poi a casa con maggiore attenzione mi sono davvero fatto coinvolgere da questo bravissimo chitarrista,che considero meglio di molti più blasonati ed im pezzi che consideravo blusettini [smile] gli ho rivalutati moltissimo,arrangiamenti stupendi e per niente scontati ed i pezzi sono veramente originali (se non tutti buona parte) e particolarmente belli. Artista che consiglio vivamente. Una pecca comunque c'è secondo me,per i miei gusti infatti i pezzi dell'album sono troppo corti e non danno possibilità a king di esprimersi come mi piacerebbe,al momento buono infatti i pezzi finiscono,su lunghi blues secondo me non sfigurerebbe tra i più grandi bluesman. E voi che mi dite di albert king? Lo conoscete? A chi non lo conosce e apprezza il blues lo consiglio davvero molto.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Albert King

Messaggio da reallytongues » 11/10/2014, 22:54

Velocemente che sto a magna la pizza
Grandissimo esecutore e stilista del blues
Vero quello che dici:
uno così nei brani lunghi spicca
Ascoltare "i'll play the blues for you" per credere
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

mimmo il meccanico
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 371
Iscritto il: 18/12/2011, 9:54

Re: Albert King

Messaggio da mimmo il meccanico » 12/10/2014, 12:37

elio77 ha scritto:,trattasi di Born under the bad sign del 1967. .
Quel disco secondo me è un vero classico del blues, mi piace molto. Lui un grandissimo che ha influenzato molto tanti altri grandi chitarristi, compreso Hendrix.

Oltre a quel disco ho un altro paio di cd di A.King insieme ad altri, e cioè Door to Door con Otis Rush, in realtà non suonano insieme, ma ci sono brani sparsi di king e altri di rush, idea un po' strampalata, ma tant'è. Il cd si trova a prezzi modici
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
e poi uno con Stevie Ray Vaughan, In Sessions questa volta si tratta di un live registrato insieme in uno studio televisivo, con ottime performance, e pezzi belli tirati per le lunghe
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
c'è anche una versione dvd video

ok e adesso?

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Albert King

Messaggio da rim67 » 13/10/2014, 15:42

Grazie per le info [slurp]
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Albert King

Messaggio da roberto63 » 13/10/2014, 15:45

Anch'io possiedo Door to door e la session con Stevie Ray Vaughan, splendido album pubblicato più volte.
In più ho Live Wire/Blues Power del '69 inciso nel giugno '68 al Fillmore East di New York.
Dai concerti del Fillmore della stessa settimana sono stati tratti altri due album editi nel '90:
Wednesday Night In San Francisco;Thursday Night In San Francisco.

Dulcis in fundo, ho anche la perla di The Lost Session inciso in studio nel '71 con John Mayall e la sua band dell'epoca, quella di Jazz Blues fusion, per capirci:

Tracklist :
A1 She Won't Gimme No Lovin' 5:56
A2 Cold In Hand 4:44
A3 Stop Lying 3:52
A4 All The Way Down 3:33
A5 Tell Me What True Love Is 4:56
B1 Down The Road I Go 4:36
B2 Money Lovin' Women 5:39
B3 Sun Gone Down (Take 1) 4:41
B4 Brand New Razor 4:32
B5 Sun Gone Down (Take 2) Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
Alto Saxophone, Tenor Saxophone – Clifford Solomon
Bass – Larry Taylor
Drums – Ron Selico
Organ, Piano, Harmonica, Guitar [12-string] – John Mayall
Producer – John Mayall
Remix – Danny Kopelson
Rhythm Guitar – Lee King (2)
Tenor Saxophone – Ernie Watts
Trumpet – Blue Mitchell
Vocals, Guitar – Albert King
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
L'album con John Mayall:
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Albert King

Messaggio da reallytongues » 13/10/2014, 16:15

anche io ho qualche brano con Mayall davvero molto bello
sound splendido,pulito e ancora oggi modernissimo
nel continente nero paraponzi ponzi bo


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Albert King

Messaggio da roberto63 » 13/10/2014, 18:11

Sì. Albert King è un maestro di stile, raramente sopra le righe. Da ricordare anche la sua collaborazione con Gary Moore.
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Albert King

Messaggio da roberto63 » 13/10/2014, 18:13

Dalla session "perduta":

Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.


Topic author
elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Albert King

Messaggio da elio77 » 14/10/2014, 10:51

e tra i live quali mi consigli?


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Albert King

Messaggio da roberto63 » 14/10/2014, 11:56

La session con Stevie Ray è imperdibile per il repertorio scelto e per il contrasto di stili dei due solisti che si completano magnificamente a vicenda.
Per il resto, uno a scelta fra quelli editi dai concerti del Fillmore.
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.


Topic author
elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Albert King

Messaggio da elio77 » 14/10/2014, 12:06

Ti ringrazio,opto per uno al fillmore


Topic author
elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Albert King

Messaggio da elio77 » 16/11/2014, 10:58

live wired blues power è un capolavoro,da far notare i bluesettoni blues power e il capolavoro di blues at sunrise. Credo sia uno dei più bei live iin assoluto. Come grande pecca però è la registrazione,infatti la'lbum sfuma come le cassetter che prendevo dai marocchini [smile] tagliando look out,veramentre grande pecca. Spero gli altri 2 album della serata siano dello stesso valore artistico ma senza queste sfumature finali improvvise. Ad ogni modo è un capolavoro

Rispondi