Eric Clapton

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Eric Clapton

Messaggio da reallytongues » 05/05/2015, 18:27

rispondo ora a Roberto riguardo al disco che credevo fosse il primo di Clapton
(non è facile ritrovare i vinili in casa mia)

è un vinile della collana SUCCESSO
Titolo: Eric Clapton - RSO 1970
lista brani:

Let it Rain
Anyday
Key To The Highway
Layla
Little Wing
After Midnight
Bell Bottom Blues

sono stato ingenuo a pensare che fosse l'esordio visto che Layla sapevo fosse coi Dominoes, ma per abitudine da anni ho sempre pensato così ... :?
nel continente nero paraponzi ponzi bo


Topic author
elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Eric Clapton

Messaggio da elio77 » 05/05/2015, 19:03

è una selezione tra l'album dei derek ed il primo da solista. Tutte canzoni bellissime


Topic author
elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Eric Clapton

Messaggio da elio77 » 04/01/2016, 11:46

stò ascoltando in questi giorni no reason to cry,album del 1977. A parte un paio di brani molto blues è un disco rock blues molto rilassato in stile slowhand,come suo album solista è il suo migliore che abbia ascoltato.belle canzoni e clapton è ispiratissimo,album che consiglio vivamente

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Eric Clapton

Messaggio da reallytongues » 07/01/2016, 16:34

non lo conosco l'album che dici, mi incuriosisce il tuo giudizio
l'altro giorno su Rai5 ho visto Clapton suonare per una buona metà del concerto di Mayall e i Bluesbrakersper il suo 50enario:
un evento storico!
Clapton se ne andò dai Bluesbrekers nel 66 senza nemmeno salutare Mayall e ringraziarlo, questo concerto fa incontrare i due musicisti dopo quasi 50 anni che non suonarono più assieme
hanno riproposto alcune perle del loro famoso album tra cui la sempre magnifica "All Your Love" con quel suo passo quasi latino e la soprattutto superbissima "Have your Heard" dove sembrava di essere tornati indietro nel tempo, in quei magici anni. Ovviamente Clapton non ha suonato una Gibson sparata a mille come fu in quell'album, ma una pulitina Fender e quindi l'impatto non è propriamente stato dei più adatti a riproporre quei brani incendiari come pochi.
Ottima la presatazione anche di Micl Taylor, classe e stile da grandissimo
nel continente nero paraponzi ponzi bo


Topic author
elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Eric Clapton

Messaggio da elio77 » 14/01/2016, 11:35

il mio preferito che ho visto su rai 5 è stato il concerto dei cream,tutto superbi,molto belli anche i concerti di 24 nights


Topic author
elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Eric Clapton

Messaggio da elio77 » 08/07/2016, 11:50

A Maggio è uscito I still do,suo ultimo album che contiene 6 inediti e 6 cover,dovrebbe essere un album puramente blues. Qualcuno lo ha sentito?

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Eric Clapton

Messaggio da aorlansky60 » 17/07/2018, 14:21

Grandissimo tecnico esecutore allo strumento, autentico virtuoso della chitarra, in questo veramente pochi al suo livello : JEFF BECK - JIMMY PAGE - PETER GREEN nella scena rock della prima ora inglese (poi sarebbero venuti, due decenni dopo, gente altrettanto se non più talentuosa, del calibro di Joe Satriani e Steve Vai, ma questa è già un altra storia...)

Ma al contempo anche debole propensione alla creatività, lo proverà il fatto che durante tutte la sua carriera, per dare il meglio di se Clapton ebbe bisogno di un sostegno FORTE al proprio fianco, quasi sentisse il bisogno di essere stimolato, a partire dal sodalizio nei Cream nei quali era Jack Bruce il più prolifico a creare e a comporre materiale originale per la band. Anche quella considerata la sua prova solista migliore su disco ("LAYLA and other assorted love songs") vedrà la presenza di un altro GIGANTE della electric guitar, DUANE ALLMAN, a dargli sostegno (e c'è da dire che quel disco è davvero spettacolare, consigliatissimo per chi non conosce Clapton, ma c'è ancora qualcuno che non conosce questo disco? difficile pensarlo...)

Ma era decisamente dal vivo che si poteva gustare al meglio di cosa era capace Clapton (come gli stessi CREAM del resto...), e su questa linea consiglio un doppio Lp (naturalmente ripubblicato anche su CD) tra quelli meno noti della sua carriera, contenente registrazioni catturate live del 1970, prima della sua crisi (cadde in profonda depressione dopo la morte prematura del suo amico Duane ALLMAM) che lo vede in forma strepitosa insieme a Derek and the Dominoes : "Derek and the Dominoes In Concert"; il più noto "RAINBOW CONCERT", Lp live pubblicato nel 73 al suo rientro dopo la crisi (un concerto promosso ed organizzato da colleghi quali Steve Winwood e Pete Townshend per cercare di stimolarlo ad uscirne, presenti insieme a lui per l'occasione al Rainbow theatre) è abbastanza buono e riuscito, ma non altrettanto come il precedente, secondo me.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 673
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Eric Clapton

Messaggio da Carlo Maria » 24/08/2018, 8:39

Le condizioni di salute di Eric Clapton non sono delle migkiori, purtroppo: da ormai un paio d'anni Slowhand lamenta una neuropatia periferica che gli sta riducendo i movimenti. L'anno scorso, a causa di una bronchite, era finito addirittura su sedia a rotelle. Pareva che non dovesse più suonare live, ma quest'estate ha fatto un'eccezione per il suo amico Zucchero. E insomma, io lo ritengo il più grande chitarrista vivente: hai ragione, aor, a dire che dopo arrivarono i Satriani e i Vai, i Malmsteen e compagnia varia, ma io preferisco ancora il buon God Clapton. [hearts]

Avatar utente

Littlewing
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 221
Iscritto il: 11/11/2018, 11:29
Località: Como

Re: Eric Clapton

Messaggio da Littlewing » 19/11/2018, 19:31

aorlansky60 ha scritto:
17/07/2018, 14:21
Grandissimo tecnico esecutore allo strumento, autentico virtuoso della chitarra......

Ma al contempo anche debole propensione alla creatività.....

Ma era decisamente dal vivo che si poteva gustare al meglio di cosa era capace....
No comment sul parte puramente tecnica perchè non essendo un musicista riuscirei a scrivere solo cavolate
Ma sul resto concordo pienamente
Clapton grandissimo chitarrista specialmente in versione ''live''
Ma dal punto di vista creativo per quanto mi riguarda lascia molto a desiderare
Non ricordo un suo album solista meritevole di citazione...qualche bella canzone qua e la ma nel complesso nulla di significativo...gli ultimi poi...ascoltati una sola volta e poi accantonati definitivamente
Anche in versione ''live'' dove a mio parere da il meglio di se per scaldare il concerto ha sempre bisogno di tirare fuori qualcosa dal cilindro...ovvero un brano della produzione ''gruppistica''...Cream,Blind Faith,Derek and the Dominos

P.S.
Album ''live'' consigliato...''Just one night'' contenente una versione di Blues Power da sballo

''Jimi Hendrix is not dead...God just wants guitar lessons''

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Eric Clapton

Messaggio da aorlansky60 » 04/12/2018, 13:25

@ Littlewing

"Anche in versione ''live'' dove a mio parere da il meglio di se per scaldare il concerto ha sempre bisogno di tirare fuori qualcosa dal cilindro...ovvero un brano della produzione ''gruppistica''...Cream,Blind Faith,Derek and the Dominos"

Clapton ha sempre dato l'impressione [non solo al sottoscritto, ma a molti, praticamente la maggioranza] che per dare "il meglio di se" necessitasse di colleghi DI GRANDE SPESSORE al suo fianco, ed infatti si pensi a Ginger Baker, Jack Bruce, Duane Allman, Steve Winwood...
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Eric Clapton

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 21/11/2019, 12:01

Secondo me, per parlare di Clapton bisogna suddividere la sua carriera in vari periodi:
The Yardbirds (1964-65): importante dal punto di vista storico perché con questa band contribuisce a diffondere il blues in Inghilterra. I due album e quattro singoli, comunque, non sono nulla di memorabile e il meglio la band saprà farlo sotto Jeff Beck, da solo e in collaborazione con Jimmy Page.
John Mayall (1965-66): una rivelazione! La sua Gibson con suono sporco ma tecnicamente perfetto sparata a 1000 nel singolo "I'm your witchdoctor" e "Bluesbreakers with Eric Clapton" fa scuola e avvicina molti giovani inglesi al blues.
Cream (1966-69): l'apoteosi! Con il trio insieme a Jack Bruce e Ginger Baker, prende il blues per il bavero, lo trascina in lunghe dilatazioni strumentali che lo avvicinano alla psichedelia, sconfinando ai limiti del nascente Hard Rock, del quale condivide la paternità insieme all'amico Jimi Hendrix. Da tenere stretti gli album "Fresh cream" e "Wheels of fire" e il brano "Sunshine of your love".
Blind Faith (1969): la conferma. Con Ginger Baker, Steve Winwood e Ric Grech da vita a un supergruppo che ci consegna un solo album ma eccellente nel mescolare blues, folk e psichedelia.
Derek & The Dominoes (1970): vado controcorrente ma non ho un'alta opinione di questo album che mi è sempre parso un tentativo riuscito solo in parte di replicare le nascenti Jam-session-band d'oltreoceano. Cionondimeno, "Layla", con assolo incrociati di Clapton e Duane Allman e la lunga coda di piano di Jim Gordon, resta una grande classica Hard-Blues-Ballad.
Solista (1970-oggi): ahimè, l'Eric Clapton solista non è sempre stato all'altezza del suo immenso talento, un po' perché nei primi dieci anni di carriera da solo ha dovuto combattere contro la dipendenza da alcool e droghe, poi perché, quando si stava riprendendo, ha avuto lo shock del figlioletto morto precipitando dalla finestra di casa, infine perché la sua ricerca musicale si è fermata, non avendo più vicino personalità forti, rincorrendo troppo spesso i gusti del grande pubblico tra blues, ballate, pop e country. Da salvare direi gli album "Slowhand" e "From the cradle" e i brani "Tears in Heaven", "Love in vain" (di Robert Johnson), "Ridin' with the King" ( di e con B. B. King), "After midnight" (di J. J. Cale), "I shot the sheriff" (di Bob Marley), "My father's eyes", "Before you accuse me". Da segnalare, a margine, il fantastico assolo datato 1968 su "While my guitar gently weeps", scritta e cantata da George Harrison nel White Album dei Beatles.
Ultima modifica di Lorenzo Mentasti il 11/07/2020, 18:07, modificato 1 volta in totale.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Eric Clapton

Messaggio da aorlansky60 » 21/11/2019, 15:17

Lorenzo Mentasti ha scritto:
21/11/2019, 12:01

Cream (1966-69): l'apoteosi! Da tenere stretti gli album "Fresh cream" e "Wheels of fire" e il brano "Sunshine of your love".
Secondo me, ai due albums che hai indicato deve essere doverosamente aggiunto quello di mezzo, "DISRAELI GEARS", un altra portentosa e spettacolare raccolta di brani. Invece, meno importante l'album d'addio "Goodbye" (se non ricordo male pubblicato postumo dopo break-up già ufficialmente avvenuto).
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Eric Clapton

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 21/11/2019, 17:22

Dirò la cruda verità, io "Disraeli gears", a parte la fenomenale "Sunshine of your love", l'ho sempre trovato un po' discontinuo, il pezzo finale tipo quadretto pop inglese secondo me non c'entra proprio con il resto del disco. D'accordo invece con il dare poco credito a "Goodbye", il loro "Let it be" ;-)
"Mother, didn't need to be so high."

Rispondi