JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Giochi riservati agli iscritti al forum.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2267
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Lamia » 26/08/2019, 8:21

Rispetto i vostri punti di vista , e dei cosiddetti “esperti”, ma , per me , invece, il genio di Paul si è manifestato anche da solista ( certo con alti e bassi , come tutti ). Le sue incredibili linee di basso , le melodie , riconoscibili e uniche , a volte beatlesiane ( e ci sta , lui È un Beatle !), affascinanti , coinvolgenti , carezzevoli, che , come ho già detto molte volte, contengono l’ingredente più importante: l’anima. E, non da ultimo , la sua splendida voce ! [hearts]

La stessa cosa anche per Lennon, ma continuo a pensare ( in virtù di un po’ di esperienza che mi sono fatta ascoltando i gruppi più famosi e qualcosa della produzione solista dei vari componenti ) che in un gruppo musicale c’é una forza speciale che racchiude come in uno scrigno un segreto e una magia che nessuno riuscirà mai ad eguagliare nella propria carriera solista , e secondo me vale per tutti , pure se se si parla di Lennon . Quella forza primordiale che “devasta” il mondo ... 8-)

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4134
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Watcher » 26/08/2019, 11:11

Condivido tutto. [approve]
Credo rari i casi dove la carriera solista sia stata superiore rispetto a quanto fatto con gli altri componenti della vecchia band di appartenenza.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da capitan-trip » 26/08/2019, 12:25

Le linee di basso erano gia' presenti e ben delineate all'interno della carriera Beatles.

Quel dire "e ci sta' lui è un Beatles" conferma anche dal tuo punto di vista quanto penso.

Già prima era un grande, anzi in quel periodo ha raggiunto il Top.

Impossibile paragonare : Yesterday - Let It Be - Hey Jude - Penny Lane - Things we said today- e una marea di altre on quelle soliste.

Se lo si fa si rischia di cadere in una provocazione sterile visto che la qualità delle proposte beatlesiane di Paul sono ovviamente superiori. Lo possono concepire solo da Maccartiani incalliti che non si danno pace.


Dopo una volta abbandonato a se stesso poche vette e tante cadute di tono che ultimamente poi, per un discorso di età, sono arrivate molto in basso.

Penso ad un Bowie o ai Rolling Stones, che invece centellinavano le loro uscite anche in eta' avanzata e dovrebbe fare cosi'Paul invece di inflazionare il mercato con uscite a ripetizione. Ora anche un Musical, non sta fermo un momento.

Sarebbe meglio selezionare magari qualcosa di carino esce fuori visto che comunque un genio lo è sempre stato.
Ultima modifica di capitan-trip il 26/08/2019, 12:27, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1302
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da twoofus » 29/08/2019, 17:17

Lungi dal paragonare le opere soliste degli ex Beatles ad album quali Revolver, Rubber Soul, Sgt.Pepper, White Album ed Abbey Road;
considerato che, a detta di molti, soltanto All Things must pass, Plastic Ono band e Imagine, intesi come album interi, ne hanno rinverdito i fasti dal punto di vista strutturale e di significati;
tanto premesso, io non condannerei Paul così facilmente. Ok, tra i tanti, per molti troppi, album che ha pubblicato, difficilmente ne troviamo uno valido dalla A alla Z, perchè c'è sempre qualcosa che forse appare incompiuta, magari superprodotta o troppo levigata, a seconda dei gusti, e considerato pure che, dal punto di vista delle liriche, lui non ha quasi mai raggiunto le eccellenze dei tre album dei colleghi sopra citati;
detto questo, e mettendo da parte i Beatles, io ci andrei cauto a bollare una carriera fatta da una quarantina di dischi e diverse perle. Un best formato da questi pezzi io non lo getterei via:
One of these days, Some days, I want to come home, Maybe I'm amazed, Every Night, Tug of war, Put it there, Another day, Live and let die, Wanderlust, Once upon a long ago, Junior's farm, Band on the run, Venus and Mars, Letting go, This One, Hope of deliverance e Figure of eight
PS: Io adoro Oh woman Oh why... non l'ho inserita per pudore! :lol:
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1123
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da aorlansky60 » 30/08/2019, 8:07

@ Twoofus

il tuo personalissimo "best" del Macca solista, così delineato, sarebbe un album singolo(o poco di più); io credo che McCartney meriti almeno un triplo, infatti oltre a quelle che hai citato, ne mancano svariate delle mie preferite della sua produzione solista, che ascolto e ascolterei sempre volentieri... [smile] ...a cominciare da uno dei suoi album maggiormente criticati "WILD LIFE", di cui adoro la title-track... [smile] ...secondo me questo brano non sfigurerebbe affatto ed entrerebbe di buon diritto in un ideale best "anni70-presente"...
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2267
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Lamia » 30/08/2019, 12:55

capitan-trip ha scritto:
26/08/2019, 12:25

Ora anche un Musical, non sta fermo un momento.


Ma ti pare? Viviamo in un secolo di inetti, incapaci, pseudo-artistoidi da strapazzo, reaggetton-rap.trap e chi piu’ ne ha, sommersi dai social dove ognuno esprime pareri di tuttologia applicata, studiata presso l’UNI ( universita’ dell’ignoranza incompetente), musicalmente appiattiti come un lago in inverno senza vento, inespressivi e senza fantasia, e tu vuoi farmi “stare fermo” un Beatle ,cioe’ uno che , insieme ai compagni, ha rivoluzionato la storia della musica , come Paul Mc.Cartney?? Un compositore VERO, un musicista VERO e un artista VERO come Paul?? Naaaaaaa i disagree!!

Paul , non fermarti MAI!!! [suddito]


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da capitan-trip » 30/08/2019, 13:04

Mi oriento su altre cose per l'"oggi" .

Ne la trap (non capisco perchè paragonarli o tirarli fuori in merito a Paul McCartney ma questo è un altra questione) ne gli inutili musical di Paul MCartney.

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7757
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Hairless Heart » 30/08/2019, 15:22

capitan-trip ha scritto:
26/08/2019, 12:25
Penso ad un Bowie o ai Rolling Stones, che invece centellinavano le loro uscite anche in eta' avanzata e dovrebbe fare cosi'Paul invece di inflazionare il mercato con uscite a ripetizione. Ora anche un Musical, non sta fermo un momento.
Ma a me non sembra che Paul sia così "invadente" in fatto di uscite.... New è del 2013, il nuovo Egypt Station del 2018. Ed entrambi danno le piste alla maggior parte dei dischi usciti in questo periodo.
Come non mi pare che i Rolling Stones abbiano mai centellinato le loro produzioni, a parte gli ultimi dieci anni. Con la differenza che loro sono sempre uguali a loro stessi, Paul almeno si è concesso delle variazioni (opere classiche, elettroniche, retrò, ora il musical), giudizi sulla qualità di queste opere a parte (io non conosco tutto). Sono sicuro che se lui pubblicasse di continuo lo stesso disco ci lamenteremmo molto di più. Se c'è qualcuno al mondo che può permettersi di sperimentare, senza dover dimostrare niente a nessuno, quello è sir Paul McCartney.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da capitan-trip » 30/08/2019, 21:14

Non e per contraddire ..ma riguardo gli Stones dal 1989 al 2019 ben 30 anni hanno fatto 5 album di inediti (uno di cover). Quindi la cosa del centellinare è verificata dai dati.

Riguardo il fatto di essere sempre "uguali" è il loro vanto e uno dei motivi che me li fa apprezzare. Anche se uguali è virgolettato , discorso complesso che poi esula da questo thread ma era per precisare le due cose.

Per finire se Paul avesse fatto sempre lo stesso disco , ad esempio un "Abbey Road" a o anche un "Wild Life" o sceglietene uno a caso dei 70 comunque carucci non mi lamenterei affatto.

Capisco della batosta subita da Paul e che si cerca , anche da parte di Lennoniani risaputi , una riabilitazione..ma impegnatevi di più su.

:lol:

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1302
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da twoofus » 31/08/2019, 8:36

Vero fino a un certo punto; andrei cauto con la parole "qualsiasi": Paul ha fatto qualche ciofeca anche nei 70 e qualche cosa valida anche dopo.
Sempre pareri personali, eh, ma Wings at the Speed of Sound, vendutissimo album del 76, è tra i suoi punti più bassi, pieno di I love you e inchini, Goodnight tonight (vendutissimo singolo del 1977) è una terribile (e temibile) concessione alla discomusic, McCartney II, inizio 1980, era a tratti improponibile e aveva solo One of these days...
Di contro: Tug of war (1982) è un ottimo album (con la mano di George Martin e si sente); Flowers in the dirt (1989) rimise in sesto Paul agli occhi di tutti, dopo le terrificanti uscite di metà 80 con Pipes of peace e Press to Play, accompagnati da singoli discutibili (qualcuno ha mai sentito Spies like us? No? meglio così). Poi Off the ground sembrava il volume due di Flowers, ma ad avercene adesso...
Flaming Pie (1997) è tra le sue cose migliori in assoluto, e persino Driving Rain ha qualcosa di buono...
Poi ha perso la voce e la produzione successiva purtroppo ne risente moltissimo: per me l'episodio dei Fireman, Electric Arguments, resta la cosa migliore del Paul 2 punto zero (provare per credere). Comunque New e Egypt Station li ascolto più volentieri del decantato Chaos and creation, che invece trovo oltremodo triste.
Ma qui parliamo di un altro McCartney che ha poco a che vedere con quello di Back in the USSR e Hey Jude.

Quanto ai Rolling, hanno continuato ad imperversare sempre dal vivo, ma in effetti gli album di inediti sono centellinati da anni. Il fatto è che quel diavolo di Jagger ha sempre la stessa voce, più o meno, o certamente la sa usare e manipolare in maniera che sembri così. E i riff di Richards stanno sempre lì, pronti all'uso. Non faranno più una Brown Sugar o Street fighting man (quelle nessuno mai le potrà fare), ma si difendono bene in quello stesso panorama.
Le concessioni alle mode, Jagger le ha riservate maggiormente ai suoi dischi solisti, mentre Keith, pur con quella voce (di)sgraziata, continuava la tradizione. Na ripeto, meglio quando non canta...
Però fino a Bigger Bang facevano gli Stones, magari più moderni e levigati, ma erano Stones. Questione di voce? Probabile.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7757
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Hairless Heart » 31/08/2019, 16:17

capitan-trip ha scritto:
30/08/2019, 21:14
ma riguardo gli Stones
Si, forse era più giusto dire "a parte gli ultimi 30 anni" [smile] .
Sarà che per me gli Stones si sarebbero potuti sciogliere tranquillamente nel '70 o nel '71.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7757
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Hairless Heart » 31/08/2019, 16:28

Tornando in topic, e alla tenzone J/P, un po' di numeri.
In fatto di voti espressi, John 172 e Paul 109.
Ma.... credevate di scamparla? Chi ha votato di più per John e chi più per Paul?
La seguente classifica va dal più "lennoniano" al più "maccartiano" (il che nn significa una classifica "di merito", si sarebbe potuta scrivere al contrario partendo dal più maccartiano).

1°) capitan-trip - 89% John - 11% Paul
2°) twoofus - 77% John - 23% Paul
3°) Mick Channon - 74% John - 26% Paul
4°) aorlansky60 - 69% John - 31% Paul
5°) Hairless Heart - 56% John - 44% Paul
6°) Watcher - 49% John - 51% Paul
7°) theNemesis - 46% John - 54% Paul
8°) Lamia - 34% John - 66% Paul
9°) schemar71 - 33% John - 67% Paul
10°) MrMuschiato - 0% John - 100% Paul
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1302
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da twoofus » 31/08/2019, 16:47

Hairless Heart ha scritto:
31/08/2019, 16:17
Sarà che per me gli Stones si sarebbero potuti sciogliere tranquillamente nel '70 o nel '71.
[stop]
Sticky Fingers (1971) e Exile on Main Street (1972) sono in assoluto i 2 album migliori, insieme a Beggar's, Let it bleed e Aftermath.
Angie è del 1973, It's only rock'n'roll del 74, Some girls del 78 e Start me up del 1981: cercasi gruppo esordiente a cui dare 'sta roba per una discreta carriera!!
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4134
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Watcher » 31/08/2019, 17:22

Hairless Heart ha scritto:
31/08/2019, 16:28

1°) capitan-trip - 89% John - 11% Paul
2°) twoofus - 77% John - 23% Paul
3°) Mick Channon - 74% John - 26% Paul
4°) aorlansky60 - 69% John - 31% Paul
5°) Hairless Heart - 56% John - 44% Paul

6°) Watcher - 49% John - 51% Paul
7°) theNemesis - 46% John - 54% Paul
8°) Lamia - 34% John - 66% Paul
9°) schemar71 - 33% John - 67% Paul
10°) MrMuschiato - 0% John - 100% Paul
Sono l'esempio dell'imparzialità! [smile]
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4134
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Watcher » 31/08/2019, 17:30

twoofus ha scritto:
31/08/2019, 16:47
Hairless Heart ha scritto:
31/08/2019, 16:17
Sarà che per me gli Stones si sarebbero potuti sciogliere tranquillamente nel '70 o nel '71.
Sticky Fingers (1971) e Exile on Main Street (1972) sono in assoluto i 2 album migliori, insieme a Beggar's, Let it bleed e Aftermath.
Ma non dimenticherei Between the Buttons e Their Satanic.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2020
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da theNemesis » 31/08/2019, 23:14

Direi, HH, Watcher ed io abbastanza equilibrati!
Tutto sommato me lo aspettavo, Beatles si ma con cognizione!
Dancing on time way...

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2020
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da theNemesis » 31/08/2019, 23:47

Omaggio alla genialità compositiva dei Beatles rivitalizzata in modo esemplare ed esaltante dai "principi" del R&B:

Earth, Wind & Fire: Got to get you into my life

Dancing on time way...

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2267
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Lamia » 01/09/2019, 10:43

Grandi Earth, Wind and Fire! 8-)


Interessante il dato delle percentuali! Ah, dunque pendo, almeno per questo turno, verso Paul [hearts]
Due considerazioni, per quanto mi riguarda: ho scoperto tramite questo forum che i pezzi Beatles sono da attribuire a Paul o a John , anche se un po’ ovviamente lo percepivo lo stile dell’uno e dell’altro, eppure. . . .quando ascolto i Beatles per me sono i Beatles, penso a loro quattro, non a chi ha fatto cosa, non so se sia meglio ascoltarli in questa direzione oppure pensando al genio dell’uno , dell’altro e degli altri. . . .fortunatamente non esiste una “regola” di ascolto, per me sono fantastici tutti!!
RIguardo la produzione solista, evidentemente apprezzo di piu’ Paul, forse risponde piu’ al mio lato romantico e sognante, mentre John , musicalmente , ha meno fronzoli, meno ridondante. Sono semplici considerazioni, non saprei definire lo stile dei nostri!


Mr.Muschiato, mi permetto, mi stupisci, avrei detto che lo stile di John rispondesse piu’ ai tuoi gusti . . [chin]
Anche se, pensandoci bene, molti dei pezzi che ci hai fatto ascoltare tramite il gioco delle canzoni a tema erano anche un po’ prog, con intermezzi di incanto , un mix con il rock.

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7757
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da Hairless Heart » 01/09/2019, 11:17

twoofus ha scritto:
31/08/2019, 16:47
Sticky Fingers (1971) e Exile on Main Street (1972) sono in assoluto i 2 album migliori
Non per me, ma l'ho detto spesso. In particolare, in Exile (che spesso viene indicato come il loro album migliore) non c'è un solo brano che mi piaccia al pari delle cose migliori della decade precedente. Gusto personale, naturalmente.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1302
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: JOHN vs. PAUL: risolviamola a tennis

Messaggio da twoofus » 01/09/2019, 12:32

Lamia ha scritto:
01/09/2019, 10:43
.quando ascolto i Beatles per me sono i Beatles, penso a loro quattro, non a chi ha fatto cosa, non so se sia meglio ascoltarli in questa direzione oppure pensando al genio dell’uno , dell’altro e degli altri. . .
Parole sacre!
Da un beatlesiano di vecchia data: fidati, è questo il modo migliore per ascoltare i Beatles. Forse l'unico, il più... sobrio.
Io li ascolto da molti lustri e ho sempre saputo chi facesse cosa, ma la rivalità tra Lennoniani e McCartneiani l'ho scoperta solo dopo l'avvento del web e grazie a (o per colpa di) alcuni forum. Anzi, di un forum, per la verità.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Rispondi