il gioco degli infiniti gradi

Giochi riservati agli iscritti al forum.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1074
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Il mago di Floz » 28/02/2017, 14:47

Io continuo lo stesso. :-)
Nello stesso album di Free bird spicca un altro brano molto bello, Tuesday's gone; e, se martedì è andato, è mercoledì mattina.


23° grado - Wednesday morning, 3 a.m., Simon & Garfunkel

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=gzmgJ_ZOqrE[/bbvideo]
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Lamia » 28/02/2017, 16:20

Nel 2014 Paul Simon fece un tour con Sting, solo in America pero'. .


24 GRADO: "Driven to tears", Sting

Versione live del bellissimo pezzo, con l'attore Robert Downey jr, che debbo dire non canta affatto male [approve]


[bbvideo=560,315]https://youtu.be/aQbOF-RKLgQ[/bbvideo]

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da rim67 » 01/03/2017, 13:01

Robert Downey jr. attore famoso (anche) per essere l'interprete di Iron Man, film della Marvel che vede nel secondo episodio della serie, la colonna sonora degli AC/DC. Un classico del hard rock:

25° GRADO Back In Black - AC/DC

[bbvideo=560,315]https://youtu.be/H8PC1_3fjvs[/bbvideo]
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1074
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Il mago di Floz » 02/03/2017, 15:34

Tra i fan degli australiani spicca il tennista Roger Federer, idolo sportivo di quella Svizzera che, tra le altre cose, è patria anche di un ottimo gruppo rock, i Gotthard, il cui frontman era lo sfortunato Steve Lee, morto in un assurdo incidente motociclistico qualche anno fa. Seppure molto debitori di gruppi come Aerosmith e Bon Jovi, val la pena ascoltarli.


26° grado - I wonder, Gotthard

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=AW4YDZ2oVko[/bbvideo]
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Lamia » 03/03/2017, 15:09

Svizzera, Montreaux, 1971. Un incendio , dato dal lancio di un razzo, durante un concerto di Frank Zappa, brucia il Casino'. Alcuni ragazzi di una rock band guardano dalla finestra del loro hotel questo fuoco che si spande sopra il lago di Ginevra. L'ispirazione e' li .. . ed arriva Il pezzo rock per eccellenza, il riff che ogni chitarrista rock esegue durante i suoi studi, la Storia e' scritta per sempre 8-)

27 GRADO "Smoke on the Water" - Deep Purple

[bbvideo=560,315]https://youtu.be/ikGyZh0VbPQ[/bbvideo]

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1543
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da twoofus » 08/03/2017, 12:11

A proposito di Ginevra, The Myths and Legends of King Arthur and the Knights of the Round Table è il concept che Rick Wakeman pubblicò nel 1975. L'album ripercorre le gesta di Re Artù e dei celebri Cavalieri della Tavola Rotonda e si apre con il brano Arthur che ricostruisce l'episodio dell'estrazione della spada dalla roccia. Le successive canzoni sono Lady Of The Lake e Guinevere tratteggiano due personaggi femminili fondamentali nella saga arturiana: Viviana e Ginevra.
Se ho capito bene come si gioca...

28° GRADO "Rick Wakeman - Guinevere"
https://www.youtube.com/watch?v=0Nz-ihhb9ms
Ultima modifica di twoofus il 08/03/2017, 17:09, modificato 1 volta in totale.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1074
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Il mago di Floz » 08/03/2017, 13:49

twoofus ha scritto:28° GRADO "Rick Wakeman - Guinevere"
Riascoltata ieri: gran pezzo!
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2159
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da theNemesis » 08/03/2017, 17:21

A Ginevra, splendida città elvetica, esiste un monumento davvero particolare: Il Muro dei Riformatori (o Monument international de la Réformation).
Questo monumento onora i personaggi principali, gli avvenimenti ed i documenti della Riforma protestante rappresentandoli come statue e bassorilievi.
Questo è un esempio di come un muro possa anche onorare persone importanti, mentre purtroppo i muri che ricordano o rappresentano situazioni orribili sono molti.
Uno di questi è stato sicuramente il Muro di Berlino. In origine i Pink Floyd non avevano pensato a questo muro per il loro The Wall, ma successivamente alla sua caduta l'album è stato legato a questo muro ed è diventato un simbolo della libertà.

29° GRADO - Pink Floyd - Run Like Hell - Da "The Wall"

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=ySO-gryuO-c[/bbvideo]
Dancing on time way...

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1074
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Il mago di Floz » 13/03/2017, 13:21

Credo che il collegamento non sia regolarissimo, essendo il secondo basato su Ginevra. Ma sentiamo il parere di Hairless Heart. :-)
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da MrMuschiato » 15/03/2017, 15:18

Direi che può andare bene, anch'io avevo fatto un collegamento simile, la prossima volta cerchiamo di non farlo, o ve la vedete voi con Hairless!! [smile] [smile]

Quindi si può andare avanti. Su su, che aspettate?
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1074
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Il mago di Floz » 15/03/2017, 19:00

Se The wall venne accostato giocoforza a Berlino, così non è per la bellissima Alexanderplatz, brano di Milva che vanta tra gli autori Franco Battiato (che l'ha anche reinterpretato con la sua avvolgente freddezza) e Giusto Pio, recentemente scomparso.
Poco da dire sulla canzone, se non che - sarà quella città meravigliosa - riesce con poche pennellate a rendere in maniera egregia una città e due nazioni e a riscaldare con umano sentimento l'opprimente clima della guerra fredda.


30° grado - Alexander Platz*, Milva


* La piazza che dà il titolo al brano si chiama Alexanderplatz; non so chi abbia avuto l'infelice idea di inserire quel fastidioso spazio.

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=VEWnqS1xdDc[/bbvideo][/quote]
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1543
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da twoofus » 16/03/2017, 12:27

Triplo carpiato con avvitamento e doppio grado di riferimento:
Sicuramente Alexander Platz non si chiama così per via di Arhur, che non è quell'Artù postato poc'anzi dei miti e delle leggende di Rick Wakeman, bensi l'Arthur Alexander autore di tanti brani soul all'inizio dei Sessanta. Erano tutte canzoni che parlavano di ragazze, di amori nati e finiti, di anelli e di gioielli, di lui che ruba una lei o di lei che torna dall'altro...
Insomma, avevano i testi simili ma erano belle, e senz'altro sono più conosciute per le cover che ne fecero i Beatles (Anna go to him nel primo album, Soldier of love e A Shot of Rhythm and Blues alla BBC) e i Rolling Stones (l'inedita Go Home Girl e la nota You Better Move On).


31° grado - Arthur Alexander: You Better Move On e Anna (Go to him)
https://www.youtube.com/watch?v=5yHdtiq6LIE
https://www.youtube.com/watch?v=2rHcvYa93sU
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Narcissus
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 91
Iscritto il: 20/01/2017, 20:32

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Narcissus » 19/03/2017, 20:18

Provo anche io a far parte di questa catena infinita di brani sperando di non fare un collegamento troppo leggero.
Twoofus ci ha appena presentato Alexander Platz e la sua discografia piena di storie d'amore che nascono, infiammano e appassionano per poi finire, lasciandoci storditi e distrutti... a pezzi insomma. "L'amore ci farà a pezzi" cantava una famosa band post-punk nel suo singolo più famoso rilasciato ad aprile del 1980. Su che avete capito qual'è il prossimo brano della catena, ecco a voi:

32° Grado - Joy Division: Love Will Tear Us Apart

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=zuuObGsB0No[/bbvideo]
Prima o poi tutti ascoltano i Genesis, anche voi dovrete ascoltarli. E quando questo avverrà, desidererete averlo fatto dall'inizio.
- Keith Emerson

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Lamia » 20/03/2017, 15:53

Grandi Joy Division, si sente l'influenza che avranno sulle band future, in questo caso i Cure.

1980: anno importante per lo Zimbawe che conquista l'indipendenza dalla colonia britannica denominata Rhodesia.

Quando il governo bianco cadde, l'artista Thomas Mapfumo suono' in un concerto celebrativo assieme a Bob Marley.
Mapfumo e' l'artista piu' importante dello ZImbawe, la sua musica fonde tradizione, reagge e rock, e i suoi testi politicamente impegnati lo hanno fatto arrestare e incarcerare dal governo , prima e anche dopo l'indipendenza. Dal 1989 Thomas e' emigrato in Oregon, a causa delle continue persecuzioni da parte del governo.


33° GRADO: "Corruption" - Mapfumo - 1989

[bbvideo=560,315]https://youtu.be/OyC8isfyBCY[/bbvideo]

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2159
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da theNemesis » 20/03/2017, 17:35

La corruzione... un male orribile che permea le società, civili e meno civili, ma comunque lo si trova un po' dappertutto. E' un male che porta via risorse, che uccide l'economia di mercato perchè falsa la sana concorrenza tra aziende. Un male che porta ricchezza deviata solo a chi è un criminale. A chi si vende e a chi lo compra. A tutti i livelli. C'è chi corrompe il piccolo funzionario, chi fa le cose in grande e vende la propria nazione a peso...

34° GRADO - SELLING ENGLAND BY THE POUND - Dancing with the Moonlit Knight - GENESIS

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=r0Spl1cOf-o[/bbvideo]
Dancing on time way...

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1074
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Il mago di Floz » 21/03/2017, 6:19

Grande brano del periodo d'oro dei Genesis, Selling England by the Pound, nel cui leggendario attacco c'è un verso in cui compare l'old father Thames, sorta di personificazione mitica e mitologica del fiume di Londra, a un tempo solo anima sinuosa dell'incedere del tempo e placida sicurezza della gloria passata.
Il rapporto tra la città e il suo fiume è, del resto, una costante della storia europea e da secoli, in funzione dei tempi, ispira libri e quadri, fotografie e film, e perfino musica sinfonica.
Come nel caso della bellissima serenata che Antonio Vivaldi ha dedicato alla Senna e al suo vorticoso intreccio con le vicende umane di Parigi e della quale vi invito ad ascoltare la sinfonia iniziale.


35° grado - La Sena festeggiante, RV 693 - Sinfonia, Antonio Vivaldi

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=D4_px5boN8I[/bbvideo]
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1543
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da twoofus » 21/03/2017, 10:16

Splendida!
E parlando di fiumi e musica classica come dimenticare Johann Strauss jr. e il suo Danubio? Ma eravamo sulla Senna e lì restiamo, precisamente sulla sponda degli artisti, la celebre Rive Gauche, la Riva Sinistra o la Left Bank
36° grado - Paul McCartney & Wings - Cafe On The Left Bank

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=uD9yTUu9UkA[/bbvideo]
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Hairless Heart » 21/03/2017, 19:48

Sei seduto, twoofus?
è la prima volta che la ascolto! :o
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da Hairless Heart » 21/03/2017, 19:54

Paul McCartney ha registrato l'album Flowers in the dirt avvalendosi di tanta bella gente, tra cui il batterista Chris Whitten. Costui proveniva dalla band di Julian Cope, e con lui aveva inciso Saint Julian nel 1987. In proposito, Cope disse con una certa ironia, qualcosa del tipo "Sarà costretto a suonare tutte le sere C Moon"

37° grado: JULIAN COPE - TRAMPOLENE

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=dawFWa0hfL4[/bbvideo]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1543
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggio da twoofus » 21/03/2017, 20:39

Hairless Heart ha scritto:Sei seduto, twoofus?
è la prima volta che la ascolto! :o
Ero seduto, ma non ho potuto evitare di cascare dalla sedia! Ops... dal trampolino... ;)
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Rispondi