il gioco degli infiniti gradi

Giochi riservati agli iscritti al forum.

Moderatori: MrMuschiato, Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, reallytongues

Avatar utente

Autore del Topic
2Old2Rock2Young2Die
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1392
Iscritto il: 20/09/2013, 16:15

il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda 2Old2Rock2Young2Die » 24/01/2017, 13:30

Dunque io metto i primi due link poi chi vuole potrà accodarsi.
Visto che le scalette del programma di Radio3 che ha ispirato ad Hairless il gioco iniziano di solito con un brano di classica e, volendo omaggiare il vincitore della Top Classica, inizio con Rossini:

G. Rossini, GUGLIELMO TELL ~ Muti ~ Finale "Tutto cangia, il ciel s'abbella" (La Scala, 1988)

https://www.youtube.com/watch?v=jiHVDgLWpts
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire

"But don't you think that I know that walking on the water, Won't make me a miracle man?"

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2080
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda MrMuschiato » 24/01/2017, 19:17

Seguo! :)
''Is this real or is it just a fantasy?
What awaits me now at the end of this ride?''

Avatar utente

Autore del Topic
2Old2Rock2Young2Die
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1392
Iscritto il: 20/09/2013, 16:15

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda 2Old2Rock2Young2Die » 25/01/2017, 14:27

Un discreto film sulla vita del compositore pesarese è Rossini! Rossini! del 1991 diretto da Mario Monicelli. Il film vede la partecipazione straordinaria di Giorgio Gaber che offre una memorabile interpretazione di Barbaja, celebre impresario teatrale dell'epoca per la quale il cantante-attore è stato candidato ad un David di Donatello. Purtroppo, viste le sue doti attoriali, è un peccato che il cantautore non sia stato coinvolto di più nel cinema italiano. Le sue apparizioni, infatti si calcolano sulle dita di una mano.
Una di queste è nel film Gli imbroglioni (1963) di Lucia Fulci in cui Gaber compare nella sigla iniziale mentre canta la canzone La ballata degli imbroglioni, brano sempre attuale

1° GRADO: GIORGIO GABER - La ballata degli imbroglioni

https://www.youtube.com/watch?v=6DMriG-2daU

Ed adesso la palla massa a MrMuschiato
Immagine

Clicca qui o sull'immagine per ingrandire

"But don't you think that I know that walking on the water, Won't make me a miracle man?"

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Hairless Heart » 26/01/2017, 19:48

2Old: ho modificato i post: essendo i "gradi" intesi come collegamenti fra i brani, il primo non va contato (difatti nel noto programma, sono 7 canzoni per 6 gradi). Quisquiglie.....
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2080
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda MrMuschiato » 26/01/2017, 21:39

Il mio 'seguo' era inteso come 'seguo il gioco', non 'dopo tocca a me', secondo me la partecipazione dovrebbe essere libera, se uno vuole collegarsi lo fa.

Se vi sembra troppo incasinata come idea vedrò di collegarmi io in qualche modo.
''Is this real or is it just a fantasy?
What awaits me now at the end of this ride?''

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Hairless Heart » 27/01/2017, 8:29

Se nessuno si aggancia, stasera o domani potrei postare io.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Hairless Heart » 28/01/2017, 16:54

Ad inizio carriera, quando era ancora "solo" un chitarrista, Giorgio Gaber formò un complesso con, fra gli altri, Luigi Tenco, Enzo Jannacci e Gian Franco Reverberi. Quest'ultimo, esponente della cosiddetta "scuola genovese", è il fratello di Gian Piero Reverberi il quale, oltre che aver lavorato come arrangiatore e direttore d'orchestra per un sacco e una sporta di bei nomi (tra cui Battisti, De André, Le Orme), è anche il fondatore nonché compositore del Rondò Veneziano, progetto musicale molto particolare che unisce melodie classiche (in primis barocche) con la ritmica pop data da basso e batteria. Progetto sotto certi aspetti magari criticabile ed infatti criticato, che comunque ha regalato qualche pezzo degno di nota. Come Casanova, dall'album omonimo del 1985.

2° GRADO: RONDO' VENEZIANO - Casanova

https://www.youtube.com/watch?v=i_R-NWiJDng
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2080
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda MrMuschiato » 03/02/2017, 18:19

Parlando di Venezia il più famoso concerto svoltosi nella città veneta è quello dei Pink Floyd del 15 Luglio 1989.
Un concerto unico, una location suggestiva, ma anche una scia infinita di polemiche riguardo l'organizzazione, la mancanza di servizi igenici e di prima assistenza. Un concerto che è entrato nella storia della musica Rock.
Uno dei brani suonati nell'ora e mezza di concerto è 'Run like Hell', tratto da uno dei lavori più conosciuti dei Pink Floyd, The Wall del 1980.

3° GRADO - PINK FLOYD - Run like Hell

https://www.youtube.com/watch?v=smvQmDqn2QA
''Is this real or is it just a fantasy?
What awaits me now at the end of this ride?''

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Hairless Heart » 04/02/2017, 0:50

Eccellente, Muschiato! [fisc]

Forza ragazzi, un collegamento coi PF non sarà difficile da trovarsi....
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1192
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Lamia » 06/02/2017, 16:47

QUARTO GRADO: Venezia /Pink Floyd, beh ... per me si va dritti dai Pitura Freska e la loro famosissima ( raro per un pezzo in dialetto veneziano), Pin Floi.

Un pezzo reagge, per un gruppo reagge, che fece molto successo , e che trovo molto carino!

https://youtu.be/-Utge5t-fjE
Ultima modifica di Lamia il 09/02/2017, 16:07, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1306
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera e Piemonte

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda theNemesis » 06/02/2017, 18:50

Mi aggancio utilizzando come traccia il genere musicale, quel reggae che negli anni 70 ha fatto ballare un sacco di gente e negli anni 80 ne ha fatto s...ballare tanta altra... [smile]

Ho sempre considerato Bob Marley come il Re del Reggae, in assoluto.

Ecco uno dei suoi successi più clamorosi.

QUINTO GRADO - Bob Marley - Jammin'

https://www.youtube.com/watch?v=oFRbZJXjWIA
Ultima modifica di theNemesis il 07/02/2017, 15:18, modificato 1 volta in totale.
Dancing on time way...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Hairless Heart » 07/02/2017, 15:08

Mi pare flebilino come legame il genere musicale, tanto più che avevo auspicato....

Hairless Heart ha scritto: Nel programma i sette brani sono tutti di genere diverso.
Nel nostro caso pensavo ad un'unica catena di canzoni, ....... Magari con l'unico obbligo che il brano deve essere di genere diverso dal precedente.


Si potrà chiudere un occhio ogni tanto, ma eviterei di "usare" come legame proprio il genere.
Detto questo, proseguiamo pure con Jammin'.

p.s. sempre meglio scrivere esecutore e canzone, si sa come va a finire poi con i video del tubo.
E magari anche (uff, ma quanto rompe questo..... :roll: :lol: ) a che grado siamo arrivati.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1306
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera e Piemonte

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda theNemesis » 07/02/2017, 15:19

Hairless.... consentimi... in questo caso il legame del genere musicale non è poi così flebile... siamo passati da Pink Floi di un gruppo dialettale italiano (che faceva reggae) al maggior rappresentante del genere reggae... ;)
Comunque terrò in considerazione la regola d'oro :)

Ho modificato il mio post aggiungendo il grado e autore e titolo.
Dancing on time way...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Hairless Heart » 07/02/2017, 16:00

Mi sono spiegato molto malissimo, come al solito. :oops:
Per "flebile" intendevo troppo scontato. Il bello del giuoco sta proprio nel saltare di palo in frasca, "creare" dei legami tra canzoni che sembrano non averne. Ad esempio non passerei dai Beatles ai Rolling Stones, adducendo come legame il fatto di essere rivali o coevi. Magari si può passare (es.) dai Beatles agli Who (cugini di genere), con una motivazione specifica, però. Se si cambia completamente genere musicale, meglio.
Consiglio di dare un'occhiata a wikipedia, che è poi quello che ho fatto io per passare da Gaber al Rondò Veneziano. Lì ho fatto un doppio carpiato, ma è proprio questo il bello, quello che rende interessante e curioso il giochino.
....Poi si può decidere anche che va bene passare tra due artisti dello stesso mondo musicale, di fatto le regole le stiamo scrivendo strada facendo, però ripeto il tutto si fa meno interessante.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1192
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Lamia » 09/02/2017, 16:17

Ok, proseguo, non prima di aver corretto il mio precedente post, non avevo scritto quarto grado, sorry.

Giamaica, mi collego a David Bowie, che acquisto' un'isoletta privata nel mar dei Caraibi, per lui e la moglie Iman. Pare, pero' , che la lussuosa dimora non portasse molta ispirazione all'artista . Messa in vendita, non si sa se sia stata acquistata da altri.


SESTO GRADO: David Bowie: Bluejean - 1984 - ho scelto questo pezzo perche' il Bowie anni 80 lo trovo meno ispirato, ma questo pezzo e' , per me, fantastico, e lui bellissimo in queste due "versioni": bravo ragazzo imbranato e cantante affermato. Trucco e vestiti bellissimi, ma certo, il suo viso si presta a qualsiasi interpretazione [hearts]

https://youtu.be/LTYvjrM6djo

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1306
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera e Piemonte

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda theNemesis » 09/02/2017, 16:35

Mi aggancio al bel brano di Bowie attraverso un'artista fenomenale che collaborò proprio in quell'album, Tina Turner.
Nello stesso hanno, la regina del soul-pop anni 80, pubblicò il disco "Private Dancer", un grande successo commerciale (oltre 25 milioni di dischi venduti), dal quale vi propongo il brano omonimo, ballata in up-tempo molto gradevole.

SETTIMO GRADO - Tina Turner - Private Dancer

https://www.youtube.com/watch?v=d4QnalIHlVc
Dancing on time way...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Hairless Heart » 11/02/2017, 23:57

Una delle canzoni più famose di Tina Turner è quella incisa per il film di James Bond del 1995 "Golden Eye", canzone scritta per lei da Bono Vox e The Edge degli U2.
Pochi mesi prima, gli stessi U2 hanno realizzato il brano che funge da sigla finale del film "Batman Forever", il terzo della saga dell'Uomo Pipistrello, il primo diretto da Joel Schumacher dopo i due di Tim Burton.

8° GRADO - U2 - Hold Me, Thrill Me, Kiss Me, Kill Me

https://www.youtube.com/watch?v=IDl1c0nR5SI

......
Se aspettate un paio di giorni, posto un altro collegamento.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2080
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda MrMuschiato » 12/02/2017, 15:49

Mi piacciono un sacco questi collegamenti, direi che non ci sono problemi ad aspettare il tuo prossimo post, Hairless!
''Is this real or is it just a fantasy?
What awaits me now at the end of this ride?''

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda Hairless Heart » 13/02/2017, 14:14

Nel succitato film Batman Forever, fa il suo ingresso il personaggio Dick Grayson/Robin, assente nelle pellicole di Tim Burton. Viene interpretato da Chris O'Donnell, giovane attore la cui carriera non manterrà del tutto le iniziali promesse (lo si vede in Pomodori verdi fritti alla fermata del treno, Scent of a Woman, e nel successivo Batman & Robin, fra gli altri).
Dal 2009 O'Donnell è il protagonista della serie NCIS: Los Angeles, dove il suo partner è interpretato da LL Cool J , noto rapper affermatosi anche come attore.

9°GRADO: LL COOL J - Ain't Nobody

https://www.youtube.com/watch?v=-kZpdrNkkN0
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2080
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: il gioco degli infiniti gradi

Messaggioda MrMuschiato » 13/02/2017, 15:11

Non ti facevo amante del rap Hairless!! [smile] [smile]
''Is this real or is it just a fantasy?
What awaits me now at the end of this ride?''


Torna a “Giochi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron