MARILLION: opera omnia

Moderatori: MrMuschiato, Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6226
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Hairless Heart » 06/09/2011, 18:43

E' brano ben più leggero di quelli di Script, buono appunto per uscire come singolo. Ma anche qui c'è un ottimo lavoro di Kelly, il suo riff fa da spina dorsale del brano e lo eleva comunque, rispetto al pop commerciale.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 10/09/2011, 9:47

Traccia n°4: Three Boats Down From a Candy
http://www.youtube.com/watch?v=xdaB7cvcDQk

capolavoro assoluto ingiustamente escluso da script.

atmosfere rarefatte e furiose, splendidi arpeggi e melodie raggelanti. ancora qui fanno capolino i genesis di nursery cryme in modo palese.

la melodia liberatoria con cui la canzone si chiude mi esalta.

fossi stato io il produttore dei marillion questo sarebbe stato il loro primo singolo, altro che un'oscura outtake

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 10/09/2011, 9:54

Traccia n°5: cinderella search
http://www.youtube.com/watch?v=j_QxzGVPGIU

inedito per modo di dire, essendo si stata esclusa da fugazi ma perla preziosa di rael to reel, lo splendido disco dal vivo che ha seguito i primi due album in studio.

bignami di tutte le buone qualità dei marillion, la canzone ha uno sviluppo lineare ma estremamente affascinante con una bellissima parte finale, molto evocativa

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 10/09/2011, 9:58

Traccia n°6: lady nina
http://www.youtube.com/watch?v=FBoL-DjMptk

questa è la b side di kayleight e né mi ricordavo, né mi so spiegare il perché esista un video di questa canzone.

onestamente non mi fa impazzire ma il testo è bello e c'è uno splendido assolo di chitarra.

questa però è meglio che non sia apparsa su album ;)

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6226
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Hairless Heart » 10/09/2011, 23:45

Che Three boats down sia un capolavoro non ci piove (anche se io preferisco la prima parte alla seconda, più "scontata"). Ingiustamente esclusa da Script? Probabilmente, se fosse stata inserita ne sarebbe stata esclusa un'altra. Ne valeva la pena?
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 11/09/2011, 8:37

script dura 46 minuti quindi 5 minuti in più si potevano mettere sicuramente senza dover escludere nulla. è stata fatta fuori per motivi artistici secondo me, e non lo capisco anche perché è stata eseguita in tour.

l'avrei vista bene anche su fugazi, e forse se ne è parlato infatti nelle edizioni doppie questa canzone compare nel secondo volume di entrambi.

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 11/09/2011, 9:11

Traccia n°7: freaks
http://www.youtube.com/watch?v=AdbxK9-y ... re=related

grintosissima canzone che non ha trovato posto su misplaced childhood. io un po' di spazio sul finire del primo lato lo avrei trovato, magari elaborandolo un po'.

però ha un bel tiro e forse come singolo non ci sarebbe stata male.


Traccia n°8: tux on
http://www.youtube.com/watch?v=KCAV5yJn ... re=related

ne ho già parlato. se l'avessero scelto come primo singolo da clutching la storia sarebbe stata diversa, anche se il tempo ed un'altro esempio che vedremo in seguito ha cominciato a farmi sorgere dei dubbi su questo


Traccia n°9: margaret
http://www.youtube.com/watch?v=XifF2H3Z ... re=related

inclusa in version live non mi è mai piaciuta.
il video che vi posto io almeno fa vedere quanto loro sono bravi.

e poi, si intravvede fish che si getta tra il pubblico e poi si arguisce che ... il pubblico si è scansato [smile] [smile] [smile]

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6226
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Hairless Heart » 11/09/2011, 12:31

fish che si getta tra il pubblico

SI è buttato.... a pesce [smile]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 27/09/2011, 22:11

le meritate ferie mi hanno interrotto nella stesura di quest'articolo. poco male, anzi.

torneremo nei prossimi giorni ad analizzare il meglio di quello che i marillion hanno dato dopo la mai tanto maledetta fuoriuscita di fish.

comunque, nel 1989 i marillion sono fuori con un nuovo album.

purtroppo presentano anche il sostituto di fish: la voce più brutta della storia del rock, da fastidio fisico.

carta vetrata.

steve hogart è il suo nome, H sarà il modo con cui lo chiamerò da adesso in poi.

purtroppo la sua brutta voce non sarà il contributo peggiore che porterà alla causa dei marillion.

comunque il primo disco dei mariollion di H è season's end


Immagine

disco che mi piace maledettamente, con due momenti altissimi degni del grande passato.
gli ultimi in assoluto

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6226
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Hairless Heart » 27/09/2011, 23:52

Tanto per cominciare, la copertina per me è un bijoux, cromaticamente almeno.
Quelle quattro pennellate di colori vivi con sullo sfondo il mare in tempesta black&white....
E pazienza se di Jester c'è solo il ricordo, poteva essere un ottimo inizio di una nuova fase. Peccato.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 28/09/2011, 14:41

onestamente non sono un fan di questa copertina.
non che non sia bella in assoluto ma è troppo diversa da quella dei veri marillion.
anche visivamente si ha una interruzione.
e non recupereranno mai uno stile grafico consono al punto che non trovo bella nessuna delle copertine dei 250 dischi che i marillion hanno fatto dopo.

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 29/09/2011, 21:23

cominciamo a parlare di season end con il singolo che lo ha introdotto.

http://www.youtube.com/watch?v=1FjYmpGM4VA

semplicemente agghiacciante, privo della benché minima spontaneità.
la voce del "disgraziato" imperversa su uno scialbo rockettino da quattro soldi.

pensateci un'attimo: se questo fosse stato il singolo d'esordio della band, credete che ce ne ricorderemmo a 20 anni di distanza?
li avremmo mai notati?

io credo di no.

la cosa poi che ancora mi manda in bestia è che loro hanno firmato uno dei singoli più venduti in inghilterra, si sono affossati pubblicando quella vecchia ciabatta di incommunicado e non contenti ne firmano un terzo ancora più scialbo impreziosito da una voce "storpia".

un vero macello dal quale, puntualmente si salva il lato b:
http://www.youtube.com/watch?v=F8HOogCHLLs

in un rigurgito di buon senso questa canzone è inclusa nell'Album e contiene il segreto per il quale questo disco mi piace da matti. ma ne parleremo alla fine.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6226
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Hairless Heart » 29/09/2011, 22:06

pensateci un'attimo: se questo fosse stato il singolo d'esordio della band, credete che ce ne ricorderemmo a 20 anni di distanza?

Ma anche si, tutto sommato un certo impatto l'ha avuto. Ricordo che il riff di chitarra venne usato anche come sigla televisiva.
Non che mi faccia impazzire il pezzo, eh.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 30/09/2011, 23:57

e cominciamo ad analizzare questo splendido disco:
Traccia n.1 -the king of sunset town
http://www.youtube.com/watch?v=EMBRjiyN9-E

bellissimo, sembra uscito dritto dritto da clutching at straws.
H non riesce a rovinare questo splendore da 4 stelle e non di più perché nel disco ci sono ben due canzoni superiori.

le aperture strumentali sono poderose, le linee melodiche eccellenti, il ritmo spezzato meraviglioso.

mi piace moltissimo il suono leggermente più asciutto e meno ridondante. un prog "magro" nn privo di dignità e fascino

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 01/10/2011, 16:54

Traccia n.2 - Easter
http://www.youtube.com/watch?v=lgj-6B4C ... re=related

questa canzone fa falle ascoltarla tanto che è bella.
nulla riesce a scalfirne la bellezza, neanche la voce di quel disgraziato di H.

dall'arpeggio iniziale al ritornello splendido è tutto un inseguirsi di preziosismi melodici che sfociano in uno degli assoli più belli mai ascoltati nella musica rock, di sicuro il migliore di rothery.

5 stelle per un pezzo che rende il disco degno di essere ricordato accanto a quelli che lo hanno preceduto.

e pensare che nel disco c'è un pezzo addirittura superiore :shock: [smile]

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6226
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Hairless Heart » 01/10/2011, 18:38

Spero sia lo stesso che penso io....
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 01/10/2011, 20:23

beh di sicuro non è il prossimo [smile]

traccia n.3 - The Uninvited guest
http://www.youtube.com/watch?v=kFrgdiBznu8

una delle tracce che fanno benedire il passaggio dal vinile al cd ed alla splendida funzione skip.
è un pezzo scialbo che chiaramente fu scelto come singolo e si presta facilmente ad un paio di prese di posizione ironiche.

la prima è il titolo pienamente dedicato ad H, un ospite davvero non invitato: esistono miliardi di cantanti e i marillion scelsero il peggiore in assoluto.

la seconda è che guardando il video si vede che lo stesso H ha smorfie di raccapriccio vedendosi cantare: io altri significati al pezzo non ne vedo ;)

musicalmente è un rocchettino insipido, facile facile che ha solo una bella accelerazione finale tipica dei marillion ma insomma, io l'ìaveri scartata e bruciato il master, e visto che c'ero anche conficcato un paletto da qualche parte in modo che il vampiro svanisse nel nulla.

a qualcuno di voi può apparire esagerato il livore con il quale mi scaglio contro H.
beh, prima di tutto e vero, lui davvero mi disturba. mi ha rotto un giocattolo bellissimo ed è atroce sapere che esistono millemila album dei marillion ed io ne posso ascoltare solo cinque perché gli altri sono appestati dalla sua presenza.

ma come ho già scritto non è mica solo la sua voce il problema, magari fosse quello: infatti anche se considero season end un album atrocemente penalizzato dal cantante è comunque un disco che apprezzo enormemente.

il perché è dato dal fatto che comunque è un album in cui ci sono tutte le stimate del suono dei marillion: da season's end i marillion escono ancora come un gruppo di seguaci dei genesis che non si limita a copiare ma si muove nell'esempio dei loro predecessori aggiungendo non idee innovative ma idee di enorme qualità.

senza mischiare cacca e oro ma l'assolo di easter richiama alla mente gli assoli di firth of fifth o di confortably numb ( c'è anche un po' di suono floyd nei marillion, anche più di un po') e nello stesso tempo appare autonomo e fresco.

il video di uninvited guest però, porta alla luce una problematica diversa. provate a guardarlo bene e poi ditemi quanto tempo la band è inquadrata.
ve lo dico io: 30 secondi su quasi 4 minuti. per il resto c'è solo H, in doppia copia.
una che canta e si dimena ed un'altra che, impersonandomi, si disgusta e vuole scappare.

guardate questo tra un milione di esempi : http://www.youtube.com/watch?v=FBMBqAsaHPw.
è sting solista ma la backing band è inquadratissima.
the uninvited guest invece è un pezzo di un gruppo ma si vede solo il cantante: il nuovo cantante che prende il sopravvento.
H era un cantante autore di successo pressoché nullo e non si fa fatica a capire il perché che entra in una band comunque seguitissima e ne prende totalmente il controllo.
io questa cosa non la capirò mai.
i marillion diventano la H band, lui diventa l'immagine e il motore principale.
ma com'è stato possibile?

il risultato è che, dopo vent'anni di H, sono costretti a chiede in anticipo allo zoccolo duro dei fans i soldi per incidere un nuovo album. ne hanno fatti a iosa di album così, uno più dimenticabile dell'altro.

un vero peccato

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6226
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Hairless Heart » 01/10/2011, 20:42

i marillion diventano la H band, lui diventa l'immagine e il motore principale.
ma com'è stato possibile?

E' (era) un fighetto, forse speravano diventasse il nuovo simonlebongeorgemichael.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 02/10/2011, 18:09

traccia n.4 - seasons end
http://www.youtube.com/watch?v=NRvZRAFRJB0

vediamo di essere il più possibile espliciti. dal 1989 anno in cui questa canzone è stata pubblicata nessuno dei pezzi nuovi di qualunque artista da me ascoltati è riuscito ad eguagliarla in bellezza e significato.
nessuno ad eccezione di peter gabriel con "signal to noise".

e, onestamente, non credo di poter mai udire ancora qualcosa di migliore.

la title track del disco è di una perfezione unica.
ho postato il video con la traduzione in italiano proprio per dimostrarvi come il testo sia magnifico, evocativo e purtroppo tristemente attuale.

la musica è meravigliosa per come si introduce lenta e suadente e arriva ad un ritornello splendido per poi esplodere in un assolo strepitoso nella sua apparente semplicità.

a 3,36 nel momento in cui la chitarra nella parte strumentare lascia spazio alle tastiere si ha uno dei momenti più belli da me mai ascoltati.
geniale poi la chiusura della canzone con la chitarra che simula il ticchettio della pioggia (acida?).

una totale perfezione. mi piace persino come la canta H, probabilmente perché usa molto i toni bassi e poche volte tocca i toni alti.
è anche vero che non riesco ad immaginare fish cantare questo pezzo.
ed è anche vero che se ricordo bene il testo è proprio di H.

comunque la cosa fondamentale è che i marillion firmano un pezzo perfetto senza il minimo tecnicismo: ho segnalato l'assolo di easter come migliore in assoluto di rothery.
quello di questa canzone è molto più semplice ma estremamente funzionale al progetto.

io spero davvero che chi non la conosca ascolti questa canzone e ne tragga grande giovamento perché in questo pezzo c'è tutto quello che di bello deve essere la musica rock.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6226
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Hairless Heart » 03/10/2011, 0:49

Ecco, appunto, non era a questo pezzo che pensavo io. [smile]
Sia Seasons end che Easter sono strepitosi dal punto di vista della perfezione formale, ma a mio parere non riescono ad andare molto più in la. In questo senso si avvicinano molto di più ai Pink Floyd che ai Genesis o anche alla loro periodo con Fish. In ogni caso azzeccato il finale e
mi piace persino come la canta H, probabilmente perché usa molto i toni bassi e poche volte tocca i toni alti

quoto

è anche vero che non riesco ad immaginare fish cantare questo pezzo

Certo che l'hai sentito!
http://www.youtube.com/watch?v=_swEFyj-XV0&feature=related
Gli accordi sono quelli, la linea melodica è quella a cui stava lavorando il pesciaccio.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow


Torna a “Marillion”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron