MARILLION: opera omnia

Moderatori: MrMuschiato, Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, reallytongues

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 19/08/2011, 22:50

per la prima volta mi sono recato al negozio di dischi per comprare un album del quale non mi piaceva il singolo.

la copertina non faceva altro che consolidare certi sinistri scricchiolii

Immagine


mark wilkinson, l'autore, non è era felice neanche lui.

è un artista clamoroso: il suo sito è davvero da visitare

http://www.the-masque.com/


cominciamo con l'ascolto

Traccia n°1 - hotel hobbies
http://www.youtube.com/watch?v=fQBQ-A8VATg
e insomma, le cose cominciano a mettersi bene.
non un classico assoluto ma un bel modo di far partire un disco, soprattutto se graficamente la cover lasciava a desiderare il pezzo è come se la animasse.
e poi c'è la chitarra assassina di rothery in versione deluxe.

insomma se un album parte così uno si sistema meglio nella poltrona e si prepara a gustarselo in pieno

poi però dopo 4 minuti una rapida frenata e parte un pezzo diverso

Traccia n°2 - warm wet circle
http://www.youtube.com/watch?v=D-qbFee8 ... re=related
ora intendiamoci, è un'altro pezzo splendido. il problema è che viene ripreso quello che veniva fatto in misplaced childhood: pezzi bellissimi ma attaccati l'uno all'altro senza un vero filo conduttore musicale.

e questa cosa mi dispiacque e mi dispiace tantissimo essendo i marillion uno dei pochi gruppi capaci di creare pezzi molto ben articolati e "coesi"

detto questo warm wet circle è un grande pezzo, con un'altra bellissima parte di chitarra e soprattutto una splendida prestazione vocale di fish nella seconda parte.

la canzone rallenta è parte uno splendido piano che purtroppo, fa da preludio all'ennesimo splendido "moncherino"

Traccia n°3 - That Time of the night
http://www.youtube.com/watch?v=1cowXdLS ... re=related
l'intero di questa canzone è strepitoso. mentre pensi che sarebbe stato il perfetto singolo da dare seguito a keyleight poi il finale ( the last straw) lascia alquanto a desiderare, furioso ma senza una direzione precisa ed una melodia francamente migliorabile.

l'incipt è comunque spettacolare. il finale riposta rallentate le note ed i cori del ritornello di warm wet circle, a sottolineare la caratteristica di mini suite dei tre pezzi.

io ripeto: c'era materiale sufficiente per una splendida canzone lunga ed un singolo più che degno, mi ritrovo con l'erede di better suite: una successione di tre pezzi bellissimi e basta.

resta comunque un inizio di altissimo livello che conferma l'eccezionale caratura della band: in fondo è il quarto album è i ragazzi non danno grossi cenni di cedimento

Traccia n°4 - Going Under
http://www.youtube.com/watch?v=lpjY3zf5 ... re=related
http://www.youtube.com/watch?v=RFxL8ZYn ... re=related

riascoltando il disco per scrivere mi sono reso conto di aver scritto un imprecisione.
nel CD viene incluso going under nella versione senza l'assolo di chitarra.
la versione con l'assolo è quella del secondo link, contenuta nella versione doppia di clutching at straws e denominata extended.
onestamente non ho la minima idea se il retro del singolo fosse con l'assolo o meno: magari la mia memoria fosse così forte da arrivarci

del pezzo ho già parlato: per me è fortissimo.

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 20/08/2011, 9:39

Traccia n°5 - just for the record
http://www.youtube.com/watch?v=Q79xkgIX ... ture=share

dalle prime note ci ritroviamo nelle atmosfere "finto giocose" di garden party.
e finalmente una canzone alla marillion con un inizio ed una fine.
un bellissimo tempo dispari, il mai troppo lodato 7/8

intorno a 1.40 poi le tastiere si mettono in mostra e vi pregherei di ascoltarle bene per cercare di seguire le varie melodie, il modo in cui si sovrappongono.

bellissima canzone, il disco ormai mi ha conquistato e come succede nei grandi dischi, quando pensi che sia un bellissimo disco arriva la perla che sposta il giudizio molto più avanti

Traccia N°6 - White russian
http://www.youtube.com/watch?v=WeMAEzvc ... ture=share

assolutamente sconvolgente. antica e nello stesso tempo moderna. sembra di stare in una barca nell'oceano sballottata dalle onde. potente ed evocativa.

i ragazzi dimostrano di aver recepito la lezione di nursery cryme e d poterla attuare senza scimmiottare i maestri ma con una dignità clamorosa.

ricordo distintamente che la riasoltai, poi rimisi il disco dall'inizio per provare il lungo piacere del percorso che portava a tale capolavoro.

riascoltare una facciata era una cosa che non facevo mai, io abituato ad ascoltare un disco interamente.

ma avevo bisogno di un pezzo così

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 20/08/2011, 13:53

Traccia n°7 - incommunicado

ne abbiamo già parlato e già ne abbiamo visto il video. ripeto per me è brutta ed inadatta come singolo di lancio di un album. il tempo ha detto che ho ragione [smile]


Traccia n°8 - Torch song
http://www.youtube.com/watch?v=2zfdqII7 ... re=related

tutta altra atmosfera per questo "quasi blues progressive " ( l'ho inventato adesso questo termine).
il testo parla dei problemi di alcool di fish che aveva 29 anni all'epoca, ed il dottore gli dice che di questo passo non arriverà a 30.

bellissimo il passaggio del testo quando lui dice che il suo fegato se ne sta andando insieme al suo amore, giocando sull'assonanza tra liver (fegato) e lover (amante): una lirica degna di colui che siamo indegni di nominare, il sommo PG [hearts] [hearts] [hearts]

bella canzone, anch'essa capace di dare vita alla spenta copertina

Traccia N°9 - Slainte Mhath
http://www.youtube.com/watch?v=xTHqBgOp ... ture=share

e torniamo a volare altissimi con questo pezzo. tosto ed energico. appena appena dietro a white russian ma comunque un vertice del disco

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 21/08/2011, 10:36

Traccia N°10 - Sugar MIce
http://www.youtube.com/watch?v=kIPrJmzG7Ss

il secondo singolo ed ancora una volta secondo me una scelta sbagliata. una ballatona rock sulla scia di carrie degli europe ed in too deep degli EPCACG.

svetta l'incommensurabile bellezza del solo di rothery che però sfocia in una delle parti più zuccherose della intera carriera dei marillion.

il video è talmente kitch, con il gruppo che appare in miniatura dal bancone: avevano tutti bevuto troppo a quell'epoca.

per le mie orecchie incredibilmente, ma la canzone ha tantissimi estimatori, qualcuno anche insospettabile
http://www.youtube.com/watch?v=VsOjAOA2 ... re=related

i quali la trasformano in un orgia di svisate per chitarra, ne snaturano la parte più zuccherosa e appaiono come sempre tecnicamente perfetti ma privi della benché minima anima.

il chitarrista sarà molto più bravo tecnicamente di rothery ma per quanto mi riguarda non c'è partita per gusto, classe e sensibilità.

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 21/08/2011, 14:55

Traccia n°11 - The Last Straw

e adesso facciamo un bel giochino.
immaginatevi un dj annunciare il nuovo singolo dei marillion e fate partire incommunicado

poi immaginatevi la stessa scena ma facendo partire questa che io ho erroneamente definito title track ma semplicemente perché alla fine il chorus ripete il titolo del disco
http://www.youtube.com/watch?v=CmRa83uS ... re=related

embè? bella vero?

energica e grintosa con delle belle pause evocative che fanno ancora più apprezzare il ritmo che riattacca.

la prestazione vocale di fish è assolutamente da brivido, soprattutto prima del finale quando ... ehm ... sclera.

e dulcis in fundo la presenza di una splendida voce femminile a fare i controcanti.

ora, per il giochino che stiamo facendo faccio un'eccezione e scopro uno degli inediti dei quali parlerò nel disco apposito che i marillion pubblicarono l'anno seguente.

però immaginatevi il solito dj annunciare il nuovo singolo e poi ... :
http://www.youtube.com/watch?v=jt9OS96mmVA

ecco la canzone perfetta per proiettare i marillion nelle classifiche.
un potenziale commerciale enorme semplicemente scartato, neanche degno di essere incluso nell'album.
nella scena musicale del 1987 una canzone come questa, con un ritmo incalzante, con un bel sapore epico, avrebbe sfondato di sicuro e magari salvato i marillion dalla separazione dal loro grandioso cantante e poeta.

è dal 1987 che sono convintissimo che questa canzone avrebbe sfondato.

più di dieci anni dopo ne ho avuto conferma quando questo "epico" singolo esplose nelle classifiche
http://www.youtube.com/watch?v=CIrcdu1e1rY

chiaramente 10 anni da 1987 significava una opportuna "uduetizzazione" ma state bene attenti all'intro all'inizio: è uguale a tux-on, la progressione di accordi è perfettamente identica.

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 22/08/2011, 21:20

Exile on Princes Street
http://www.youtube.com/watch?v=qY9_ufgyZMA

permettetemi di segnalare da sola una canzone che non è stata inclusa nell'album e che non è stata mai nemmeno incisa ma di cui esiste solo un demo.

questa è assolutamente clamorosa, ma come hanno fatto ha scartarla?

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3267
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47
Contatta:

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Watcher » 23/08/2011, 9:05

E' una mia impressione che mi sembra quasi di sentire Collins?
Forse per questo l'hanno scartata. [smile]
Piacevole comunque questo pezzo, non meritava certo l'esclusione.
TRE, ma come l'hai trovato?
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 23/08/2011, 15:19

gli album dei marillion nel 1999 vennero rimasterizzati e venduti in edizione doppia con un intero disco di inediti.
in quello di clutching ci sono queste delizie ma degli inediti parlerò in modo approfondito perché come qualità materiale scartato i marillion sono secondi solo agli u2

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 27/08/2011, 9:05

clutching at straws fu un disastro nelle classifiche. i due video estratti erano orripilanti musicalmente e visivamente. andavano spesso in rotazione su MTV per motivi contrattuali ma personalmente credo che allontanarono il pubblico invece di avvicinarlo.

purtroppo il 1988 portò la notizia dell'abbandono di fish e fu una notizia tragica.
nella mia vita sono stato fortunato a non aver vissuto in contemporanea la notizia dello "scisma" del 1975: il dolore provato nel 1988 per fish mi diede la certezza che nel 1975 il mio cuore non avrebbe retto.

dopo la notizia chiaramente la casa discografica diede fondo a tutte le sue capacità per raschiare il fondo del barile in modo da sfruttare le ultime pepite di quella che fu una gallina dalle uova d'oro anche se non sfruttata.

il primo frutto fu ovviamente un disco dal vivo doppio: anche i marillion avevano il loro "seconds out"

Immagine

io adoro i dischi dal vivo ma questo non mi ha mai fatto sobbalzare il cuore.
l'esecuzione dell'intero "misplaced childood" sul secondo lato soprattutto non riesce a coinvolgermi. preferisco nettamente la versione in studio.
ma tutto il disco mi suona senza cuore, non so bene.

quello che so è che un second out i marillion lo hanno pubblicato nel 2003 e nel 2009 è uscito rimasterizzato.

Immagine

la registrazione dell'ultima data del tour di jester, un concerto di ben altra levatura grondante cuore e passione al massimo livello.

non lo recensisco perchè ampi stralci li pubblicherò parlando delle varie canzoni inedite. qua passo solo il consiglio che se volete un album dal vivo dei marillion prendete prima questo che non ve ne pentirete.
Ultima modifica di TRE il 27/08/2011, 9:26, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 27/08/2011, 9:25

nel 1988 esce anche questo, ed è questo il vero disco di cui parlare

Immagine

( to be continued...) [bye]

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 28/08/2011, 9:01

Traccia n°1: grendel
http://www.youtube.com/watch?v=qvf-I_Kzru4
http://www.youtube.com/watch?v=XWs2aQIiCKg

versione dal vivo di questo pezzo tratto dal DVD recital of the script.
DVD e CD sono acquisti altamente raccomandabili.

in studio oltre a questo disco è disponibile nel disco aggiunto all'edizione rimasterizzata di jester ma in versione iniziale. non ho mai fatto raffronti specifici e non posso scrivere le differenze che comunque ci sono

trovo che sia un pezzo splendido ma sono contento che sia stato escluso dall'album perché se questo fosse stato uno dei loro pezzi più importanti allora sarebbero stati semplicemente dei cloni.

una curiosità: tutti segnalano il ritmo della seconda parte che plagia il pattern pensato da collins per l'apocalisse in supper's ready ma non ho mai letto di nessuno che si sia reso conto che ( nel video della prima parte al minuto 4.50) rothery fa lo stesso con l'assolo di higway star dei purple. strano perché è proprio uguale uguale.

giudizio finale: quattro stelle [hearts] [hearts] [hearts] [hearts]
Ultima modifica di TRE il 30/08/2011, 22:04, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Hairless Heart » 28/08/2011, 13:10

La differenza tra i due doppi live sta tutta nella tracklist. Uno presenta l'intero Misplaced childhood, l'altro l'intero Script for a jester's tear. Non c'è partita, a favore ovviamente di quest'ultimo.

la seconda parte di grande

Traccia n°1: grandel

Cosa ti ha fatto di male?? [smile]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 28/08/2011, 13:15

ho il correttore ortografico idiota ed inopportuno.

ogni volta che scrivo genesis devo stare attento altrimenti apparirebbe "gemessi" [smile]

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 28/08/2011, 13:17

Hairless Heart ha scritto:La differenza tra i due doppi live sta tutta nella tracklist. Uno presenta l'intero Misplaced childhood, l'altro l'intero Script for a jester's tear. Non c'è partita, a favore ovviamente di quest'ultimo.



con l'aggiunta di inediti proprio niente male.

la versione di market square hero è micidiale

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 30/08/2011, 22:03

Traccia n°2: Charting the single
http://www.youtube.com/watch?v=q1SHhGcLrlA

canzone nervosa ed abbastanza potente uscita fuori dalle sessione di script.

molto scarna e ritmata, avrebbe a mio avviso dovuto rappresentare il modo di concepire i singoli dei marillion, invece è rimasta inutilizzata.

non dico che questo sarebbe stato un grande singolo, dico che questo era il tipo di singoli che uniti ai grandi album avrebbe enormemente accresciuto la popolarità dei marillion al tempo.

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 03/09/2011, 21:31

Traccia n°3: Market square heroes
http://www.youtube.com/watch?v=SqzTz8Q8hIE

il primo singolo dei marillion, escluso dall'album di esordio ad eccezione di un rapido passaggio "radiofonico" ;)

non mi ha mai entusiasmato, lo ammetto.

la versione che vi posto è tratto dal dvd recital for the script che ho segnalato prima.

in quel disco dal vivo la versione è splendida con un bell'intermezzo strumentale nervoso.

nel video si vede maggiormente il fatto che una volta la musica era sudore e sangue, non certo come adesso
Ultima modifica di TRE il 05/09/2011, 21:51, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente

Steve
Novellino
Novellino
Messaggi: 33
Iscritto il: 13/07/2011, 14:58

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Steve » 05/09/2011, 0:15

Solo un rapido accenno per quanto riguarda la mia esperienza con i Marillion: con MC mi fecero riscoprire il prog. Ho suonato la prima parte del disco milioni di volte, ma se all'inizio mi sembrava complessa (avevo poco più di vent'anni e poca tecnica con la chitarra...) adesso mi sembra quasi semplice.
Anche per me la storia si ferma al doppio live, ma do un piccolo ok a Season's End xché contiene brani che furono scritti pensando a Fish quando c'era ancora. Lo stesso Fish, rispondendo a una mia domanda (faccio il giornalista... [smile] ) in un'intervista via mail, mi scrisse che alcune melodie erano state usate per Season's End come per il suo Vigil: nel primo caso sono diventate Berlin, nel secondo The Company.
Poi il buio, con una virata verso il pop che i nostri Maestri (Genesis) neanche si sono sognati di fare...

Tra l'altro, ho visto i Marillion a Padova nel tour di Clutching at straws (ultimo con fish) e Incommunicado, prevista come bis, non l'hanno neppure fatta. Il che la dice lunga sull'aria che si respirava...

Ho invece incontrato i M. nello showcase di presentazione di - mi sembra fosse - Season's End a Milano. Simpatico e quasi timido Rothery (che ho rimbrottato per l'assolo di Kayleigh a quel tempo difficile per me...): risposta "faccio bene o no il mio mestiere...?" ridendo; altrettanto sulle sue (in senso positivo...) Kelly, più "maturo" (è il più vecchio...) Mosley; simpatico anche Trawavas, mentre H, l'innominabile, non m'ha cagato neanche di striscio...

Due notiziole al volo: con chi suonava Mosley prima di approdare ai Marillion? Risposta: guarda guarda... Steve Hackett [chin]

Gli unici capaci di masticare ancora prog sono stati Rothery (assolo in Crying for help nel primo album degli Arena, band di Pointer); ma soprattutto l'insospettabile (e neppure così eccelso... [nw] ) Trewavas, componente dei Transatlantic di Neil Morse/Mike Portnoy/Roine Stolt...

Infine, per me MC è un po' come 90125 degli Yes: un perfetto esempio di come si possa fare del bel prog "commerciale" (in senso positivo)...

Stefano

Ps: complimenti a TRE, un'ottima panoramica, anche piuttosto obiettiva, sui Marillion [nc]

Avatar utente

Autore del Topic
TRE
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 495
Iscritto il: 21/12/2010, 14:55

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda TRE » 05/09/2011, 21:49

grazie steve per i complimenti che da te assumono un grande valore.

sono contento che non sono il solo a vedere la vicenda in questo modo e mi fa piacere che hai anticipato dei temi che saranno sviluppati in appresso.

per quel che mi riguarda l'opera omnia dei marillion comprende season's end ed i primi due di fish, poi non c'è più nulla che mi attiri davvero.

l'ultimo di fish l'ho ascoltato, 13th star, è bello ma ... [bye]

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2296
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda Harold Barrel » 05/09/2011, 22:29

Che TRE sia estremamente in gamba, questo credo lo sappiamo tutti. [smile]
I Marillion non mi hanno fatto avvicinare al Prog (a quello ci hanno pensato i Genesis), ma a quello che viene chiamata musica "New Prog".
E, grazie a TRE che sta preparando questo percorso di recensioni Marillion, mi sto innamorando sempre più di questo gruppo. Perciò grazie, TRE ;)
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

mario62
Novellino
Novellino
Messaggi: 20
Iscritto il: 11/08/2011, 12:57
Località: Torino

Re: MARILLION: opera omnia

Messaggioda mario62 » 05/09/2011, 23:11

TRE ha scritto:Traccia n°3: Market square heroes
http://www.youtube.com/watch?v=SqzTz8Q8hIE

il primo singolo dei marillion, escluso dall'album di esordio ad eccezione di un rapido passaggio "radiofonico" ;)

non mi ha mai entusiasmato, lo ammetto.



Manco me. E mi ha sempre dato questa cattiva impressione di essere un brano "riciclato", per così dire... [chin]
Ma d'altronde nessun album è perfetto (a parte l'innominabile Sell...ehm...)


Torna a “Marillion”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron