Opeth: promesse dalla Svezia

In questa sezione discutiamo dei due principali filoni derivanti dal Rock Progressivo: Il Neo-progressive e il Progressive Metal.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Opeth: promesse dalla Svezia

Messaggio da Progknight94 » 27/06/2011, 15:08

Vorrei proporre al forum questo gruppo svedese di difficile catalogazione, che ha saputo creare un qualche solido e dignitoso punto di contatto tra il Progressive rock più pulito e piacevole e la grinta del metal estremo.
Le loro principali influenze sono il Rock Progressivo Italiano, i Camel, i Comus.
Album da provare: Blackwater Park, Ghost Reveries se le influenze Death non vi spaventano

oppure Damnation, se volete andare sul sicuro con un album del tutto calmo e senza distorsione, ma in ogni caso notevole.

Voglio aggiungere che i Dream Theater sono lontani, qui niente sterili virtuosismi ma musica vera e testi quasi letterari.

Sul tubo in ogni caso potete dargli un occhiata per vedere se il genere vi aggrada:
Assaggio metal: http://www.youtube.com/watch?v=lk6Q4FpW-sY
Assaggio rock calmo: http://www.youtube.com/watch?v=Bu-c1ixMsYw&feature=fvsr

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Opeth: promesse dalla Svezia

Messaggio da Watcher » 27/06/2011, 16:19

Ne avevamo già accennato di questi Opeth in un'altra sezione, ma meritano un discorso a parte. Senza il minimo dubbio la loro collocazione in Progressive Rock con l'album Damnation, un po' meno per il resto. [smile]
A differenza degli inglesi Haken, che agli esordi con il loro Aquarius sembra abbiano intrapreso la strada del prog anche se un po' metallizzato, gli Opeth hanno sfornato questo Damnation nel 2003 nel bel mezzo di album molto più duri.
Ricerca di una nuova identità, poi rientrata?
Bello veramente questo Damnation, merita l'ascolto.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Machine
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 114
Iscritto il: 26/05/2011, 14:29

Re: Opeth: promesse dalla Svezia

Messaggio da Machine » 29/06/2011, 9:41

Ho ascoltato sia l'assaggio Metal sia l'assaggio Rock calmo.
Per quanto riguarda Ghost of Damnation, la mia impressione non è del tutto positiva: a pezzi più "calmi" si alternano momenti dal Metal più duro, con accordi talmente distorti che non si capisce neanche se è maggiore o minore e un growl sicuramente suggestivo ma più che impressionarmi mi lascia un po' perplesso. Ho però notato che in alcune parti c'è un ritmo che ricorda molto Watcher of the Skies... Ma questo credo che sia l'unico elemento progressivo di questi due brani. Quello più calmo è sicuramente interessante, ma a mio parere solo per il fatto che è stato composto in tempi odierni in un mare di immondizia. E' forse un po' ripetitivo... Sembra che abbiano cercato di emulare la semplicità dei Pink Floyd dimenticandosi un sound progressive per strada.
Consiglio a tutti di ascoltare queste due canzoni per avere anche una vostra opinione. Perchè a me il metal non piace per niente.
Perciò non so se queste promesse dalla Svezia siano molto convincenti. Questi Opeth più che ricordarmi il progressive rock mi ricordano i Metallica e gli Iron Maiden: per la distorsione, la batteria spaccatutto, la chitarra con l'effetto chorus, il modo di "cantare". E Ghost of Damnation è un po' troppo simile, anche come struttura, a Master of Puppets, canzone che aborrisco [smile]

A voi.
Welcome, my son...
Welcome, to the machine...

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Opeth: promesse dalla Svezia

Messaggio da Watcher » 29/06/2011, 10:46

Il brano che citi tu si chiama Ghost of Perdition.
Damnation è il nome dell'album che contiene la seconda traccia linkata: Hope Leaves
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Topic author
Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Opeth: promesse dalla Svezia

Messaggio da Progknight94 » 30/06/2011, 8:33

Bè se parliamo di progressione nel senso vero del termine, gli Opeth sono gli unici a comporre brani del genere, a parte forse gli italiani Novembre. Quindi qualcosa alla musica l'hanno dato, credo [smile]
Mi rendo comunque conto che ci vuole coraggio a postare death metal nel Vintage forum [nw]

Hope leaves è la più piatta e normale dell'album, ma col tempo mi sono affezionato a lei [smile] Ritento col pezzo di solito più apprezzato del lavoro :) molto Camel:)

http://www.youtube.com/watch?v=O47wgFjdFrA

See ya [smile]

Avatar utente

Topic author
Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Opeth: promesse dalla Svezia

Messaggio da Progknight94 » 22/08/2011, 17:41

Si avvicina il prossimo album, Heritage, che sarà disponibile a settembre...
Dovrebbe essere un incrocio tra il progressive '70 e il folk svedese, molto interessante [smile]

Avatar utente

Topic author
Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Opeth: promesse dalla Svezia

Messaggio da Progknight94 » 14/10/2011, 14:51

Il nuovo album potrebbe interessare agli utenti:D

Molto Camel-istico [smile]

Ed ESTREMAMENTE abbordabile da tutti!

http://www.youtube.com/watch?v=GplhGDyS_ag

Avatar utente

drumboy95
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 236
Iscritto il: 04/02/2011, 20:50
Località: Firenze

Re: Opeth: promesse dalla Svezia

Messaggio da drumboy95 » 18/10/2011, 17:10

non male

Rispondi