Deep Purple, the long goodbye tour

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Narcissus
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 91
Iscritto il: 20/01/2017, 20:32

Deep Purple, the long goodbye tour

Messaggio da Narcissus » 23/06/2017, 12:26

Ed eccoci qua a recensire uno dei -forse- ultimi concerti dei Deep Purple...
Iniziamo col dire che non sono mai stato un grandissimo fan di questa band hard-rock e che la mia conoscenza del gruppo si ferma al mitico trittico Deep Purple in Rock- Fireball - Machine Head, dovuta più al rispetto per chi è stato un grande di un genere piuttosto che all'amore vero e proprio per il gruppo.
Per esser chiari: ho sempre preferito i lavori dei Led Zeppelin ai lavori dei Deep Purple. Ma non divaghiamo e non apriamo discussioni su chi è meglio di chi, siamo qua per parlare di un live!

Le danze si aprono alle 20 con un gruppo italiano a fare da spalla, i Planethard suonano per una quarantina di minuti e scaldano il pubblico promuovendo il loro ultimo album Now. Una band niente male, un po' penalizzata dall'acustica del Palalottomatica e dai fonici che, diciamolo, non erano certamente lì per loro. I ragazzi non si sono però lasciati andare ed hanno saputo coinvolgere il pubblico e scaldare gli animi con i loro brani Metal tra loro molto simili ma coinvolgenti ed orecchiabili. MrMuschiato non me ne voglia, ma nella mia ignoranza mi hanno ricordato molto i Dream Theater dai quali sicuramente sono stati ispirati.

Le star della serata entrano in scena alle 21 accolti da un boato del pubblico, non ci danno il tempo di farci riprender fiato dalle urla di ovazione che partono con un brano dal loro ultimo album Infinite, subito seguito dai due classici Fireball e Bloodsucker, una tripletta scoppiettante e mozzafiato che sembra voler dire "saremo vecchi e questo sarà anche il nostro ultimo tour, ma diamine se ci diamo dentro!".
Ian Gillan nonostante i suoi 71 (SETTANTUNO!!!) anni ha ancora voce da vendere e non si è certo tirato indietro difronte al classico duetto/sfida con la chitarra, anche il batterista Ian Paice non scherza ed ha ancora energia a palate nonostante il piccolo infarto che l'ha colpito l'anno scorso. Da sottolineare anche le performance degli altri tre membri del gruppo che non sono state da meno, soprattutto quella di Don Airey e del suo lunghissimo assolo di tastiere a metà concerto.

Il live dura circa 1h e mezza e vede al suo interno un mix di brani nuovi e classici che tengono sempre alto il ritmo, spezzato solo dal suddetto assolo e dall'usuale uscita dal palco precedente il bis.
In conclusione, una performance breve ma intensissima che ha confermato ancora una volta il titolo di bestie da live a loro riservato e che mi ha fatto innamorare di questa band alla quale non riservavo l'adeguato interesse.
Voto finale, 8: Ascoltare i Deep Purple live è un'emozione ed un'esperienza unica, non li hai mai veramente sentiti se non hai assistito ad un loro concerto, le registrazioni in studio non rendono loro giustizia.
ROCK ON!! [exc]
Prima o poi tutti ascoltano i Genesis, anche voi dovrete ascoltarli. E quando questo avverrà, desidererete averlo fatto dall'inizio.
- Keith Emerson

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2146
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: Deep Purple, the long goodbye tour

Messaggio da theNemesis » 23/06/2017, 13:28

Grazie Narcissus per la bella descrizione del concerto.
Si capisce, dalle tue parole, che ti ha positivamente emozionato, ed è quelo che tutti cerchiamo in un bel live!
Non ho mai visto dal vivo i Purple, che amo parecchio, ma ho un paio di dvd di concerti vecchiotti (96 e 88) ma davvero molto molto energici e belli.
Ho sempre pensato che i Purple siano una band hard rock "anomala" poichè hanno sempre toccato anche altri generi, miscelando sapientemente classica, prog, blues e rock. Forse per questo me li fa amare più dei Led Zeppelin, che peraltro apprezzo molto.
Rock On!
Dancing on time way...

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Deep Purple, the long goodbye tour

Messaggio da MrMuschiato » 25/06/2017, 0:48

Li ho visti tre volte, fra il 2008 e il 2011, ed essendo uno dei miei gruppi preferiti porterò quei tre concerti sempre nel cuore. Non sapevo nemmeno fossero in tour qui in Italia in questi giorni, ma non ci sarei potuto andare comunque. Onore ad una delle più grandi band della storia della Musica.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
Narcissus
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 91
Iscritto il: 20/01/2017, 20:32

Re: Deep Purple, the long goodbye tour

Messaggio da Narcissus » 26/06/2017, 16:27

Assolutamente si: quello del 22 è stato sicuramente uno dei più bei concerti live ai quali abbia mai assistito, mi ha fatto veramente vedere i DP sotto un'altra luce.

Spulciando in internet faranno altre due date in Italia, oggi a Casalecchio di Reno e domani ad Assago... su wikipedia il tour completo se magari siete interessati ad una trasferta: https://en.wikipedia.org/wiki/The_Long_Goodbye_Tour
Prima o poi tutti ascoltano i Genesis, anche voi dovrete ascoltarli. E quando questo avverrà, desidererete averlo fatto dall'inizio.
- Keith Emerson

Rispondi