DEEP PURPLE - Machine Head

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 11/01/2013, 17:40

Per molti è il miglior disco dei Deep Purple, altri gli preferiscono In Rock, altri ancora preferiscono la Mark III....sicuramente ed unanimamente però Machine Head è il disco più conosciuto dei Purple. Registrato nel 1971 a Montreaux, in Svizzera, il disco consacrò definitivamente i Deep Purple e li fece balzare nell'Olimpo dell'Hard Rock. C'è molto da parlare su questo disco, intanto vi lascio questa prefazione, a breve partirò con la recensione canzone per canzone.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 13/01/2013, 18:22

La realizzazione dell'album

Dopo il semi-flop di Fireball, i Deep Purple decisero di incidere il 'seguito' di In Rock, un album più diretto, più Hard'n Heavy.

La realizzazione del disco fu lunga, difficile piena di imprevisti e con poco tempo a disposizione, visto che registravano fra un live e l'altro...intanto però partiamo con la prima traccia dell'album, la famosissima 'Highway Star'

Traccia 1 - Highway Star



Uno dei pezzi più famosi dei Deep Purple, la nascita della canzone è interessante: i Purple stavano viaggiando su un bus assieme a dei giornalisti, i quali chiesero al vocalist Ian Gillan come nasce una canzone. Blackmore strimpellava il suo banjo, e Gillan rispose: 'Così'. Aggiunse al momento delle parole al riff di Ritchie, e la sera stessa i Purple suonarono quella che a breve sarebbe diventata Highway Star

Highway Star parte con un riff di chitarra e groove di batteria, accompagnati dall'Hammond di Lord e dalle urla di Gillan, per poi sfociare nella strofa, un Hard Rock con groove in 2/4 e riff martellante di chitarra.

Il solo di tastiera si basa su una sequenza di Bach, mentre l'assolo di chitarra, al contrario di altri assoli di Blackmore, fu studiato e provato varie volte in studio.

Il titolo venne scelto dal bassista Roger Glover, mentre il testo, come detto, è di Ian Gillan.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 14/01/2013, 19:13

Traccia 2- Maybe I'm a Leo



Originariamente chiamata 'Blues riff', poi denominata 'Just before midnight', dovo aver scritto il testo venne ribattezzata Maybe I'm a Leo.

La canzone nasce dal riff di basso di Roger Glover (da qui il primo nome) e venne fatta in un unica registrazione.

Curiosità: il disco venne registrato in condizioni pessimo, nel corridoio di un hotel con la batteria stipata in una rientranza, e venne registrato completamente in presa diretta. Ci furono varie peripezie durante le registrazione: durante la registrazione finale di Smoke on the Water arrivò la polizia a battere contro le porte dell'hotel, tenute chiuse dallo staff, perchè il suono era troppo alto e molte persone erano state svegliate. Il gruppo alla fine ringraziò la polizia, perchè se no non avrebbero mai finito di registrare il pezzo
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 15/01/2013, 15:20

Traccia 3 - Pictures of Home



Canzone abbastanza tranquilla, con solo di basso centrale di Roger Glover subito dopo l'assolo di organo, parla di natura, paesaggi, 'Eagles and snow', cosa che fece preoccupare non poco i membri dei Deep Purple quando Ian Gillan cominciò a scrivere il testo. Poi l'idea sembrò buona a tutti, e il testo rimase quello.

Il motivo ritmico è in 6/8 e si racconta che il riff di chitarra venne 'scopiazzato' da una canzone sentita da Ritchie in una radio dell'est.

Il finale di batteria non fu studiato, ma fu suonato al momento delle registrazioni con improvvisazioni di Paicey.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da Mick Channon » 16/01/2013, 7:42

Ottimo lavoro MrMuschiato,leggo tutto con attenzione anche le molte curiosità che non conoscevo.
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 16/01/2013, 18:18

Grazie mille Mick, le curiosità le prendo da un dvd molto interessante dove si parla di un disco specifico con interviste ai musicisti, è della serie 'Classic Albums'.

Traccia 4 - Never Before



Testo scritto da Ian Gillan e Roger Glover (che peraltro era la seconda voce in tutte le canzoni dei Deep), parla di un ragazzo ferito per la prima volta per un amore non corrisposto (mi ricorda qualcosa, ndr).
L'intro è suonato in 16esimi da Paice, con botta e risposta di chitarra e organo, la parte centrale (il ponte) fu scritta dall'organista Jon Lord.
Il brano uscì come singolo, ma non ottenne il successo sperato.

Curiosità: il disco fu registrato in presa diretta con tutta la band che suonava in simultanea, quindi ad ogni minimo errore bisognava ricominciare daccapo la registrazione del pezzo.
Ultima modifica di MrMuschiato il 31/10/2014, 14:09, modificato 1 volta in totale.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da reallytongues » 16/01/2013, 18:24

[slurp] interessante (non ho il disco e quando la connessione andrà meglio ascolterò i brani)
sono convinto però che registrare in presa diretta per alcune band sia meglio:
l'energia viene fuori meglio
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 16/01/2013, 18:42

Ormai nessuno registra più in presa diretta, ma negli anni settanta credo fosse una prassi; so che i Deep Purple hanno continuato a registrare così per molto tempo, anche quando ormai nessuno più lo faceva.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da reallytongues » 16/01/2013, 19:13

anche io suono in una band e devo dire che se fosse stato per me i demo li avrei fatti tutti in presa diretta altrochè
(ah se vuoi sentire i brani vai qui https://soundcloud.com/la-colpa)
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 17/01/2013, 2:46

Sarei anch'io per la presa diretta, anche se non ho ancora avuto modo di registrare, in nessun modo...

Interessante, che strumento suoni?
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da Mick Channon » 17/01/2013, 11:36

reallytongues ha scritto:anche io suono in una band e devo dire che se fosse stato per me i demo li avrei fatti tutti in presa diretta altrochè
(ah se vuoi sentire i brani vai qui https://soundcloud.com/la-colpa)
Interessante...il nome della band l'avete preso dal film di Pupi Avati " La casa dalla finestre che ridono" ? Bellissimo film,anche la band bravissima(a parte il bassista :D ) suoni il basso se non sbaglio really? ;)
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da reallytongues » 17/01/2013, 11:59

Si il nome è preso dal film. Suono basso e canto...
Grazie
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 18/01/2013, 1:07

Il topic non si scrive da solo come pensavo, quindi andiamo con la quinta e terzultima canzone, una canzone ai più sconosciuta:

Traccia 5 - Smoke on the Water



Forse il riff di chitarra più conosciuto, usato e abusato, una canzone conosciuta da più di 12 specie diverse di primati, la storia di Smoke on the Water è nota, ma la racconterò ai 4 che non ne sono a conoscenza.

I Deep Purple erano a Montreux per la realizzazione di Machine Head, e i 5 andarono al Casinò ad assistere ad un concerto del grande Frank Zappa. Durante il concerto un balordo sparò 2 razzi al soffitto del casinò, dando vita ad un incendio. I musicisti e gli spettatori uscirono indenni ma l'Hotel andò a fuoco per giorni e giorni. I Deep si spostarono in un altro hotel per registrare, e guardando fuori dalla finestra vide il cielo pieno di fumo, e le ceneri appoggiarsi sul lago. Il titolo era già pronto ma non era stato usato in nessuna canzone perchè i 5 non trovavano un senso a quelle parole, 'Smoke on the Water'; da quel momento il titolo tornò ad essere utile.

Il successo è dovuto al fatto che un dj americano cominciò a far girare la canzone, facendola conoscere al pubblico. La canzone divenne famosa in poco tempo fino a diventare un classico della musica Rock.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da Harold Barrel » 19/01/2013, 16:19

Grazie per la recensione, MrMuschiato, mi accodo pure ai lettori.
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 19/01/2013, 19:38

E' un piacere Harold, a breve metto gli ultimi due brani!
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 20/01/2013, 15:21

Traccia 6 - Lazy



Uno dei brani più belli del disco, anche se è difficile trovarne di brutti, il pezzo comincia con un lungo solo di organo, che viene dopo accompagnato dagli altri strumenti; poi è il momento di un assolo di chitarra, e poi ancora di organo: la voce arriva solo dopo metà canzone.

L'armonica viene e veniva suonata dallo stesso Gillan; nel periodo con Joe Lynn Turner (1990) l'armonica veniva suonata dal bassista Roger Glover.

Curiosità: con l'arrivo di Gillan e Glover e il cambiamento di stile Jon Lord dovette adattare il suono del suo Hammond a quello della potente chitarra di Ritchie Blackmore. Apposto di collegarsi al Lesley si collegò direttamente ad un amplificator Marshall, 'liberando il mostro dalla gabbia' ed ottenendo un suon più possente e tagliente
Ultima modifica di MrMuschiato il 31/10/2014, 14:10, modificato 1 volta in totale.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 21/01/2013, 13:25

E concludiamo questa recensione con l'ultimo brano contenuto nel disco originale...

Traccia 7 - Space Truckin'



Brano conclusivo di Machine Head, in questo pezzo la chitarra fa l'accompagnamento ed entra sol nella strofa. Nel ritornello chitarra, basso e organo suonano lo stesso riff, composto da Ritchie Blackmore ascoltando la sigla del telefilm Batman degli anni '60.

Il testo prende vari elementi che avevano una grande popolarità in quegli anni, come i lanci nello spazio e il personaggio 'Keep on Truckin', un omino dai piedi enormi.

E qui finisce a recensione, le notizie le ho prese da Wikipedia, dal dvd della serie Classic Albums dedicato a questo disco e da Youtube.

A breve comincerò la recensione del disco dei Dream Theater, Scenes from a Memory.

Ciao!!
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da Mick Channon » 21/01/2013, 16:12

Bel lavoro,una curiosità MrMuschiato.Preferisci "In Rock " o "Machine Head"?
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

Topic author
MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da MrMuschiato » 21/01/2013, 16:29

Fireball [smile]

Due grandi dischi, non saprei veramente quale scegliere, In Rock è stato il loro primo e più importante disco Hard Rock, proprio perchè li ha imposti come uno dei gruppi di riferimento del genere, Machine Head è l'apoteosi dell'Hard Rock settantiano...forse Machine Head; se è vero che In Rock contiene una perla come Child in Time, il disco del 1972 ha Highway Star, Lazy, Pictures of Home....
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: DEEP PURPLE - Machine Head

Messaggio da Harold Barrel » 22/01/2013, 18:59

Machine Head è veramente un grand bel disco. Direi che è piuttosto 'grezzo', ma è proprio questo il sound che il gruppo ricercava. Al contempo è molto energico, forse anche prorompente. La musica era per loro uno sfogo di energia in eccesso, ma al contempo erano ottimi musicisti; questo al di là del fatto che un genere come l'hard rock può piacere come non piacere.
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Rispondi