Creedence Clearwater Revival

In questa sezione parliamo principalmente delle Band "pioniere" del Rock anni '60 e '70, come lo sono stati i Beatles, i Rolling Stones, i Doors, i Led Zeppelin, e molti altri.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2327
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Creedence Clearwater Revival

Messaggio da Harold Barrel » 30/03/2012, 20:32

E' giunto il momento di parlare di uno dei più grandi gruppi della storia del Rock: i Creedence Clearwater Revival.
Americani, assunsero definitivamente il nome con cui li conosciamo verso la fine del 1967; la formazione rimase uguale per il breve periodo di attività (più o meno 1967-1968). Comprendeva John Fogerty - voce, chitarra, sax tenore, armonica, tastiere; Tom Fogerty - chitarra, voce; Stu Cook - basso, voce; Douglas Clifford - batteria, voce. La loro discografia in studio comprende 7 dischi:
1968 - Creedence Clearwater Revival
1969 - Bayou Country
1969 - Green River
1969 - Willy and the Poor Boys
1970 - Cosmo's Factory
1970 - Pendulum
1972 - Mardi Gras
Cosmo's Factory è l'album che vendette di più (circa 3 milioni di copie) e che forse rappresenta meglio lo spirito del gruppo: in altre parole, da parte dei fan è ritenuto come il più riuscito. Pendulum e Mardi Gras, invece, sono tuttora annoverati tra i peggiori lavori dei Creedence. Si dice che J. Fogerty volesse ad ogni costo che ogni membro della band firmasse almeno due canzoni per album, creando un clima non esattamente positivo per la creatività dei componenti.
Diciamo che tutt'oggi rimangono importantissimi per le influenze che ebbero e che ancora hanno sulla musica Rock e Blues, per non parlare del fatto che alcune loro canzoni sono ormai divenute dei super-classici, utilizzate in film (come Suzie Q, in Apocalypse Now) e persino in qualche videogioco.

Questa canzone, Born on the Bayou, è storia. (un mio amico, musicista pure lui, l'ha soprannominata "cazzeggio in MI")

« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

prog91
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/07/2011, 21:55

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da prog91 » 01/04/2012, 12:42

Un gruppo davvero fenomenale!
E' davvero un peccato che durarono così poco, secondo me avrebbero potuto ancora dare molto. Le loro registrazioni esecuzioni dal vivo emozionano ancora oggi...
Vorrei segnalare anche io una canzone alla quale sono molto affezionato:

Long as I See the Light, una delle più belle in assoluto. La voce di Fogerty, poi, fa davvero paura.


Avatar utente

mimmo il meccanico
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 371
Iscritto il: 18/12/2011, 9:54

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da mimmo il meccanico » 13/04/2012, 8:38

band fantastica fra quelle che ascolto più spesso. Sono riusciti a fondere insieme quasi tutti gli elementi della musica popolare americana, dal country al blues, dal bayou al rock'n'roll, folk, r'n'b, anche un pizzico di psichedelia in alcuni brani, creando uno stile conservatore ma allo stesso tempo aperto a contaminazioni di ogni sorta. Forse i massimi esponenti di quello che è chiamato "roots rock". Sezione ritmica solida ed efficace rafforzata dalla chitarra ritmica di Tom. John Fogerty la mente creativa del gruppo, cantante, autore, chitarrista e polistrumentista. Spesso vengono ricordati per i loro brani più brevi, Springsteen disse che nessuno ha fatto meglio dei Creedence nella misura dei tre minuti, e forse è vero, brani come Proud Mary, Bad Moon Rising, Fortunate Son, Up Around The Band, Have You Ever Seen The Rain... sono veri e propri capolavori di sintesi, in pochi minuti riescono a dire tutto. Ma non vanno dimenticati anche pezzi più lunghi, come la fantastica Ramble Tamble (forse la mia preferita) con l'epica sezione strumetale centrale, Keep On Chooglin altro tour de force che dal vivo arrivava anche a dieci munuti, o il trattamento maestoso che hanno riservato a I Heard it through the Grapevine. Insomma, imbattibili nei brani brevi, ma eccellenti anche quando c'era da tirare per le lunghe. C'è chi li ha definiti "l'abc del rock and roll", io andrei oltre... defghilmn... fino a zeta.
ok e adesso?

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2327
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da Harold Barrel » 13/04/2012, 13:57

D'accordo con tutto quanto detto da Mimmo, in effetti è vero che i Creedence hanno saputo rendere bene in brani brevi, e di qualità molto alta. Mi viene in mente uno dei miei brani preferiti, Long as I See the Light, forse uno dei migliori esempi della frase di Mimmo "Sezione ritmica solida ed efficace" - tra l'altro, non dimentichiamolo, uno dei capisaldi del Blues-Rock.
prog91 ha scritto:E' davvero un peccato che durarono così poco, secondo me avrebbero potuto ancora dare molto.
Non sei il primo che sento dire questo, e personalmente non sono d'accordo. Già negli ultimi due album comincia a farsi sentire il declino, figuriamoci se avessero continuato. O almeno io la voglio mettere così, pensando alla storia dei Led Zeppelin o dei Genesis negli anni '80 [chin]
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini


Philby70
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 65
Iscritto il: 06/10/2012, 20:35
Località: Genova

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da Philby70 » 07/10/2012, 23:25

Pure qui la voce del buon vecchio John Cameron Fogerty fa paura:



ma d'altronde... dov'è che non la fa?
One thing I do have on my mind if you can clarify please do - it's the way you call me with another guy's name when I try to make love... to youuuuuu...

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2569
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da MrMuschiato » 13/10/2012, 1:46

Gran gruppo, mi piace molto.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!


hoodoo
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: 17/04/2013, 21:08

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da hoodoo » 17/04/2013, 21:12

visto che citate born on the bayou non posso fare a meno di segnalarvi questa:



ciao!

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da rim67 » 17/04/2013, 22:01

A me piace molto "Green River" dal quale vi propongo la bellissima "Wrote a Song for Everyone":

http://www.youtube.com/watch?v=qY2cya1WM24
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da reallytongues » 23/06/2013, 18:45

Sto ascoltando in auto una raccolta del gruppo.
Devo ammettere che non sono mai stato un grande appassionato di questo combo che si è parecchio piacevole e trascinante, ma in fin dei conti musicalmente risulta assai più dozzinale di altri campioni blues-rock e similia del periodo. L'unica grande risorsa che fa di questo gruppo un grande gruppo è la voce e la personalità di Jon Fogerty che saprebbe nobilitare anche il ballo del qua-qua.
Belle canzoni da barbecue e birre, grinta e sudore da buoni operai del rock (che detto oggi è un gran bel complimento)
nel continente nero paraponzi ponzi bo


elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da elio77 » 14/05/2014, 12:00

forse il gruppo che ho ascoltato di più,mio padre e mio zio quand'ero piccolo li ascoltavano moltissimo e così sono cresciuto tra i credence ed i pink floyd. A parte Mardi grass mi piaciono tutti i loro album e fogerty alla chitarra lo adoro. Mi piace tutto di loro ma le loro canzoni che "forse" preferisco sono 2 cover: suzie q ed i put spell on you.

Avatar utente

Guaster
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 8
Iscritto il: 04/02/2015, 17:21

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da Guaster » 04/02/2015, 23:04

I CCR sono John Fogerty e basta. Mente, cuore e polso del gruppo in quanto autore, cantante, musicista, arrangiatore e tiranno coordinatore. In Mardi Gras, dove democraticamente tutti hanno potuto manifestare le proprie capacità, il tonfo è stato verticale. La loro fine comunque è legata più a problemi contrattuali che a reali motivazioni artistiche.


elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da elio77 » 08/02/2015, 12:31

il loro album In concert è un buon disco,ben fatto ma purtroppo a differenza di altri artisti non sono riusciti,a mio avviso,a dare quel valore aggiunto al live

Avatar utente

Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 673
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da Carlo Maria » 03/06/2015, 23:08

I Creedence sono stati un gruppo formidabile, creatore di musiche memorabili. Il merito va quasi tutto assegnato al prode John Fogerty, che ho avuto il piacere di vedere live all'Alcatraz di Milano mi pare nel giugno del 2008. E fu un grandissimo concerto, in cui il mito (per la prima volta in Italia dopo quasi 50 anni di carriera) fu inneggiato dai fan in modo calorosissimo e propose uno show lungo e infarcito di brani spettacolari.
Puntualizzo un aspetto su cui mi pare che nessuno si sia soffermato: non è per niente un artista bollito, anzi!!
Ha pubblicato all'incirca un paio di dischi al decennio, ma dimostrando ancora grande qualità. Pregasi ascoltare l'album Revival (2007!!!), se non mi si crede: sembra uscito in pompa magna dagli anni Sessanta-Settanta!!
Quanto a Pendulum, che per alcuni è un album brutto, osservo che sì: mostra il calo della band dopo il capolavoro Cosmo's Factory, ma contiene anche una delle hit più belle e memorabili della band, cioè "Have You Ever Seen the Rain?". [hearts] [hearts]

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1427
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da twoofus » 24/06/2015, 13:30

Per me tutti gli album dei CCR sono imperdibili e non capisco come mai vengano comunemente etichettati come "gruppo da 45 giri", sol perchè con quel formato vendevano tanto. E' vero che i loro singoli erano a presa rapida, ma ci sono molti altri pezzi sugli album altrettanto buoni. Io personalmente su tutte adoro le canzoni "della pioggia": Who'll stop the rain e Have you ever seen the rain. E a proposito, in genere Pendulum viene classificato come album minore: personalmente ritengo sia fantastico. E perfino Mardi Gras, che effettivamente è meno riuscito, contiene una perla come Someday never comes che farebbe invidia a chiunque!
Ultima modifica di twoofus il 24/06/2015, 17:57, modificato 1 volta in totale.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.


elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da elio77 » 24/06/2015, 13:45

Forse da 45 giri nel senso che non hanno sfruttato le potenzialità dell LP,le canzoni rendono benissimo anche estrapolate dalla LP,questo comunque non è un difetto ma una caratteristica. Pendomun è bellissimo come gli altri,mardi grass anche se bello non è però a all altezza degli altri. A me invece ha deluso in concert,le canzoni non sono state cambiate rispetto alle versioni in studio e secondo me è stata un occasione persa

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da Mick Channon » 24/06/2015, 14:54

twoofus ha scritto: E perfino Mardi Gras, che effettivamente è meno riuscito, contiene una perla come Someday never comes che farebbe invidia a chiunque!
D'accordissimo,"Someday never comes" e` nella mia top 10 della band,brano fantastico,non per niente uno dei pochi dell'album a firma Fogherty
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

mimmo il meccanico
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 371
Iscritto il: 18/12/2011, 9:54

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da mimmo il meccanico » 24/06/2015, 17:10

twoofus ha scritto:Per me tutti gli album dei CCR sono imperdibili e non capisco come mai vengono comunemente etichettati come "gruppo da 45 giri", sol perchè con quel formato vendevano tanto. E' vero che i loro singoli erano a presa rapida, ma ci sono molti altri pezzi sugli album altrettanto buoni. Io personalmente su tutte adoro le canzoni "della pioggia": Who'll stop the rain e Have you ever seen the rain. E a proposito, in genere Pendulum viene classificato come album minore: personalmente ritengo sia fantastico. E perfino Mardi Gras, che effettivamente è meno riuscito, contiene una perla come Someday never comes che farebbe invidia a chiunque!
Pendulum è ancora un bel disco, Mardi Grass invece non l'ho mai sentito per intero, conosco solo qualche pezzo e in effetti Someday Never Comes è molto bella ----> provate ad ascoltare Cryin' degli Aerosmith, non sembra anche a voi che nelle strofe si rifaccia un po' al pezzo dei CCR???
ok e adesso?

Avatar utente

Scardy in Exile
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 529
Iscritto il: 23/03/2015, 11:38

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da Scardy in Exile » 25/06/2015, 7:44

Gruppo immenso, ha sfornato in un lustro almeno una ventina di brani-capolavoro. Intrisi di "roots" americane (fra le tante, la più affascinante è forse lo swamp blues delle Bayou in Louisiana), un po' come la coeva Band, hanno in più una durezza rock, grazie a ritmi ben scanditi e ad un guitar-work asciutto, con il quale hanno superato sia l'influenza acid sia le tentazioni revival. Il risultato è un rock puro, tradizionalista senza essere retrò, essenziale senza essere arido. L'eco dei CCR si ode anche in quella parte del rock moderno che ha rifondato il genere guardando però ai classici, dal Paisley Underground dei Dream Syndicate al grunge dei Pearl Jam.


elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da elio77 » 26/06/2015, 21:58

avete parlato di bayou rock e swamp blues ma non ho trovato molto sul pc,per bayou rock ho trovato su un sito di new orleans gli zz top ed una carrellata di signorine proposte come miss per il 14 luglio [hearts] e per lo swamp blues c'è poco o niente. Voi conoscete qualcuno che ha ispirato direttamente i credence a proposito di questi 2 generi? Ho trovato alcune musiche del sud ma sono prevalentemente suonate con violino,fisarmonica banjo etc,strumenti non usati dai credence...

Avatar utente

Scardy in Exile
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 529
Iscritto il: 23/03/2015, 11:38

Re: Creedence Clearwater Revival

Messaggio da Scardy in Exile » 26/06/2015, 22:22

elio77 ha scritto:avete parlato di bayou rock e swamp blues ma non ho trovato molto sul pc,per bayou rock ho trovato su un sito di new orleans gli zz top ed una carrellata di signorine proposte come miss per il 14 luglio [hearts] e per lo swamp blues c'è poco o niente. Voi conoscete qualcuno che ha ispirato direttamente i credence a proposito di questi 2 generi? Ho trovato alcune musiche del sud ma sono prevalentemente suonate con violino,fisarmonica banjo etc,strumenti non usati dai credence...

Senti qua:



...e qua:



Sono video amatoriali di dilettanti nello swamp blues, suonato con chitarre: ascolta l'atmosfera "lazy", sonnolenta ma con un che di "insidioso" sotto la superficie placida: i CCR di "Born on the Bayou" e altri pezzi del filone, ci avrebbero aggiunto un canto più grintoso e una ritmica più scandita, ma l'ispirazione arriva da lì...

...e ovviamente da qui:



Slim Harpo è stato fra i massimi esponenti del genere: in questo pezzo ascolta bene il modo in cui "vibra" la chitarra: è molto simile a parecchi pezzi di Fogerty.

Rispondi