I manifesti del rock

In questa sezione parliamo principalmente delle Band "pioniere" del Rock anni '60 e '70, come lo sono stati i Beatles, i Rolling Stones, i Doors, i Led Zeppelin, e molti altri.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato


Lorenzo Mentasti
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 277
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: I manifesti del rock

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 19/11/2019, 18:31

Dunque, io che in passato (ora quasi mai) tenevo spesso la chitarra in mano, ho sempre identificato i brani simbolo del Rock on quelli il cui riff ne era lo scheletro, una volta entrato in testa non ti usciva più e a distanza di anni è ancora ricordato dai giovani. Ecco allora che io dico:
"Hey Joe" nella versione di Jimi Hendrix (l'originale di Tim Rose non ha nulla a che fare con il Rock, è un folk-blues);
"Satisfaction" dei Rolling Stones;
"Whole lotta love" dei Led Zeppelin;
"Smoke on the water" dei Deep Purple;
"Sunshine of your love" dei Cream;
"Cocaine" nella versione di Eric Clapton (i puristi mi accuseranno ma la versione originale di J. J. Cale la trovo un po' moscia e impoverita dalla mancanza dell'assolo killer);
"You really got me" dei Kinks (con magistrale assolo di Jimmy Page);
"Johnny B. Goode" di Chuck Berry;
"We will rock you" dei Queen;
"Sex and Drugs and Rock'n'roll" di Ian Dury.
Ultima modifica di Lorenzo Mentasti il 24/12/2019, 9:53, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: I manifesti del rock

Messaggio da Mick Channon » 19/11/2019, 19:03

Lorenzo Mentasti ha scritto:
19/11/2019, 18:31

"You really got me" dei Kinks (con magistrale assolo di Jimmy Page);
Da Wikipedia:Controversie[modifica | modifica wikitesto]
L'assolo di chitarra presente in You Really Got Me è da sempre fonte di una delle più controverse e persistenti leggende metropolitane della storia del rock. Si è spesso affermato che non sia stato Dave Davies a suonarlo, ma l'allora giovane session man Jimmy Page, che in seguito si sarebbe unito prima agli The Yardbirds e poi ai Led Zeppelin. Tra quelli che riferirono fosse stato Page a suonare nella canzone, ci fu Jon Lord dei Deep Purple che inoltre disse di aver suonato il pianoforte sulla traccia.[2] Page ha sempre negato di aver suonato l'assolo nella canzone, spingendosi addirittura ad affermare in un'intervista degli anni settanta data alla rivista Sound on Sound quanto segue: «Non suonai mai in You Really Got Me, e fu proprio questo a far incazzare Ray Davies».[3]
Shel Talmy, produttore della traccia, dichiarò nel corso di un'intervista concessa al blog Finding Zoso: «Voglio dire, Jimmy Page non suonò l'assolo in You Really Got Me, l'ho ripetuto cinquemila volte ma la gente continua a crederci. La ragione per cui usavo Jimmy nelle registrazioni dei Kinks era perché Ray non voleva suonare la chitarra e cantare allo stesso tempo. Infatti, Jimmy suonava la chitarra ritmica».[4] Successivamente, Talmy ribadì il concetto nel corso di un'intervista al The Guardian: «Contrariamente alla leggenda, Jimmy non suonò in You Really Got Me».[5]
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.


Lorenzo Mentasti
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 277
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: I manifesti del rock

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 19/11/2019, 19:07

Cavolo che scoop!

Rispondi