Questo per finire in gloria …

In questa sezione parliamo principalmente delle Band "pioniere" del Rock anni '60 e '70, come lo sono stati i Beatles, i Rolling Stones, i Doors, i Led Zeppelin, e molti altri.

Moderatori: Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 30/11/2019, 23:46

Hairless Heart ha scritto:
30/11/2019, 19:07
Tutto opinabile, com'è normale che sia, tanto più che il quesito si poteva "interpretare".
Solo una cosa spicca nella tua lista.
David Bowie: "Young Americans"
Disco che ritengo notevolmente inferiore (cover beatlesiana compresa) rispetto ai 5 dischi successivi: Station to Station, la trilogia berlinese, Scary Monsters.
Eh lo so, si rientra sempre nella soggettività. Che ci vuoi fare? A me dei successivi hanno colpito più singoli brani...
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1474
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da aorlansky60 » 03/12/2019, 13:39

Parto dalla iniziale lista di Watcher per dire la mia opinione :

Rolling Stones - Beggar’s Banquet
NO, non penso proprio per quanto mi riguarda; quell'album fu solo l'inizio di un periodo creativamente straordinario per loro, che li vide pubblicare un titolo più spettacolare e riuscito dell'altro fino a EXILE ON MAIN STREET (ovviamente compreso); per me il declino inizia da "It's only Rock'n'roll" (ma attenzione: anche questo lo considero valido alla stessa stregua del successivo BLACK AND BLUE, ecco, proprio quest'ultimo potrebbe essere da considerare "The Glorious end"...)

Led Zeppelin - Led Zeppelin IV
anche qui non concordo; "HOUSE OF THE HOLY" album semplicemente SUPER -per me- così come il doppio successivo "PHYSICAL GRAFFITI" anche se di livello un poco minore rispetto al precedente (d'altronde riuscire a mantenere sugli stessi alti livelli un album doppio è cosa ardua quanto nota, assai di più che un albun singolo); per me il declino inizia da "PRESENCE"

Pink Floyd - The Dark Side of the Moon
Ottimi fino a WISH YOU WHERE HERE, ancora dignitosi con ANIMALS per quanto mi riguarda, avrei preferito avessero chiuso alla grande definitivamente con un grande album quale "THE WALL"

Black Sabbath - Sabbath Bloody Sabbath
non mi esprimo, non li conosco molto.

Deep Purple - Machine Head
Per me sono ancora validi almeno fino a STORMBRINGER; quando se ne va anche Ritchie Blackmore, allora è da lì che finisce davvero un era...

Genesis - Trick of the Tail
Direi che fino a Wind & Wuthering (compreso) sono ancora su ottimi livelli; poi se ne va anche STEVE HACKETT e da li inziano i dolori, per chi ascolta e per chi è loro fan fin dalla prima ora, non per la band che vede iniziare proprio da AND THEN THERE WHERE THREE (un album volutamente e dichiaratamente "in tono minore" rispetto al passato) uno strepitoso boom di vendite mai realizzato in precedenza...

Yes - Relayer
Direi GOING FOR THE ONE quale ideale album d'addio per questa Prog band

ELP - Trilogy
NO, direi WORKS vol.1, in questo ci sono ancora brani più che validi secondo lo standard noto, e il precedente BRAIN SALAD SURGERY è ancora ad ottimi livelli...

Gentle Giant - In a Glass House
Direi che almeno fino a THE POWER AND THE GLORY sono in linea con il loro strepitoso standard, dopo di che inizia il declino.

King Crimson - Red
beh qui è fin troppo facile, RED è infatti l'ultimo [grandissimo] album del primo periodo di questa storica Prog band

Van Der Graaf Generator – Pawn Hearts
direi di NO; almeno fino a "World Record", che potrebbe essere considerato idealmente l'addio, si mantengono su buoni livelli. Peraltro la trilogia "Godbluff - Still Life - World Record" pur non potendo essere paragonata ALLA PRECEDENTE GLORIOSA TRILOGIA antecedente il primo scioglimento, è da considerare ancora molto valida.

Camel – Rain Dances
questo è un caso particolare per me, in quanto i Camel mi piacciono decisamente fino a NUDE, un concept album di puro PROG realizzato e pubblicato nel 1981, quando ormai ci voleva molto coraggio e coerenza per pubblicare un album simile; peraltro questo lo considero il loro "canto del cigno" perchè il successivo "The single factor" è decisamente su livelli inferiori.

Jethro Tull – Thick as a Brick
NO; seppure iniziano a mostrare la corda con "War Child", e nonostante clamorose cadute di stile ("Too young to die, etc etc") almeno fino a "HEAVY HORSES" sono più che dignitosi; per me la caduta inizia dagli anni 80 e relativi albums.

Dire Straits – Love Over Gold
Direi che BROTHERS IN ARMS, nonostante alcune cadute di stile contenute ("Walk of life" su tutte) possa essere considerato il loro degno album finale.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 27/08/2020, 10:07

The Beatles: "Abbey Road" (quello che penso su "Let it be" l'ho scritto nel topic apposito)
The Rolling Stones: "Exile on main street"
Pink Floyd: "The wall"
Queen: "Jazz"
Genesis: "Selling England by the pound"
Led Zeppelin: "Led Zeppelin IV"
Deep Purple: "Machine head"
Bob Dylan: "Desire"
Black Sabbath: "Paranoid" (hanno inventato il Metal con i primi due album, poi hanno acceso la fotocopiatrice)
Neil Young: "Harvest moon"
Bruce Springsteen: "Born in the USA"
David Bowie: "Let's dance"
Elton John: "Goodbye yellow brick road"
Frank Zappa: "Joe's garage Act I"
The Who: "Who's next?"
The Kinks: "Somethin' else by The Kinks"
Jethro Tull: "Thick as a brick"
Eric Clapton: "From the cradle"
U2: "The Joshua tree"
Lou Reed/John Cale: "Songs for Drella"
Dire Straits: "Brothers in arms"
The Byrds: "Younger than yesterday"
Beach Boys: "Pet sounds"
Peter Gabriel: "So"
Santana: "Abraxas"
John Lennon: "Imagine"
Paul Mc Cartney: "Band on the run"
George Harrison: "All things must pass"
Doors: "Strange days"
Crosby, Stills, Nash & Young: "Deja vu"
Clash: "Combat rock"
Metallica: "Garage Inc."
Guns'n'Roses: "Use your illusion"
Iron Maiden: "Dance of death"
Jimi Hendrix: "Electric ladyland"
Janis Joplin: "Cheap thrills"
Jefferson Airplane: "Surrealistic pillow"
Nirvana: "Nevermind"
Red Hot Chili Peppers: "Californication"
Creedence Clearwater Revival: "Pendulum"
Iggy Pop: "Lust for life"
Stooges: "The Stooges"
Velvet Underground: "Loaded"
EL&P: "Pictures at an exhibition"
Ultima modifica di Lorenzo Mentasti il 07/02/2021, 11:21, modificato 5 volte in totale.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1554
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da twoofus » 27/08/2020, 13:13

Bisogna stabilire se per ritiro intendiamo Ritiro all'apice, ne qual caso basta indicare i migliori abum di ognuno, oppure Ritiro prima delle ciofeche.
In questo caso è diverso; solo per fare qualche esempio:
Beatles, si ritirano con Abbey Road, che in effetti è l'ultimo album che hanno inciso. ma rinunciare a Let it be (inciso prima) significa rinunciare a canzoni come Across the universe, Let it be, The long and winding road, I've got a feeling, Two of us e I me mine? Siamo pazzi?
Rolling Stones, che si ritirino a Beggar's Banquet è una bestemmia, ma nemmeno a Exile (titolo peraltro adatto) - ma perchè rinunciare a Angie, It's only Rock'n'Roll e fino a Some girls che ciofeche non sono?
Lo stesso vale per Jethro Tull, Springsteen (The Rising e Tom Joad sono capolavori), Lennon (Walls and Bridges è tra i migliori album di un ex Beatle), McCartney (e gettiamo a mare Mull of Kintyre e Tug of War?) e Harrison (Give me love!), Neil Young (mai sentito Mirror Ball?) etc. Tutto è soggettivo naturalmente: fosse per me alcuni li avrei fermati alla nascita! :D :D :D
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 07/02/2021, 11:26

twoofus ha scritto:
27/08/2020, 13:13
fosse per me alcuni li avrei fermati alla nascita! :D :D :D
Su quello siamo d'accordo. Per esempio, non so che farmene dell'epopea di Sex Pistols (al di là di un paio di brani), Oasis (idem come sopra) o Coldplay, per dire tre nomi dell'Universo Rock che ci vengono propinati come rappresentanti di un'epoca musicale. Ma anche lì andiamo sul soggettivo.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2461
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da Lamia » 12/02/2021, 14:21

Piu’ che di un’epoca, direi, Oasis e Sex Pistols, vengono menzionati ( anche per il successo ) per un certo tipo di “corrente musicale “, cioe’ Brit-pop, e punk.
I Coldplay, invece, secondo me, sono l’evoluzione di queste “correnti” o come vengono definite, ritagliandosi un posto nell’Olimpo delle band di successo inglesi piu’ importanti, nonostante siano nati a fine anni 90.

Rispondi