Questo per finire in gloria …

In questa sezione parliamo principalmente delle Band "pioniere" del Rock anni '60 e '70, come lo sono stati i Beatles, i Rolling Stones, i Doors, i Led Zeppelin, e molti altri.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 30/11/2019, 23:46

Hairless Heart ha scritto:
30/11/2019, 19:07
Tutto opinabile, com'è normale che sia, tanto più che il quesito si poteva "interpretare".
Solo una cosa spicca nella tua lista.
David Bowie: "Young Americans"
Disco che ritengo notevolmente inferiore (cover beatlesiana compresa) rispetto ai 5 dischi successivi: Station to Station, la trilogia berlinese, Scary Monsters.
Eh lo so, si rientra sempre nella soggettività. Che ci vuoi fare? A me dei successivi hanno colpito più singoli brani...
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da aorlansky60 » 03/12/2019, 13:39

Parto dalla iniziale lista di Watcher per dire la mia opinione :

Rolling Stones - Beggar’s Banquet
NO, non penso proprio per quanto mi riguarda; quell'album fu solo l'inizio di un periodo creativamente straordinario per loro, che li vide pubblicare un titolo più spettacolare e riuscito dell'altro fino a EXILE ON MAIN STREET (ovviamente compreso); per me il declino inizia da "It's only Rock'n'roll" (ma attenzione: anche questo lo considero valido alla stessa stregua del successivo BLACK AND BLUE, ecco, proprio quest'ultimo potrebbe essere da considerare "The Glorious end"...)

Led Zeppelin - Led Zeppelin IV
anche qui non concordo; "HOUSE OF THE HOLY" album semplicemente SUPER -per me- così come il doppio successivo "PHYSICAL GRAFFITI" anche se di livello un poco minore rispetto al precedente (d'altronde riuscire a mantenere sugli stessi alti livelli un album doppio è cosa ardua quanto nota, assai di più che un albun singolo); per me il declino inizia da "PRESENCE"

Pink Floyd - The Dark Side of the Moon
Ottimi fino a WISH YOU WHERE HERE, ancora dignitosi con ANIMALS per quanto mi riguarda, avrei preferito avessero chiuso alla grande definitivamente con un grande album quale "THE WALL"

Black Sabbath - Sabbath Bloody Sabbath
non mi esprimo, non li conosco molto.

Deep Purple - Machine Head
Per me sono ancora validi almeno fino a STORMBRINGER; quando se ne va anche Ritchie Blackmore, allora è da lì che finisce davvero un era...

Genesis - Trick of the Tail
Direi che fino a Wind & Wuthering (compreso) sono ancora su ottimi livelli; poi se ne va anche STEVE HACKETT e da li inziano i dolori, per chi ascolta e per chi è loro fan fin dalla prima ora, non per la band che vede iniziare proprio da AND THEN THERE WHERE THREE (un album volutamente e dichiaratamente "in tono minore" rispetto al passato) uno strepitoso boom di vendite mai realizzato in precedenza...

Yes - Relayer
Direi GOING FOR THE ONE quale ideale album d'addio per questa Prog band

ELP - Trilogy
NO, direi WORKS vol.1, in questo ci sono ancora brani più che validi secondo lo standard noto, e il precedente BRAIN SALAD SURGERY è ancora ad ottimi livelli...

Gentle Giant - In a Glass House
Direi che almeno fino a THE POWER AND THE GLORY sono in linea con il loro strepitoso standard, dopo di che inizia il declino.

King Crimson - Red
beh qui è fin troppo facile, RED è infatti l'ultimo [grandissimo] album del primo periodo di questa storica Prog band

Van Der Graaf Generator – Pawn Hearts
direi di NO; almeno fino a "World Record", che potrebbe essere considerato idealmente l'addio, si mantengono su buoni livelli. Peraltro la trilogia "Godbluff - Still Life - World Record" pur non potendo essere paragonata ALLA PRECEDENTE GLORIOSA TRILOGIA antecedente il primo scioglimento, è da considerare ancora molto valida.

Camel – Rain Dances
questo è un caso particolare per me, in quanto i Camel mi piacciono decisamente fino a NUDE, un concept album di puro PROG realizzato e pubblicato nel 1981, quando ormai ci voleva molto coraggio e coerenza per pubblicare un album simile; peraltro questo lo considero il loro "canto del cigno" perchè il successivo "The single factor" è decisamente su livelli inferiori.

Jethro Tull – Thick as a Brick
NO; seppure iniziano a mostrare la corda con "War Child", e nonostante clamorose cadute di stile ("Too young to die, etc etc") almeno fino a "HEAVY HORSES" sono più che dignitosi; per me la caduta inizia dagli anni 80 e relativi albums.

Dire Straits – Love Over Gold
Direi che BROTHERS IN ARMS, nonostante alcune cadute di stile contenute ("Walk of life" su tutte) possa essere considerato il loro degno album finale.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 27/08/2020, 10:07

The Beatles: "Abbey Road" (quello che penso su "Let it be" l'ho scritto nel topic apposito)
The Rolling Stones: "Exile on main street"
Pink Floyd: "The wall"
Queen: "Jazz"
Genesis: "Selling England by the Pound"
Led Zeppelin: "Led Zeppelin IV"
Deep Purple: "Machine head"
Bob Dylan: "Desire"
Black Sabbath: "Paranoid" (hanno inventato il Metal con i primi due album, poi hanno acceso la fotocopiatrice)
Neil Young: "Harvest moon"
Bruce Springsteen: "Born in the USA"
David Bowie: "Let's dance"
Elton John: "Goodbye yellow brick road"
Frank Zappa: "Joe's garage Act I"
The Who: "Who's next?"
The Kinks: "Somethin' else by The Kinks"
Jethro Tull: "Thick as a brick"
Eric Clapton: "From the cradle"
U2: "The Joshua tree"
Lou Reed/John Cale: "Songs for Drella"
Dire Straits: "Brothers in arms"
The Byrds: "Younger than yesterday"
Beach Boys: "Pet sounds"
Peter Gabriel: "So"
King Crimson: "In the court of the Crimson King"
Santana: "Abraxas"
John Lennon: "Imagine"
Paul Mc Cartney: "Band on the run"
George Harrison: "All things must pass"
Doors: "L. A. woman"
Crosby, Stills, Nash & Young: "Deja vu"
Clash: "Combat rock"
Metallica: "Garage Inc."
Guns'n'Roses: "Use your illusion"
Iron Maiden: "Dance of death"
Ozzy Osbourne: "Blizzard of Oz"
Jimi Hendrix: "Electric ladyland"
Janis Joplin: "Cheap thrills"
Jefferson Airplane: "Surrealistic pillow"
Nirvana: "Nevermind"
Red Hot Chili Peppers: "Californication"
Creedence Clearwater Revival: "Pendulum"
Iggy Pop: "Lust for life"
Stooges: "The Stooges"
Velvet Underground: "Loaded"
Country Joe & The Fish: "I feel like I'm fixin' to die"
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Questo per finire in gloria …

Messaggio da twoofus » 27/08/2020, 13:13

Bisogna stabilire se per ritiro intendiamo Ritiro all'apice, ne qual caso basta indicare i migliori abum di ognuno, oppure Ritiro prima delle ciofeche.
In questo caso è diverso; solo per fare qualche esempio:
Beatles, si ritirano con Abbey Road, che in effetti è l'ultimo album che hanno inciso. ma rinunciare a Let it be (inciso prima) significa rinunciare a canzoni come Across the universe, Let it be, The long and winding road, I've got a feeling, Two of us e I me mine? Siamo pazzi?
Rolling Stones, che si ritirino a Beggar's Banquet è una bestemmia, ma nemmeno a Exile (titolo peraltro adatto) - ma perchè rinunciare a Angie, It's only Rock'n'Roll e fino a Some girls che ciofeche non sono?
Lo stesso vale per Jethro Tull, Springsteen (The Rising e Tom Joad sono capolavori), Lennon (Walls and Bridges è tra i migliori album di un ex Beatle), McCartney (e gettiamo a mare Mull of Kintyre e Tug of War?) e Harrison (Give me love!), Neil Young (mai sentito Mirror Ball?) etc. Tutto è soggettivo naturalmente: fosse per me alcuni li avrei fermati alla nascita! :D :D :D
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Rispondi