Quadriellio

In questa sezione parliamo principalmente delle Band "pioniere" del Rock anni '60 e '70, come lo sono stati i Beatles, i Rolling Stones, i Doors, i Led Zeppelin, e molti altri.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

British Invasion. Quale band preferite?

Beatles
6
60%
Rolling Stones
2
20%
Who
2
20%
Kinks
0
Nessun voto
 
Voti totali: 10

Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 672
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Quadriellio

Messaggio da Carlo Maria » 19/05/2018, 13:40

Facciamo meglio di Sergio Leone nel finale di Il buono, il brutto e il cattivo e qua ne facciamo scontrare addirittura 4!
Seguendo il solco del sondaggio tra Deep Purple e Led Zeppelin, propongo qui un sondaggio tra le quattro band inglesi principali della First British Invasion, le Quattro Band Seminali. E vi chiedo di votarne una e poi di scegliere quale sarebbe stata per voi la line up perfetta!

... e però non trovo la funzione sondaggio, quindi un buon admin samaritano può provvedere per favore a riportare le quattro opzioni:

1) Beatles
2) The Rolling Stones
3) The Who
4) Kinks

Grazie!!

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7900
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Quadriellio

Messaggio da Hairless Heart » 19/05/2018, 13:57

Se non erro, la funzione sondaggio è negata agli utenti "neri".
Ma basta chiedere. ;)
Intanto ci penso. Ci penso, eh?!
Ci penso.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Quadriellio

Messaggio da Mick Channon » 19/05/2018, 17:53

Il mio voto va agli Stones,ma ciò non vuol dire che non apprezzi gli altri,tutt'altro.
Per quanto riguarda la line up direi....

Voce : M.Jagger
Chitarra : P.Townshend
Basso : John Entwistle
Batteria : Keith Moon

Praticamente gli Who con Jagger alla voce :) .....quindi perché ho scelto gli Stones? [chin]
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 672
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Quadriellio

Messaggio da Carlo Maria » 19/05/2018, 22:08

Sul voto aspetto ancora un attimo perché sono enormemente indeciso fra tre band: RS, Who e Kinks.
Riguardo alla formazione, invece, mi trovo concorde con Mick: Jagger e Moon hanno carisma stellare e doti stratosferiche, cui John Entwistle al basso fa da perfetto contraltare. In mezzo, l'unica indecisione è tra Pete Townshend e Keith Richards, perché entrambi straordinari interpreti del proprio strumento. Keith forse più seminale ancora, in quanto ha codificato direttamente tutto ciò che da allora in poi voglia dire la parola "chitarrista", ma preferisco Pete in quanto anche eccezionale autore.

E proprio l'idea di immaginare chi possa essere il miglior paroliere di questa super band potrebbe però creare divergenze tra me e Mick, in quanto io direi Ray Davies. 8

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Quadriellio

Messaggio da Mick Channon » 19/05/2018, 23:06

Carlo Maria ha scritto:
E proprio l'idea di immaginare chi possa essere il miglior paroliere di questa super band potrebbe però creare divergenze tra me e Mick, in quanto io direi Ray Davies. 8
Assolutamente,anche io sono un estimatore di Ray Davies,ti dirò di piu `se il sondaggio riguardasse solo il periodo 1964/70 molto probabilmente sceglierei i Kinks
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2092
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: Quadriellio

Messaggio da theNemesis » 20/05/2018, 0:19

Per me è stato difficile scegliere nel classico "duello" Beatles e Rolling Stones.
Infatti, Who e Kinks proprio non li amo.
Alla fine, con buona pace di Hairless... :D ho scelto i sanguigni Rolling ai classici Beatles... 8-)
Dancing on time way...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7900
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Quadriellio

Messaggio da Hairless Heart » 20/05/2018, 12:35

Ovviamente ho votato il primo dei quattro nomi. Ma se dovessi mettere in riga gli altri tre sarei in imbarazzo.
Chiedo: va considerato solo quanto fatto negli anni '60 (quelli caratterizzati dalla british invasion) o l'intera carriera dei vari gruppi? Perché in questo caso le cose cambiano.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 672
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Quadriellio

Messaggio da Carlo Maria » 20/05/2018, 16:39

Ovviamente s'intende tutta la loro produzione.
Intesa nella mia mente come "tutta la loro produzione di livello, fossero anche singoli a soripresa che hanno rinverdito i loro fasti dopo anni di decadenza". Ossia: chi di questi quattro ha saputo volare più in alto o è stato più significativo, ha scritto i brani più notevoli? Si badi che del furor di popolo m'importa poco o i Kinks sarebbero ormai fuorigioco, quando in realtà hanno una pletora di band che s'è ispirata a loro.
Ecco, Mick, io credo che sia proprio nel periodo dopo il 1970 che i Kinks abbiano mostrato di avere una marcia in più: i loro dischi capolavoro sono Something Else by Kinks, Village Green e Arthur, ma se parliamo di grandi brani e freschezza di scrittura, si trovano perle tra i primissimi singoli (You Really Got Me e davvero una tonnellata di altri) e fino ad inizio anni Ottanta, passando per il periodo delle marcette da teatro all'inglese, il periodo hard rock, il periodo punk...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7900
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Quadriellio

Messaggio da Hairless Heart » 20/05/2018, 18:12

Per me cambia molto nel considerare solo i '60 o tutta la carriera, soprattutto per gli Who. Considerando solo i '60 sarebbero ultimi, estendendo passerebbero secondi.
Per il resto, dissento nettamente con molte cose che hai scritto, Carlo Maria; e i Bitols c'entrano relativamente.
Carlo Maria ha scritto:Jagger e Moon hanno carisma stellare e doti stratosferiche

Jagger senz'altro carisma stellare, sulle effettive doti.... a volte ho l'impressione che stenti a tenere l'intonazione.
Carlo Maria ha scritto:John Entwistle al basso fa da perfetto contraltare
Entwistle è (era) un mostro di bravura e, in proporzione, ben superiore a Moon, IMHO.
Carlo Maria ha scritto:Pete Townshend e Keith Richards, perché entrambi straordinari interpreti del proprio strumento
Beh, Townshend è senz'altro un virtuoso, non mi pare si possa dire lo stesso di Richards, Semmai li possiamo paragonare, per importanza, sotto il profilo autorale.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2092
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: Quadriellio

Messaggio da theNemesis » 20/05/2018, 23:57

Carlo Maria ha scritto: Jagger e Moon hanno carisma stellare e doti stratosferiche...
Beh Carlo Maria, massimo rispetto per i tuoi gusti, ma Moon in quanto a carisma proprio non lo vedo gareggiare con Jagger.
Quanto a voce, il buon "nonno" Jagger, nonostante qualche stonatura dovuta all'eccitazione o alla vecchiaia, credo che abbia una voce più personale di Daltrey, che non apprezzo affatto.
Carlo Maria ha scritto:... cui John Entwistle al basso fa da perfetto contraltare.
Contraltare? Direi più che altro che Entwistle rimediava alla scarsa musicalità e tecnica di Townshend, addirittura sostituendosi nelle parti di "solo" alla chitarra dello sciattone. Un grande bassista, purtroppo non più tra noi.
Carlo Maria ha scritto: In mezzo, l'unica indecisione è tra Pete Townshend e Keith Richards, perché entrambi straordinari interpreti del proprio strumento. Keith forse più seminale ancora, in quanto ha codificato direttamente tutto ciò che da allora in poi voglia dire la parola "chitarrista", ma preferisco Pete in quanto anche eccezionale autore.
Inserisco tra i peggiori chitarristi di sempre Townshend. Sgangherato e schitarrante, non indovina un assolo a pagarlo oro, musicalità e sensibilità al minimo. Richards, almeno, ha provato a comporre melodie (alcune piuttosto belle) e a fare delle belle "piece" acustiche. Indubbiamente lo preferisco.

Ovviamente, sono solo mie opinioni personali. ;)
Ultima modifica di theNemesis il 22/05/2018, 9:29, modificato 1 volta in totale.
Dancing on time way...

Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 672
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Quadriellio

Messaggio da Carlo Maria » 21/05/2018, 1:23

Uhm, vi fermo entrambi su un punto: non intendevo dire che John Entwistle fosse il contraltare di Townsend e Moon (e Daltrey) sotto il profilo tecnico, bensì per la posateria che aveva in confronto alla brutale frenesia dei tre compari. Sul palco quel trio creava un putiferio sonoro incredibile, a cui Entwistle reagiva con una flemma pazzesca e molto caratteristica!
Entwistle è stato votato giusto un anno fa come miglior bassista della storia dai fan di non so più quale rivista... e posso concordare. Ho visto bassisti meravigliosi, live, da John Ro Miung a Tony Levin, ecc. ecc., ma John Entwistle è un'icona che ci manca.
Riguardo al carisma di Moon... da vendere! Moonie, quello che mise dinamite nella grancassa? Un pazzo scatenato, come non amarlo?
E riguardo a Pete Townshend... per me un dio, che ho visto live in una serata sfigata all'Arena di Verona, 11 anni fa. Ecco, nemesis, mi hai fatto scegliere... e scelgo gli Who! :)

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Quadriellio

Messaggio da Mick Channon » 21/05/2018, 7:22

Carlo Maria ha scritto:Ovviamente s'intende tutta la loro produzione.

Ecco, Mick, io credo che sia proprio nel periodo dopo il 1970 che i Kinks abbiano mostrato di avere una marcia in più: i loro dischi capolavoro sono Something Else by Kinks, Village Green e Arthur, ma se parliamo di grandi brani e freschezza di scrittura, si trovano perle tra i primissimi singoli (You Really Got Me e davvero una tonnellata di altri) e fino ad inizio anni Ottanta, passando per il periodo delle marcette da teatro all'inglese, il periodo hard rock, il periodo punk...
A me manca la discografia da metà anni 70 in poi,mi sono ripromesso di recuperare.
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 672
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Quadriellio

Messaggio da Carlo Maria » 21/05/2018, 8:27

Mick Channon ha scritto:
Carlo Maria ha scritto: A me manca la discografia da metà anni 70 in poi,mi sono ripromesso di recuperare.
Quindi sei arrivato più o meno ad Act 1 e Act 2. Compresi? Io li salvo nettamente, anzi: alcuni dei brani presenti sono tra i miei preferiti, come per esempio la cattiveria di Flash's Confession. Purtroppo, la potenza dei due dischi è annacquata in trooooppi intermezzi inutili. Se di due dischi lunghi se ne fosse fatto uno conciso, staremmo parlando di un capolavoro. Dopo questi, se non ricordo male, c'è il loro periodo peggiore (Soap Opera e Schoolboys in Disgrace). E quando sembrano finiti... ecco Sleep walker, un disco che decisamente mi ha sorpreso! Da lì, Ray Davies riprende slancio, rinnovato e mutato totalmente nel genere di nuovo e con Misfits e Low Budget centra di nuovo il bersaglio e ricattura le attenzioni del pubblico. La sua nuova fase regge fino a inizio anni Ottanta, poi si esaurisce la vena... ma parliamo di un'ispirazione che ha retto pressoché vent'anni e che ha portato Ray a esplorare e rinnovarsi più di ogni altro autore delle Fab four bands.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7900
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Quadriellio

Messaggio da Hairless Heart » 21/05/2018, 9:30

Carlo Maria ha scritto: non intendevo dire che John Entwistle fosse il contraltare di Townsend e Moon (e Daltrey) sotto il profilo tecnico, bensì per la posateria che aveva in confronto alla brutale frenesia dei tre compari. Sul palco quel trio creava un putiferio sonoro incredibile, a cui Entwistle reagiva con una flemma pazzesca e molto caratteristica!
Non male la posateria. :D
Avevo inteso male, messa così non posso che concordare pienamente.
theNemesis ha scritto: Inserisco tra i peggiori chitarristi di sempre Townshend
:shock: :shock: :shock: :o :o :o
theNemesis ha scritto: Moon in quanto a carisma proprio non lo vedo gareggiare con Jagger. Quanto a voce, il buon "nonno" Jagger, nonostante qualche stonatura dovuta all'eccitazione o alla vecchiaia, credo che abbia una voce più personale di Moon, che non apprezzo affatto.
Forse confondi Moon con Roger Daltrey?
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2299
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Quadriellio

Messaggio da Lamia » 21/05/2018, 14:25

Beatles [hearts]

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2092
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: Quadriellio

Messaggio da theNemesis » 22/05/2018, 9:27

Hairless Heart ha scritto:
theNemesis ha scritto: Inserisco tra i peggiori chitarristi di sempre Townshend
:shock: :shock: :shock: :o :o :o
Capisco il tuo sconcerto, ma il mio giudizio (personale e soggettivo) è sul Townshned chitarrista e non sul musicista compositore, che ritengo sia di notevole livello (un paio di pezzi degli Who piacciono anche a me).
Mi vengono in mente almeno 100 chitarristi superiori per tecnica, fantasia strumentale e musicalità...
Hairless Heart ha scritto:
theNemesis ha scritto: Moon in quanto a carisma proprio non lo vedo gareggiare con Jagger. Quanto a voce, il buon "nonno" Jagger, nonostante qualche stonatura dovuta all'eccitazione o alla vecchiaia, credo che abbia una voce più personale di Moon, che non apprezzo affatto.
Forse confondi Moon con Roger Daltrey?
Si, ho messo due pensieri insieme.... [wall] Intendevo Daltrey.
Dancing on time way...

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1068
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: Quadriellio

Messaggio da Il mago di Floz » 24/05/2018, 16:26

Beatles anche per me, di poco sugli Who.
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4160
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Quadriellio

Messaggio da Watcher » 24/05/2018, 18:41

Townsend?
Come saltava lui sul palco con la chitarra non saltava nessuno.
A parte gli scherzi, non era un virtuoso della chitarra ma perfetto per la sua band; un po' come The Edge per gli U2. Chitarristi che a malapena abbozzano un assolo ma ambedue dalla ritmica potente.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4160
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Quadriellio

Messaggio da Watcher » 24/05/2018, 18:48

Comunque stiamo parlando se sono più buone le fragole o le banane.
Per stare al gioco per me Beatles tutta la vita.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 672
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Quadriellio

Messaggio da Carlo Maria » 25/05/2018, 19:43

Ah beh, lo so: a certi livelli è una questione di gusti per davvero, e dunque insindacabili, e la differenza la fa l'influenza che il tal gruppo ha avuto sulla tua crescita oppure il significato personale che attribuisci ai loro brani. E forse è per questo che i Kinks, destinati ahimè al più ingiusto degli oblii, sono ancora a zero.
Io resterò sempre stupito però per l'apprezzamento che qui e non solo godono ancora i Beatles... ma non riapro vecchi discorsi. [smile]

Rispondi