Frank Zappa: Hot Rats

Moderatori: Watcher, Harold Barrel, MrMuschiato, Hairless Heart

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2426
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: Frank Zappa: Hot Rats

Messaggio da MrMuschiato » 13/10/2012, 1:08

Mi piace molto questo album, Zappa lo conosco discretamente visto che mio papà è un fan di Frank (l'ha visto 2 volte, ha un centinaio di album fra vinili/cd/vhs ecc...), le più belle secondo me sono Peaches in Regalia e Willie the Pimp.
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3845
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Frank Zappa: Hot Rats

Messaggio da reallytongues » 31/05/2013, 20:58

Riguardo alla copertina del disco ho sempre pensato che quell'essere minaccioso che sbuca dalla piscina (si è una piscina di una villa a Hollywood) fosse zio Frank stesso e invece è una donna, una componente delle famigerate GTO, il gruppo pop di sole donne che Zappa produsse (ho ascoltato qualche brano ma nulla di che).
Ho pure letto che il disco fu tra i primi ad essere registrati con un 16 piste, che aiutava nella sovraincisione e aumentava la qualità finale del prodotto.
Sugarcane Harris , il violinista, fu invece fatto uscire apposta di galera per suonare, Zappa pagò di tasca sua la cauzione.
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Antonio Banche
Novellino
Novellino
Messaggi: 45
Iscritto il: 12/01/2013, 14:27
Località: Trento

Re: Frank Zappa: Hot Rats

Messaggio da Antonio Banche » 07/06/2013, 17:17

Ho riascoltato l'album di recente e sono rimasto sorpreso della figura di Ian Underwood, un polistrumentista coi fiocchi: suona con gran talento il piano, l'organo, il sax, il flauto e pure il clarinetto!
Penso che gran parte del merito se l'album è così sublime debba andare a lui. [approve]
Tra parentesi, che fine ha fatto dopo la collaborazione con Zappa?

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7232
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Frank Zappa: Hot Rats

Messaggio da Hairless Heart » 08/03/2019, 0:46

Cogliendo i suggerimenti degli amici utenti, di recente ho approfondito questo album.
Il primo brano, Peaches en Regalia, è decisamente il migliore del lotto, un ottimo jazz-rock. Già il secondo però, Willie the Pimp, mi lascia assai perplesso; comincia bene con un buon riff, ma il resto è nient'altro che un lungo (e per me piuttosto tedioso) assolo, dopo un paio di minuti comincio ad averne abbastanza. La successiva Son of Mr. Green Genes la metterei al secondo posto nelle mie preferenze, e contiene fra l'altro una svisata tastieristica che ha dell'incredibile. Quarto e sesto brano buoni ma non eccelsi, tengo per ultima The Gumbo Variations, che dura un quarto d'ora, per me interminabile: non sono riuscito ad ascoltarla più di una volta per intero.
In definitiva, anche se riconosco una padronanza tecnica di prim'ordine di Zappa e dei suoi musicisti, non è il tipo di jazz-rock che più si avvicina ai miei gusti.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Rispondi