Il Gigante Gentile

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2426
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Il Gigante Gentile

Messaggio da Lamia » 02/07/2020, 10:51

Grazie Humdrum! E’ vero, Lorenzo, non avevo mai riflettuto sull’eta’ [chin] E’ un dato da non sottovalutare, perche’ se da un lato c’era la maturità’ per fare quel che realmente desideravano ( come ci dicono nel video), dall’altro l’eta’ stessa , di conseguenza l’esperienza, poteva portarli a creare musica assecondando i gusti dell’epoca! Invece volevano realmente creare “qualcosa di nuovo”, che piacesse prima di tutto a loro.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Il Gigante Gentile

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 02/07/2020, 13:04

Eh ma qui stiamo parlando di un'epoca in cui chi voleva fare un certo tipo di musica era perché innanzitutto piaceva all'artista stesso, se lo poteva permettere perché anche le majors discografiche investivano gli utili ricavati dai cantanti da classifica per incentivare nuovi artisti sperimentali, addirittura creando ad hoc etichette sussidiarie. Non so se fosse il caso dei Gentle Giant però si può dire che la loro "libertà espressiva" fosse facilitata, IMHO, sia da un pubblico più assetato di novità, sia da una maggiore capacità delle etichette anche grosse di carpire prodotti musicali validi non solo commercialmente ma anche artisticamente.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Il Gigante Gentile

Messaggio da aorlansky60 » 03/07/2020, 16:47

@ Lorenzo

"la loro allergia alla filosofia dei concerti gratis per tutti che all'epoca causò un'emorragia di tournée di musicisti stranieri dal nostro paese..."

Ricordo bene quel [triste] periodo in Italia; e i relativi disordini che si sviluppavano ad ogni concerto (che furono il vero motivo per cui le rock bands Inglesi e Americane decisero di interrompere i rapporti col ns paese) fagocitati da una minoranza di giovani "politicamente impegnata"(sic) secondo la quale "La Musica doveva essere gratuita per tutti" e per questo protestava apertamente in ogni occasione, fino a volte ad arrivare a conseguenze estreme (in questo contesto, l'apice negativo fu toccato da un concerto dei Led Zeppelin a Milano Vigorelli nel Luglio 1971, che venne interrotto tra il caos prodotto dai giovani dimostranti e i lacrimogeni delle forze dell'ordine, e qualcuno udì Robert Plant infuriato, con le lacrime agli occhi non per la commozione ma per il fumo dei lacrimogeni, giurare che non avrebbe mai più messo piede in italia, cosa che i Led zeppelin attuarono fedelmente per il futuro della loro carriera)

Quanta ingenuità e facile strumentalizzazione era padrona di quelle fronde di giovani italiani del tempo! :roll:
Negli anni 70 lo ero anch'io, giovane, ma non così sprovveduto da non sapere che organizzare una tourneè in giro per il mondo, per qualsiasi artista -singolo o rock band- prevedeva COSTI NOTEVOLI che potevano essere ammortizzati solo col costo del biglietto (il solo spostare la strumentazione ha costi di trasporto, il montarla on stage prevede personale a seguito da mettere a libro paga, che alla fine dovevano provvedere a smontare il tutto. Per fare un esempio concreto, il THE LAMB TOUR che i Genesis imbastirono nel 74/75 aveva costi elevatissimi, anche perchè prevedeva devices di contorno a supporto che altri show non avevano).

O forse loro speravano che qualche ente pubblico generoso potesse pagare di suo gli artisti con risorse pubbliche, pur di non far pagare nulla al pubblico?... :roll: ma va là...

E' grazie a questa gente che l'Italia è diventata, per molti anni a partire dal 1970 e praticamente per tutto il decennio, una terra da evitare come la peste per le rock bands del tempo.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Il Gigante Gentile

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 04/07/2020, 17:11

Hai detto tutto.
E aggiungo:

-un po' di colpe le avevano anche gli organizzatori (come si faceva a far cantare Albano al Palalido prima dei Rolling Stones nel 1967? O ospitare i Led Zeppelin per un concerto in chiusura di una tappa del Festivalbar 1971 con Gianni Morandi e Mauro Lusini, episodio descritto da te sopra? Sembrava che lo facessero apposta per sobillare il pubblico. Come quando hanno fatto suonare nel 2010 Le Vibrazioni prima degli AC/DC a Udine e si è scatenato l'inferno).

-A parte gli Area, che vollero sempre suonare gratis (finendo poi, se non sbaglio, in quasi fallimento), raccontava, se non ricordo male, David Zard che riceveva rimbrotti dal pubblico "politicamente impegnato" perché faceva il lavoro sporco di far pagare il biglietto a prezzi non popolari, visto che alcuni artisti da lui assistiti (di cui non ha fatto il nome) mettevano in lista spese tutto, anche i loro svaghi prima del concerto.

-Purtroppo non solo in Italia si ebbero scene del genere: anche all'Isola di Wight nel 1970 uno spettatore strappò di mano il microfono a Joni Mitchell (che si MiSE a piangere) dicendo che erano in un lager e che trovavano scandaloso il fatto di dover pagare quando a Woodstock era stato tutto gratis. Scusate l'OT.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2426
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Il Gigante Gentile

Messaggio da Lamia » 07/07/2020, 8:07

Al Bano prima degli Stones? Immagino le reazioni del pubblico :D

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Il Gigante Gentile

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 07/07/2020, 8:46

Fischi a non finire.

Comunque, rientrando in topic, i Gentle Giant vennero a Genova al Teatro Alcione intorno al 1971 (un anno prima dei Genesis) e fu un discreto successo, come evento, mi pare.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

Humdrum
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 628
Iscritto il: 09/01/2014, 20:54
Località: veneto

Re: Il Gigante Gentile

Messaggio da Humdrum » 07/07/2020, 10:59

Lorenzo Mentasti ha scritto:
07/07/2020, 8:46
Comunque, rientrando in topic, i Gentle Giant vennero a Genova al Teatro Alcione intorno al 1971 (un anno prima dei Genesis) e fu un discreto successo, come evento, mi pare.
Come spalla dei Jethro Tull (Ian Anderson apprezzò alquanto Acquiring The Taste). Il primo concerto in Italia fu a Novara, a luglio.
Sempre come spalla dei Jethro Tull , i Gentle Giant raggiunsero il massimo gradimento del pubblico italiano nel 1972 (tourneè Aqualung- Three Friends) : 15000 spettatori entusiasti al Palasport di Roma.
Le cronache raccontano che durante il tour a Bologna i nostri furono così bravi che il pubblico chiese il bis (evento raro per un gruppo spalla) e anche un secondo bis! (richiesta non esaudita).Parte del pubblico, per protesta, lasciò il Palasport.Ian Anderson ,ovviamente inviperito, si sfogò con gli organizzatori obbligandoli a inserire una clausola sul contratto.Questa proibiva ai Gentle Giant di eseguire bis! :o
"Mi piacevano molto i Genesis con Peter Gabriel.Quando Peter ha lasciato il gruppo, ho smesso di seguirli." RICK WRIGHT(Pink Floyd)

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Il Gigante Gentile

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 07/07/2020, 13:28

Per la serie: l'invidia è una brutta bestia, anche per un Genio come Ian Anderson ;-)
Comunque che noi fossimo in quegli anni molto generosi nei confronti dei proggers inglesi, è risaputo dal fatto che, mentre altre Rock band più canoniche ci snobbavano (forse anche a causa di ciò che era accaduto ai Led Zeppelin; non c'era Internet ma credo che tra gli addetti ai lavori le voci girassero), i gruppi prog sono sempre venuti più volte molto volentieri (non solo Genesis, Gentle Giant e Jethro Tull ma anche Van der Graaf Generator ed Emerson, Lake & Palmer, oltre ai Pink Floyd pre-fama mondiale).
"Mother, didn't need to be so high."

Rispondi