"Live at the Hollywood Bowl" al cinema

Moderatori: MrMuschiato, Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, reallytongues

Avatar utente

Autore del Topic
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

"Live at the Hollywood Bowl" al cinema

Messaggioda Hairless Heart » 27/02/2013, 15:00

5 luglio del 1968, all'Hollywood Bowl di Los Angeles è tutto pieno. In prima fila c'è anche Mick Jagger insieme alla moglie di Jim Morrison: I Doors stanno per fare la storia della musica in uno dei loro concerto più famosi in un anno importante per la musica e la Storia. The Doors Live at Bowl '68 è il film che racconta quell'esperienza solo domani 27 febbraio al cinema grazie al circuito microcinema (qui le sale). John Densmore, Ray Manzarek e Robby Krieger, i membri rimasti della band, raccontano nell'intervista introduttiva all'esibizione che per quel concerto avevano chiesto ed ottenuto 52 amplificatori per far "scendere", come una cascata, il suono su tutte la valle di Hollywood ma poi ne potettero usare solo uno a testa. Ma, tutto sommato, la potenza di quella musica ci è arrivata dalla storia e continua ad arrivarci grazie a questo concerto su grande schermo rimasterizzato da Bruce Botnick, lo stesso fonico che all'epoca si occupò della registrazione su un otto piste a bobina, e che, grazie alla più moderna tecnologia, ha potuto ricostruire non solo il video integrale del concerto, ma anche garantire un miglioramento qualitativo con audio surround 5.1.......
......Quello che rimane immutato, con le dovute differenze, è la rilevanza musicale e il carisma del frontman stavolta incarnato dalla leggenda di Morrison. Mentre canta rimarrete ipnotizzati da Morrison che balla e fa suo il microfono: una carica inimitabile, un animale da palco senza tempo incorniciato in alcune sequenze in slow motion che ne esaltano il magnetismo. Sotto acido cerca di prendere una falena immaginaria, ha un viso al contempo distaccato e coinvolto, probabilmente era in una sua dimensione, quella delle "porte della percezione" che hanno dato il nome alla band.
Rock, blues e psichedelia l'impasto originale e unico, marca non inimitabile di un gruppo che ha fatto la storia del rock. Tra le tracce eseguite When the music's over, Alabama song e la celeberrima Light My Fire, poi Moonlight Drive. Ma i picchi di forza li sentirete nella splendida Spanish Caravan e nel finale con la fluviale The End un raccordo tra musica e cinema visto che Francis Ford Coppola la usò magistralmente nell'incipit di Apocalipse Now. Una traduzione del rock nel cinema che contribuì a far diventare capolavoro la pellicola di Coppola sulla guerra del Vietnam. The Doors Live at Bowl '68 è un documento importante e ben restituito grazie al lavoro sull'audio: consolerà i fan della band e per i tanti delle generazioni attuale che non hanno fatto esperienza del periodo dei Doors probabilmente creerà un piccolo dispiacere per non essere nati in quell'età musicale e così rockeggiante, oggi ancora insuperata.


http://it.ibtimes.com/articles/43852/20130226/the-doors-the-doors-al-cinema-the-doors-live-at-bowl-68-jim-morrison-the-doors-live-at-bowl-elenco-s.htm

Solo per oggi 27 febbraio!
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: "Live at the Hollywood Bowl" al cinema

Messaggioda Progknight94 » 27/02/2013, 22:01

Ci vado, ma non oggi :)


Torna a “Doors”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron