JETHRO TULL Stand Up

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Topic author
Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da Watcher » 20/03/2012, 10:32

Harold Barrel ha scritto: Appena inserito nel mio impianto hi-fi, sono stato travolto da New Year Yesterday
[chin] [stop]
Ti confondi con Happy New Year Yesterday, questa è A New Day Yesterday.

Lo sai che non te ne risparmio una!
:lol: :lol:
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

mimmo il meccanico
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 371
Iscritto il: 18/12/2011, 9:54

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da mimmo il meccanico » 20/03/2012, 18:42

Gran disco Stand Up, dopo Aqualung il mio preferito dei Tull
ok e adesso?

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da Harold Barrel » 22/03/2012, 12:16

mimmo il meccanico ha scritto:Gran disco Stand Up, dopo Aqualung il mio preferito dei Tull
Io invece lo preferisco ad Aqualung, sia per il carattere Blues (anche se i Jethro vengono annoverati fra i maggiori esponenti del Progressive) sia per la vitalità delle parti cantate. Cross Eyed Mary, ad esempio mi piacerebbe molto di più se le voci non fossero così "evanescenti". Spero non sia un problema del remaster che possiedo... [chin]
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

prog91
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/07/2011, 21:55

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da prog91 » 25/03/2012, 20:05

Varrebbe la pena di comprare Stand Up già solo per l'originalità della copertina. La musica, poi...
Per chi non avesse l'originale disco in vinile, guardatevi l'immagine che ha inserito Watcher ad inizio del topic: quando si apriva la copertina, saltano fuori i Jethro [smile]
Purtroppo questa perla è andata persa già dalla seconda ristampa dell'LP, nel 1981.


Philby70
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 65
Iscritto il: 06/10/2012, 20:35
Località: Genova

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da Philby70 » 06/10/2012, 23:13

Mi permetto di suggerire un utile esercizio:
1 - ascoltate la splendida WE USED TO KNOW da questo disco leggendario ,
2 - pensate per due minuti al fatto che nel tour americano di supporto all'album i concerti dei Tull erano aperti dagli Eagles,
3 - ascoltate la famosissima - ben più di WUTK - HOTEL CALIFORNIA di questi ultimi,
4 - traete le vostre conclusioni... [chin]
Ultima modifica di Philby70 il 07/10/2012, 7:05, modificato 1 volta in totale.
One thing I do have on my mind if you can clarify please do - it's the way you call me with another guy's name when I try to make love... to youuuuuu...


Philby70
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 65
Iscritto il: 06/10/2012, 20:35
Località: Genova

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da Philby70 » 06/10/2012, 23:20

Ho letto recentemente che alcuni riff presenti in NOTHING IS EASY sarebbero da attribuirsi nientepopodimeno che a... Tony Iommi! Ma non ho trovato, e forse nemmeno le ho cercate [smile] conferme. Sarebbe una bella chicca!

Infatti, il fondatore del Sabba Nero transitò per breve tempo nei Tull subito dopo l'abbandono/defenestrazione di Mick Abrahams, ma lasciò quasi subito pare per incompatibilità di carattere con Ian Anderson, o più plausibilmente perché la figura di un padre-padrone in una band non era compatibile con la sua filosofia...
Fece solo in tempo ad apparire nello spettacolo ( e relativo filmato ) "Rock'n'roll circus" organizzato dai Rolling Stones, dove i Tull presentano "A song for Jeffrey" in playback ( tranne il cantato ) quindi in definitiva non ci sarebbero testimonianze incise della chitarra di Tony inserita nella musica della band di Anderson. A meno che non sia vera la notizia di cui sopra...
Iommi ha sempre riconosciuto di avere imparato da Anderson soprattutto una cosa: la professionalità.
One thing I do have on my mind if you can clarify please do - it's the way you call me with another guy's name when I try to make love... to youuuuuu...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da Hairless Heart » 07/10/2012, 0:30

Philby70 ha scritto:ascoltate la splendida WE USED TO KNOW ......
Si, della questione We used to know/Hotel California parlammo già qui, nel topic sull'album degli Eagles:

http://vintagerockforum.altervista.org/ ... =291#p2060

Circa Nothing is easy, non avevo notizie su quello che riporti, ma è plausibile: il periodo è quello, Iommi avrà certo provato delle canzoni nuove in sala prove, possibile che sia rimasto qualcosa creato da lui.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1074
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da Il mago di Floz » 04/01/2015, 21:16

Album splendido; anche se complessivamente- tra quelli ante-Aqualung, forse gli preferisco Benefit; il livello comunque è eccelso: siamo dalle parti dell'8,5.
Le mie preferite sono probabilmente We used to know/Hotel California e For a thousand mothers, brani clamorosi.

Quanto alle due "preferenze" lette nei post, - che mi divertono - penso che il miglior solo di flauto del nostro sia quello di Pibroch Cap in hand), mentre per quanto riguarda la sezione ritmica forse voto Bunker-Hammond.
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da Hairless Heart » 04/01/2015, 23:25

Uhm......Hammond? [chin]
Grande presenza scenica, ma tecnicamente non era così eccelso. Se non sbaglio fu proprio Anderson ad insegnargli a suonare, ai tempi della John Evan's Band.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1074
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: JETHRO TULL Stand Up

Messaggio da Il mago di Floz » 04/01/2015, 23:41

Eh, a livello tecnico indubbiamente Cornick; ma io sono affezionato a quel zebrato...
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Rispondi