Going for the one

Moderatori: Watcher, Harold Barrel, MrMuschiato, Hairless Heart

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Musical Box_93
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 328
Iscritto il: 07/02/2011, 21:10
Località: Teramo

Going for the one

Messaggio da Musical Box_93 » 27/04/2012, 13:37

Ragazzi ho ascoltato recentemente questo album dopo aver letto molte recensioni positive ma a me non è piaciuto per nulla,mi sembra lontanissimo il sound di Fragile,voi come lo giudicate?Io sentivo solo casino nelle canzoni di quest'album.Ho ascoltato anche l'ultimo,Fly From Here e non è niente male,la suite mi piace molto [hearts]
You've got to be crazy

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Going for the one

Messaggio da Progknight94 » 27/04/2012, 16:16

La penso al contrario di te [happy]

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6903
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Going for the one

Messaggio da Hairless Heart » 29/04/2012, 0:57

Io invece concordo con MB93. Trovo che gli Yes con questo disco si siano un po' "attorcigliati" su se stessi, è un disco troppo urlato e poco ispirato. La title-track per me tocca i limiti dell'inascoltabilità. Delirio da onnipotenza.
Dirò di più: quest'album, con Wind & Wuthering, sancisce la morte del progressive storico.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Musical Box_93
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 328
Iscritto il: 07/02/2011, 21:10
Località: Teramo

Re: Going for the one

Messaggio da Musical Box_93 » 29/04/2012, 13:26

Concordo,la title track è qualcosa di osceno [smile] ,e Jon Anderson ha anche detto che per lui Awaken è la miglior canzone degli Yes [spock] .
You've got to be crazy

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Going for the one

Messaggio da Progknight94 » 29/04/2012, 18:25

Bè, l'ultimo credo sia pessimo..

Avatar utente

Topic author
Musical Box_93
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 328
Iscritto il: 07/02/2011, 21:10
Località: Teramo

Re: Going for the one

Messaggio da Musical Box_93 » 29/04/2012, 21:38

A me non è dispiaciuto affatto,di certo non mi aspettavo il nuovo Close to the Edge.
You've got to be crazy

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2308
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Going for the one

Messaggio da Harold Barrel » 30/04/2012, 20:25

Secondo me è un disco buono/discreto, considerato il fatto che è del 1977 (ormai la festa è finita).
Wakeman dà qualche insolito sprazzo di originalità in Parallels, anche se viene solitamente attribuita a Squire, con quei pochi accordi di organo -tra l'altro, suonato in chiesa, in Svizzera- su cui si fonda l'intero brano. La canzone più piacevole è Wonderous Stories, abbastanza misurata anche per quanto riguarda la parte cantata di Ion Anderson, che nella title-track grida come un ossesso - ed è questo che la rende pressochè inascoltabile. Awaken è sicuramente interessante, ma non mi dice molto. Concordo con l'affermazione di Hairless: "Trovo che gli Yes con questo disco si siano un po' "attorcigliati" su se stessi, è un disco troppo urlato e poco ispirato."
Tirando le somme, non credo che avrebbero potuto fare di meglio, tenendo conto di quella che è stata la loro produzione successiva.

« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6903
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Going for the one

Messaggio da Hairless Heart » 30/04/2012, 21:22

non credo che avrebbero potuto fare di meglio, tenendo conto di quella che è stata la loro produzione successiva
Eppure tre anni dopo hanno realizzato un disco, Drama, secondo me molto ma molto buono. E questo discostandosi assai dalle cose dei primi '70.
In ogni caso quoto il giudizio positivo su Wonderous stories.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

prog91
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/07/2011, 21:55

Re: Going for the one

Messaggio da prog91 » 02/05/2012, 17:43

Going to the One è il canto del cigno degli Yes, l'ultimo disco Prog che precede il banale e commerciale Drama (tra l'altro, senza R. Wakeman). Carina Wonderous Stories, ma io vedo il bicchiere mezzo vuoto: è il primo singolo di successo degli Yes, che cominciano così ad assaggiare l'airplay radiofonico... Un equivalente a quest'album potrebbe essere And then there were three.... dei Genesis, con quell'orribile ma famoso (a suo tempo) singolo che è Follow You Follow Me.
Insomma, non è malaccio, ma secondo me avrebbero potuto fare meglio... MOLTO meglio.

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2308
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Going for the one

Messaggio da Harold Barrel » 05/05/2012, 21:59

prog91 ha scritto:Going to the One è il canto del cigno degli Yes, l'ultimo disco Prog che precede il banale e commerciale Drama (tra l'altro, senza R. Wakeman).
E Tormato? [chin]
"Lo stesso Rick Wakeman ha in seguito sostenuto che gli Yes non hanno saputo sviluppare del tutto i buoni spunti presenti in questo lavoro; e Steve Howe ha ammesso che in quel periodo il gruppo era in una fase incerta, privo di una chiara identità musicale."
Anche lì, fra l'altro, salta il singolo.
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 6903
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Going for the one

Messaggio da Hairless Heart » 06/05/2012, 2:15

In effetti le definizioni "banale e commerciale" si addicono più a Tormato che a Drama.....
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Rispondi