Varie domande sulla mia band preferita...

Moderatori: Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Avatar utente

Topic author
mozo
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 246
Iscritto il: 26/12/2011, 17:03

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da mozo » 06/01/2012, 21:57

Peter: The lamb, Grand parade, Counting, Chamber;
Davvero Peter ha collaborato anche in The Grand Parade? Questa mi è nuova, credevo fosse solo di Tony [smile] effettivamente suona abbastanza gabrieliana [hearts] .
Le migliori,ovvero The Lamia,Anyway,The Colony,Riding By The Scree sono opere di Tonino
Tra le migliori non scordarti In the Cage, sempre di Tonino, o Fly on a Windshield / Broadway Melody of 1974 [hearts] , o ancora la splendida perla Carpet Crawlers. The Waiting Room anche è tra i best assoluti, anche se capisco che è poco orecchiabile, ma quel finale così incalzante vale davvero la pena di ascoltarla dall'inzio, che poi senza QUELL'inizio così, quel finale non avrebbe senso. The Lamia poi come hai ben detto, poesia fatta musica. Il massimo della drammaticità che i Genesis ci hanno offerto, insieme a Can-Utility da Foxtrot.

Avatar utente

Arya
Moderatore onorario
Moderatore onorario
Messaggi: 299
Iscritto il: 05/12/2010, 19:42
Località: Torino

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Arya » 07/01/2012, 18:31

Henry Hamilton ha scritto: fortuna che, all'ultimo momento, la seconda non entrò a distruggere quel pochissimo di buono che la versione singola dell'lp conteneva
Teniamo presente che al suo posto ci misero who dunnit... :roll: [spock] che personalmente trovo peggiore di paperlate.
Secondo di New York: lasso di tempo che intercorre tra quando scatta il verde e il tassista dietro di voi comincia a suonarvi il clacson

La vita è uno stato mentale

Avatar utente

Topic author
mozo
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 246
Iscritto il: 26/12/2011, 17:03

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da mozo » 07/01/2012, 21:07

Teniamo presente che al suo posto ci misero who dunnit... che personalmente trovo peggiore di paperlate.
Ai livelli in cui sono entrambi le canzoni non avrebbe fatto molta differenza...sono entrambi due aborti

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Henry Hamilton » 07/01/2012, 23:15

forse avevano un senso nella versione completa di Abacab, con tutti gli altri pezzi espunti.presi individualmente, come ovvio, sono uno strazio.Io, personalmente, anche nella versione doppia, Abacab lo considero un pessimo lavoro e il materiale tolto, a parte il fascino di "submarine", avrebbe cambiato sì fisionomia all'album, ma non elevato la qualità. Ma mi pare se ne sia già parlato in altro topic.

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Henry Hamilton » 07/01/2012, 23:17

Arya ha scritto:
Henry Hamilton ha scritto: fortuna che, all'ultimo momento, la seconda non entrò a distruggere quel pochissimo di buono che la versione singola dell'lp conteneva
Teniamo presente che al suo posto ci misero who dunnit... :roll: [spock] che personalmente trovo peggiore di paperlate.
perché, who dunnit è musica, secondo te? la parte delle percussioni, mi ha sempre ricordato il rumore che fanno in america i bidoni dell'immondizia in alluminio quando vengono caricati sui camion...

Avatar utente

prog91
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/07/2011, 21:55

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da prog91 » 15/01/2012, 11:07

Sì, il suono è quello...

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1475
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da aorlansky60 » 20/07/2018, 13:51

1) qual'era il ruolo ricoperto da Peter in questa delicata fase? era per lo più un autore di testi o anche uno dei maggiori compositori?

A parte che Peter Gabriel non ha scritto tutti i testi dei brani dei Genesis (fintanto che egli è stato membro dei Genesis) come contrariamente qualcuno sarebbe portato a pensare per "sentito dire", non conoscendo a fondo la band (per esempio in un album quale SELLING ENGLAND BY THE POUND i testi di FIRTH OF FIFTH e CINEMA SHOW sono opera di Banks e Rutherford, più il secondo del primo), cè da aggiungere che nella band Peter Gabriel ha ricoperto un ruolo fondamentale : prima di tutto il suo timbro vocale, uno dei più caratteristici, rari ed efficaci della storia del rock; per proseguire la sua unicità nel far "vivere" i protagonisti delle canzoni attraverso la sua arte visiva ON STAGE (nessuno come lui in campo prog si è spinto a tanto); per finire il suo ruolo innegabile di coinvolgitore e di catalizzatore all'interno della band: anche se lui suonava solo flauto e oboe, è certa la sua azione stimolante [verso Banks in particolare] nel processo creativo dei primi album -da TRESPASS a SELLING- con l'eccezione di THE LAMB, dove lui decise di scrivere esclusivamente i testi dei brani per il concept, lasciando totalmente nelle mani di Banks e Rutherford l'aspetto strumentale. Da quel momento (come gli stessi Genesis hanno ricordato, Collins e Rutherford in particolare) si era generata quella "frattura" interna alla band [con Peter da una parte] che porterà alla sua decisione di lasciare i Genesis. Va precisato che in questa "frattura" entrarono prepotentemente problemi strettamente personali -vita privata- dello stesso Peter, perchè i rapporti personali all'interno della band erano comunque buoni.


2) Steve all'inizio davvero componeva così poco?

non è che gli mancassero le idee, ma lo spazio. I Genesis erano una band formata da personalità molto forti, ognuno con buona capacità e propensione alla composizione: per parole dello stesso Rutherford "eravamo sempre in lotta per la Musica."
In un contesto simile, e per giunta in qualità di ultimo arrivato (come lo era Steve) era difficile ricrearsi uno spazio vitale alla composizione, oltre quello che gli altri gli lasciavano (per esempio la sola FOR ABSENT FRIEND in NURSERY CRYME); non è un mistero che l'album dei Genesis che Steve ricorda più positivamente è SELLING ENGLAND (e non è che anche in questo egli abbia avuto maggiore spazio per la composizione) perchè gli fu concesso maggiore spazio come esecutore, probabilmente perchè riuscì ad entrare maggiormente -rispetto agli album del passato e a quello che seguirà- nei processi creativi specie per quanto riguarda le parti strumentali.


3) The Lamb, musicalmente, fu davvero quasi tutto composto da Tony e Mike?

A detta dei protagonisti SI; salvo la sola LILLIWHITE LILLITH a firma Collins che egli si portava in dote dal passato.

Ad avvalorare la tesi una dichiarazione di Hackett rimasta famosa "io THE LAMB più che viverlo lo dovetti subire; improvvisamente, tutta quella libertà che mi era stata concessa nell'album precedente mi fu completamente tolta." a descrivere quanto egli sia stato usato [da Banks e Rutherford per l'occasione] più come "turnista" da studio che non come membro effettivo integrato nel processo creativo.

Di Gabriel è dato di fatto certo che abbia composto tutti i testi del concept album in oggetto (con l'eccezione della già nominata LILLIWHITE LILLITH).
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Humdrum
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 676
Iscritto il: 09/01/2014, 20:54
Località: veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Humdrum » 21/07/2018, 21:07

The Lamb, musicalmente, fu davvero quasi tutto composto da Tony e Mike?

Permettimi caro Aor di dare pure la mia risposta, in virtù del fatto che mi occupo di The Lamb lies down on Broadway dal lontano novembre del 1974 (allora avevo 16 anni) e in questi ultimi 44 anni ho raccolto moltissimo materiale , sia video che audio che cartaceo (libri,interviste).
Pensa che ho collezionato negli anni parecchie registrazioni del Lamb tour (102 date) : ne ho almeno una cinquantina!
Curiosità: non c'è una versione di The waiting room uguale all'altra! ( il tuo brano preferito [smile] ) , ogni sera i Genesis ne suonavano una versione diversa: nella prima parte suonava anche Peter, una sera le campane tubolari ( famosa la foto di Armando Gallo) , un'altra l'oboe o il flauto per poi terminare dietro le quinte con la famosa figura della Morte!
Ma torniamo a noi: praticamente tutte le sezioni strumentali dell'album sono state composte da Banks e Rutherford, con la mirabile ritmica dettata da Collins. Hackett ha ricamato quà e là ( Hairless heart e il finale strepitoso di The Lamia sono opera sua, cos' come l'incipit "cinese" di Colony of Slippermen).Detto questo , veniamo all'autore dei testi, Gabriel! In realtà coi tempi ristretti indotti dalla casa discografica non riuscì a completare tutte le canzoni e Tony e Mike nel finale gli dettero una mano,soprattutto su Light lies down on Broadway.
Peter contribuì anche alle musiche: a detta di Banks ( fonte Genesis revelations , Fabbri editori) composero insieme al piano il brano iniziale, come ai vecchi tempi, dice lui.
Counting out time è completamente farina del sacco di Gabriel ,così come gran parte di The chambers of 32 doors.
Ripeto : le basi dell'intero disco sono tutte del duo Tony-Mike, ma le parti melodiche (interazione testo-base strumentale) le scrisse Peter.Inoltre impreziosì i brani con qualche tocco di flauto e di oboe quà e là.
Lui stesso anni dopo dichiarò: "Durante le registrazioni di The Lamb vivevo una situazione snervante: la sera tornavo in studio dopo essere stato a casa a Bath da mia moglie e la piccola Anna nata prematura, e riascoltavo i nastri di quello che avevano composto i miei compagni durante il giorno, mi mettevo al pianoforte per unire la musica col testo".
i compagni all'epoca lo accusavano: "Sei sempre con tua moglie, non resti mai con noi!"
La moglie Jill: "Invece di restare qui con me e la bambina ,vai sempre dai tuoi amici!"
Povero Peter!!! [wall]
"Mi piacevano molto i Genesis con Peter Gabriel.Quando Peter ha lasciato il gruppo, ho smesso di seguirli." RICK WRIGHT(Pink Floyd)

Avatar utente

Humdrum
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 676
Iscritto il: 09/01/2014, 20:54
Località: veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Humdrum » 21/07/2018, 21:14

Dimenticavo: Lillywhite lilith era una melodia e niente più portata da Phil Collins in dote fin dai tempi dei Flaming Youth...
Banks dice che la fecero diventare una canzone "vera" tutti insieme aggiungendo pezzettino su pezzettino.
Se avete la registrazione del concerto del marzo 1971 a La Ferme in Belgio riconoscerete la base nella canzone "The Light"!

[bbvideo=560,315]https://youtu.be/KiYa5v6XIbU[/bbvideo]
"Mi piacevano molto i Genesis con Peter Gabriel.Quando Peter ha lasciato il gruppo, ho smesso di seguirli." RICK WRIGHT(Pink Floyd)

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Hairless Heart » 22/07/2018, 11:38

Humdrum ha scritto: Hackett ha ricamato quà e là ( Hairless heart e il finale strepitoso di The Lamia sono opera sua, cos' come l'incipit "cinese" di Colony of Slippermen)
Anche Cuckoo cocoon è sua (in verità l'intro del brano è del fratello John), parte di Supernatural anaesthetist, e sostanzialmente l'idea di base proprio di Waiting room.
Peter contribuì anche alle musiche: a detta di Banks composero insieme al piano il brano iniziale, come ai vecchi tempi, dice lui.
E si sente anche. Ma lo strepitoso intro, direi che è farina del sacco di Tony.
Counting out time è completamente farina del sacco di Gabriel ,così come gran parte di The chambers of 32 doors
Senza dimenticare Grand Parade (fonte Mario Giammetti).
aorlansky60 ha scritto: Di Gabriel è dato di fatto certo che abbia composto tutti i testi del concept album in oggetto (con l'eccezione della già nominata LILLIWHITE LILLITH).
Questo credo sia semplicemente un refuso di Aor, l'eccezione è The light dies down on B.
Humdrum ha scritto:Dimenticavo: Lillywhite lilith era una melodia e niente più portata da Phil Collins in dote fin dai tempi dei Flaming Youth...
Banks dice che la fecero diventare una canzone "vera" tutti insieme aggiungendo pezzettino su pezzettino.
Beh, la coda è la stessa di Broadway Melody, il ritornello è nuovo, probabile che di Phil ci sia solo la strofa.
[bye]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2461
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Lamia » 22/07/2018, 14:44

Incredibile, non avevo mai sentito “The light”! [exc]

. . .bellissima la parte centrale, con Tony e Peter che interagiscono, e poi mi sembra di cogliere pure alcuni momenti di “The Colony of Slipperman” [chin] , per poi riprendere la melodia (futura) di Lilliwhite. Il testo , da quel poco che si capisce, pero’ era diverso.
In effetti una volta era usuale suonare dal vivo pezzi non registrati, ah che bei tempi di liberta’ espressiva! [hearts]

Avatar utente

Humdrum
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 676
Iscritto il: 09/01/2014, 20:54
Località: veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Humdrum » 22/07/2018, 21:16

Posso aggiungere anche che il testo di The Light fu scritto sempre da Phil, e parlava di un certo Joe e di una Mary.
Dal vivo la cantavano insieme Gabriel e Collins...
Così dichiarava sempre il nostro Tony intervistato da Paul Russell nell'inverno del 2001 assieme a Mike Rutherford e Anthony Phillips.
Il libro da cui è tratto si intitola GENESIS - play me my song- a live guide 1969-1975.Molto interessante, lo consiglio agli amanti dei "vecchi" Genesis !
"Mi piacevano molto i Genesis con Peter Gabriel.Quando Peter ha lasciato il gruppo, ho smesso di seguirli." RICK WRIGHT(Pink Floyd)

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1475
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da aorlansky60 » 23/07/2018, 10:12

Humdrum ha scritto:The Lamb, musicalmente, fu davvero quasi tutto composto da Tony e Mike?


Curiosità: non c'è una versione di The waiting room uguale all'altra! ( il tuo brano preferito [smile] )
[smile] :lol:
Humdrum ha scritto: i compagni all'epoca lo accusavano: "Sei sempre con tua moglie, non resti mai con noi!"
La moglie Jill: "Invece di restare qui con me e la bambina ,vai sempre dai tuoi amici!"
Povero Peter!!! [wall]
Si, per Peter fu un periodo decisamente STRESSANTE, hai fatto bene a ricordarlo come scrivi su, preso tra incudine e martello (moglie - band), è chiaro che egli era [GIUSTAMENTE] preoccupato per le sorti della figlia nata prematuramente (come ha testimoniato lo stesso Peter, i primi giorni furono davvero terribili, i medici che l'avevano in cura non assicuravano che ce la potesse fare dopo le complicazioni del parto della moglie); di fronte a questi tipi di problemi, gli altri (artistici come quelli quotidiani della vita di tutti i giorni) sono nulla a confronto, solo chi ci è passato riesce a comprendere cosa provò Peter in quel periodo.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1475
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da aorlansky60 » 23/07/2018, 10:23

Humdrum ha scritto:The Lamb, musicalmente, fu davvero quasi tutto composto da Tony e Mike?


Counting out time è completamente farina del sacco di Gabriel ,così come gran parte di The chambers of 32 doors.
Ripeto : le basi dell'intero disco sono tutte del duo Tony-Mike, ma le parti melodiche (interazione testo-base strumentale) le scrisse Peter.
Il brano che ho evidenziato è diventato nel tempo uno dei miei preferiti assoluti dell'album :
a parte la magistrale prova vocale di Peter, Tony e Mike ci hanno costruito un arrangiamento STREPITOSO.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2461
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Lamia » 23/07/2018, 14:34

Peter Gabriel ( che e’ un COMPOSITORE DI MUSICA); ha scritto TUTTO il pezzo di The Chamber, e’ tutto farina del suo sacco, pianoforte compreso, lo dice chiaramente Humdrum, lo sottolineo pure io ( .. e , se serve, lo dice pure Giammetti)
E chi conosce Peter solista, capisce molto bene che un pezzo del genere e’ suo nel profondo, ha una base soul, si sente chiaramente che non puo’ essere stato sua divinita’ ( :roll: ) Tony Banks.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1475
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da aorlansky60 » 23/07/2018, 14:48

Lamia ha scritto:Peter Gabriel ( che e’ un COMPOSITORE DI MUSICA); ha scritto TUTTO il pezzo di The Chamber, e’ tutto farina del suo sacco, pianoforte compreso, lo dice chiaramente Humdrum, lo sottolineo pure io ( .. e , se serve, lo dice pure Giammetti)
E chi conosce Peter solista, capisce molto bene che un pezzo del genere e’ suo nel profondo, ha una base soul, si sente chiaramente che non puo’ essere stato sua divinita’ ( :roll: ) Tony Banks.
...errata corrige al mio precedente intervento [su THE CHAMBER OF 32 DOORS] :

Tony e Mike eseguono un arrangiamento magistrale [smile] [peraltro ottimamente messo in risalto alla console mixer] per come ci arriva dal disco.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Hairless Heart » 23/07/2018, 15:31

Lamia ha scritto:Peter Gabriel ( che e’ un COMPOSITORE DI MUSICA)
Ma nei Genesis non aveva il ruolo dell'arrangiatore, se non marginalmente.
Comunque ormai abbiamo capito il concetto, è un COMPOSITORE DI MUSICA e un ARTISTA (perché gli altri cosa sono, imbianchini?).
Lamia ha scritto: ha scritto TUTTO il pezzo di The Chamber... ( .. e , se serve, lo dice pure Giammetti)
Veramente secondo Giammetti "è composta in gran parte da Gabriel".
Quoto il fatto che sia uno dei pezzi migliori del Lamb.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2461
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Lamia » 23/07/2018, 18:02

Hairless Heart ha scritto: Molti attribuiscono un ruolo marginale al vocalist, ma ascoltando i vari bootleg contenente materiale "work in progress", si evince chiaramente che invece Gabriel contribuisce eccome alla stesura dei brani, specie dal punto di vista melodico.
..

Hairless, scrivevi questo tempo fa, ovviamente concordo e sottolineo che e’ questo il punto focale! ALcuni bootleg li ho ascoltati pure io, si evince benissimo che Gabriel sta componendo i pezzi , con le melodie , il piano, la voce ...
Ho letto che negli anni 70 la gente ( non i giornalisti, che negli articoli sottolineavano invece i vari passaggi, non parlavano solo di Peter) tendeva ad indentificare i Genesis come “il gruppo di Gabriel”, ed e’ sbagliato!. . ma trovo altrettanto sbagliato e ingiusto , dopo molti anni e tramite le conoscenze a disposizione ( interviste, libri , biografie etc . .) , sostenere il contrario. Dunque sminuire a prescindere il ruolo di Peter a semplice “vocalist”, quando, come mi pare di aver piu’ volte affermato [smile] , non e’ solo un cantante , ma un artista, e l’artista quando canta va oltre la mera esecuzione vocale di un brano . ( scritto da un autore, vedi che so .. Gianni Morandi)

Cosi come i Genesis, non sono Tony/Peter, nemmeno Banks/Rutherford, nemmeno /Hackett/Collins, o vattelappesca, ma sono un gruppo , dovremmo tornare a riascoltarli per come erano: un gruppo di compositori fantastici, un ensemble che ha creato “un suono” differente dagli altri, cosi come i PInk Floyd avevano il loro, come i Deep Purple il loro e via dicendo. Un suono che non tornera’ piu’.

P.s. nulla contro Aor, ci mancherebbe, il mio e’ un discorso generale.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Hairless Heart » 23/07/2018, 21:30

Lamia ha scritto: Hairless, scrivevi questo tempo fa....
Guarda, ero sul punto di dirlo io. E' la prima volta che mi ritrovo a discuterne per "limitare" Gabriel, in genere era l'opposto; cioè spesso ho sostenuto dispute con chi ne riduceva l'importanza al minimo.
Il tuo ultimo intervento mi trova d'accordo, ma da alcuni dei tuoi precedenti sembrava che fossimo di fronte ad un burattinaio ed i suoi burattini: l'estremo opposto, insomma.
Non è una questione di opinioni, ma di fatti conclamati, risultato di ricerche svolte nel corso degli anni ed esposte in numerosi libri, italiani e non. Ciò che dice, ad esempio Giammetti, non se l'è di certo inventato lui, ma è il risultato di queste ricerche, e se non sono al 100% verità colata (bisognava esserci....), sono comunque un qualcosa che ci va molto vicino. Le opinioni personali, mie tue e di chiunque altro, lasciano il tempo che trovano.
Gli interventi concisi [smile] di Aorlansky si basano perlopiù sui fatti di cui sopra, inutile dire che li quoto integralmente, non c'è bisogno che io "sia d'accordo".
Tornando al Giammetti, diverso è il discorso se parliamo di giudizi su questo o quel disco, su questa o quell'altra canzone. Cose tipo (sintetizzando...) "Domino? Sono pur sempre i Genesis, niente di diverso da Supper's ready" , sono vere e proprie cavolate. E' qui che il Giammetti (e chi per lui) mi cade.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2461
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Lamia » 24/07/2018, 8:42

Giammetti usa due pesi e due misure , relegando Gabriel ( per motivi a me sconosciuti) ad un ruolo marginale e scadente , a fronte di un’esaltazione spropositata degli altri ( come giustamente hai sottolineato , vedi il buffo tentativo di mettere sullo stesso piano il periodo Gabriel con quello Collins).

Piccola polemica : perché le nostre sono solo “opinioni personali che lasciano il tempo che trovano “ e per Aor invece attribuisci un ruolo di divulgatore della verità ‘ ? Iscritti Vintage di serie A e B? [gg]

Rispondi