Varie domande sulla mia band preferita...

Moderatori: Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Avatar utente

Topic author
mozo
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 246
Iscritto il: 26/12/2011, 17:03

Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da mozo » 27/12/2011, 20:18

Salve a tutti, sono nuovo di questo forum. Sulla sezione "presentatevi!" ho inserito una mia presentazione dove espressamnte dichiaro che la mia band preferita in assoluto sono i Genesis. Dopo anni passati ad ascoltare i loro album, ultimamente mi sto interessando alle modalità di composizione che hanno portato a quei capolavori; a tal proposito mi sono sempre chiesto quale sia stato il ruolo dei singoli membri della band (Tony, Peter, Mike, Steve, Phil, Ant) nella fase di composizione dei diversi brani che compongono gli album da Trespass a The Lamb, che venivano firmati colletivamente e per cui mi risulta impossibile decretare la paternità precisa di un qualsiasi brano. Detto questo mi pongo queste domande, dando comunque per assodato che Banks era sicuramente il maggiore compositore delle musiche:
-qual'era il ruolo ricoperto da Peter in questa delicata fase? era per lo più un autore di testi o anche uno dei maggiori compositori?
-come mi pare sia emerso da Revelations, Steve all'inizio davvero conponeva così poco? non so perché la cosa non mi è mai suonata bene...insomma, davvero un Mike Rutherford (di cui comunque apprezzo lo stile compositivo, non scordando che fu uno dei principali autori di The Musical Box) era più preparato compositivamente parlando di uno Steve Hackett? stiamo parlando di uno che ha pubblicato da solista Acting Very Strange e di uno che ha prodotto Spectral Mornings, non so se mi spiego...
-è vero che Phil era il principale arrangiatore ed autore delle ritmiche? (e basta?)
-ed ultima: secondo voi (per me no) The Lamb, musicalmente, fu davvero quasi tutto composto da Tony e Mike?
Mi rivolgo a tutti coloro che abbiano voglia di rispondere alle mie curiosità [smile] [smile] [smile]

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Hairless Heart » 27/12/2011, 20:47

Alcune delle tue più che pertinenti domande hanno scatenato vere e proprie risse tra opposte fazioni.
Soprattutto per quanto riguarda il ruolo di Gabriel. E' vero che da Nursery in poi i principali compositori sono Banks e Rutherford (prima c'era anche Phillips). Molti attribuiscono un ruolo marginale al vocalist, ma ascoltando i vari bootleg contenente materiale "work in progress", si evince chiaramente che invece Gabriel contribuisce eccome alla stesura dei brani, specie dal punto di vista melodico.
Riguardo alla questione Rutherford-Hackett non è una questione di capacità, ma di potere decisionale. Certo il primo ha composto o contribuito a comporre molta ottima roba, ma il problema di Hackett era riuscire ad imporre le sue cose agli altri. Come leggerai in alcuni topic a riguardo, specie nei due album post-Gabriel, alcune scelte del gruppo sono quasi criminose nello scartare il materiale di Steve, migliore di molte cose pubblicate.
Potrebbe essere più esaustivo l'utente TRE, ma al momento latita....
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Henry Hamilton » 27/12/2011, 23:07

Mike era uno dei fondatori, Steve, oltre ad essere ancora più introverso degli altri, nel periodo da "The Lamb" alla sua uscita, era pieno di problemi personali.Forse sarebbe riuscito ad imporre qualcosa in più, avendo maggiori risorse psicofisiche. ma in quel periodo, era sempre più depresso, anche perché soffriva terribilmente la situazione esplosiva creatasi nel gruppo.si isolava sempre di più, e, nel contempo, vedendo che l'attenzione di tutti era per quel che sarebbe successo con Gabriel,mentre per lui c'erano gli stessi riguardi che per un fantasma, si sentiva sempre più frustrato. l'episodio del bicchiere di vino rotto con la mano che gli costò un tendine, è esemplificativo della sua situazione. In un altro post, si parla di Stuermer e Thompson e del loro ruolo. Hackett fu invece un componente fisso della band trattato troppo spesso come un session-man.
Per quanto riguarda "The Lamb" le biografie ufficiali parlano di una divisione dei compiti, con Peter a sistemare la storia ed i testi e gli altri le musiche, ma, essendo il famoso periodo in cui la figlia neonata rischiava di morire, alla fine dovettero dargli una mano per finire il lavoro, rimasto molto indietro. Che, alla fine, il contributo sia stato portato da tutti, per tappare i buchi e non solo dai due citati, mi sembra abbastanza logico.Anche perché il risultato finale, sia di musica che di parole, rispecchia pienamente una situazione turbolenta e tormentata come quella che vivevano all'epoca.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Hairless Heart » 28/12/2011, 1:19

Questo per quanto riguarda i testi, ma Gabriel ci ha messo lo zampino (forse meno che in passato, è vero) anche nella composizione musicale. Sue sono sicuramente Chamber of 32 doors e Counting out time (non è un gran merito per quest'ultima , a ben vedere....).
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Watcher » 28/12/2011, 7:55

Credo che con Henry Hamilton, Hairless e altri ancora, e con quel poco che potrò fare io, le risposte riusciremo a darle lo stesso.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Topic author
mozo
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 246
Iscritto il: 26/12/2011, 17:03

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da mozo » 28/12/2011, 11:42

Grazie mille per il vostro contributo, avete sanato dei miei dubbi ed avete riconfermato molte cose che già pensavo, specialmente sul rapporto band-Steve e sul fatto che comunque Peter partecipava attivamente alla composizione (in The Lamb, come giustamente dite voi, meno che negli altri album, per ovvi motivi, ma a me continua a non convincermi la cosa, magari anche a torto...dopotutto The Lamb come stile musicale, oscuro, teso e nervoso, claustrofobico ed in molti punti sperimentale, è l'album dei Genesis che più assomiglia a molti dei lavori solisti di Gabriel, è innegabile). Un'altra cosa che mi ha sempre creato dubbi sono le reali capacità di Phil (se è vero il fatto, come ho sentito altrove, di aver arrangiato molti dei brani dei Genesis in studio) in qualità di arrangiatore, lui che all'epoca conponeva poco e niente (mi sembra solo Lilywhite Lilith, rielaborazione di The Light che comunque si pensa sia un avanzo dei Flaming Youth), e quando da Duke ha cominciato a farlo solo brani pop, era davvero capace di riarrangiare le musiche celestiali di Banks? (ho preso in esempio Banks in modo casuale, tenendo presente che comunque è sempre stato lui il maggiore compositore tra i cinque, dopo l'abbandono di Phillips almeno) Forse mi sbaglio, e tutti questi dubbi derivano semplicemente dal fatto che continuo a considerare la composizione come un'impresa titanica ben oltre le semplici capacità umane, sicuramente a torto [smile] , saprete dirmi voi... [smile] [smile] [smile]

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Hairless Heart » 28/12/2011, 11:54

Collins partecipava all'arrangiamento in quanto costruiva i complicati tempi di batteria di molte canzoni. Se pensi alla sezione strumentale di Cinema show, quella ritmica poteva essere solo farina del suo sacco, non certo di Banks o Rutherford. Lo stesso dicasi per l'Apocalisse e per tutto il resto. [bye]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
mozo
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 246
Iscritto il: 26/12/2011, 17:03

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da mozo » 28/12/2011, 12:10

Quindi l'arrangiamento è strettamente legato alla ritmica se ho capito bene...o no? Se così fosse allora è solo questione della mia ignoranza sul campo [smile] [smile] . Ho sentito comunque una cosa simile anche per quanto riguarda Get'em out by Friday...composta da Banks partendo da un riff di Rutherford e resa così come la conosciamo grazie agli arrangiamenti di Collins (e a quanto pare, al suo lavoro ritmico)...quindi ciò riguarda anche brani come Hogweed e Watcher of the Skies (potrei anche sbagliarmi, ma mi sembrano quelli più complessi, da ignorante che sono, dal punto di vista ritmico, insieme all'Apocalisse e al Cinematografo [smile] )? Anzi, probabilmente coinvolge tutti i brani della discografia dal '71 in poi...Comunque tornando al discorso di prima, su Gabriel ed il suo ruolo in The Lamb, mi sembra che, oltre ad aver composto Counting out Time e The Chamber of 32 Doors abbia avuto anche un ruolo di co-compositore insieme a Banks nella title track, o almeno così mi pareva emerso da Revelations...mi sembra sia stato propio Banks ad ammetterlo...

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Henry Hamilton » 28/12/2011, 22:39

Hairless Heart ha scritto:Collins partecipava all'arrangiamento in quanto costruiva i complicati tempi di batteria di molte canzoni. Se pensi alla sezione strumentale di Cinema show, quella ritmica poteva essere solo farina del suo sacco, non certo di Banks o Rutherford. Lo stesso dicasi per l'Apocalisse e per tutto il resto. [bye]
la struttura fondamentale dei brani, però, almeno fino al 1974, era farina del sacco dei due sunnominati. Proprio Tony raccontò che Phil, ai tempi della registrazione di Selling England by the pound, era particolarmente insoddisfatto della poca batteria presente in "Firth of Fifth", tanto che lo stesso Banks e Rutherford dovettero riadattarla per ospitare una performance alle percussioni più gradita a Collins. Che, visti i risultati, non aveva tutti i torti....

Avatar utente

Topic author
mozo
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 246
Iscritto il: 26/12/2011, 17:03

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da mozo » 29/12/2011, 11:40

Si, avevo sentito anch'io qualcosa di simile riguardo Collins e Firth of Fifth...qualcosa del tipo che il brano era già pronto per essere inserito su Foxtrot ma a Collins non piaceva la sezione ritmica...grazie al cielo, un anno dopo, su Selling England, sarebbe apparsa la versione definitiva [bop]

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Progknight94 » 02/01/2012, 15:43

Niente, volevo dire che la parte di batteria di Firth è.. è... [hearts]

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da SH61 » 03/01/2012, 17:19

A Collins è sempre stata riconosciuta la capacità di far "rivivere" brani che non sembravano poi dei capolavori.
Probabilmente cercava di colmare le sue lacune compositive dell'epoca con una cura maniacale (e li era in buona compagnia) dell'arrangiamento. E questo già a partire da Foxtrot.
Collins è sempre stato un "animale" musicale, lo avrebbe dìmostrato anche dopo. Purtroppo non ha mai amato il prog....

Avatar utente

Old King Cole
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 284
Iscritto il: 08/11/2011, 6:35

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Old King Cole » 03/01/2012, 17:55

E menomale che non ha mai amato il prog...

Personalemtne penso sia la miglior espressione prog per quanto riguarda la batteria...

[bop]

Avatar utente

Topic author
mozo
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 246
Iscritto il: 26/12/2011, 17:03

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da mozo » 03/01/2012, 19:40

SH61 ha scritto:
A Collins è sempre stata riconosciuta la capacità di far "rivivere" brani che non sembravano poi dei capolavori.
Verissimo, lo dice anche lo stesso Gabriel sul dvd Songbook...
Old King Cole ha scritto:
E menomale che non ha mai amato il prog...

Personalemtne penso sia la miglior espressione prog per quanto riguarda la batteria...
Come non essere d'accordo... [smile] [smile]

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da SH61 » 04/01/2012, 14:43

Old King Cole ha scritto: Personalemtne penso sia la miglior espressione prog per quanto riguarda la batteria...
Io sarei d'accordo con te, ma è lo stesso Phil che così diceva ad uno sbigottito Fazio durante una puntata di "Che tempo che fa".
In sostanza ammetteva di aver suonato prog perchè assoldato dai Genesis che (all'epoca) suonavano progressive, e che in realtà la musica che più ama è quella che ha inciso nell'ultimo lavoro, una sorta di soul-pop americano.
D'altro canto da uno che ha composto "Sussudio" e "two harts" che ti aspetti ?

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Henry Hamilton » 04/01/2012, 23:58

con le dichiarazioni di Collins, bisogna andare sempre con i piedi di piombo. soprattutto, rendersi conto che è un bugiardo matricolato, un po' per prendere in giro gli intelocutori, un po' perché stufo di sentirsi fare sempre le stesse domande. Ricordo una volta che raccontò di come il posto di batterista dei Genesis lo ottenne barando, ovvero, ascoltando che brani venivano richiesti agli altri aspiranti. e quando arrivò il suo turno, sempre secondo lui, era già preparato.
come se in un'ora, nel giardino di casa Gabriel, vicino alla piscina, avesse potuto provare i pezzi poi richiestigli. Ovviamente, non c'era nessun vantaggio pratico, semplicemente era il più bravo.Ma volle prendere per il bavero l'intervistatore.
che, poi, la sua preferenza individuale vada ad altri tipi di musica, o che sia stufo come qualcun altro si sentire parlare dei vecchi tempi (leggasi Tony Banks), è un altro discorso.Sulla produzione solista, non entro nel merito, dato che ne salvo sì e no due o tre brani. Ma torniamo ad altri discorsi in altri topics, visto che tra "acting very strange" di mike e "this is love" di tony, il titolo per la canzone no-prog più brutta scritta da un componente della band è di difficile attribuzione.Certo, la mania che aveva nei primi anni '80 per il sound Earth Wind and Fire resta uno dei suoi punti più bassi...

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da SH61 » 05/01/2012, 9:23

Henry Hamilton ha scritto:Certo, la mania che aveva nei primi anni '80 per il sound Earth Wind and Fire resta uno dei suoi punti più bassi...
Sono d'accordo con te. "Paperlate" la trovo più indigesta dei poppettini di "We cant't dance".

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Henry Hamilton » 05/01/2012, 23:22

lo scempio era cominciato con la versione di "Behind the lines" in "Face Value". Poi, è arrivata la coppia "No reply at all" e "Paperlate" per affossare Abacab. fortuna che, all'ultimo momento, la seconda non entrò a distruggere quel pochissimo di buono che la versione singola dell'lp conteneva (anche meno di pochissimo...)

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Hairless Heart » 06/01/2012, 0:07

Tornando alle domande di Mozo, oggetto del topic, delucidazioni a iosa potrai trovarle nel libro di Mario Giammetti di recente pubblicazione, "Musical box - Le canzoni dei Genesis dalla A alla Z". Di ogni canzone spiega la ..... genesi e, con una buona approsimazione, l'autore o gli autori. Per quanto riguarda The lamb, effettivamente è per buona parte opera di Banks e Rutherford. Gli altri hanno contribuito, per intero o in parte, con:
Steve: Cockoo cocoon, Hairless heart [approve] , Waiting room e Supernatural anaesthetist;
Peter: The lamb, Grand parade, Counting, Chamber;
Phil: Lilywhite Lilith (ripresa della vecchia The light).
Tenuto conto che, come al solito, molti pezzi venivano effettivamente rielaborati da tutta la band.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Musical Box_93
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 328
Iscritto il: 07/02/2011, 21:10
Località: Teramo

Re: Varie domande sulla mia band preferita...

Messaggio da Musical Box_93 » 06/01/2012, 15:44

Hairless Heart ha scritto:Tornando alle domande di Mozo, oggetto del topic, delucidazioni a iosa potrai trovarle nel libro di Mario Giammetti di recente pubblicazione, "Musical box - Le canzoni dei Genesis dalla A alla Z". Di ogni canzone spiega la ..... genesi e, con una buona approsimazione, l'autore o gli autori. Per quanto riguarda The lamb, effettivamente è per buona parte opera di Banks e Rutherford. Gli altri hanno contribuito, per intero o in parte, con:
Steve: Cockoo cocoon, Hairless heart [approve] , Waiting room e Supernatural anaesthetist;
Peter: The lamb, Grand parade, Counting, Chamber;
Phil: Lilywhite Lilith (ripresa della vecchia The light).
Tenuto conto che, come al solito, molti pezzi venivano effettivamente rielaborati da tutta la band.
Le migliori,ovvero The Lamia,Anyway,The Colony,Riding By The Scree sono opere di Tonino [hearts]
You've got to be crazy

Rispondi