Chester e Daryl... Solo turnisti?

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato


emmevu68
Novellino
Novellino
Messaggi: 30
Iscritto il: 09/03/2011, 22:34

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da emmevu68 » 21/01/2012, 16:30

E' vero, l'unico pezzo dei classici non rimasto orfano nel post 75 è la parte strumentale di the cinema show, ottima osservazione!
Anch'io ho considerato i 3+2 come la migliore cover band sullla scena.

Negli anni ottanta ti poteva capitare anche firth of fifth, the knife, carpet crawl, Supper's ready sorvolando su alcuni medley che avrebbero potuto veramente risparmiarci ( cage a parte, che funzionava piuttosto bene).

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 151
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da Henry Hamilton » 21/01/2012, 22:19

perdonatemi, ma quel medley, anche se l'unica testimonianza dei tempi gloriosi, non lo reggo. proprio per come Banks "castra" buona parte dello sviluppo strumentale di Cinema show (e una parte era già stata mutilata).è la cosa per cui Three sides live è sempre rimasto in fondo alla pila di Lp prima e di cd poi, insieme ad Abacab (Invisible touch non l'ho proprio comprato...)

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da SH61 » 23/01/2012, 17:40

Hairless Heart ha scritto:...i Marillion l'hanno avuto solo con Kayleigh, non propriamente un pezzo prog...
Sostanzialmente sono d'accordo con te, ma "Misplaced childhood", pur se a debita distanza da i grandi LP dei Genesis, era ben superiore alla produzione dei 3 di quegli anni (IMHO). Ma ho già espresso la mia avversione a tutto quello inciso dopo "Seconds out"...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8100
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da Hairless Heart » 23/01/2012, 18:44

Siamo d'accordo. Pensa che io preferisco Script a Wind & wuthering.....
Quello che ti contestavo (amichevolmente, s'intende) è che i Marillion abbiano dimostrato ecc ecc. I Marillion non hanno mai avuto un ottimo riscontro commerciale, se non con la sola Chèili.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da SH61 » 24/01/2012, 9:50

SH61 ha scritto:Più soldi, meno fatica. Quei tre non hanno avuto dubbi.... :evil:
"I Marillion non hanno mai avuto un ottimo riscontro commerciale, se non con la sola Chèili."


Direi che diciamo la stessa cosa..... La musica di qualità costa più fatica e (spesso) rende meno!

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 151
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da Henry Hamilton » 25/02/2012, 1:29

c'è comunque un documento interessante su youtube. una registrazione video tratta da, mi pare, il Mike Douglas show del 1977. il gruppo era lì per presentare Wind And Wuthering", fecero due pezzi, Your Own special way ed Afterglow.esibizione da palco in studio, presumibile playback, però con Phil esclusivamente al microfono a cantare e Chester alla batteria, tanto che il conduttore chiese a Collins per primo chi fosse il nuovo innesto del gruppo. alla chitarra c'era ancora Steve. Penso sia una delle pochissime volte in cui uno dei due, al di fuori delle esibizioni "live", è stato presentato come "Genesis" in occasione ufficiale.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da aorlansky60 » 17/05/2019, 15:59

...visto che ultimamente si parla di Daryl Stuermer in un altro thread, ne approfitto per rispolverare questo,

al quale correggo immediatamente il titolo :

nemmeno turnisti (Stuermer e Thompson);

solitamente come "turnista" viene indicato un session-man reclutato (e pagato) per le prestazioni fornite in studio di registrazione per la realizzazione di materiale da pubblicare (album, Lp, vinile o CD);

loro due vennero ingaggiati -dai Genesis- solo ed esclusivamente per le tourneè e le esibizioni live;

ovviamente, non parteciparono mai in alcun modo al processo creativo per la realizzazione dei vari brani, nemmeno uno,

da AND THEN THERE WHERE THREE fino a WE CAN'T DANCE (che considero l'ultimo vero album della band) in studio di registrazione figurarono sempre e solo Tony BANKS, Michael RUTHERFORD e Phil COLLINS. Nessun altro.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da capitan-trip » 17/05/2019, 19:49

Chester ancora di più che nei Genesis va ascoltato soprattutto con Zappa, li davvero da il meglio a mio parere.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da aorlansky60 » 20/05/2019, 9:31

capitan-trip ha scritto:
17/05/2019, 19:49
Chester ancora di più che nei Genesis va ascoltato soprattutto con Zappa, li davvero da il meglio a mio parere.
Hai perfettamente ragione.

Vero : ma d'altronde non si scopre nulla, Frank ZAPPA non era uno sprovveduto (anzi era uno che chiedeva molto tecnicamente ai propri collaboratori, per il tipo di musica che aveva in mente) e i suoi partners non li sceglieva certo a caso; tanto che era praticamente una credenziale, poter dire di "avere suonato con e per Frank Zappa" e il buon Chester non fa eccezione, batterista davvero molto dotato.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 151
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Chester e Daryl... Solo turnisti?

Messaggio da Henry Hamilton » 22/08/2019, 2:28

ho finalmente avuto la fortuna di ascoltare Steve dal vivo. solo negli Usa possono considerarlo un valido chitarrista e un buon rimpiazzo di Hackett. Non riesce a fare un "solo" decente che sia uno. Steve, ancora oggi, quando parte con "Firth of fifth" ti fa venire i brividi...

Rispondi