Genesis - Spot the Pigeon

Moderatori: Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Hairless Heart » 19/10/2011, 19:16

Harold Barrel ha scritto:Non si trova nemmeno su CD
Certo che si.
Celo.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Watcher » 20/10/2011, 18:35

Anch'io celo.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Watcher » 20/10/2011, 19:08

Io la penso così.

Match Of The Day: è brutta forte.
Pigeons: armonicamente non è male con sequenze di accordi non facili da capire. Sembra però una canzone di Jamiroquai.
Inside and Out: quando Banks vuole non ce n'è per nessuno.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Itsacon
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 82
Iscritto il: 29/03/2011, 1:03
Località: Bergamo

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Itsacon » 22/10/2011, 4:03

Watcher ha scritto:Mi sembra di capire che non ti piaccia.
:lol: in effetti... su your own special way ci sono andato un po troppo duro... ma su spot non ritratto nulla! [stop]
The frog was a prince, the prince was a brick, the brick was an egg, the egg was a bird... (Fly away you sweet little thing, they're hard on your tail) :)

Avatar utente

Itsacon
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 82
Iscritto il: 29/03/2011, 1:03
Località: Bergamo

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Itsacon » 22/10/2011, 4:09

emmevu68 ha scritto:A me Wot Gorilla piace molto, è una delle cose migliori del disco.Vederla accomunata a YOSW mi suona strano.
anche a me, se devo dirla tutta! come paragonare una focaccia con un pallone da calcio
The frog was a prince, the prince was a brick, the brick was an egg, the egg was a bird... (Fly away you sweet little thing, they're hard on your tail) :)

Avatar utente

Itsacon
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 82
Iscritto il: 29/03/2011, 1:03
Località: Bergamo

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Itsacon » 22/10/2011, 4:18

Harold Barrel ha scritto:Pare che volino giudizi molto netti riguardo questo disco [smile]

Itsacon: secondo è inutile prendersela così con le canzonette incise sull'EP: in fondo Spot the Pigeon lo conosce solo una cerchia ristretta di Genesis-fans incalliti. Non si trova nemmeno su CD, come avevo già detto prima...
eh... caro harold... lo so... ma io amo i genesis. quelli veri. e purtroppo è proprio da questo piccolo ep che hanno cominciato a fare scelte ben precise ( e secondo me sciagurate) anche se mi piacciono molto le sonorità e molti brani dell'era a tre (per esempio molte parti di duke).

diciamo pure che la formazione a 3 è stato un eccelentissimissimo gruppo. nel pop. non nel progressive.

[tears] sigh... sob...
The frog was a prince, the prince was a brick, the brick was an egg, the egg was a bird... (Fly away you sweet little thing, they're hard on your tail) :)

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Hairless Heart » 22/10/2011, 11:10

C'è forse da chiarire un punto: quando si parlava di qualcosa di meglio di Wot gorilla? non ci si riferiva a brani dell'E.P. in questione, ma a Please don't touch! di Steve Hackett, proposta al gruppo ma rifiutata in primis da Phil Collins.
Quindi, riassumendo: con Inside and out al posto dell'amatissima (da Itsacon [smile] ) Your own special trash e Please don't touch! al posto di Wot GrapeApe? (insomma, un esclamativo al posto di un interrogativo), "Wind & Wuthering" avrebbe risalito un paio di gradini, comunque non raggiungendo (a mio parere) il livello di A trick of the tail.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

drumboy95
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 236
Iscritto il: 04/02/2011, 20:50
Località: Firenze

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da drumboy95 » 22/10/2011, 23:50

ma io wot gorilla non la trovo così pessima, mi sembra in linea con l'album. semmai è your own special way che è banale e che avrebbe dovuto essere nell'ep, con inside and out nell'album. poi un altra canzone ci stava pure sul side b ci stava
Eleventh Earl of Mar (Banks, Hackett, Rutherford) - 7:41
One for the Vine (Banks) - 10:00
Inside and Out - 6:45
Wot Gorilla? (Collins, Banks) - 3:20
Please Don't Touch (Hackett) - 3:39
All In a Mouse's Night (Banks) - 6:37
Blood on the Rooftops (Hackett, Collins) - 5:27
Unquiet Slumbers for the Sleepers ... (Hackett, Rutherford) - 2:23
... In that quiet Earth (Hackett, Rutherford, Banks, Collins) - 4:50
Afterglow (Banks) - 4:12


52 minuti Wind & Wuthering FINAL EDITION

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Hairless Heart » 23/10/2011, 0:54

Ehm, ti ricordo che il disco uscì in piena era Long Playing, quei cosi neri grandi più o meno come una pizza. 52 minuti sarebbero stati un po' troppini, non che non ci fossero dischi con facciate anche più lunghe.
Wot KingKong non è affatto pessima (almeno non per me), ma Please don't touch! ha ben altro spessore. Per chi non la conosce, è il brano che da il titolo al secondo lavoro solistico di Stiv Hechett. Escluderla fu una delle tante str..zate che i tre residui fecero di li in avanti. :evil:
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Musical Box_93
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 328
Iscritto il: 07/02/2011, 21:10
Località: Teramo

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Musical Box_93 » 23/10/2011, 16:38

Mha,secondo me Pigeons è superiore a molte altre ciofeghe dei tre tipo invisible touch e Who dunnit.Sicuramente nell'album avrei sostituito YOWS e Wot gorilla con inside and out e pigeons.A proposito...ora apro un topic.
You've got to be crazy

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Henry Hamilton » 15/12/2011, 23:49

...la cosa drammatica è che, nelle biografie ufficiali, si fa capire che "Wind" non è riuscito come volevano, perché si son trovati ad inserire molto più materiale di Steve rispetto a quel che intendevano, per ricucire il rapporto. Peccato che le due cose migliori, son proprio quelle lasciate fuori...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8130
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Hairless Heart » 16/12/2011, 0:12

Insomma, ci è andata ancora bene..... :D
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Henry Hamilton » 18/12/2011, 23:38

sul perché sia stato realizzato l'Ep, spiegazioni ufficiali non ce ne sono, visto che dai sacri testi è addirittura espunto in sede di esposizione storica. L'unica motivazione è economica.avendo finalmente sfondato, ma avendo nel contempo un pregresso in rosso ancora pesante, con ogni probabilità la casa discografica ha sfruttato il buon momento commerciale per recuperare ulteriori soldini. e contirbuire a ripianare il famoso "buco" che si portavano dietro praticamente da sempre.

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Henry Hamilton » 29/12/2011, 22:53

per quanto riguarda i problemi tra i vari membri della band, che sono citati in più topics, se ci hanno messo del loro i vari componenti, è altrettanto vero che, chi stava loro intorno, non solo non ha mai fatto niente per appianare le divergenze, ma, spesso ha scelto modi e vie peggiori per affrontarle. Esemplificativo il caso di John Anthony, quando gli dissero con molta agitazione che qualcuno stava per lasciare, chiese "Non Tony Banks, spero!" e, ricevuta risposta negativa: "sia ringraziato il cielo!". per la cronaca, ad andarsene era uno dei padri fondatori e, all'epoca, compositore base del gruppo, Anthony Phillips...Per la serie: se fai sentire qualcuno troppo importante e qualcun'altro un pezzo di fango, indipendentemente dalla bravura, non avrai mai una squadra unita....
Dal punto della diplomazia, quando Peter decise di lasciare, Tont Smith gli mise alle calcagna Tony Banks, contando sulla vecchia amicizia dai tempi della scuola tra i due, per fargli cambiare idea. Risultato, fu uno scazzo memorabile, con scambio di accuse anche poco generoso tra i due,che guastò a lungo l'amicizia sopracitata rendendo impossibile qualsiasi tipo di ripensamento.

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2338
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Harold Barrel » 01/01/2012, 22:10

Henry Hamilton ha scritto:Dal punto della diplomazia, quando Peter decise di lasciare, Tont Smith gli mise alle calcagna Tony Banks, contando sulla vecchia amicizia dai tempi della scuola tra i due, per fargli cambiare idea. Risultato, fu uno scazzo memorabile, con scambio di accuse anche poco generoso tra i due,che guastò a lungo l'amicizia sopracitata rendendo impossibile qualsiasi tipo di ripensamento.
Bravissimo, Henry. Successe più o meno la stessa cosa quando Lennon e Harrison mandarono Ringo per convincere Paul a concludere le incisioni di Let it Be o qualcosa del genere.
Resta comunque il fatto che Peter aveva problemi seri con la neonata. E prima di andarsene ha fatto un lavoro egregio, con il tour di The Lamb. O almeno spero, dato che non ho testimonianze video [smile]
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 154
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Henry Hamilton » 01/01/2012, 23:07

se consideriamo in che consizioni venne svolto il lavoro di stesura ed il tour (problemi a iosa, incavolature continue, amicizie frantumate, drammi personali,atmosfera sempre supertesa) è un miracolo che siano riusciti a fare quel che han fatto, soprattutto verso la fine del tour, quando non si guardavano nemmeno più in faccia. [chin]

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1475
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da aorlansky60 » 20/07/2018, 11:38

Come avrà forse già scritto qualcuno qui, al tempo "non si buttava via niente" (questo era il pensiero dominate delle Case discografiche) e tutto quello che poteva concorrere [di registrato] a far cassa veniva pubblicato, in questo caso l'unica stranezza è da vedere nel formato adottato per la pubblicazione dei brani (l'EP ovvero "Extended Play" riferito alla sua capacità "estesa" rispetto a quella fornita da un singolo in termini di spazio e tempo) mai stato molto gradito al pubblico (USA e UK che erano i principali mercati discografici del tempo) che preferiva di certo o il singolo 45g o l'LP 33g

queste tre sono altrettante "out-takes" dalle sessions per l'album WIND & WUTHERING

pressoche innoqua e/o banale la prima (Match)

interessante la seconda "Pigeons" (basata su un solo accordo, con la voce di Phil a disegnare la vera linea guida)

decisamente diversa (per sostanza e qualità musicale) la INSIDE AND OUT a firma Steve Hackett, che come qualcuno avrà certamente già scritto qui, se la vide contro la "Your own special way" di Rutherford a contendersi l'ultimo spazio rimasto sull'album per essere pubblicato; sappiamo chi la spuntò, come sappiamo che l'autore di quella "che rimase fuori" non la prese bene sul piano personale : La band non aveva ancora ultimato di completare i mixaggi per la veste finale dell'album, che Hackett annuncerà agli altri tre la propria decisione di lasciare la band...
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2206
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da theNemesis » 21/07/2018, 0:38

E fece bene (Hackett) perchè "Inside and out", pur non essendo un capolavoro (anzi, la prima parte acustica è noiosetta e troppo sdolcinata) era comunque meglio di quella ciofeca melensa di "Your own...". Almeno aveva una parte strumentale frizzante che la salvava.
Riguardo gli altri due pezzi... beh... stendo un velo "pietroso".
Dancing on time way...

Avatar utente

Humdrum
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 676
Iscritto il: 09/01/2014, 20:54
Località: veneto

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da Humdrum » 21/07/2018, 20:23

Visto il concerto di Steve Hackett la settimana scorsa al Vittoriale di Gardone : la sua versione di Inside & out è sempre viva e brillante! peccato proprio non averla inserita in Wind.....
Provocazione: e se oltre alla mielosa Your own special way i Genesis avessero tolto pure l'altrettanto strappalacrime Afterglow concludendo in bellezza con I&O? Nell'LP 48 minuti ci sarebbero stati!
"Mi piacevano molto i Genesis con Peter Gabriel.Quando Peter ha lasciato il gruppo, ho smesso di seguirli." RICK WRIGHT(Pink Floyd)

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1475
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Genesis - Spot the Pigeon

Messaggio da aorlansky60 » 23/07/2018, 11:12

Humdrum ha scritto: Provocazione: e se oltre alla mielosa Your own special way i Genesis avessero tolto pure l'altrettanto strappalacrime Afterglow concludendo in bellezza con I&O? Nell'LP 48 minuti ci sarebbero stati!
Presa per quello che è come brano singolo, "Afterglow" è piuttosto debole,

ma presa nella sua funzione principale [e sotto questo punto di vista comprendo benissimo il PRODUTTORE dei Genesis per l'album, per averla scelta nella sua collocazione finale] ovvero quello di brano conclusivo, Afterglow funziona alla grande, oltre tutto è perfettamente integrata nel contesto musicale che la precede -i due strumentali "Unquiet Slumbers for the Sleepers......In That Quiet Earth"- quasi naturalmente "legata" a questi due anche come armonia e come pathos da conferire a chi ascolta, al punto che difficilmente riesco ad immaginare dopo questi due strumentali un brano diverso da AFTERGLOW a chiudere l'album,

all'ascolto mette addosso a chiunque quel tocco di "nostalgico" e di "malinconia" che ti viene subito voglia di rimettere l'album da capo e risentirlo di nuovo,

e sotto questo aspetto e RUOLO vedo poco o per niente "INSIDE and OUT" come brano conclusivo di W&W soprattutto legata ai due strumentali in sequenza,

avrebbero decisamente dovuto inserirla al posto di "YOUR OWN" (fossi stato il loro produttore avrei insistito in tal senso magari relegando quest'ultima come singolo 45g) e allora l'impressione generale di W&W sarebbe stata un pò diversa (un solo polpettone strappalacrime nell'album, ovvero la sola AFTERGLOW anzichè due; oltretutto YOUR OWN SPECIAL WAY l'hanno fatta esageratamente lunga, avrebbero dovuto accorciarla togliendo magari una strofa, altro suggerimento che avrei dato loro in veste di produttore, se fossi stato in quei panni...)
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Rispondi