Genesis in edicola

Moderatori: Hairless Heart, Harold Barrel, Watcher

Avatar utente

hiroshi976
Novellino
Novellino
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/03/2011, 19:52

Re: Genesis in edicola

Messaggio da hiroshi976 » 12/06/2013, 20:31

ho dato un occhiata....ma onestamente non ho trovato una sezione arretrati.
In ogni caso ho acquistato un copia nuova di the lamb...stesso remix. al limite sostituisco il disco.

La cosa assurda è che viene letto sul pc ed ora anche su un altro paio di lettori sul quale ho potuto fare qualche altra prova. Frulla sempre come un ossesso appena inserito e passano diversi secondi prima di avere il cd pronto per la lettura ma almeno quei lettori lo leggono. Con molta probabilita' il fatto che il mio lettore sia un SACD lo rende leggermente piu esigente in quanto a perfezione di masterizzazione.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Genesis in edicola

Messaggio da Watcher » 13/06/2013, 15:53

Mi viene da pensare che sia proprio un problema del tuo CD, problema poi aggravato dal tipo di lettore troppo "sofisticato". Ho fatto la prova con il CD1 di The Lamb (ovviamente quello del cofanetto) e tutto fila liscio.

OT ma non troppo.
Approfittando … mi sono guardato (per la prima volta) il disc 1 del DVD WHEN IN ROME 2007.
Poche considerazioni: al di là della fatica di ascoltare fino alla fine No Son of Mine, Land of Confusion, Hold on My Heart, Home by the Sea, già Afterglow sembrava un capolavoro, ho assistito al massacro perpetrato nei confronti di The Cinema Show (viene eseguita solo ed in parte lo strumentale) e di Firth of Fifth, ovviamente senza l’intro (ma questo lo sapevamo).
Belle riprese, niente da dire, ma erano “i ripresi” che davano fastidio. Mister Simpatia Tony Banks ha accennato una smorfia di sorriso quando Collins lo presentava di fronte a 500.000 (?) persone paganti, e poi … muto. Pluto Rutherford sempre più alto e Phillo Collins, l’unico vivo, imbolsito e sofferente alla batteria.
L’unico che mi piaceva era l'esodato Chester Thompson al contrario del Daryl Stuermer che l’avrei ammazzato lì sul posto dopo aver sentito la “sua” versione del solo di chitarra su FoF. Orribilmente stravolta, allo scopo di far credere al pubblico “Vedete quanto sono bravo io con gli svisi veloci?”.
Da denuncia.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Genesis in edicola

Messaggio da SH61 » 14/06/2013, 8:29

Watcher ha scritto: Da denuncia.
Quando mi arrivò all'orecchio della possiblità di una "reunion" completa dei nostri eroi mi misi di lena per organizzare l trasferta a Roma, iniziativa presto bloccata dalle rinunce di Hackett e Gabriel (per altro da me previste).
Mi ricordo comunque che volli cercare su internet proprio l'esecuzione di Firth of fifth, incuriosito da chi avrebbe eseguito l'assolo.
Avevo infatti verificato in un altro CD di un precedente tour dei 3 di come quesi tutti i brani presentassero Rutherford alla chitarra e Daryl al basso. Ovviamente Mike non se l'è sentita di confrontarsi con l'originale, mentre Daryl è pagato per suonare quello che gli dicono, quindi va compreso, cercava di guadagnarsi la pagnotta.
La colpa è sempre dei soliti noti.

Ma perchè, secondo voi, questa staffetta alla chitarra ?
Il basso, secondo Rutherford, non è più uno strumento degno ?
Boh!

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8137
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Genesis in edicola

Messaggio da Hairless Heart » 14/06/2013, 13:33

Lo dico non conoscendo la situazione, avendo un rifiuto fisico per i genesis post 80 (ma anche post 76).
Posso supporre che Pluto eseguisse al basso i brani dell'era Hackett, ed imbracciasse la chitarra (strumento che ti dà più visibilità specie se esegui assoli, non lo si può negare) nei più recenti, periodo in cui era il chitarrista della band.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Genesis in edicola

Messaggio da Watcher » 14/06/2013, 14:19

Vero che Stuermer era pagato per suonare quello che gli dicevano, e quindi la denuncia è per i “capi” e non per l’operaio.
Avete mai assistito ad un concerto di Steve Hackett? Io sì, più di uno. FoF viene eseguita tale quale l’originale senza togliere o aggiungere una nota, perché così è giusto che sia. Gli ex Genesis potevano invece permettersi di stravolgere tutto ciò che era loro, anzi non completamente loro, perché l’assolo era di Steve e doveva essere suonato come l’originale. Un po’ di rispetto Hackett se lo meritava, o no?
Non stiamo parlando di blues, jazz … ma di progressive, un genere che come nella musica classica non si improvvisa ma si legge la partitura e si esegue fedelmente quello che c’è scritto. Poi c’è l’interpretazione e l’uso di strumentazione anche diversa, ma è un altro discorso.

Vero anche quello che dice Hairless confermato dalla visione parziale di questo DVD.
Brani vecchi al basso Mike e alla chitarra Stuermer; brani post ’80 il contrario. L’unica spiegazione è che i “vecchi Genesis” esigevano di un chitarrista più tecnico quale lo era il Stuermer, mentre quelli “nuovi” no.
Gli assoli di Mike possono essere eseguiti da un ragazzo con un paio d’anni di studio della chitarra elettrica. Forse meno.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Genesis in edicola

Messaggio da reallytongues » 14/06/2013, 19:09

Con tutto il rispetto che ho per voi amici del forum, non riesco a capire perché vi lamentiate tanto con questi poveri individui che si fanno chiamare Genesis :lol:
vi hanno fatto sognare e godere con dischi epocali, poi si sono imbolsiti, hanno voluto far cassa, Rutherfordo ha voluto suonar il chitarrino elettrico, hanno chiamato degli onesti nerd come elementi esterni, hanno fatto canzoni piatte piatte, però cavolino avranno pure il diritto di far quello che vogliono? i Genesis sono loro non noi!
Io sinceramente anche per altri artisti che amo, se non fanno più cose belle, non compro il loro disco e stop, ma rimane tutto il rispetto e l'affetto che ho per l'artista. Non sono certo dei robot che vanno in automatico, l'ispirazione può scemare, ma la voglia di suonare e di campare con la musica hanno tutto il diritto di averla.
:roll:
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

hiroshi976
Novellino
Novellino
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/03/2011, 19:52

Re: Genesis in edicola

Messaggio da hiroshi976 » 16/06/2013, 12:10

Allora ragazzi...x il problema cd di the lamb...ho risolto. Praticamente con il riconoscimento automatico non riusciva a capire che non si trattava di un sacd. Commutando manualmente da sacd a cd tutto ok. Va bene.

Per il resto ho sempre pensato che tutto quello fatto dai genesis post 1976 è solo frutto di ragionamenti commerciali. Punto.

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Genesis in edicola

Messaggio da rim67 » 16/06/2013, 12:19

hiroshi976 ha scritto: Per il resto ho sempre pensato che tutto quello fatto dai genesis post 1976 è solo frutto di ragionamenti commerciali. Punto.
che se a qualcuno non piacciono, come dice reallyT, basta non comprarli, è anche vero che è un delitto stravolgere opere eccellenti come FoF (che senso ha?) come dice appunto Watcher!
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8137
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Genesis in edicola

Messaggio da Hairless Heart » 16/06/2013, 12:52

reallytongues ha scritto:vi hanno fatto sognare e godere con dischi epocali, poi si sono imbolsiti, hanno voluto far cassa, ... la voglia di suonare e di campare con la musica hanno tutto il diritto di averla.
Guarda, mi sta bene. A patto però di chiamare le cose col loro nome. In anni di discussioni con fan dei Genesis ho sentito di tutto, tentativi di far passare ogni loro disco come capolavoro solo perchè in copertina c'è scritto Genesis, "ma si sente la mano di Banks....", addirittura i Genesis avrebbero inventato il pop anni '80: MA PER FAVORE! Pur amando il loro periodo migliore, ritengo che abbiano inventato poco o niente anche nell'era progressive (altri sono arrivati prima), ma nel periodo pop, proprio zero. Oppure c'è chi dice che le pseudo-suites anni '80 sono al livello di quelle anni '70 (anche qui: Duke's travels/Duke's end, a parte lo sciacquone iniziale, partono benino, ma poi sono abbastanza piatte: MA PER FAVORE!).
Hanno semplificato la loro proposta, diventando più commerciali. Non è obbligatorio apprezzarli ugualmente. Loro come qualunque altro gruppo. Solo che ben pochi si sono sputtanati a questi livelli. E gli scempi perpetrati ai loro capolavori gridano vendetta.
Da denuncia, appunto. [smile]

....siamo OT, per caso?
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Genesis in edicola

Messaggio da Watcher » 16/06/2013, 18:57

Forse sì, ma la discussione prosegue qui.
Bene, da oggi in poi di tutto ciò che è bello se ne parla, di quello che bello (soggettivamente parlando) non è, liquideremo la questione dicendo che basta non comprare i dischi.
Bel forum, veramente. [smile]
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Genesis in edicola

Messaggio da rim67 » 16/06/2013, 19:17

Certo che se ne può parlare (ci mancherebbe) infatti ho detto:
rim67 ha scritto:....è anche vero che è un delitto stravolgere opere eccellenti come FoF (che senso ha?) come dice appunto Watcher!
rimane il fatto che se un artista/gruppo, dopo aver fatto lavori eccellenti, fa cose che reputo scadenti non le vado certo a comprare!
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

hiroshi976
Novellino
Novellino
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/03/2011, 19:52

Re: Genesis in edicola

Messaggio da hiroshi976 » 16/06/2013, 20:16

onestamente non ho a sto punto ben capito la cosa...e di cosa ci si lamenta esattamente...

ci si lamenta per alcuni lavori dei genesis....magari quelli post Gabriel...che non sarebbero all'altezza???
oppure per le esecuzioni di alcuni brani storici eseguiti alla carlona?

Perche' per la prima....penso sia tutto relativo, purtroppo il progressive è commercialmente morto dopo il 76, e quindi la decisione era...o rimanere di nicchia o provare a fare soldi a palate . Si è fatta una scelta.

Per la seconda mi trovate d'accordo.....fare medley di certi brani...è davvero penoso.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Genesis in edicola

Messaggio da Watcher » 17/06/2013, 8:31

Un concerto rappresenta il giusto compromesso tra la promozione di un album da poco uscito (di solito) e l’omaggiare i presenti con l’esecuzione di quei brani che hanno fatto la loro storia, e così è stato quello al Circo Massimo dei Genesis a Roma. La marea di spettatori era divisa, secondo me, da quelli che dei Genesis con Gabriel non ne sapevano una cippa e da coloro che non aspettavano altro di ascoltare i vecchi classici. Non saprei dirvi in quali proporzioni, ma sicuramente molti avrebbero gradito sentire dai Genesis un Nursery Cryme completo oppure, senza esagerare, una Supper’s Ready, e non: Afterglow, Follow You Follow Me, I Know What I Like, più una Firth of Fifth e una Cinema Show mutilate.
E’ stato dato il dolcetto ai vecchi fans, ma faceva schifo.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Genesis in edicola

Messaggio da reallytongues » 17/06/2013, 10:25

Non ho ascoltato queste nuove esecuzioni mutilate, ma non hanno fatto così anche su "Seconds Out"? E poi ancora di più su "Three Sides Live".
Comunque ho visto in tv i Genesis che suonavano ABACAB (credo inizio 2000) e debbo dire che facevano la loro sporca figura. MI sono piaciuti parecchio. Per me sono Genesis anche quelli.
(forse dico così perché li ho conosciuti prima per i dischi anni 80)
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Genesis in edicola

Messaggio da SH61 » 18/06/2013, 12:32

reallytongues ha scritto:Per me sono Genesis anche quelli.
(forse dico così perché li ho conosciuti prima per i dischi anni 80)
Sicuramente il motivo è questo... :evil: [smile]

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8137
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Genesis in edicola

Messaggio da Hairless Heart » 18/06/2013, 12:40

E' soggettivo. Anch'io ho sentito prima quelli anni '80, con Abacab e poi con Mama. Li ho sostanzialmente ignorati, roba da juke-box e discoteca, ma niente di più. Parallelamente, grazie ad amici, ho scoperto Nursery Cryme.... [hearts]. Amore, e stupore per il confronto.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Genesis in edicola

Messaggio da reallytongues » 18/06/2013, 17:46

Ho scoperto che "Three Sides Live" nella riedizione cd non ha la quarta facciata (dell'LP) con le canzoncine in studio ("Paperlate" ecc...), ma altri brani live, per di più del periodo "storico". Come sono eseguite?
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4201
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Genesis in edicola

Messaggio da Watcher » 19/06/2013, 17:15

Se ti riferisci ai brani storici del disco 2, allora:
In the Cage è la prima di un medley che comprende The Cinema Show della quale viene eseguita solo la parte strumentale (pari pari When in Rome) più The Colony of Slippermen.
Afterglow non lo so perchè di solito la skippo ma penso sia integrale.
One for the Vine è uguale, cambia solo la voce, ma si nota poco ed è presente anche qui la fastidiosa doppia batteria.
The Fountain of Salmacis è eseguita bene a parte le licenze poetiche nel finale di Stuermer.
Il medley It/Watcher of the Skies da dimenticare.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Genesis in edicola

Messaggio da reallytongues » 19/06/2013, 17:52

Il medley "In the Cage-Cinema-Slippermen" e "Afterglow" le ho sul terzo lato
non ho invece "One for the Vine", "Fountain" e "Watcher" che evidentemente sarebbero state sul quarto lato se non ci fossero state "Paperlate" e le altre canzoncine carine carine
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

SH61
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/05/2011, 16:11

Re: Genesis in edicola

Messaggio da SH61 » 20/06/2013, 9:12

Personalmente reputo "Paparlate" e le coetanee il punto più basso della carriera dei Genesis (o forse dovrei dire del gruppo di Collins); mai capito cosa c'entrassero trombe e tromboni nella mia raccolta di dischi ( quel punto meglio gli Earth wind and fire).
Pensate che preferisco "We can't dance"..... [wall]

Rispondi