La Superclassifica!

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: La Superclassifica!

Messaggio da aorlansky60 » 26/05/2020, 15:30

@ Humdrum

...c'è almeno una cosa in comune delle ns rispettive liste... [smile] entrambi abbiamo collocato "who dunnit?" in fondo alla lista, dove si merita di essere... :lol: ;)

altra considerazione: vedo che anche tu -come me- non dai molto credito a FGTR, infatti le tue insufficienze zona 5 riguardano solo quell'album (a parte quella di cui sopra...)

noto [con un certo piacere] che hai un ottima considerazione di "Duke's travels & Duke'e end" collocati in zona 9 lo stesso dicasi per DUCHESS (altro brano che mi è sempre piaciuto molto) [happy]

molto d'accordo anche su NOT ABOUT US che hai collocato in zona 8, davvero una splendida ballata (che ho scoperto molto in ritardo nel tempo, come l'album che la contiene... ma meglio tardi che mai)

In generale sono d'accordo con la maggiorparte delle tue varie collocazioni; al limite c'è solo qualche dettaglio, del tipo:

1) mi sorprende che tu abbia collocato LOOKING FOR SOMEONE "solo" in zona 7... io per es. la scambierei volentieri con COUNTING OUT TIME che hai collocato in zona 8, ma anche con AISLE OF PLENTY... e perchè no anche con DOMINO messa nella stessa zona...

2) un altra che eleverei in zona 8 (anziche la 7) è ME AND SARAH JANE che sebbene proveniente da un disco piuttosto discutibile dei nostri(inutile che te lo dica, so che lo sai bene...) secondo me è uno dei migliori brani in assoluto del G3 e uno dei pochi di quel periodo anni 80 in grado di misurarsi con alcuni -non tutti- del decennio precedente...

3) ...così come abbasserei di un voto, portandoli dal 7 al 6, la serie "Taking it all too hard- It's gonna get better- Invisible touch- Throwing it all away"...

and last but not least,
4) collocherei molto volentieri le due [mie] odiatissime "- Land of confusion- Anything she does" in zona 5 (anche in zona 4... per me, queste due rappresentano il lato PEGGIORE mai espresso dai Genesis, una scelta di suoni "deliranti" su classica base plasticosa "anni 80" con produzione finale schizzofrenica pompata all'estremo tipica di quel decennio in campo pop... all'idea di ascoltarle -cosa che non faccio mai- preferisco quasi MORE FOOL ME il che è tutto dire, per chi mi conosce...)
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Humdrum
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 628
Iscritto il: 09/01/2014, 20:54
Località: veneto

Re: La Superclassifica!

Messaggio da Humdrum » 26/05/2020, 20:20

@Aor

Innanzi tutto ti ringrazio per aver dedicato del tempo alla mia classifica.
Più o meno abbiamo le stesse opinioni: con questa pandemia ho avuto tutto il tempo di riascoltare l'opera omnia dei Genesis , e la superclassifica è il risultato di quello che penso oggi delle loro canzoni. Col tempo , devo dire la verità,
mi sono ammorbidito parecchio ( ho superato la sessantina [gg] ) e non ho trovato in realtà così tanti brani negativi , tranne ovviamente alcuni da FGTR (dovuti alla ingenuità della giovane età) e ovviamente la terribile Who dunnit !
Nonostante siano passati parecchi lustri la trovo ancora irritante (ho ancora il ricordo del concerto al Palasport di Roma nel settembre del 1982 i fischi laceranti all'esecuzione del brano!), nonostante qualcuno la trovi un brano "futurista". :shock:
Per ultimo , lasciami esprimere tutta la mia soddisfazione nel notare che la mia frase scritta ben 13 anni fa riguardo a Calling all stations :
Resteresti stupito dalla voce di Ray Wilson ,non sei curioso?
ha ottenuto il giusto riconoscimento ! [smile]
"Mi piacevano molto i Genesis con Peter Gabriel.Quando Peter ha lasciato il gruppo, ho smesso di seguirli." RICK WRIGHT(Pink Floyd)

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: La Superclassifica!

Messaggio da aorlansky60 » 27/05/2020, 7:08

Humdrum ha scritto:
26/05/2020, 20:20
@Aor

Più o meno abbiamo le stesse opinioni: con questa pandemia ho avuto tutto il tempo di riascoltare l'opera omnia dei Genesis , e la superclassifica è il risultato di quello che penso oggi delle loro canzoni. Col tempo , devo dire la verità,
mi sono ammorbidito parecchio ( ho superato la sessantina [gg] ) e non ho trovato in realtà così tanti brani negativi , tranne ovviamente alcuni da FGTR (dovuti alla ingenuità della giovane età) e ovviamente la terribile Who dunnit !
Possiamo darci "il cinque" [smile] nel senso che anch'io, da pochi giorni (26) sono entrato nel "club 60".... ;)
Anch'io come Te nel corso del tempo ho ammorbidito il giudizio sulla produzione "anni 80" dei nostri beniamini, purtroppo a differenza tua non riesco ad essere così tollerante verso certe cose che ho già citato (in particolare il binomio "Genesis" e "Invisible touch" che ancora detesto :cry: nella maggiorparte dei brani che trovo sempre inascoltabili)
Humdrum ha scritto:
26/05/2020, 20:20

Per ultimo , lasciami esprimere tutta la mia soddisfazione nel notare che la mia frase scritta ben 13 anni fa riguardo a Calling all stations :
Resteresti stupito dalla voce di Ray Wilson ,non sei curioso?
ha ottenuto il giusto riconoscimento ! [smile]
ah! eri tu??!?? [happy] beh devo dire che non solo R.Wilson, ma buona parte di quell'album è stato per me una bella sorpresa! A volte i preconcetti giocano brutti scherzi, l'avevo bocciato a priori -sulla base del giudizio che ne lessi in giro- senza dargli possibilità. Invece… [happy]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Topic author
theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2149
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: La Superclassifica!

Messaggio da theNemesis » 27/05/2020, 9:18

Anch'io spezzo una lancia a favore di Calling... Non l'ho trovato un album così orribile, anzi, contiene cose anche pregiate.
R. Wilson ha una bella voce ma, secondo me, troppo distante dai timbri di Filippo e Pietro, e questo mi ha decisamente destabilizzato... [smile]
Anche dal vivo (li ho visti a Milano nel tour dell'album) Wilson fa rimpiangere la presenza scenica di Peter e di Phil, molto diverse tra loro, ma anche molto presenti.
Riporto qui, per chi non l'avesse letto, il mio giudizio / analisi sull'album scritto nel post dell'Analisi degli album che ho realizzato qui nel lontano 2014...

Calling All Stations
Collins se ne va, e Tony e Mike pescano un cantante con una bella voce (Ray Wilson) che però non ci azzecca affatto con le timbriche di Collins o di Gabriel. E poi sul palco è una mummia...
Criticato, odiato dalla maggior parte dei fans, ha messo d'accordo tutti, sia i vecchi che i giovani, ovvero ha scontentato tutti... Se gli album precedenti avevano catturato pubblico giovane e poco esperto, amante della musica pop leggera, questo album avrebbe voluto ricatturare i vecchi fans, mantenendo quelli nuovi... Operazione totalmente fallita, anche se, devo dire, alcuni brani (non pensando che siano targati Genesis) non sono male, anzi, tolto Collins, si respira aria meno facile facile... Non sono da buttare la sognante Alien afternoon, la dura Dividing line e la singolare One man's fool. Il resto non è proprio un granchè. Voto 6
Dancing on time way...

Avatar utente

Topic author
theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2149
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: La Superclassifica!

Messaggio da theNemesis » 27/05/2020, 11:03

aorlansky60 ha scritto:
27/05/2020, 7:08

Hai un MP!
Dancing on time way...

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: La Superclassifica!

Messaggio da aorlansky60 » 27/05/2020, 14:01

theNemesis ha scritto:
27/05/2020, 9:18
Anch'io spezzo una lancia a favore di Calling... Non l'ho trovato un album così orribile, anzi, contiene cose anche pregiate.

Calling All Stations
Collins se ne va, e Tony e Mike pescano un cantante con una bella voce (Ray Wilson) che però non ci azzecca affatto con le timbriche di Collins o di Gabriel. E poi sul palco è una mummia...
Criticato, odiato dalla maggior parte dei fans, ha messo d'accordo tutti, sia i vecchi che i giovani, ovvero ha scontentato tutti... Se gli album precedenti avevano catturato pubblico giovane e poco esperto, amante della musica pop leggera, questo album avrebbe voluto ricatturare i vecchi fans, mantenendo quelli nuovi... Operazione totalmente fallita, anche se, devo dire, alcuni brani (non pensando che siano targati Genesis) non sono male, anzi, tolto Collins, si respira aria meno facile facile... Non sono da buttare la sognante Alien afternoon, la dura Dividing line e la singolare One man's fool. Il resto non è proprio un granchè. Voto 6
La prima e la terza che hai citato sono infatti tra le mie preferite del disco; non mi piace molto "Dividing Line" che hai giustamente definito "dura", a cui aggiungerei troppo ossessiva; non presenta quei cambi di atmosfere& cambi tempo che le atre due posseggono e che me le fanno preferire; a queste ci aggiungo "Not About us" una ballata molto molto raffinata ed elegante, in cui si intravede, più che degli altri due della band di cui porta i crediti, la chiarissima maniera compositiva di Mike Rutherford, e "There must be some other way" in cui la voce di Wilson eccelle specie nei ritornelli, apportanto un contributo decisivo al brano; inoltre anche la title-track la trovo piuttosto buona. Credo che una delle chiavi di lettura migliori per giudicare il disco è quella -come mi ha saggiamente consigliato qualcuno di un altro forum - di dimenticarsi che in esso ci siano Rutherford&Banks, ed allora buona parte del disco appare dignitosissima come proposta, in linea -ed anche oltre- con le migliori proposte rock di quei tardi anni 90... mentre è chiaro che se uno parte dal presupposto di Phil Collins come riferimento, e ad esso ci collega gli altri due, ecco che appaiono i Genesis in tutto il loro splendore (e debolezze, per quanto mi riguarda) e allora il confronto si fa più difficile e magari impietoso nei confronti di CAS... a parte che, come ho già detto in un altro forum dove ho recensito il disco, per me CAS si divora, annientandoli musicalmente, sia "Genesis" che "Invisible touch", ed anche WCD, di cui non ho mai avuto una buona opinione, e proprio in virtù di questo non è da ritenere come il "brutto anatroccolo" dell' epopea Genesis (quello se mai è FGTR...) ma anzi di buon diritto pienamente appartenente alla famiglia. [happy]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8100
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: La Superclassifica!

Messaggio da Hairless Heart » 27/05/2020, 23:01

Un dato che mi stupisce sempre, non solo in questo forum, e confermato dalle tre classifiche postate, è la generale scarsa considerazione per White Mountain. 56° per Nemesis, 53° per Aorlansky, nel calderone delle "voto 6" alla pari di Illegal Alien e dunque (nella migliore delle ipotesi) attorno al 100° posto per Humdrum.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2149
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: La Superclassifica!

Messaggio da theNemesis » 28/05/2020, 9:02

White Mountain è un bel brano, ma secondo me, Dusk è a un altro livello, sia come melodia che come atmosfera.
Parere personale, ovviamente...
Dancing on time way...

Avatar utente

Topic author
theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2149
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: La Superclassifica!

Messaggio da theNemesis » 28/05/2020, 9:03

aorlansky60 ha scritto:
27/05/2020, 14:01
Hai un altro MP!
Dancing on time way...

Avatar utente

Humdrum
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 628
Iscritto il: 09/01/2014, 20:54
Località: veneto

Re: La Superclassifica!

Messaggio da Humdrum » 28/05/2020, 14:20

A pensarci bene White mountain avrebbe meritato un voto in più : bella la prova vocale di Gabriel e il coro a voci mute finale....
personalmente le composizioni a 12 corde della coppia Phillips/Rutherford non mi hanno mai entusiasmato più di tanto,tranne in rare occasioni, preferisco i brani scritti da Banks/Gabriel ( The Knife). Nei voti tengo conto anche del testo : la storia di Zanna Bianca bis mi lascia perplesso: si dice scritta da Banks (?) .
"Mi piacevano molto i Genesis con Peter Gabriel.Quando Peter ha lasciato il gruppo, ho smesso di seguirli." RICK WRIGHT(Pink Floyd)

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: La Superclassifica!

Messaggio da aorlansky60 » 28/05/2020, 19:39

Hairless Heart ha scritto:
27/05/2020, 23:01
Un dato che mi stupisce sempre, non solo in questo forum, e confermato dalle tre classifiche postate, è la generale scarsa considerazione per White Mountain. 56° per Nemesis, 53° per Aorlansky, nel calderone delle "voto 6" alla pari di Illegal Alien e dunque (nella migliore delle ipotesi) attorno al 100° posto per Humdrum.
Personalmente dovendo trattare TRESPASS nei suoi 6 brani, "White Mountain" è quella che giudico minore rispetto a tutte le altre (perfino di "DUSK" o al limite alla pari con quest'ultima), credo che la mia lista rispecchi questo mio giudizio.

LOOKING FOR SOMEONE penso sia un vero campione, una "numero uno"; generalmente la maggioranza dei fans ha sempre attribuito a THE KNIFE la posizione di brano "simbolo" e più rappresentativo di TRESPASS, ma per me il brano di apertura dell'album, per bellezza e per complessa costruzione armonica tra i vari strumenti che lo formano, è pari a quella che lo chiude; STAGNATION la metto in 3za posizione; VISIONS OF ANGELS al 4to; delle ultime due ho già parlato. [happy]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: La Superclassifica!

Messaggio da aorlansky60 » 29/05/2020, 10:50

...alla luce dell'ascolto recente di CALLING ALL STATIONS (che non avevo mai ascoltato fino a pochi gg fa, e che ha prodotto effetti sorprendenti ed inattesi per me) ho forzatamente dovuto inserirlo nella mia lista, che di conseguenza è stata variata... [happy]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Humdrum
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 628
Iscritto il: 09/01/2014, 20:54
Località: veneto

Re: La Superclassifica!

Messaggio da Humdrum » 29/05/2020, 19:33

Caro Aor, benvenuto nel club degli estimatori di CALLING ALL STATIONS !
Dopo qualche annetto :D hai deciso di ascoltarlo finalmente!
Non so cosa o chi ti abbia fatto cambiare idea, comunque è stato positivo.
Anch'io di questi tempi di costrizione casalinga ho avuto modo di riascoltarlo più attentamente e ,se devo dire la verità, ho avuto questa impressione (spero di non venire lapidato o quasi per questo mio pensiero):
mentre da un lato abbiamo un Mike Rutherford in gran spolvero (il successo coi Mechanics ha aiutato non poco), dall'altro ho trovato un Tony Banks leggermente "imbolsito".Ho trovato i brani migliori quelli con chitarre sia acustiche che elettriche.
I tempi in cui il Tonino portava lo spartito di Firth of Fifth bello che pronto ai colleghi sono finiti da un pezzo,però.......non immaginavo una perdita di brillantezza così repentina!
E' solo una mia impressione? mi sbaglio clamorosamente? che ne pensate? [chin]
"Mi piacevano molto i Genesis con Peter Gabriel.Quando Peter ha lasciato il gruppo, ho smesso di seguirli." RICK WRIGHT(Pink Floyd)

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: La Superclassifica!

Messaggio da aorlansky60 » 30/05/2020, 9:03

@ Humdrum

c'è un particolare non secondario che ho dimenticato di citare a proposito di LOOKING FOR SOMEONE :

la VOCE non più "addomesticata" del primo album (in qualche modo, Peter si era dovuto adattare alla base dei brani, volutamente "melodici" -a parte poche eccezioni- per come la produzione decise di condurre quell'album),
ma finalmente libera di sfoggiare tutto il grande potenziale di cui GABRIEL era dotato, e con la celebre apertura del brano che è anche l'inizio dell'album, Peter sembra voler annunciare al mondo questa perentoria nuova e diversa via intrapresa dalla band, per fortuna delle ns orecchie… qualcuno osservò che se FGTR avesse avuto successo sfondando le classifiche, il mondo avrebbe conosciuto una altra band inserita nel fin troppo grande calderone della "musak"(termine con cui i British erano soliti etichettare musica pop di bassa lega) e in conseguenza di questo forse Gabriel se ne sarebbe andato ben prima di THE LAMB… :D ...anzi, forse non avremmo visto nemmeno nascere l'Agnello di Broadway:lol: ...meno male che è andata come sappiamo...

concordo con "Mike Rutherford in gran spolvero" ("Not About us" -che considero uno dei brani più belli- porta in modo evidente "la sua mano" compositiva, e il suo apporto alla chitarra è evidente nella maggioranza dei brani) mentre invece meno sul "Tony Banks imbolsito" (magari non ci saranno i celebri assoli dei tempi gloriosi, ma la sua mano è sempre presente in ogni brano a sorreggerne la base; alcune idee -penso in particolare a Alien Afternoon- ci sono ancora tutte, a conferma… un compositore della sua razza non poteva essersi dimenticato l'arte di comporre, come lui sa fare quando è davvero ispirato… magari la lontananza di Collins gli ha fatto bene sotto questo aspetto… :roll: dai primi anni 80 quando quest'ultimo raggiunse un successo planetario con il suo album d'esordio "FACE VALUE", il rischio per Banks&Rutherford era quello di vedersi ridotti come band di accompagnamento di Phil Collins quando questi registrava e pubblicava per i Genesis… e in qualche modo accadde proprio questo durante tutti gli anni 80 per i Genesis...); piuttosto c'è anche da rimarcare che quei due drummer selezionati per le sessions sono davvero bravi, e la registrazione e mixaggio dell'album mostra queste loro caratteristiche, oltre che di una band -voce compresa- in gran forma e dal grande potenziale, ben oltre la media standard di quel periodo in campo Rock (va beh che essendo così bolliti i tempi, :roll: in quegli anni 90 in campo rock, non ci voleva poi molto per risaltare dalla media dozzinale)...
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Henry Hamilton
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 151
Iscritto il: 20/02/2011, 23:26
Località: veneto

Re: La Superclassifica!

Messaggio da Henry Hamilton » 04/06/2020, 1:39

Calling, purtroppo, sommò così tante leggerezze comportamentali e gestionali da parte di Tony e Mike, da pregiudicare il secondo disco ipotizzato. Ho letto di recente un'intervista di Tony al riguardo. Imbarazzante. Non sembrava uno con 30 anni di carriera musicale, all'epoca, ma un esordiente. Aveva pensato a due linee guida, la sua, epica, alla One for the wine" ed una per MIke, stile "Ripples". se non ché, Mike non ne volle sentir parlare. E, alla fine, anche Tony lasciò perdere la sua parte. Poi, la sottovalutazione di lavorare in due invece che in tre. Le improvvisazioni divennero difficili, uno doveva regolare la drum machine e l'altro improvvisare, non potevano fare come con Phil presente. Poi, la presunzione. Loro erano i Genesis, il resto quasi session men, tanto è vero che si trovarono ad incidere senza che gli altri tre avessero partecipato all'elaborazione dei pezzi. E, così, scoprirono che WIlson aveva una voce potente, ma adatta solo a una parte dei pezzi del disco. Che Nir Z sapeva picchiare forte, ma non era veloce e parte delle ritmiche, elaborate ancora come se ci fosse stato Phil, erano inutilizzabili. E che alcuni pezzi, tipo One man's fool erano poco omogenei, proprio per non averli elaborati meglio tutti insieme.Tony concluse dicendo che aveva proposto di trovarsi tutti insieme come una band per dar vita al nuovo disco ma Mike, extra sfiduciato dopo l'insuccesso Usa del disco, lasciò perdere e tutto si concluse lì. Leggere di simile improvvisazione da parte di professionisti esperti e di livello super, fa cadere le braccia.

Rispondi