Camel - The Snow Goose

Sezione dedicata a tutti i gruppi Progressive Rock.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi

Come valuti quest'album?

1 - (pessimo)
0
Nessun voto
2 - (mediocre)
0
Nessun voto
3 - (buono)
0
Nessun voto
4 - (ottimo)
0
Nessun voto
5 - (eccellente)
3
100%
 
Voti totali: 3

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Camel - The Snow Goose

Messaggio da Harold Barrel » 23/03/2012, 15:08

Immagine


Credo sia giunto il momento di raccogliere qualche opinione su un grandissimo album Progressive Rock: The Snow Goose dei Camel. Come molti di voi sapranno, i Camel, principalmente assieme ai Caravan e ai Soft Machine sono stati più grandi esponenti della cosiddetta "scena Canterbury": un filone Progressive avente origine in questa città, caratterizzato da pesanti influenze Jazz e Blues.
The Snow Goose è un'album interamente strumentale (eccezione fatta per qualche sporadico vocalizzo); si può definire come Concept Album, dal momento che l'elemento portante è la trama di un omonimo racconto scritto all'inizio degli anni '40 da Paul Gallico, che narra la storia di un guardiano di faro inglese fa amicizia, in guerra (nel 1940), con un'oca ferita.
Questo disco è considerato da molti fan Progressive come il capolavoro dei Camel (anche io sono di questa opinione).
Tornando alla musica, si possono dire due parole sugli strumenti utilizzati: innanzitutto ha un ruolo importante il flauto traverso, che ad es. in Rhayader riprende un motivetto medievaleggiante, che poi viene sviluppato con una base tipicamente canterburyana: batteria molto leggera e pianoforte elettrico. Ci sono anche delle parti suonate dall'orchestra, molto misurate, che pur mantenendosi spesso sullo sfondo si rendono essenziali per la resa finale dei brani.

Se non conoscete quest'album, credo che possiate comprarlo ad occhi chiusi: non vi deluderà.

Opinioni? [bye]

Tracce:
1. The Great Marsh
2. Rhayader
3. Rhayader goes to Town
4. Sanctuary
5. Fritha
6. The Snow Goose
7. Friendship
8. Migration
9. Rhayader alone
10. Flight of the Snow Goose
11. Preparation
12. Dunkirk
13. Epitaph
14. Fritha alone
15. La Princesse Perdue
16. The Great Marsh


PS. Se ho conosciuto questo disco, è principalmente grazie a Watcher che me l'ha regalato.
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4197
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Camel - The Snow Goose

Messaggio da Watcher » 23/03/2012, 16:22

Lo ritengo il capolavoro del Cammello anche se Andy Latimer e soci hanno mantenuto sempre un livello abbastanza alto senza mai scadere in banalità o composizioni solo per far cassetta.
Per chi non li conoscesse consiglierei anche Il loro secondo album, Mirage, per me all'altezza di Snow Goose se non fosse per l'insignificante voce del chitarrista. L'aveva capito anche lui ed infatti il successivo è stato uno strumentale.
Per non andare fuori tema e per restare in topic, ci sarebbe da dire che in Snow Goose l'accoppiata Bardens-Latimer è stata la carta vincente, non solo qui ma anche nei due-tre anni a seguire. Poche volte si è notata una perfetta simbiosi in campo prog tra chitarra e tastiere. Bardens non era un "mostro" delle tastiere ma aveva un senso lirico come pochi, spalla ideale per un poeta della chitarra quale era (ed è) Andy Latimer.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Camel - The Snow Goose

Messaggio da Harold Barrel » 24/03/2012, 18:33

Watcher ha scritto:Per chi non li conoscesse consiglierei anche Il loro secondo album, Mirage, per me all'altezza di Snow Goose se non fosse per l'insignificante voce del chitarrista. L'aveva capito anche lui ed infatti il successivo è stato uno strumentale.
Ne sei sicuro? Io ero convinto del fatto che l'autore del libro da cui i Camel si ispirarono avesse negato i diritti d'autore per delle parti di testo che il gruppo voleva inserire come cantate in alcuni brani, e che per questo invece delle parole ci siano vocalizzi e parti strumentali. Darò un'occhiata in giro.
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4197
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Camel - The Snow Goose

Messaggio da Watcher » 24/03/2012, 20:47

La mia era una mezza battuta.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

prog91
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/07/2011, 21:55

Re: Camel - The Snow Goose

Messaggio da prog91 » 25/03/2012, 20:01

Il mio voto è eccellente.
L'album è uno dei miei preferiti in generale, non solo Progressive. Sono molto interessanti le citazioni di melodie medievali, come ha giustamente fatto notare Harold. Ottima mini-recensione [nc]

Dimenticavo: leggi il racconto, è molto bello.
Ma com'è la storia dei diritti d'autore?

Avatar utente

Topic author
Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Camel - The Snow Goose

Messaggio da Harold Barrel » 01/04/2012, 12:29

Ho trovato alcune notizie.

1. "Il titolo del disco è stato cambiato in “Music Inspired by The Snow Goose”, dopo alcuni problemi legati al copyright" (http://www.truemetal.it/reviews.php?op= ... ew&id=2245)
2. "Gallico threatened to sue the band for copyright infringement and therefore the band had to rename the title to Music Inspired by The Snow Goose." (http://en.wikipedia.org/wiki/The_Snow_G ... of_Dunkirk)

La Wikipedia inglese dà notizia solo del cambiamento del titolo, ma non parla di testi censurati. Avrò avuto un... Mirage [smile]
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Camel - The Snow Goose

Messaggio da Progknight94 » 04/04/2012, 20:52

A me piace di più Moonmadness [hearts]

Rispondi