Daevid Allen!

Sezione dedicata a tutti i gruppi Progressive Rock.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Squonk
Novellino
Novellino
Messaggi: 26
Iscritto il: 02/01/2011, 16:12
Località: Gioia del Colle

Daevid Allen!

Messaggio da Squonk » 22/04/2013, 21:37

Ragazzi è da un bel pò che manco sul forum, quindi non so bene i topic e quant'altro. Vorrei sapere la vostra sul leader dei Gong, nonchè maestro del glissando, Daevid Allen! A voi!

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Daevid Allen!

Messaggio da reallytongues » 23/04/2013, 8:21

Un mio idolo! C'è subito da dire che Allen, il più scapestrato e insieme maturo d'età (1938) della scena di Canterbury, influenzò enormemente sia Robert Wyatt che Kevin Ayers nei primi anni sessanta convincendoli giovanissimi al jazz, alla cultura della droga e nel farli vivere per qualche mese a Parigi assimilando quella particolare cultura artistica che si trasformò poi nel dada rock dei Soft Machine, e nei vari surrealismi e antagonismi rock della scena stessa.
Non è da sottovalutare questo aspetto visto che Londra una vera scena di controcultura non la ebbe come l' Europa continentale o gli States, e le esperienze psichedeliche dell'UFO club venivano vissute come un'isola felice e perfettamente integrata con lo humor permissivo degli inglesi.
Allen poi non potè tornare in Inghilterra da Parigi per problemi doganali e da li l'australiano iniziò con l'amata Gilli Smith la sua avventura musicale.
Per una biografia ben più completa meglio l'esaustiva di Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Daevid_Allen, molto interessante e tipicamente da romanzo come i migliori/peggiori dandy artisti.

Dal punto di vista musicale Allen è stato uno dei più grandi chitarristi hard della storia, ampiamente sottovalutato e mal interpretato, è stato capace di innovare il riff duro in maniera assolutamente originale, creativa e ricca di dinamismo e modernità, tanto che in alcuni brani dei Gong sembra di ascoltare riff anni 90.

Ho visto i Gong dal vivo a Trieste qualche anno fa e Allen ormai 70enne si è dimostrato un gigante del rock, capace ancora come un ragazzino di cambiarsi e indossare a metà spettacolo il costume di uno dei suoi personaggi folli del pianeta Gong. Uno dei concerti più sconvolgenti della vita, quasi paura ho avuto.

Immagine
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Daevid Allen!

Messaggio da Hairless Heart » 23/04/2013, 18:53

Sono un moderato estimatore di Allen periodo Gong, non conosco il suo periodo Soft Machine.
Camembert Electrique e soprattutto la trilogia Radio Gnome Invisible sono dei must. Non malaccio neanche il live Floating anarchy, accreditato ai Planet Gong. Mentre invece l'album New York Gong, se non ricordo male (ascoltato una sola volta....) tendeva al punk.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Rispondi