Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Spazio di riflessione dedicato a discussioni meta-musicali o che toccano diversi generi musicali contemporaneamente.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Il mago di Floz
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1074
Iscritto il: 11/12/2014, 15:32
Località: Provincia di Como

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da Il mago di Floz » 13/12/2014, 18:08

Assolutamente sì. :-)
I can't bring you, 'cause it's just too cold; and while I'm out here digging alone, well: I'll bring you home gold nuggets in the spring.

Avatar utente

2Old2Rock2Young2Die
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1392
Iscritto il: 20/09/2013, 16:15

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da 2Old2Rock2Young2Die » 15/12/2014, 10:24

Lamia ha scritto:
Il mago di Floz ha scritto:

Moonchild va interpretata, se cosi posso dire, in una visione ampia del disco, perche' la figlia della Luna in questo pezzo e' descritta in un meraviglioso e magico dipinto: Ella , nell'attesa dell'arrivo del Sole, durante la notte gioca danzando sull'acqua, parlando agli alberi, posando i sassi sul calendario lunare etc. . tutte azioni che vengono sviluppate musicalmente in modo geniale e incredibile dai King Crimson. E' una bimba e infatti si percepisce il lato fanciullesco , spontaneo , puro dell'animo , accentuando anche il lato femminile delle sue gesta. Geniali, inarrivabili e, soprattutto, improponibili i King Crimson , oggi nessuno si azzarderebbe a fare un quadro cosi raffinato e semplice, e temo che , ahime' , non esistano piu' artisti oggi in grado di fare cio', oltre al fatto di non avere nemmeno piu' un pubblico che possa recepire tanta poesia. [hearts]
Bella descrizione! In effetti nei primi 4 album dei Crimson niente è lasciato al caso ed anche un improvvisazione estemporanea ha un suo significato recondito. Però sono anche un pò d'accordo col mago, è un tantino troppo lunga. Lo stesso Fripp l'ha editata nell'ultima versione del quarantennale.
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
"But don't you think that I know that walking on the water, Won't make me a miracle man?"

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 26/11/2019, 21:58

Sopravvalutati?
Posso dire quelli che io ritengo godano, a gusto mio, di fama eccessiva, e non sempre in blocco ma in certe parti della loro carriera.
E dunque:
-Elvis Presley: discorso già affrontato in un altro topic: seminale per la diffusione del Rock'n'Roll e ottimo performer tra il 1954 e il 1958, terminato il servizio militare, nulla di rilevante, almeno nulla in campo Rock. Più che Re del Rock'n'Roll, lo chiamerei il Primo Grande Interprete del Rock'n'Roll.
-Queen post-1979: Freddie Mercury ha avuto una voce e una presenza scenica eccellenti fino all'ultimo ma non posso scordare tutti i motivetti tamarri e pop-dance e le melensaggini da "Another one bites the dust" a "Who wants to live forever" (lasciamo perdere le parentesi soliste di Mercury), specie se confrontate al loro Hard Rock Operistico nei primi anni della loro carriera. Il loro ritorno al Rock negli ultimi due album era apprezzabile come tentativo ma ormai i Rocker importanti erano altri e l'unica cosa veramente interessante, l'intermezzo spagnoleggiante in "Innuendo", è opera di Steve Howe.
-i Genesis post-Peter Gabriel e Steve Hackett: qualche brano qua e là è anche divertente ma un gruppo che aveva partorito "Selling England by the pound" avrebbe dovuto almeno avere la decenza di cambiare sigla prima di sdilinquirsi così.
-i Pink Floyd post-Roger Waters: i due album senza Sua Maestà non sono nemmeno brutti ma là dove prima c'erano tormento, acquarelli strumentali, passione, si ricava al massimo materiale buono per un viaggio in macchina. Non va bene!
-John Lennon post-1971: partito strabene tra il 1969 e il 1971, con ballate a sfondo politico, brani crudamente autobiografici e qualche sperimentazione memore degli ultimi anni dei Beatles, si è via via sgonfiato, incerto se fare l'agitatore politico ("Some times in New York City"), il cantautore introspettivo ("Mind games"), la Rockstar in pensione ("Walls and bridges" e "Rock'n'Roll") o la Popstar di lusso (l'ultimo album a me non dice nulla e non so quanto successo avrebbe avuto senza la tragica morte di John :-( ).
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da aorlansky60 » 27/11/2019, 10:02

@ Lorenzo

su tuo intervento concordo quasi su tutto (in particolare Genesis e Queen) meno che su J.Lennon; per me i suoi "Mind Games" e "Walls and Bridges" sono ancora più che dignitosi e degni di nota. Criticabile sotto tutti gli aspetti invece "Sometimes in NYC" (su cui si deve aprire una parentesi: il disco da studio sicuramente si; quello live aveva anche apprezzabili momenti musicali, grazie alla band di accompagnamento che Lennon si era scelto per l'occasione, un pò meno per la presenza deleteria di Yoko ONO con i suoi vocalizzi...)
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da twoofus » 27/11/2019, 13:09

Pareri soggettivi. Per me Walls and Bridges era un disco molto bello e spontaneo, a parte il singolo (Whatever gets you...) che mi diceva poco. Nobody loves you, Bless you, Scared, Old dirt road, Going Down on Love sono ottime canzoni, e 9 Dream è tra le migliori cose del Lennon solista. La copertina era di quelle che oggi te le sogni e la produzione ottima.
Di Mind Games bastava solo la sublime title track a giustificarne l'acquisto, ma pure aveva ottimi momenti: I know, Freeda Peeple, Out the Blue e You Are Here ad esempio.
Double fantasy e Milk and honey: toglietegli Yoko e fatene un unico album di Lennon con Starting Over I'm Losing You Watching the Wheels Woman Beautiful boy I'm Stepping Out Nobody Told Me Borrowed Time Grow Old with Me. Non lo getterei via.
Rock and Roll non fa testo, è un album di cover nato all'epoca del revival scaturito dal film American Graffiti e registrato in un modo che ci vorrebbe un libro...
Di Some time invece salverei un paio di cose in studio (Luck of the Irish, New York City che sembra ballad of John and Yoko vol.2 e Woma is the nigger, se non altro per il testo). Nel live con Zappa e il resto c'è troppa Yoko.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da aorlansky60 » 27/11/2019, 13:34

twoofus ha scritto:
27/11/2019, 13:09

La copertina era di quelle che oggi te le sogni e la produzione ottima.
Già, proprio vero; chi è nato negli anni 80 e ha vissuto solo l'epoca digitale non sa cosa si è perso, se era anche appassionato di musica pop... quell'album lo acquistai in tempo reale alla sua pubblicazione (autunno 74) e ricordo ancora il piacevole stupore che mi diede l'artwork scelto per la sua copertina, [slurp] una volta che lo ebbi tra le mani...

Naturalmente concordo non solo su questo dettaglio, ma anche musicalmente in toto per quanto riguarda l'album in oggetto... [happy]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 27/11/2019, 14:44

Certamente, è tutto soggettivo. È il bello di questo forum, dove nessuno impone agli altri cosa è bello e cosa no.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8100
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da Hairless Heart » 27/11/2019, 18:53

aorlansky60 ha scritto:
27/11/2019, 13:34
l'artwork scelto per la sua copertina
Io ho presente solo il disegno di Lennon da bambino, con la partita di calcio.
L'artwork in questione aveva anche altro? [chin]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da twoofus » 27/11/2019, 20:33

Hairless Heart ha scritto:
27/11/2019, 18:53
aorlansky60 ha scritto:
27/11/2019, 13:34
l'artwork scelto per la sua copertina
Io ho presente solo il disegno di Lennon da bambino, con la partita di calcio.
L'artwork in questione aveva anche altro? [chin]
Molto. Oltre ai disegni di Lennon, ai testi all'interno e alla storiogfrafia del cognome Lennon, la copertina vera e propria era costituita da una serie di strisce che, a seconda della disposizione, costituivano diversi visi di Lennon, caratterizzati da smorfie e da una serie di occhiali. Difficile da descrivere, cerco di spiegarla meglio con le foto.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da twoofus » 27/11/2019, 20:34

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da aorlansky60 » 28/11/2019, 9:28

@ Twoofus:

...è da un sacco di tempo che non lo tiro fuori dagli scaffali (il CD è dannatamente troppo comodo da usare) [smile]
ma mi hai dato lo spunto per farlo questa sera a casa... [smile]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8100
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da Hairless Heart » 28/11/2019, 16:01

Non male , in effetti.
Grazie!
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 17/12/2019, 20:25

Un altro che io ritengo sopravvalutatissimo è Sid Vicious. Intendiamoci, i Sex Pistols nacquero per promuovere un brand di abbigliamento punk da parte di Malcolm Mc Laren e Vivianne Westwood ma, al di là di ciò, alcuni brani (penso a "Anarchy in the UK" e "God save the Queen"), cantati male e suonati peggio, esprimono effettivamente la rabbia della generazione dei teenagers inglesi ai tempi dell'Austerità. Peccato che al basso in quei brani non vi sia Sid Vicious ma Glen Matlock, che scriveva anche la maggior parte delle canzoni. Sid Vicious entrò per l'ultimo singolo, nemmeno il più importante, sul palco fingeva di suonare, non sapeva comporre né cantare e ci si ricorda di lui soltanto per un concerto rievocato dal documentario "The great Rock'n'roll swindle" di Julian Temple, dove 'canta' "My way" sparando sul pubblico, e per via della sua morte a ventidue anni, un anno dopo che la sua fidanzata, Nancy Spungen, era stata ritrovata morta di overdose a New York. La musica, ovviamente, sta altrove.
Ultima modifica di Lorenzo Mentasti il 18/12/2019, 16:19, modificato 1 volta in totale.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da aorlansky60 » 18/12/2019, 8:46

@ Lorenzo

decisamente riesci a tirar fuori nomi e argomenti [smile] sui quali le mie impressioni (e convinzioni) sono radicate da tempo e in totale accordo con quanto riporti; peraltro il caso di Vicious oltre che emblematico è anche reale : egli non sapeva nemmeno suonare il basso, cosa provata e testimoniata, se non solo in modo rudimentale da fare rabbrividire (lo sfortunato all'ascolto) e la prova è che per realizzare il loro album più celebre "Anarchy in the UK" chiamarono un altro bassista all'opera in studio di registrazione, uno che almeno "sapeva suonare" lo strumento, unica pecca per lui dal punto di vista scenico era assai meno "fiko" di Vicious che invece era in grado di mandare in visibilio il pubblico (specie quello femminile...) quando quella band si esibiva on stage... :roll:

"LA PIU' GRANDE TRUFFA DEL ROCK'N'ROLL" la chiamarono, a ragione, quella dei sex pistols, pilotati con furbizia da un manager (malcom mclaren) che sapeva il fatto suo ("money, money e ancora MONEY, è questo quello che davvero conta!")
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 18/12/2019, 10:08

Il bello è che molti ci sono cascati e ancora oggi c' è qualche ignorante (nel senso che ignora) che crede che Sid Vicious rappresenti chissà quale simbolo della ribellione contro chissà quale status quo sociale e/o musicale perché ha dato modo a tutti di prendere in mano uno strumento, scandalizzato i benpensanti blabla. Se mai quelli erano i Clash che tra l'altro sapevano suonare, eccome! Nei Sex Pistols, l'unico davvero dotato era Johnny Rotten che poi ha avuto un suo percorso con i Public Image Ltd (a me non piace ma son gusti, va rispettato perché ha suonato con Miles Davis e Jack Bruce).
Una sola nota: credo che tu ti riferisca all'album "Never mind the bollocks, here's the Sex Pistols", l'unico in studio mai realizzato dalla band (che poi era una raccolta dei loro singoli), "Anarchy in the UK" era 'solo' un brano.
Ultima modifica di Lorenzo Mentasti il 22/12/2019, 18:22, modificato 3 volte in totale.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da aorlansky60 » 18/12/2019, 10:55

Lorenzo Mentasti ha scritto:
18/12/2019, 10:08

Una sola nota: credo che tu ti riferisca all'album "Never mind the bollocks, here's the Sex Pistols", l'unico in studio mai realizzato dalla band (che poi era una raccolta dei loro singoli), "Anarchy in the UK" era 'solo' un brano.
si certo, un refuso, d'altra parte ho sempre detestato fortemente questa band (band?) per l'importanza che gli hanno voluto attribuire (media, pubblico e critica in UK) al tempo della loro comparsa, mentre musicalmente c'era BEN POCO (poco? ad essere gentili... per me c'era solo "caos" e basta). [spock]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 18/12/2019, 11:54

Non solo in UK, in tutto il mondo, e l'Italia ovviamente era in prima fila (poi per fortuna vennero a trovarci i Clash, i Ramones e i Police). Detto ciò, almeno Johnny Rotten dopo ha dimostrato di capire di musica e la band, Sid Vicious a parte, era anche discreta, nel suonare a livello rudimentale e nel dare voce con i testi alla rabbia dei giovani. Diciamo che furono seminali ma non la migliore né tantomeno la più importante Punk band.
Ultima modifica di Lorenzo Mentasti il 18/12/2019, 16:23, modificato 1 volta in totale.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da aorlansky60 » 18/12/2019, 12:25

Lorenzo Mentasti ha scritto:
18/12/2019, 11:54
Non solo in UK, in tutto il mondo, e l'Italia ovviamente era in prima fila (poi per fortuna vennero a trovarci i Clash e i Police).
c'è una distanza qualitativa ENORME a separare sex pistols da CLASH e POLICE, forse perchè questi ultimi due non erano solo "punk" (o almeno assai riduttivo per entrambi definirli tali).
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 18/12/2019, 12:59

Sì, diciamo che questi mischiavano punk (che altro non è che Rock'n'roll suonato in maniera distorta e approssimativa), reggae ed elettronica. I Sex Pistols non sono mai usciti (anche perché sono durati poco più di un anno) dal Rock'n'roll suonato male ;-)
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2149
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: Canzoni, gruppi, album e concerti più sopravvalutati...

Messaggio da theNemesis » 20/12/2019, 22:42

Sex Pistols chi??? :mrgreen: :lol:
Dancing on time way...

Rispondi