PLAGI

Spazio di riflessione dedicato a discussioni meta-musicali o che toccano diversi generi musicali contemporaneamente.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

PLAGI

Messaggio da Hairless Heart » 16/12/2019, 11:05

In un forum musicale che si rispetti, non può mancare una discussione su questo argomento.
Plagi, o magari forti scopiazzature. Quante volte ci è successo di scorgere qua e là qualcosa di già sentito?
Tanto per cambiare, anche in questo campo i Beatles vanno a primeggiare; non in quanto plagiati ma in quanto plagiatori. Diversi i casi piuttosto famosi:
-Come Together che riprende un’intera frase del testo (Here come a flat-top…), nonché vagamente la linea melodica di un brano di Chuck Berry, You Can’t Catch Me. Il detentore dei diritti del brano minacciò di fare causa a Lennon, il quale per risolvere la cosa promise di incidere 3 canzoni del suo catalogo, la stessa You Can’t Catch Me più altre 2 (solo che poi furono solo 2 in tutto, e la querelle si protrasse);





(la frase incriminata è a 0.48”)


-(Come se non bastasse, stesso album, canzone successiva, la cui prima frase del testo era presa pari pari dal titolo di una canzone di James Taylor, allora appartenente alla scuderia Apple: Something in the Way she Moves…);
-My Sweet Lord portò invece Harrison a subire una condanna per aver inconsciamente plagiato He’s So Fine delle Chiffons. Harrison disse di essersi piuttosto ispirato a Oh Happy Day, e si sente…..
- Di Happy Xmas (War is Over) dell’accoppiata John/Yoko si parla più raramente, ma è evidente la sua somiglianza con il brano folk tradizionale Stewball, cantato tra gli altri da Woody Guthrie, da Joan Baez e dagli Hollies.






Qualcuno ha qualche altro plagio da proporre?
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: PLAGI

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 16/12/2019, 13:21

Mi vengono in mente così al volo:
-"Whola lotta love" (1969) dei Led Zeppelin, accusati di aver plagiato "You need love" (1962) di Willie Dixon;
-"Surfin' USA" (1963) dei Beach Boys, giudicata da Chuck Berry troppo somigliante alla sua "Sweet little sixteen" del 1958; Berry intento' causa e ottenne che il suo nome comparisse come autore accanto a quello di Brian Wilson;
-"Vorrei incontrarti tra 100 anni" (1996) di Ron, accusato di aver scopiazzato addirittura un testo di William Shakespeare;
-la famosa vicenda di un brano di Michael Jackson del 1991, di cui non ricordo il titolo, accusato da Albano di averlo copiato da "I cigni di Balaka" (causa vinta dal vinaio di Cellino San Marco nel 1997);
-un brano dei Rolling Stones da "Bridges to Babylon" (1997) che Mick aveva scopiazzato da K. D. Lang (per fortuna Keith si accorse in tempo, grazie a una delle sue figlie, che ci ballava su canticchiandoci su un'altra melodia, del plagio non si sa quanto involontario, e incluse K. D. Lang come co-autrice);
-"Bittersweet symphony" (1997) dei Verve, cui i Rolling Stones intentarono una causa perché il ritornello era troppo simile a quello della loro "The last time" (1965);
-un brano di Zucchero del 1998 che il paroliere Michele Pecora trovò un po' troppo simile a "Era lei", un brano scritto con lui da Fornaciari a inizio carriera;
-"Chi non lavora non fa l'amore" (1970) di Adriano Celentano, ritenuto da molti addetti ai lavori parecchio simile a "Give peace a chance" (1969) di John Lennon, tanto che qualcuno, a vittoria di Sanremo proclamata, disse: "E adesso chi glielo dice a John Lennon che ha vinto il Festival di Sanremo?", con pronta risposta: "Be', sarà una bella soddisfazione per lui sapere che ha vinto un festival a cui non ha partecipato";
-"Ci vorrebbe un amico" (1984) di Antonello Venditti: possibile che nessuno abbia mai notato l'incredibile somiglianza del ritornello con "Dancing in the dark" di Bruce Springsteen? Tra l'altro sono uscite nello stesso anno!
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: PLAGI

Messaggio da twoofus » 16/12/2019, 16:21

I Giardini di marzo ha la stessa melodia, rallentata, di Mr.Soul, Neil Young con i Buffalo Springfield.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: PLAGI

Messaggio da Hairless Heart » 16/12/2019, 16:54

Lorenzo Mentasti ha scritto:
16/12/2019, 13:21
-"Ci vorrebbe un amico" (1984) di Antonello Venditti: possibile che nessuno abbia mai notato l'incredibile somiglianza del ritornello con "Dancing in the dark" di Bruce Springsteen? Tra l'altro sono uscite nello stesso anno!
Quella di Venditti è uscita leggermente prima, quindi eventualmente dei due può aver copiato Springsteen. Ma tenderei ad escluderlo....
Proprio il fatto che siano uscite quasi in contemporanea, e considerando che dalla registrazione di una canzone alla sua uscita passa sempre un bel po' di tempo, propendo per la coincidenza.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: PLAGI

Messaggio da Hairless Heart » 16/12/2019, 17:08

Lorenzo Mentasti ha scritto:
16/12/2019, 13:21
-la famosa vicenda di un brano di Michael Jackson del 1991, di cui non ricordo il titolo, accusato da Albano di averlo copiato da "I cigni di Balaka" (causa vinta dal vinaio di Cellino San Marco nel 1997);
Per la verità finì in pareggio, il tribunale sentenziò che entrambi si sono per così dire "ispirati" ad una vecchia canzone non protetta dal copyright. E Albano dovette pagare le spese processuali.



https://www.rollingstone.it/cultura/lib ... no/464652/
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: PLAGI

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 16/12/2019, 18:32

Grazie @Hairless Heart.
Per quanto riguarda la vicenda Venditti-Springsteen forse è una coincidenza, non mi pare che Venditti sia conosciuto fuori dai confini nazionali, poi lo Springsteen di allora (con quello successivo potrei pure pensarlo) non aveva bisogno di tali espedienti. Ci avevo pensato perché, circa una decina di anni dopo, sempre Venditti riprese un brano, mi pare, proprio di Steve Van Zandt per la canzone "Prendilo tu questo frutto amaro".
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: PLAGI

Messaggio da Hairless Heart » 19/12/2019, 14:29

Do You Believe In Shame è la canzone definita "della maturazione" per i Duran Duran, dal loro album Big Thing. Simon LeBon ha dichiarato che gli piacerebbe essere ricordato proprio per questo brano.
Che somiglia assai ad un classico rockabilly, quella Suzie Q composta da tal Dale Hawkins, e coverizzata anche da Rolling Stones e Creedence Clearwater Revival.

Do You Believe In Shame



Suzie Q

Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: PLAGI

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 27/12/2019, 16:27

Un altro brano che, secondo me, è un plagio più che evidente è "Nights in white satin" (1967) dei Moody Blues. La struttura portante della canzone mi sembra ripresa in tutto e per tutto da "Signed DC" (1966) dei Love.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: PLAGI

Messaggio da Hairless Heart » 27/12/2019, 22:05

Ci somiglia certamente nel mood, ma non pare di intravedere somiglianze a livello di melodia (cosa obbligatoria per parlare di plagio). Nei commenti al video, qualcuno paragona il pezzo dei Love anche a House of the rising sun.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: PLAGI

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 28/12/2019, 11:57

Con "House of the rising sun" ci vedo poco o niente in comune, o almeno, potrà avere in comune l'atmosfera un po' sospesa ma lo stesso si potrebbe dire di 1000 altre canzoni. Non so bene quali siano le regole per certificare un plagio, se qualcuno ne è a conoscenza mi renda erudito che glie ne sarò eternamente grato :-)
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: PLAGI

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 25/08/2020, 11:36

Ragazzi/e, non trovate che "Start!" dei Jam assomigli mostruosamente a "Taxman" nel giro di basso e un pochino anche nella ritmica della chitarra? Si potrebbe rasentare il plagio o dite che è un omaggio di Paul Weller a uno dei suoi complessi preferiti (l'ha sempre detto che ama i Beatles)?
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: PLAGI

Messaggio da twoofus » 25/08/2020, 12:22

Hairless Heart ha scritto:
16/12/2019, 11:05

-Come Together che riprende un’intera frase del testo (Here come a flat-top…), nonché vagamente la linea melodica di un brano di Chuck Berry, You Can’t Catch Me. Il detentore dei diritti del brano minacciò di fare causa a Lennon, il quale per risolvere la cosa promise di incidere 3 canzoni del suo catalogo, la stessa You Can’t Catch Me più altre 2 (solo che poi furono solo 2 in tutto, e la querelle si protrasse);
Come Together fu ideata su richiesta, come slogan per la candidatura di Timothy Leary a Presidente degli USA, lui, il santone dell'LSD che con l'acido incitava ad allargare la mente... altro che Trump!
Non fu un plagio, ma un omaggio dichiarato a Chuck Berry. La causa fu intentata da Morris Levy che possedeva nel suo catalogo musicale anche You can't catch me. Le canzoni che dopo tante peripezie finirono su Rock'n'Roll furono sì, solo due di Berry, ma la terza del catalogo di Levy era Angel baby (non di Berry), che però fu alla fine eliminata: si trova invece in ROOTS. La lunga storia con cause e controcause, sessioni folli e Phil Spector, Lost weekend e May Pang, è uno dei capitoli del nuovo libro su Lennon e sui suoi testi che, per ora, si chiama JOHN LENNON: TUTTO QUELLO CHE DICIAMO.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: PLAGI

Messaggio da twoofus » 25/08/2020, 12:51

Lorenzo Mentasti ha scritto:
16/12/2019, 13:21
-"Bittersweet symphony" (1997) dei Verve, cui i Rolling Stones intentarono una causa perché il ritornello era troppo simile a quello della loro "The last time" (1965);
Se si ascolta Bittersweet Symphony e The Last Time non ci si troverà niente in comune, eppure i Verve furono condannati per plagio. Perchè?
Perchè Bittersweet conteneva un campionamento degli archi della versione-coverche di The Last Time fece Andrew Oldham, il primo manager degli Stones, per il suo album The Rolling Stones Songbook, un omaggio alla sua band con particolari arrangiamenti orchestrali. In effetti il classico riff di archi che caratterizza tutta la canzone dei Verve è preso pari pari di qui:


Nel 1997, l'ex manager dei Rolling Stones Allen Klein, la cui ABKCO Records detiene i diritti di pubblicazione sui brani degli Stones del periodo 1963-1970, citò in giudizio i Verve per aver utilizzato il campionamento della versione orchestrale di Andrew Oldham Orchestra. I Verve sostennero di aver in effetti cercato di ottenere il permesso di utilizzare il campionamento. Ciò portò Andrew Loog Oldham, che deteneva i diritti della versione orchestrale campionata, a far causa anch'esso ai Verve, i quali furono condannati a cedere i diritti di Bittersweet Symphony alla ABKCO e ad aggiungere tra i crediti di composizione del brano anche "Jagger/Richards: e così, testo di Richard Ashcroft, musica di Jagger/Richards. La società di Klein ha guadagnato bei milioni.
Ad aprile 2019 Ashcroft è tornato in campo, ma anziché impegnarsi in una guerra legale contro la ABCKO, si è rivolto direttamente a Mick Jagger e Keith Richards, i quali "senza esitazione e incondizionatamente" hanno accettato di aiutare Ashcroft a riavere la sua canzone.
In pratica Mick e Keith hanno rinunciato ai diritti sulla canzone, che adesso figura come "Ashcroft", con un comunicato stampa. Il gongolante Ashcroft, a cui quei soldi servivano molto di più che a Jagger e Richards, ha dichiarato:
"Mi fa molto piacere annunciare che il mese scorso Mick Jagger e Keith Richards hanno accettato di darmi la loro parte di Bittersweet Symphony. Questa straordinaria svolta degli eventi è stata resa possibile da un gesto gentile e magnanimo di Mick e Keith, che hanno anche accettato di escludere i loro nomi dai crediti e le loro royalties derivanti dalla canzone ora passeranno a me. Vorrei ringraziare i protagonisti di tutto ciò, i miei manager Steve Kutner e John Kennedy, i manager degli Stones Joyce Smyth e Jody Klein, infine un immenso ringraziamento di cuore e rispetto senza riserve a Mick e Keith. La musica è potere".
Alleluia.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: PLAGI

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 25/08/2020, 14:11

Grazie twoofus!
Certo che questo Allen Klein, ovunque sia andato, è solo riuscito a far litigare la gente!
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: PLAGI

Messaggio da Hairless Heart » 26/08/2020, 16:44

Lorenzo Mentasti ha scritto:
25/08/2020, 11:36
Ragazzi/e, non trovate che "Start!" dei Jam assomigli mostruosamente a "Taxman" nel giro di basso e un pochino anche nella ritmica della chitarra?
Beh, si. La canzone è palesemente costruita sul giro di basso di Taxman. Come dicevi, anche la ritmica è simile e pure il solo di chitarra. Infatti ne feci accenno qui:

viewtopic.php?f=37&t=2100&p=37462#p37443

Plagio? Boh..... Peraltro, per rimanere più o meno nel periodo e nel genere, anche uno dei riff (non quello della strofa) di Oh My God dei Police riprende molto di quello di Day Tripper.


Lorenzo Mentasti ha scritto:
28/12/2019, 11:57
Non so bene quali siano le regole per certificare un plagio, se qualcuno ne è a conoscenza
Mah, in teoria quando una canzone copia le note (o il grosso delle note) della melodia, cioè del "cantato", da un'altra. Quantificare la cosa spetta poi a chi di dovere. Se non ricordo male, anni fa a "Striscia la notizia" si presentava un tizio, tipo "perito" che faceva ascoltare due brani simili e percentualizzava la somiglianza, sentenziando il plagio oppure no.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: PLAGI

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 26/08/2020, 16:45

Vedo, grazie.
"Mother, didn't need to be so high."

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: PLAGI

Messaggio da Hairless Heart » 28/08/2020, 17:01

La prima volta che mi è capitato di sentire Basket Case dei Green Day



non ho potuto fare a meno di pensare a One Brown Mouse dei Jethro Tull.

Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: PLAGI

Messaggio da twoofus » 01/09/2020, 14:42

Identica! Però più brutta...
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: PLAGI

Messaggio da twoofus » 01/09/2020, 14:55

Questa mai l'avreste detta: Morrissey ha dichiarato che a 6 anni comprò uno dei suoi primi 45 giri, era Heart di Rita Pavone (!), cioè la versione cantata in inglese di Cuore, a sua volta cover di un brano semisconosciuto di Wayne Newton del 1963.

Ebbene I Know It's Over, brano degli Smiths, sebbene un po' rallentato, ci somiglia molto.



You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Topic author
Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: PLAGI

Messaggio da Hairless Heart » 03/09/2020, 1:10

Si, l'impronta è quella, anche se poi la melodia prende altre direzioni.
Sbaglio, o il nome di Rita Pavone era già saltato fuori in relazione a qualche altra band o artista rock? [chin]

Comunque rilancio con questa (relativamente) semplice sequenza di accordi di chitarra.

Patrick (dei Goblin)



molto simile a Voyager dell'Alan Parsons Project, che dovrebbe essere dell'anno precedente.

Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Rispondi