Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Spazio di riflessione dedicato a discussioni meta-musicali o che toccano diversi generi musicali contemporaneamente.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da twoofus » 05/12/2018, 8:51

rim67 ha scritto:
04/12/2018, 21:13
Riguardo gli Who col passare degli anni ho cominciato ad apprezzare (e molto) anche i primi tre album che prima quasi detestavo. Continuo però ad essere perplesso sul batterista che trovo quantomeno "strano". È come se certe canzoni le suonasse tutte nello stesso modo....
In giro c'è un topic a riguardo (o comunque se n'era parlato) o ricordo male? [chin]
Per me l'apice lo toccano con Who's Next (e, ovviamentre, con le due opere Tommy e Quadrophenia).
In Who's Next ci sono Baba O'Riley, Won't get fooled again e Behind blue eyes, non so se mi spiego!
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da aorlansky60 » 05/12/2018, 9:28

@ Lamia

"Quello che personalmente ammiro di Mc.Cartney è questa sua attitudine a mostrare , attraverso la musica, anche la parte più tenera e dolce della sua persona. Ha scritto alcuni dei pezzi d’amore più belli della storia "

È vero ciò che dici in proposito; ma il fatto [ed il problema] è che il mondo è fatto di una platea vastissima di pubblico ascoltatore [e giudicante] che, come ha fatto notare TheNemesis, non è accomunato DAGLI STESSI GUSTI e dagli stessi parametri di giudizio. (anche se va detto, per verità testimoniata dai numeri di vendita, che la maggiorparte del pubblico era in sintonia con Paul a riguardo di certa sua produzione, in particolare quella più "melodica"...)

Senza andare troppo lontano da Paul, il collega a lui più vicino (il suo partner in arte John Lennon) non era dello stesso avviso di Paul per quanto riguarda la sua produzione, ciò che irritava John era quello che andava a confluire sotto la firma "Lennon&McCartney" di cui lui aveva poco o nulla a che fare (caratteristica che diventerà sempre più DI NORMA dal 1968 in avanti), uno di questi casi era "OB LA DI OB LA DA" della quale Lennon dette un giudizio sferzante, documentato e pubblicato : "noi -in quanto Beatles ndr non avevamo alcun bisogno di artefizi del genere per far presa sul pubblico, noi famosi lo eravamo già." - non solo Lennon, ma anche G.Harrison si mostrò particolarmente critico nei confronti di Paul riguardo la produzione di quest'ultimo del periodo finale del quartetto (gli anni 68-69)

Ritornando al McCartney "ispirato" romanticamente al quale hai accennato, c'è da dire che la sua fonte anni 60 (Jane Asher quale musa ispiratrice) era una tipa alquanto tosta caratterialmente, per nulla disposta a cedere a Paul venerandolo quale figura di successo, perchè oltre a possedere una personalità molto forte anch'essa era impegnata in arte (era al tempo un attrice teatrale con discreto seguito ed una carriera avviata), infatti alcune canzoni di Paul del periodo riflettono in qualche modo questa relazione "contrastata" che poi ebbe fine. Paul incontrerà una figura femminile assai più arrendevole verso di lui alcuni anni dopo, Linda Eastman, destinata a diventare in seguito la signora McCartney oltre che tastierista dei Wings : chissà cosa e quanto influì in questa scelta forzata di Paul -Linda non sapeva assolutamente nulla di musica suonata prima che Paul le insegnasse i primi rudimenti- l'alter-ego del sodalizio artistico che John Lennon aveva istaurato con Yoko Ono, motivo di frustrazione certa per McCartney...
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da aorlansky60 » 05/12/2018, 9:37

twoofus ha scritto:
05/12/2018, 8:51
rim67 ha scritto:
04/12/2018, 21:13
Riguardo gli Who col passare degli anni ho cominciato ad apprezzare (e molto) anche i primi tre album che prima quasi detestavo. Continuo però ad essere perplesso sul batterista che trovo quantomeno "strano". È come se certe canzoni le suonasse tutte nello stesso modo....
In giro c'è un topic a riguardo (o comunque se n'era parlato) o ricordo male? [chin]
Per me l'apice lo toccano con Who's Next (e, ovviamentre, con le due opere Tommy e Quadrophenia).
In Who's Next ci sono Baba O'Riley, Won't get fooled again e Behind blue eyes, non so se mi spiego!
Mi permetto di aggiungere ai tre titoli doverosi che hai citato, per quanto riguarda The WHO, anche lo splendido (almeno per me) "The Who Sell out" del 1967, nel quale Townshend ebbe l'idea di collegare le varie songs da gingle pubblicitari del tempo; a parte questo particolare, l'album in oggetto è davvero "forte". Concordo sicuramente alla supremazia che attribuisci a WHO NEXT, uno degli album che definirei PIU' SOLIDI ed ISPIRATI dell intera storia del Rock. [happy]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da aorlansky60 » 05/12/2018, 9:49

Hairless Heart ha scritto:
04/12/2018, 17:24
A quanto pare no, ma per dire, lo stesso Lennon era più o meno d'accordo.
Quando si è trattato di dare un degno seguito di cotanto Rubber Soul, e fare la rassegna dei brani composti/abbozzati, John ammise che il pezzo migliore tra quelli in quel momento sul tavolo era proprio HT&E.
La cosa potrebbe a prima vista stupire, ma non più di tanto se si va a fondo della personalità di JOHN.
Contrariamente a quanto si potrebbe supporre, in base a quanto egli scrisse e realizzò nel tempo, anche Lennon possedeva un lato tenero recondito in una qualche parte del suo animo, solo che non amava troppo mostrarlo (a differenza di Paul che non aveva alcun problema a farlo), forse per John era come prestare il fianco mostrando la fragilità del suo essere che fu minato e messo a dura prova fin dalla prima giovinezza (il fatto che il padre abbia abbandonato la famiglia quando John era ancora molto piccolo ma già abbastanza grande mentalmente per capire cosa comportava, la separazione della madre -John fu affidato e allevato dalla zia, sorella di sua madre- poi la tragica morte della madre avvenuta a causa di un incidente stradale quando John era ancora adolescente)...
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da rim67 » 05/12/2018, 10:12

twoofus ha scritto:
05/12/2018, 8:51
Per me l'apice lo toccano con Who's Next (e, ovviamentre, con le due opere Tommy e Quadrophenia).
In Who's Next ci sono Baba O'Riley, Won't get fooled again e Behind blue eyes, non so se mi spiego!
Bhe tre album imperdibili (io amo soprattutto Tommy). Pure "The Who by Numbers" non è affatto male anzi, poi non li ho più seguiti e non saprei dire a parte alcune canzoni del successivo che però non conosco.
Comunque mi rimane sempre quella batteria che trovo spesso "ingombrante" come dire... alle volte "eccessiva".
Detto questo è un gruppo immenso che merita assolutamente tutti i riconoscimenti che gli vengono attribuiti.
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2426
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da Lamia » 05/12/2018, 12:57

Non conosco le dinamiche relazionali di Mc.Cartney, leggo da te, Aor.
Tuttavia penso che l’ispirazione di un artista a comporre questa o quella melodia ( a volte zuccherosa, altre piu’ rock, ovviamente parliamo sempre di un Signor Compositore come Paul ), sia quanto di piu’ misterioso possa essere, certo le relazioni umane, ma a volte nemmeno gli artisti stessi sanno spiegare “come” arrivano a comporre certe melodie .

I gusti del pubblico devono essere differenti, ma continuo, anche ingenuamente se vuoi, a considerare Mc.Cartney un artista sincero, trasparente, non mi pare uno che scrive per piaggeria ...ha dentro di se’ un mondo fatto di molta dolcezza, che esprime anche nei pezzi piu’ aggressivi, e non mostra mai una facciata, cioe’ e’ un grandissimo, almeno io la vedo cosi. [happy]

Avatar utente

morrigan
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 10
Iscritto il: 16/01/2019, 9:36

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da morrigan » 17/01/2019, 8:31

Detesto Vasco Rossi, e oso dirlo [bop]


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da capitan-trip » 17/01/2019, 9:52

Oasis
Michael Jackson
il recente Paul McCartney

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1535
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da twoofus » 17/01/2019, 10:37

capitan-trip ha scritto:
17/01/2019, 9:52
Oasis
Michael Jackson
il recente Paul McCartney
:lol: :lol: :lol:
Gli Oasis mi piacciono.

Il secondo vabbè...

Quanto a Macca, credo vada diviso tra il Decente e il Recente.
Il primo va, diciamo, dal 1970 fino a Flaming Pie e, forse, Driving Rain. Il recente da lì fino ad oggi.
Quello che scriveva canzoni con i Beatles forse era un altro...
Ultima modifica di twoofus il 17/01/2019, 15:34, modificato 1 volta in totale.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da capitan-trip » 17/01/2019, 10:39

:lol:

Grande!!!!

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da aorlansky60 » 17/01/2019, 15:12

twoofus ha scritto:
17/01/2019, 10:37
capitan-trip ha scritto:
17/01/2019, 9:52
Oasis
Michael Jackson
il recente Paul McCartney
:lol: :lol: :lol:
Gli Oasis mi piacciono.

Il secondo vabbè...

Quanto a Macca, credo vada diviso tra il Decente e il Recente.
Il primo va, diciamo, ad 1970 fino a Flaming Pie e, forse, Driving Rain. Il recente da lì fino ad oggi.
Quello che scriveva canzoni con i Beatles forse era un altro...
bella. [smile]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2426
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da Lamia » 17/01/2019, 16:33

Povero Michael Jackson [hearts] . Se non piace de gustibus ok. Io l’ho pure visto dal vivo nel 97, Stadio San Siro a Milano. . Un mostro di bravura, voce fantastica, movenze in perfetta sintonia con tutto! RIcordo che aveva i ballerini bravissimi, ma lui era cinque spanne sopra, uno roba spaziale, volava sul palco, non so neanche dire se i suoi piedi toccavano la terra! [hearts]


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da capitan-trip » 17/01/2019, 17:50

Un bravissimo performer sicuramente, ma gli preferisco Prince sia come musicista sia come ballerino sia come genere molto più vario. Prince poteva spaziare dal Soul al Country al Prog e via dicendo.

In effetti è anche sbagliato un paragone ma negli anni 80 esisteva questa rivalità , ad oggi in effetti superata.

Anche la parola "detestare" forse è un pochino eccessiva, diciamo che non lo apprezzo non comprerei dischi ecco.

Ma detestare no, si parlo sempre di un grande personaggio e di una voce sublime.

[happy]

Avatar utente

Topic author
Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da Watcher » 17/01/2019, 18:43

Ho usato il verbo "detestare" per enfasi. Il titolo del 3D ne guadagnava rispetto a "Chi non vi piace ma non avete mai osato dirlo". [smile]
Quando mi contraddico ho ragione due volte.


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da capitan-trip » 17/01/2019, 19:05

[happy]

Giusto!!!!

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2426
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da Lamia » 18/01/2019, 10:11

capitan-trip ha scritto:
17/01/2019, 17:50
Un bravissimo performer sicuramente, ma gli preferisco Prince sia come musicista sia come ballerino sia come genere molto più vario. Prince poteva spaziare dal Soul al Country al Prog e via dicendo.
RIguardo la danza, dobbiamo sottolineare pero’ che entrambi hanno preso ispirazione dal Maestro: James Brown , piu’ accentuato nelle movenze di Prince ( aggiungo anche, sulla stessa scia, il bravissimo Terence Trent D’Arby), ma presente anche in Jackson, che ha sempre affermato di essersi ispirato a lui, per il ballo , e a Fred Astaire.
Michael Jackson, a differenza , ha rivoluzionato la danza moderna, appunto prendendo spunto dal passato, e dal presente ( il celebre passo moonwalk , preso dalla break dance degli anni 80) , ma rivisitando e, di fatto, creando uno stile nuovo, che oggi e’ inserito nei programmi di “danza moderna” 8-) Imprescinbidile per qualunque ballerino.

Per il resto, rimane sempre una questione di gusti, ma, per me, entrambi numeri 1 a tutti gli effetti!


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da capitan-trip » 18/01/2019, 10:20

Certo , James Brown che ammiro a dismisura è il Top, il primo di tutti e personaggio chiave di tutta la black music.

Il passo moonwalk infatti lo invento' Brown ci sono tanti video su YT.



La spaccata di Prince viene da James BRown

James Brown fa davvero paura per le movenze , poi anche lui ispirato a ballerini anni 20 del lindy e via dicendo.



Poi , da qualche parte c'è anche un video in cui ci sono Prince e Jackson assieme a James Brown.

Tre giganti indubbiamente.

Avatar utente

Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2426
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da Lamia » 18/01/2019, 12:38

Cavolo, non avevo mai visto il video con Brown e Michael Jackson che lo “imita”. . Mi son commossa .. [hearts] Pure Prince! Concordo, ma infatti si vede l’umilta’ di Michael verso il Maestro. Che carino anche Brown con tutti e due loro!





Qui , invece, la classe infinita di Fred Astaire. Se non hai voglia di vederlo tutto, guarda dal minuto 2.13 in poi, vedrai che praticamente ci sono quasi tutti i passi, le movenze, anche la famosa “camminata in avanti” di Michael Jackson. Purtroppo qualche genialoide ha ben pensato di mettere in sottofondo Smmoth Criminal, che non c’entra niente :roll: .


capitan-trip
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 658
Iscritto il: 16/01/2019, 12:55

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da capitan-trip » 18/01/2019, 12:43

Astaire ...Kelly..che piacere vederli un piacere per gli occhi..genio!!

Grazie del video Lamia.

:)

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: Chi detestate (ma non avete mai osato dirlo).

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 16/11/2019, 18:59

Buonasera a tutti/e!
Chi ho sempre detestato sono una serie di personaggi che, pur apprezzabili per la loro musica, sono stati a parer mio eccessivamente idolatrati oltre i loro meriti:

Elvis Presley: grande interprete e primissimo promotore del rock'n'roll ma, oltre il 1958, non vi è nessun suo apporto significativo alla causa della Musica Rock. Si aggiunga poi che la sua unica composizione è la stramelensa "Love me tender" e davvero si fa fatica a capire il soprannome 'Re del Rock'n'roll'.

Freddie Mercury: preciso subito: sublime cantante, compositore e performer...ma...irrimediabilmente poppettaro dopo il 1978, inoltre, quando non supportato dalla band, vedi sue uscite soliste nel 1985 e nel 1988, col Rock ci azzeccava nulla. Non lo accosterei personalmente ai Jagger, Morrison, Joplin, Lennon, Marley e nemmeno a un Cobain, figurarsi a un Hendrix, come massima espressione Rock.

Eagles: molte buone canzoni country-rock ma, a parer mio, fama ingiustificata di grande band Anni'70. Sicuramente migliori di moltissimi gruppi pop rock degli ultimi 28 anni (la cosa è ovvia) ma, rispetto ai nomi loro coevi, non li farei entrare nei migliori 10 gruppi degli Anni'70.
"Mother, didn't need to be so high."

Rispondi