I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Spazio di riflessione dedicato a discussioni meta-musicali o che toccano diversi generi musicali contemporaneamente.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Hairless Heart » 02/11/2016, 12:19

Ci stavamo dimenticando di Natalie Cole, figlia di Nat King Cole.
Famosi i loro duetti virtuali.

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=MKCyUe4syc4[/bbvideo]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Lamia » 11/11/2016, 15:15

Personalmente la Nathalie non mi ha mai convinta piu' di tanto, in questi duetti e' talmente evidente la grandezza del padre che schiaccia ogni dubbio. ( parlo per me).



Parlando di italiani, cito Marco Morandi, che fortunatamente ha fatto solo qualche anno come " cantante". Anche qui evidente la somiglianza mimica e vocale con il padre da risultare stucchevole. Il tempo ha , penso anche giustamente, messo le cose al loro posto.

Con I Percentonetto, a Sanremo 98


https://youtu.be/uAAYdaUzf-g

Qui una versione terribile del bellissimo pezzo "Io che non vivo", un grande classico del grandissimo Pino Donaggio. Oh, se aprite io vi ho avvisato :D

https://youtu.be/9xqhFqnxrHs

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Hairless Heart » 07/12/2016, 17:50

Marco Morandi, che fortunatamente ha fatto solo qualche anno come " cantante"
Però, dai, si è rifatto una verginità, con i concerti con la Rino Gaetano Band.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Hairless Heart » 07/12/2016, 17:56

E non abbiamo ancora nominato il più grande di tutti: dj Francesco! Quel gran figlio di Pooh..... :lol:
Quello a proposito di cui Sergio Sgrilli disse:
-Chi fermerà la musica...: il tu' figliolo!
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1543
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da twoofus » 22/05/2019, 9:28

Non ho letto il nome di Zak Starkey.
Restando ai figli dei Beatles:
Zak il figlio di Ringo, è un ottimo batterista, tecnicamente tra i migliori, cresciuto tra il padre e Keith Moon (che ricorda molto per lo stile potente e fantasioso). Ha suonato appunto con gli Who in studio e dal vivo, e con gli Oasis per mnolto tempo.
Julian Lennon ha pubblicato 6 album, di cui almeno tre davvero buoni: Valotte del 1984, poi nel 1991 Help Yourself
e nel 1998 Photograph Smile. La voce ricorda molto quella del padre.
Dhani Harrisojn ha fondato i "The new no2" con cui ha pubblicato 2 dischi, e poi ha creato i Fistful of Mercy con Ben Harper e Joseph Arthur, in cui canta e suona chitarra, basso e tastiere, e con cui ha pubblicato altri due dischi molto belli. Fisicamente è la fotocopia in piccolo del padre, e quando partecipò al concerto per George alla Albert Hall, Paul disse: "Oggi sembra che siamo tutti invecchiati, mentre solo George è restato giovane!".
Sean Lennon ha pubblicato album sia da solo che con i Cibo Matto, e la critica ne parla abbastanza bene.
James McCartney, il quale fisicamente sembra il nonno del padre, ha pubblicato 4 album, di cui un paio coprodotti da Paul.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Topic author
Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Lamia » 23/05/2019, 10:57

Interessante!! A proposito, Twoofus, qualche tempo fa non girava la voce che tutti i figli dei Beatles avessero in mente di formare una band nuova tra di loro?

Avatar utente

twoofus
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1543
Iscritto il: 19/06/2015, 13:29

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da twoofus » 23/05/2019, 12:36

Sì che girava, e figurati se non girava... deve esserci anche qui qualcosa postata da Hairless mi pare, ma per fortuna erano solo voci.
La prima volta che sentii qualcosa di simile era per il Live Aid, nel 1985: i tre Beatles con Julian avrebbero chiuso il concerto di Londra...
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Hairless Heart » 23/05/2019, 19:16

Ottima sistema per far sfollare la gente.....

Si ne parlammo qui:

http://vintagerockforum.altervista.org/ ... =720#p9011
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da rim67 » 23/05/2019, 19:23

Hairless Heart ha scritto:
07/12/2016, 17:56
E non abbiamo ancora nominato il più grande di tutti: dj Francesco! Quel gran figlio di Pooh..... :lol:
Quello a proposito di cui Sergio Sgrilli disse:
-Chi fermerà la musica...: il tu' figliolo!
:lol: :lol: :lol: questa me'lero persa :lol: :lol: :lol:
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

Lorenzo Mentasti
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 563
Iscritto il: 11/11/2019, 16:14

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Lorenzo Mentasti » 01/12/2019, 15:56

Altri figli d'arte che mi vengono in mente:
-Danny Raymond, figlio illegittimo di David Crosby, suonò in qualche disco del padre negli Anni '90;
-Karma Auger, figlio del tastierista Brian, suonò in alcuni dischi con il padre sempre, credo, negli Anni '90 (le parti vocali le faceva invece la figlia, di cui non ricordo il nome, che in un live registrato in Italia nei primi Anni 2000, interlocuiva con il pubblico in un discreto italiano -credo che, da buoni inglesi, abbiano una casa in Toscana-);
-Erin Everly, figlia di Don Everly degli Everly Borthers, per qualche tempo fu sposata ad Axl Rose dei Guns'n'Roses (compare anche nel video di "Sweet child o' mine", brano a lei dedicato);
-Lisa Marie Presley, figlia di Elvis, fu moglie di Michael Jackson dal 1994 al 1998, e pubblicò anche un disco, ovviamente senza molto successo;
-uno dei tanti figli di Mick Jagger, di cui non ricordo il nome, qualche anno fa veniva segnalato sulla rivista Mojo come leader di una Rock band londinese multirazziale;
-sempre una compilation di Mojo di circa 10 anni fa, dedicata a nuovi cantautori, conteneva un brano del figlio di Paul Simon;
-Liv Tyler, figlia di Steven, cantante degli Aerosmith, ha alle spalle una discreta carriera da attrice;
-Rufus Wainright, figlio del cantautore statunitense Loudon Wainright II, è anche lui cantautore;
-Irene Fornaciari, figlia di Zucchero, canta e recita in genere a teatro nei musical.
"Mother, didn't need to be so high."

Rispondi