I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Spazio di riflessione dedicato a discussioni meta-musicali o che toccano diversi generi musicali contemporaneamente.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Avatar utente

Topic author
Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Lamia » 12/10/2016, 16:24

Un thread dedicato ai "figli di", con riferimento specifico alla musica, per dare spazio anche alle presunte o vere carriere di chi ha avuto la fortuna ( o sfortuna) di nascere da artisti celebri, a volte miti della musica.

La questione e' annosa: spesso accusati di avere raccomandazioni speciali, considerati pregiudizialmente incapaci di possedere qualsiasi talento artistico, sbeffeggiati in nome di un confronto impari con il genitore , o, al contrario, esaltati falsamente. Insomma, questi ragazzi/e devono ( o hanno dovuto) affrontare un peso non indifferente, dalle aspettative con se stessi, al confronto col genitore, dalla affermazione del proprio Io, alla inevitabile resa con i propri limiti. E, poi ancora, la pressione mediatica, la critica specializzata, i fan, la ribellione verso uno status del genitore che ha gia' invaso apertamente una buona fetta del "territorio musicale" , ma anche il privilegio di essere, loro malgrado, al centro, fin dal primo vagito, di una rete di conoscenze inevitabilmente superiore , e via dicendo. .

Il percorso verso la gloria e' alquanto difficile e, forse, piu' macchinoso rispetto ad uno sconosciuto. Inizio quindi con un Mito della musica, giusto per partire con il botto [smile]

Julian Lennon, che qualche anno fa ha rilasciato dichiarazioni alquanto tristi sul rapporto con il padre che lo abbandono' a cinque anni, tento' una carriera discografica negli anni 80.
Posto "Too late for goodbye", il pezzo piu' famoso.

[bbvideo=560,315]https://youtu.be/aQs1Ynq0rlk[/bbvideo]
Ultima modifica di Lamia il 12/10/2016, 22:25, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da MrMuschiato » 12/10/2016, 18:55

Bell'idea Lamia! :P :P
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 673
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Carlo Maria » 12/10/2016, 20:22

"Tentò la carriera musicale negli anno Ottanta"? Non suona più? Sai che non lo sapevo? :)

Beh, ce ne sono davvero tanti, da Cristiano De André (e anche Luvi De André) a Ziggy Marley (e nei Melody Makers ci sono altri tre figli di Bob) fino a chi ha deciso di cambiare proprio filone e ha fatto scelte interessanti, come il figli di David Bowie che fa il regista (e non è niente male!).
Topic interessante, già! :)

Avatar utente

Topic author
Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Lamia » 13/10/2016, 14:49

Grazie ragazzi, se vi va postate qualche video. . [happy]

Riguardo Julian Lennon, credo abbia continuato a pubblicare dischi, pero' il pezzo che ho postato e' tratto dal disco che ha venduto di piu'.

Continuo con il fratellastro, ovvero Sean Lennon, nato dalla relazione con Yoko Ono. Sean ha all'attivo solo due dischi, per quanto mi riguarda e' troppo simile al padre, mi dice poco ecco. .

Dall'album del 2006 "Friendly Fire", l'omonimo pezzo:

[bbvideo=560,315]https://youtu.be/OvtJnUcpV7Y[/bbvideo]

p.s per la cronaca l'album dei Beatles preferito di Sean e' Revolver 8-)

"Revolver e' uno dei miei dischi preferiti, accanto a Sgt.Pepper, Magical Mistery tour, e il "disco bianco". A parte il fatto che parliamo di mio padre e ci sono cresciuto ascoltandoli, il fatto e' che sono parte integrante della mia psiche. Revolver mi piace piu' di Abbey Road o dei dischi solista di mio padre - che amo in modo diverso - perche' la musica psichedelica sembra piu' magica. Un brano come TOmorrow Never Knows ti fa quasi cadere in trance. Ma non come fanno la techno o quei canti dei monaci. E' molto piu' hippie, ti altera la consapevolezza. Il velo che ricopre la realta' di tutti i giorni viene alzato per svelare qualcosa di glorioso e bello di cui fai parte. Revolver e' il suono di persone che hanno alzato il livello , l'inizio di un periodo in cui cercarono di andare oltre i limiti, al di la delle aspettative o delle barriere che il rock'n'roll accettava per se stesso. E ci sono riusciti" - Sean Lennon da "Classic Rock" - 2016

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Hairless Heart » 13/10/2016, 15:25

Concordo, [nc]
Il pezzo di Julian era piuttosto famoso, si piazzò bene in classifica, ma a me è piaciuto parecchio quello di Sean, e non mi sembra somigli poi tanto alle cose del padre, voce a parte.
E' strano, poi, entrambi di aspetto somigliano parecchio a John, ma tra loro non si somigliano per niente.
Julian è parte della storia dei Beatles, a lui era dedicata in prima stesura Hey Jude ("Hey Jules, don't make it bad.....", e fu lui a fare un disegno con la compagna di classe Lucy nel cielo coi diamanti. Babbo John ne fece una canzone, mi pare.
E sempre a proposito di figli dei Beatles, anni fa aprii questo topic:

http://vintagerockforum.altervista.org/ ... f=37&t=720
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Hairless Heart » 13/10/2016, 15:36

Più in generale, per la questione padri/figli, si parte da lontano, con uno dei padri della musica folk americana, Woody Guthrie. Il figlio, Arlo Guthrie, ebbe modo di collaborare in più riprese con uno degli eredi artistici di Woody, Bob Dylan.

Woody:

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=1my1jn6QHzE[/bbvideo]

Poi ci sono Tim e Jeff Buckley. Qui stabilire chi sia stato il più grande, ammesso che serva a qualcosa, è già più arduo. I due non hanno avuto grandi rapporti, e sono accomunati da una morte traumatica.

Jeff:

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=y8AWFf7EAc4[/bbvideo]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

2Old2Rock2Young2Die
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1392
Iscritto il: 20/09/2013, 16:15

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da 2Old2Rock2Young2Die » 13/10/2016, 18:07

Anche dopo tanti anni il mio eroe rimane sempre lui....Giacomo Celentano


https://m.youtube.com/watch?v=E4BzEEfolbUu







:lol:
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
"But don't you think that I know that walking on the water, Won't make me a miracle man?"

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Hairless Heart » 13/10/2016, 18:22

Facciamo che è figlio di Claudia Mori....
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2159
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da theNemesis » 14/10/2016, 10:50

Questo si che è figlio d'arte... Jason, figlio del grande John Bonham...

Immagine

Incominciò a suonare la batteria a 4 anni!!! E appare con suo padre nel film The Song Remains the Same, con una piccola batteria.
Mica male per un bimbetto.... d'altro canto è cresciuto a "pane e tamburi" :D
Dancing on time way...

Avatar utente

Topic author
Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Lamia » 14/10/2016, 11:11

Grande! 8-) .. Jeff Buckley ha fatto un album capolavoro, invece non ricordavo il Celentanino :D
Rimanendo in tema di batteristi, qui il figlio quindicenne di Phil Collins, lo si vede proprio dietro la batteria, a me pare abbia stoffa, gli somiglia molto, sembra di vedere lui in una foto da giovane:





[bbvideo=560,315]https://youtu.be/no4qgpbJQ7E[/bbvideo]

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2159
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da theNemesis » 14/10/2016, 12:25

Gran voce ancora il Filippo... nonostante acciacchi vari e i suoi 65 annetti.... :D
Il figlietto promette bene, d'altro canto con un padre così che gli insegna.... 8-)
Dancing on time way...

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8112
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Hairless Heart » 14/10/2016, 16:52

Ma qualche altro figlio del poliedrico Collins ha già dimostrato di che pasta è fatto.
Simon Collins con i suoi Sound Of Contact, ad esempio.

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=Rb4JcGQnOhI[/bbvideo]

Per non parlare della stupenda Lily Collins, attrice più che promettente.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Mick Channon » 14/10/2016, 19:20

Bel topic,anche io ho un paio di figli d'arte in canna,appena ho un po più di tempo li sparo ;)
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da MrMuschiato » 16/10/2016, 18:13

A me vengono in mente il figlo di Frank Zappa, Dweezil, che piuttosto che provare a fare qualcosa di suo ha preferito suonare la musica di suo padre con il progetto Zappa Plays Zappa, con buoni risultati:

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=zcOlFBkS7_c[/bbvideo]

O il figlio di John Bonham, che a quanto pare ancora non ha imparato a suonare come papà, visto che suona le canzoni dei Led Zeppelin con il doppio pedale (non mi sono messo a cercare un brano in cui si sente né ho guardato il link in questione, ma volevo aggiungere un video per ogni artista):

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=PD-MdiUm1_Y[/bbvideo]

O il precoce figlio dell'ex batterista di Dream Theater Mike Portnoy, Max, che sta seguendo le orme di suo papà:

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=ed324UcQ9YQ[/bbvideo]
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Mick Channon » 17/10/2016, 9:20

Muschiato mi ha anticipato su Dweezil Zappa.Un'altro figlio illustre,anzi figlio di premio Nobel ;) è Jakob Dylan,in passato leader dei Wallflowers e oggi cantautore.Ebbe un discreto successo negli anni 90,questo brano che vò a proporvi :)

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=Zzyfcys1aLM[/bbvideo]
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

Topic author
Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Lamia » 17/10/2016, 16:02

Molto interessante!. . .non sapevo del figlio di Dylan ( in alcune inquadrature fa troooooppo il padre daiii! la camminata, lo sguardo umile, le spalle incassate. . ), e di Zappa. Bonham sapevo ma infatti il tocco del padre .... . . sorry .. non ci sta.


Invece io sono qui. . ehiiii mi vedete?? Yuuuuhhhh!! No? eh, grazie tante , ho volato altissimooo! :D Gia', sono qui da Mr. The Voice. . [suddito] , nell'Olimpo delle Voci.

La figlia, Nancy Sinatra, e' stata una apprezzatissima cantante, posto qui la famosissima "These boots are made for waking", che fece un successo strepitoso negli anni 60, diventata un classico.

[bbvideo=560,315]https://youtu.be/SbyAZQ45uww[/bbvideo]

.. qui, invece, canta con il padre nella altrettanto famosissima "Something stupid"

[bbvideo=560,315]https://youtu.be/0f48fpoSEPU[/bbvideo]

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da MrMuschiato » 17/10/2016, 18:22

E io non avevo visto che Nemesis aveva postato già Jason Bonham! :D :D
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

theNemesis
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2159
Iscritto il: 23/09/2013, 11:29
Località: Svizzera

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da theNemesis » 17/10/2016, 19:01

@Muschiato: ti perdono... ;) :D :D
Dancing on time way...

Avatar utente

Topic author
Lamia
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2428
Iscritto il: 11/01/2014, 14:55

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da Lamia » 24/10/2016, 16:34

Ecco un esempio di cio' che a me non piace dei "figli di": Coco Sumner, la figlia di Sting. Penso che non abbia ancora trovato la sua dimensione, cioe' non abbia ancora combattuto veramente con il "fantasma" del padre che aleggia in ogni cellula dalla giovane e che esce prepotentemente da ogni poro. Nel dettaglio: veste e si muove come un maschio e ok, potrebbe anche andare, solo che "il maschio" in questione e' sempre il padre ( tra l'altro veste meglio di lei [smile] ), suona il basso , ha movenze , postura e atteggiamento che ricordano vagamente qualcuno. . :roll:

La voce non e' male , anche se a tratti trovo stoni un pochino, ma purtroppo anche nel modo di cantare non si puo' non pensare a "lui". Certo la somiglianza con "lui" e' evidente, e di questo non se ne puo' certo fare colpa, tuttavia penso che da qualche parte esista una personalita' che sia differente. . altro insomma. .

Dal vivo:

[bbvideo=560,315]https://youtu.be/kZWE5aPI3ts[/bbvideo]

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: I figli d'arte della musica: successi, flop, defezioni, tenacia, ribellione etc. .

Messaggio da MrMuschiato » 26/10/2016, 14:18

Tanti cercano di emulare in tutto e per tutto i proprio padri. Spesso con pessimi risultati!
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Rispondi