(1967......1977) - storia del rock - discussioni e proposte

Spazio di riflessione dedicato a discussioni meta-musicali o che toccano diversi generi musicali contemporaneamente.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da roberto63 » 08/12/2013, 10:06

Anch'io quoto la formazione di Mick con la piccola aggiunta di John Cale che si potrebbe inserire come altri strumenti a fiato o a corda, modello Scaruffi. :)
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da reallytongues » 08/12/2013, 14:53

oh yes! dai RAGAZZI del FORUM fate le vostre classifiche! poi farò la lista DEFINITIVA. Oggi posto pure le mie.
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

MrMuschiato
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2568
Iscritto il: 12/09/2012, 0:57
Località: Veneto

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da MrMuschiato » 08/12/2013, 14:53

Brani:

1. The Doors - The End
2. Jimi Hendrix - Purple Haze
3. Cream - Sunshine of your Love
4. Frank Zappa - Plastic People
5. Jefferson Airplane - White Rabbit
6. The Doors - People are Strange
7. Jefferson Airplane - Somebody to Love
8. Jimi Hendrix - Foxy Lady
9. The Doors - Wehn the Music's Over
10. The Doors - Break on Through

Album:

1. The Doors - The Doors
2. Jimi Hendrix - Are You Experienced?
3. Frank Zappa - Absolutely Free
4. The Doors - Strange Days
5. Jefferson Airplane - Surrealistic Pillow
6. Jimi Hendrix - Axis: Bold as Love
7. Grateful Dead - The Grateful Dead
8. The Beatles - Sgt. Pepper
9. Fabrizio De Andrè - Volume I
10. The Velvet Underground - The Velvet Underground & Nico
Gobelini, coboldi, elfi, eoni, la mandragora, il fico sacro, la betulla, la canfora, l'incenso, le ossa dei morti lanciate contro il nemico, i nani!

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da reallytongues » 08/12/2013, 16:41

Bella Miuchio.
Ci provo

CANZONI:

1. Astronmy Domine - Pink Floyd
2. Purple Haze - Jimi Hendrix
3. A Day in The LIfe - Beatles
4. Heroin - Velvet Underground
5. The End - Doors
6. Ruby Tuesday - Rolling Stones
8. I Can see For Miles - Who
9. Sunshine of Your Love - Cream
10. Somebody To Love - Jefferson Airplane

ALBUM

1. Velvet Undergorun & Nico - V.U. & NIco
2. Beatles - Sgt. Peppers
3. Jimi Hendrix - Are You Experienced?
4. Pink Floyd - the Piper at the Gates..
5. Doors - the Doors
6. Byrds - Younger Than Yesterday
7. Cream - Disraeli Gears
8. Frank Zappa . Absolutely Free
9. Capt. Beefheart - Safe as Milk
10. Jimi Hendrix - Axis Bold & Love

Strumentisti:
Voce - Jim Morrison
Chitarra - Eric Clapton
Basso - John Cale, Jack Bruce
Batteria - Ginger Baker
Tastiera- Ray Manzarek
Altri strumenti - John Cale (viola)
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da Mick Channon » 08/12/2013, 17:42

Ragazzi un Claptoniano.....attacchiamolo :mrgreen:
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

2Old2Rock2Young2Die
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1392
Iscritto il: 20/09/2013, 16:15

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da 2Old2Rock2Young2Die » 08/12/2013, 22:20

CANZONI

TOP 10


1 Procol Harum, A WHITER SHADE OF PALE
2 Leonard Cohen, SUZANNE
3 Beatles, A DAY IN THE LIFE
4 Doors, THE END
5 Jimi Hendrix, LITTLE WING
6 Who, I CAN SEE FOR MILES
7 Cream, SUNSHINE OF YOUR LOVE
8 Jefferson Airplane, WHITE RABBIT
9 Velvet Underground, VENUS IN FURS
10 Moody Blues, NIGHT IN WHITE SATIN
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
"But don't you think that I know that walking on the water, Won't make me a miracle man?"

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da rim67 » 09/12/2013, 18:32

1. Cream - Disraeli Gears - Sunshine of Your Lov
2. Jefferson Airplane - Surrealistic Pillow - Somebody to Love
3. Procol Harum – Album omonimo - A Whiter Shade of Pale
4. The Doors – Album omonimo - Light My Fire
5. The Moody Blues - Days of Future Passed - Nights in White Satin
6. Traffic - Mr. Fantasy - Heaven Is In Your Mind
7. The Jimi Hendrix Experience - Are You Experienced - Foxy Lady
8. Donovan - Universal Soldier - Catch the Wind
9. Big Brother and the Holding Company – Album omonimo - Bye, Bye Baby
10. The Byrds - Younger Than Yesterday - So You Want to Be a Rock 'n' Roll Star
Ultima modifica di rim67 il 10/12/2013, 5:02, modificato 2 volte in totale.
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da reallytongues » 09/12/2013, 19:07

Molto bella Rim, debbo però dire che "Good Vibration" dei Beach Boys fu edita come singolo già nel 66 quindi non la vedo come rappresentativa del 67.
Si stanno già delineando la classifica ufficiale dei brani e degli album, purtroppo dovrò eliminare alcuni pezzi-dischi votati solo da una persona. (al limite farò una lista fuori classifica)

MI RACCOMANDO VOTATE ANCHE GLI STRUMENTISTI MIGLIORI.
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da rim67 » 10/12/2013, 4:59

Voce: Jim Morrison
Chitarrista: Eric Clapton
Basso: Jack Bruce
Batteria: Ginger Baker
Tastiere: Ray Manzarek

Tolti i Beach Boys e aggiunti The Byrds.
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da Hairless Heart » 10/12/2013, 14:13

Cream + Doors, praticamente.
Mick Channon ha scritto:Ragazzi un Claptoniano.....attacchiamolo
Io lo tengo fermo, voi picchiatelo duro, mi raccomando. :mrgreen:

La formazione di Mick Channon va abbastanza bene, se c'è uno strumentista che non si discute è Jimi Hendrix.
Magari propongo un'alternativa alla voce, quella che contraddistingue le prime tre canzoni della mia classifica....
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da Hairless Heart » 10/12/2013, 14:34

Tra i grandi avvenimenti musicali dell'anno, c'è senz'altro questo:



da wikipedia:

Fu cantata dai Beatles ad Our World, il primo programma televisivo in diretta planetaria. Trasmessa il 25 giugno 1967 via satellite in ventisei nazioni si calcola che il programma fu visto da 350 milioni di persone (150 milioni secondo Roy Carr).[1]
La BBC aveva commissionato ai Beatles una canzone come contributo del Regno Unito al programma e questo fu il risultato.
La canzone apparve originariamente come singolo nel Regno Unito, e nella versione statunitense dell'LP del 1967 "Magical Mystery Tour".
Era stata richiesta una canzone contenente un messaggio semplice che fosse comprensibile per gli spettatori di tutte le nazionalità. All you need is love ampliava il messaggio che John aveva per la prima volta cercato di esprimere nella canzone The Word. "Era una canzone molto ispirata e volevano veramente dare un messaggio al mondo", disse Brian Epstein[2], "Il bello della canzone è che non può essere mal interpretata. È un messaggio chiaro che dice che l'amore è tutto". John era affascinato dal potere degli slogan che uniscono la gente e non ebbe mai paura di creare arte impegnata socialmente e politicamente[3]. Quando nel 1971 gli chiesero se canzoni come Give Peace a Chance e Power to the People fossero canzoni di propaganda, rispose: "Certamente. Come lo era All You Need Is Love. Sono un artista rivoluzionario. La mia arte è impegnata per il cambiamento".
Divenne uno degli inni dei figli dei fiori, e tutto quanto, dalla coreografia, all'abbigliamento dei Beatles e dei tanti coristi di accompagnamento presenti nello studio di registrazione, tra i quali spiccavano le figure di Mick Jagger (cantante dei Rolling Stones) e Kim McLagan (moglie di Keith Moon batterista degli Who), era stato preparato minuziosamente per trasmettere al mondo un messaggio di pace, di speranza, di amore, di anticonformismo e di protesta.


http://it.wikipedia.org/wiki/All_You_Need_Is_Love
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da reallytongues » 10/12/2013, 14:35

Grazie Hair per la segnalazione.
Tornando ai chitarristi:
vedete che anche Rim è un claptoniano ?!
Ho scelto Eric perché in Disraeli è spettacoloso veramente (ricordatevi di un assolo come quello di "SWLABR" e sbavate). Hendrix nel 67 (parlo dei dischi) lo sento più come eccellente compositore e innovatore, ma non tanto come grande assolista. In una band Hendrix sarebbe troppo ingombrante, Clapton è più rifinitore. Poi ragazzi c'è pure il 68 dopo eh...
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da Mick Channon » 10/12/2013, 15:02

Quando si parte col 68?( non l'autobus [smile] )
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da reallytongues » 10/12/2013, 15:11

Sabato posto la pagina ufficiale del 67 con tutte le liste e segnalazioni. Se avete qualche cosa da aggiungere fatelo ORA! Io propongo come evento più rappresentativo il Monterey Pop Festival con la chitarra bruciata. Il flower power come tendenza musical-filosofica e il progetto che ricordava Hairless "All You Need is Love" come simbolo di quella contro-cultura.
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da rim67 » 10/12/2013, 16:03

reallytongues ha scritto:Grazie Hair per la segnalazione.
vedete che anche Rim è un claptoniano ?!
ebbene si! Preferisco Clapton a Hendrix :o
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

2Old2Rock2Young2Die
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1392
Iscritto il: 20/09/2013, 16:15

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da 2Old2Rock2Young2Die » 10/12/2013, 16:25

La celebre apparizione dei Doors all'ED Sullivan Show in cui Jim NON cambio il testo di Light my Fire. Notare il sorriso di Krieger al min 3:12 dopo che Morrison ha prounciato lo stesso il veso "incriminato" "Girl we couldn't get much higher"




The Who distruggono gli strumenti e lo studio del The Smothers Brothers Comedy Hour:





Otis Redding canta "Knock on Wood" al Cleveland television show Upbeat. Morirà il giorno dopo in un incidente aereo

Ultima modifica di 2Old2Rock2Young2Die il 10/12/2013, 16:39, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
"But don't you think that I know that walking on the water, Won't make me a miracle man?"

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da reallytongues » 10/12/2013, 16:32

Bei momenti 2Old. Della tua classifica ho apprezzato molto i Buffalo Springfield che forse inserisco pure io. Secondo me "Again" è uno dei più grandi dischi dei 60.

EDIT: i fuori top ten avranno comunque un conteggio o segnalazione (da 1 punto se segnalati da più di un utente)
gli album-brani messi in più di una unità per posizione faranno scalare di un posto le altre (ciò per dare una
certa logica matematica alla classifica)
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da Hairless Heart » 10/12/2013, 16:50

Circa All you need is love, più che al flower power (fenomeno che i Beatles interpretarono ma non ne furono protagonisti in maniera massiccia), mi riferivo sia al primo "slogan" storico di Lennon (ne seguiranno almeno altri 2 o 3 di pari importanza) che all'avvenimento televisivo in senso stretto, con la diretta in mondovisione. Ed avveniva meno di un mese dopo l'uscita del Pepper.
A proposito di quest'ultimo, a prescindere dalla posizione che occuperà in classifica e dai gusti personali (non è neppure il mio disco dei Beatles preferito), nella scheda finale del '67 mi aspetto che venga ben messo in risalto. Lo dice la storia: c'è un prima e un dopo.
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da roberto63 » 10/12/2013, 17:00

Evento più di culto, ma non privo di fascinazione è questo che vede protagonisti i Pink Floyd di Barrett e Waters; siamo nel gennaio 1967:

Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: dal '67 al '77 - storia del rock - discussioni e propost

Messaggio da reallytongues » 11/12/2013, 19:04

vero rob! Io magari citerei la mitica serata del 29 aprile del "14 Hour Technicolor Dream" che fu un poco l'apice e la consacrazione dell'underground. La "festa" aveva come indiscussi campioni i Pink Floyd, ma suonarono pure tutti i migliori gruppi alternativi dell'epoca: Soft Machine, Pretty Things, Deviants, Graham Bond e molti altri
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Rispondi