Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Spazio di riflessione dedicato a discussioni meta-musicali o che toccano diversi generi musicali contemporaneamente.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi
Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3845
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da reallytongues » 01/10/2013, 19:12

Band storica dei 70 americani, album ritenuto tra i migliori del suo genere (rock-blues) il disco è il secondo del gruppo (1972) questa la scheda che vi risulterà molto interessante http://it.wikipedia.org/wiki/Little_Feat
Ho scelto questo album perché lo ascolto da quando avevo 16 anni e non mi stanca mai.


1.Easy To Slip (George, Martin) - 3:19
2.Cold, Cold, Cold (George) - 3:58
3.Trouble (George) - 2:15
4.Tripe Face Boogie (Payne, Hayward) - 3:14
5.Willin' (George) - 2:54
6.A Apolitical Blues (George) - 3:25
7.Sailin' Shoes (George) - 2:49
8.Teenage Nervous Breakdown (George) - 2:10
9.Got No Shadow (Payne) - 5:05
10.Cat Fever (Payne, arr. George) - 4:35
11.Texas Rose Cafe (George) - 3:43
buon ascolto
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da Mick Channon » 02/10/2013, 11:36

Bellissimo disco really ;)
Come The Band i Little Feat propongono una musica che scava fino alle radici dell'america.Blues,country,gospel...
Album pieno di brani eccezzionali,su tutti le due ballate "Trouble" e sopratutto "Willin'" . Da applausi anche il Blues di "Cold cold cold" e " A apocalitical blues".I brani che forse mi convincono meno,ma sia ben chiaro ottimi anche loro, sono quelli più spiccatamente rock'n'roll,tipo "Tripe face boogie" e " Teenage nervous breakdown".Lowell George ,leader e voce chitarra,un grande.
Ottimo anche l'album "Dixie Chicken" con qualche cambio di formazione.
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

2Old2Rock2Young2Die
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1392
Iscritto il: 20/09/2013, 16:15

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da 2Old2Rock2Young2Die » 02/10/2013, 16:35

Grandissima band losangelina autrice di un rock caliente e meticio veramente inconfondibile come le loro surreali copertine. Tra l'altro, mi pare che, qualche anno fa, i Phish abbiano risuonato completamente l'intero "Waiting for Columbus", per dire quanto siano rispettati.
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
"But don't you think that I know that walking on the water, Won't make me a miracle man?"

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3845
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da reallytongues » 03/10/2013, 19:32

Mick Channon ha scritto:Bellissimo disco really ;)
Come The Band i Little Feat propongono una musica che scava fino alle radici dell'america.Blues,country,gospel...
Album pieno di brani eccezzionali,su tutti le due ballate "Trouble" e sopratutto "Willin'" . Da applausi anche il Blues di "Cold cold cold" e " A apocalitical blues".I brani che forse mi convincono meno,ma sia ben chiaro ottimi anche loro, sono quelli più spiccatamente rock'n'roll,tipo "Tripe face boogie" e " Teenage nervous breakdown".Lowell George ,leader e voce chitarra,un grande.
Ottimo anche l'album "Dixie Chicken" con qualche cambio di formazione.
Strano che ti convincano di meno quei 2 brani più spinti, per me apice, e poi la title track e A Apolitical Blues
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da Mick Channon » 04/10/2013, 8:21

Avevo dimenticato la title track,una sorta di country gospel psichedelico,poi i brani più spinti non è che non mi piacciano, e che preferisco i Little Feat un po più "countryeggianti" e acustici ;)
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7900
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da Hairless Heart » 04/10/2013, 18:14

reallytongues ha scritto:Band storica dei 70 americani, album ritenuto tra i migliori del suo genere (rock-blues) il disco è il secondo del gruppo (1972) questa la scheda che vi risulterà molto interessante http://it.wikipedia.org/wiki/Little_Feat
Gradiremmo anche una tua, seppur minima, presentazione! [fisc]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3845
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da reallytongues » 04/10/2013, 18:31

I Little Feat si formano nel 69 a Los Angeles.
Lowell George, leader (chitarra-voce) e Roy Estrada (basso) sono due ex Mothers di Frank Zappa.
Billy Payne (tastiere) e Richie Hayward (batteria) completano la line-up.
Grande tecnica individuale e originalità già si ascolta nel debutto, dove sono le ballate pianistiche di Payne a farla da padrone.
Con il secondo "Sailin' Shoes" i Feats diventano quello che saranno, un gruppo indefinibile e imprevedibile nel campo rock-blues, un cocktail freschissimo e godibile di stili musicali americani.
il gruppo non ha sucesso ed Estrada se ne va. Il nuovo bassista è affiancato anche da una seconda chitarra e un percussionista che daranno al sound una corposità maggiore.
"Dixie Chicken" fa alzare le quotazioni del gruppo che finalmente ha i fari puntati addosso, soprattutto dagli addetti ai lavori e dai colleghi. Il suono è lussureggiante, le influenze della musica di New Orleans arricchiscono la vena già eccentrica, George è capace di scrivere brani pieni di invenzioni surreali e folli.
La sua chitarra slide è già leggendaria, il suo modo di suonare le note sostenute manda in visibilio.

la necessità di far risaltare la freschezza del suono Live fa del disco successivo "Feats Don't Fail Me Now" un altro lavoro memorabile. George in brani da 3-4 minuti riesce a piazzare più strofe e ritornelli, tanto da non capire quando inizia l'uno e l'altro, la capacità compositiva di George è veramente strabiliante.
Già in questo lavoro si nota una certa impronta Fusion, che diverrà sempre più predominante. In "The last Record" Payne è praticamente un tastierista jazzy. I brani sono ancora più surreali e astratti, pur essendo un ottimo album, c'è un clima troppo algido e George sembra poco convinto nel dare il suo contributo. Il resto del gruppo prenderà il sopravvento nella costruzione delle musiche che diverranno Fusion e sempre più distanti dal suono classico dei Feats. Rimane come a suggellare la loro avventura il doppio live "Waiting for Columbus" del 78 in cui si dipana la storia del gruppo con i loro brani migliori, sarà definito tra i migliori live della storia del rock (anche se secondo me il suono è troppo pulitino e manieristico già troppo periodo fusion; il medley in presa diretta su "Feats Don't Fail..." rende meglio l'idea).
George morirà nel 1979 dopo un bellissimo album solista.
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da Progknight94 » 07/10/2013, 18:05

scarico e farò sapere al più presto [happy]

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 7900
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da Hairless Heart » 18/10/2013, 16:24

Certo, non era da me che ti potevi aspettare un giudizio entusiastico, e infatti…..
Un miscuglio di country rock blues che a me, tanto per cambiare, dice poco. Ma naturalmente io, da non amante del genere, non faccio testo, tant’è vero che i miei giudizi sono esattamente contrari a quelli di Mick Channon: i due pezzi migliori per me sono proprio Tripe Face Boogie e Teenage Nervous Breakdown, se non altro più allegre e stonesiane nel cantato (quest’ultima mi ha ricordato molto Kerosene Man Di Steve Wynn).
http://www.youtube.com/watch?v=yyRoJTvdxa0

Non lasciano traccia Trouble e Willin’, mentre A Apolitical Blues è uguale ad altri 700.000 blues. Got no shadow è un’occasione persa, ha un buon groove grazie al piano elettrico ma poi non è sviluppata a dovere e negli assoli manca totalmente la fantasia (quanto mi è mancato Ray Manzarek…). Il pezzo di chiusura, Texas Rose Cafè parte in maniera anonima, ma si risolleva nello strumentale centrale.
Volendo sintetizzare con banali voti (alla Top10) si va dal 6,5 per i due brani più vivaci al 4 (sorry) per Apolitical Blues. Sufficienza stiracchiata per Easy To Slip, Teenage, Shadow e Texas. All’album nel suo insieme, un 6-.

Nessun altro che dice la sua? Magari parlandone un po’ meglio? [smile]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Topic author
reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3845
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da reallytongues » 19/10/2013, 15:07

grazie dell'attento ascolto Hair!
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da rim67 » 20/10/2013, 14:04

Grazie really per avermi fatto scoprire questo bel disco [happy] molto ben fatto di chiara impronta bleus rock e country rock (la canzoni che più mi piacciono) con un accenno di Rock 'n' Roll ("Teenage Nervous Breakdown" la canzone che mi piace meno).

Quelle che più mi piacciono:
1. Trouble, calda, intensa e coinvolgente. :)
2. Willin', come spora (le due mie preferite)

Per quanto riguarda la vena più blues:
1. Texas Rose Cafe
2. Cat Fever
3. Apolitical Blues

Una nota particolare per "Got No Shadow" dove ho sentito alcune sonorità dei Supertramp (da me molto amati), probabilmente per via del piano elettrico (anzi forse avrei dovuto dire "brano da dove probabilmente i Supertramp anno attinto")!

Nel complesso un album promosso a pieni voti :D

PS: canzoni ascoltate 3-4 volte e già mi hanno coinvolto molto!
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Ascolto mensile- Little Feat - Sailin' Shoes

Messaggio da rim67 » 20/10/2013, 14:12

Mick Channon ha scritto:..... che preferisco i Little Feat un po più "countryeggianti" e acustici ;)
:lol: :lol: :lol: alla fine molto simile il mio giudizio a quello di Mick: migliori le tracce blue e country blues che quelle tendenti al Rock 'n' Roll :lol: :lol: :lol:
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Rispondi