Pagina 1 di 1

Keith Emerson vs Modest Mussorgskij

Inviato: 21/04/2011, 12:33
da Harold Barrel
In questo topic mi piacerebbe provare a fare un confronto fra il classico "Quadri di un'esposizione" del compositore russo Mussorgskij e la rivisitazione prog-rock degli Emerson, Lake and Palmer.
L'argomento potrebbe essere interessante.
Avete qualche opinione in merito? Sfogatevi! [smile]

Re: Keith Emerson vs Modest Mussorgskij

Inviato: 22/04/2011, 14:48
da Ago
Sono sincero: la versione per piano, ossia l' originale, non mi piace poi così tanto.
Tutti quegli accordi lunghi e quella voglia di "riempire" (accordi enormi, bassi, e a volte anche melodie, sempre su ottave, spesso fff) a mio parere "stanno stretti" sul pianoforte.
Basti sentire The Great Gate Of Kiev

Rimane, invece, molto, ma molto meglio nella versione riarrangiata per orchestra di Ravel. Così sì che si capisce che è un capolavoro!
Lo stesso brano:


Secondo me rimarrebbe molto bene anche su organo (a canne...), come faceva, quando poteva, Keith nella prima Promenade.

La versione di ELP suona molto attuale, a volte sembra impossibile pensare che sia un riarrangiamento di un brano classico; e ha tutta la magia del rock progressivo di ELP [hearts]
Fraseggi di Hammond e Moog da urlo, rullate, riff di Fender Jazz con quel plettro che dà un suono fantastico... [slurp]

Re: Keith Emerson vs Modest Mussorgskij

Inviato: 22/04/2011, 15:44
da Watcher
Ah, perché, non è di Emerson?! [chin] :mrgreen:

A parte gli scherzi, giuro che non ho mai sentito l’originale. Comunque, per le mie orecchie rockettare penso di preferire la versione ELP.
Ho ascoltato i brani dai link e posso dire di essere perfettamente d'accordo con Ago, preferisco anch'io la versione per orchestra.

Re: Keith Emerson vs Modest Mussorgskij

Inviato: 28/05/2014, 12:25
da elio77
mi piaciono entrambe le versioni allo stesso modo anche se poi alla fine ascolto sempre più quella degli e.l e p,la trovo più varia