Mozart requiem

Bach, Mozart, Beethoven, e moltissimi altri artisti hanno reso il mondo diverso con la loro musica. Possiamo discuterne qui.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi

Topic author
elio77
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 619
Iscritto il: 09/05/2014, 15:37

Mozart requiem

Messaggio da elio77 » 22/05/2015, 16:23

Mozart l'ho sempre identificato con musica generalmente allegra, adatta per una domenica mattina primaverile, ma è da un po che di tanto intanto ascolto il suo Requiem dopo averlo scoperto pochi mesi fa. Il mio parere da non addetto ai lavori è innanzitutto che è meraviglioso e mi pare si discosti dalla tipica atmosfera mozartiana per strizzare l'occhio al romanticismo. OK che è un Requiem ma è tutt'altro che un ascolto allegro [smile] tipico di Mozart. È ad ogni modo, per chi non lo conoscesse, consigliatissimo, tocca altissime punte di lirismo e suggestione. E bravo Amadeus!

Avatar utente

2Old2Rock2Young2Die
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1392
Iscritto il: 20/09/2013, 16:15

Re: Mozart requiem

Messaggio da 2Old2Rock2Young2Die » 25/05/2015, 8:50

Totalmente falsa, ma fantastica lo stesso questa scena da Amadeus (1984) con Mozart che detta il requiem a Salieri

Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
"But don't you think that I know that walking on the water, Won't make me a miracle man?"

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3845
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Mozart requiem

Messaggio da reallytongues » 28/05/2015, 7:23

non lo ricordo se non per il tema iniziale che mette sempre i brividi
mi devo riapplicare alla classica questa estate...
comunque si è uno di quei pezzi che non può non colpire per la sua drammaticità
nel continente nero paraponzi ponzi bo


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Mozart requiem

Messaggio da roberto63 » 28/05/2015, 17:07

È una pagina che conosco molto sommariamente. Colpisce per la sua profonda sensibilità.

http://www.flaminioonline.it/Guide/Moza ... quiem.html
Ultima modifica di roberto63 il 09/09/2015, 9:53, modificato 1 volta in totale.
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2318
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Mozart requiem

Messaggio da Harold Barrel » 08/06/2015, 12:43

Capolavoro di una profondità incredibile, continua a colpirmi ad ogni ascolto. Proprio in quest'ultimo mese mi ero ripromesso di approfondirne anche gli aspetti compositivi e storici e con piacere noto che Elio mi ha preceduto nell'aprire una discussione dedicata. Il mistero che avvolge alcune parti dell'opera lo rende ancora più affascinante.
È vero, si tratta di un Mozart che crea atmosfere totalmente diverse dal solito, qui si parla di morte. Forse è per questo che il suo Requiem mi colpisce particolarmente. Forte l'influenza di Haendel.
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Scardy in Exile
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 529
Iscritto il: 23/03/2015, 11:38

Re: Mozart requiem

Messaggio da Scardy in Exile » 15/08/2015, 15:31

L'ho ascoltato proprio poco fa, che coincidenza! Pezzo angosciante, disperato. :o

Adesso mi sto rasserenando un po' con le 4 stagioni di Vivaldi...oggi va così, è un Ferragosto di classica. :)

Rispondi