Pat Metheny

Una sezione dedicata a tutti gli appassionati del Jazz, nato nei primissimi anni del '900 negli Stati Uniti ma che influenza tutt'ora i più grandi musicisti.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Musical Box_93
Giovane Rocker
Giovane Rocker
Messaggi: 328
Iscritto il: 07/02/2011, 21:10
Località: Teramo

Pat Metheny

Messaggio da Musical Box_93 » 11/01/2012, 22:15

Non sapevo dove postarlo così l'ho messo quì anche se centra poco con il classic rock [smile] .Volevo semplicemente chiedervi quali album e brani preferite.La maggior parte dei suoi pezzi sono jazz ma io in alcune intravedo del progressive(The way up),può darsi che sto fuori di testa,ma a me pare così :mrgreen: .Voi che ne pensate?
You've got to be crazy

Avatar utente

Progknight94
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1199
Iscritto il: 21/05/2011, 19:09
Località: Cartelfranco Veneto (tv)

Re: Pat Metheny

Messaggio da Progknight94 » 12/01/2012, 15:21

Non ho mai ascoltato Pat, e me ne hanno parlato tutti bene... rinnovo la domanda [smile]
(forse andrebbe spostato in jazz..)

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Pat Metheny

Messaggio da Watcher » 12/01/2012, 16:32

Spostato in jazz, genere più adatto.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Pat Metheny

Messaggio da Watcher » 12/01/2012, 19:59

Un maestro che deve comunque, a mio parere, tutto la sua fortuna al suo collaboratore/pianista Lyle Mays.
Il Pat Metheny Group ha prodotto ottimi album ma mai veri e propri capolavori, l’unica eccezione forse Imaginary Day del 1997. Si è spesso ripetuto (Still Life Talking e Letter From Home sono praticamente uguali) quasi una forma di autocompiacimento.
Personalmente preferiscoi primi lavori quali American Garage e Offramp, oppure alcuni duetti dei quali ricordo il bellissimo I Can See Your House from Here con John Scofield.
Per chi dovesse iniziare insisto con imaginary day dalle sonorità quasi prog. (ho detto quasi, eh! [smile] )
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Hairless Heart
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 8098
Iscritto il: 18/12/2010, 15:12
Località: Veneto

Re: Pat Metheny

Messaggio da Hairless Heart » 12/01/2012, 22:27

Still Life Talking e Letter From Home
Gli unici che conosco. Uno dei due (ma non ricordo quale) contiene anche la sua famosa canzone, quella "ferroviaria". Il nostro Watcher ci dirà senz'altro il titolo. [smile]
La canzone più bella? This is not America, con David Bowie, ovvio! [smile] [smile]
Siamo figli delle stelle
pronipoti di sua maestà Den Harrow

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Pat Metheny

Messaggio da Watcher » 13/01/2012, 14:54

La canzone ferroviaria è Last Train Home e appartiene all'album Still Life Talking. Con questo brano hanno fatto non so quante sigle televisive. Ma non sono queste le cose migliori di Metheny: è un po' come identificare i Beatles come quelli di Yellow Submarine.

Questo qui sotto è un esempio del Pat Metheny rock, quasi prog, e jazz esclusivamente nelle scale dell'assolo.
(Da notare una delle rarissime volte, penso unica, di Lyle Mays alla chitarra)

Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Old Tessa
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 60
Iscritto il: 12/03/2012, 15:29

Re: Pat Metheny

Messaggio da Old Tessa » 08/04/2012, 19:11

*Si intromette dopo un bel po'*
Quindi, quali album mi consigliate? Io conosco e ho solo Imaginary Day.
[bye]
"I don't belong here" said Old Tessa out loud.
Still alone in o-hell-o
- see the deadly nightshade grow.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Pat Metheny

Messaggio da Watcher » 09/04/2012, 18:10

Se Imaginary Day ti piace prova con Still Life Talking. Molto bello anche As Falls Wichita So Falls Wichita Falls, sempre con Lyle Mays.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Old Tessa
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 60
Iscritto il: 12/03/2012, 15:29

Re: Pat Metheny

Messaggio da Old Tessa » 09/04/2012, 19:24

Grazie Watcher :D
"I don't belong here" said Old Tessa out loud.
Still alone in o-hell-o
- see the deadly nightshade grow.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Pat Metheny

Messaggio da aorlansky60 » 24/10/2019, 12:39

"Volevo semplicemente chiedervi quali album e brani preferite."

Ho conosciuto Path Metheny tramite il disco da lui pubblicato nell'85 "FIRST CIRCLE" che mi sento di consigliare senza riserve; a questo disco arrivai perchè al tempo MTV (che guardavo spesso) trasmetteva il brano "Jolanda you learn" che trovai irresistibile fin dal primo ascolto (in particolare per la linea conduttrice della sua synth-guitar adottata per l'occasione); da quel momento e da quel primo disco ho praticamente comprato tutti i suoi albums.

Oltre a quello già citato, I miei preferiti sono :

- il primo album omonimo del gruppo "PATH METHENY BAND" (1978), già notevolissimo, come notevolissimo era l'organico che comprendeva : Pat Metheny - Lyle Mays - Mark Egan -Danny Gottlieb, uno più virtuoso dell'altro;

- "American garage" (come gruppo)

- "OFFRAMP" (come gruppo) credo il mio preferito in assoluto

- " As Falls Wichita, So Falls Wichita Falls" (a nome solo suo e Lyle Mays)

- " I Can See Your House from Here " (a nome solo suo e JOHN SCOFFIELD)

- "WE LIVE HERE" (come gruppo)

- "Beyond the Missouri Sky" (a nome solo suo e Chalie HADEN)

- "Imaginary Day" (come gruppo)

dagli anni 2000 ho smesso di seguirlo con l'assiduità -a parte alcune eccezioni- che avevo prima.
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Rispondi